Wikipedia:Vaglio/Pink Floyd/3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pink Floyd (biografie · musica)[modifica wikitesto]

Provo a riavviare il vaglio della voce dopo che ho interrotto il precedente per problemi di RL, quando ci si stava comunque lavorando. L'avevo segnalato, tra gli altri, al buon [@ Amarvudol], che però è inattivo da oltre un mese (spero per lui impegnato in attività più piacevoli), proverò comunque a completare le attività che erano già state tracciate. Sperando in una adeguata partecipazione... --Er Cicero 20:24, 4 mag 2020 (CEST)

Revisori[modifica wikitesto]

  • --Er Cicero 20:24, 4 mag 2020 (CEST)
  • Étienne 12:31, 5 mag 2020 (CEST)
  • --Borgil el andaluz 23:58, 5 mag 2020 (CEST)

Suggerimenti[modifica wikitesto]

  • Visto che sto ripartendo da dove avevamo abbandonato, riporto qui un interessante intervento di Amarvudol che mette in luce la (forse) maggior carenza della voce, alcune lacune sugli "inizi" dei Floyd. Mi pare che si possa ripartire da lì.
"A parte evidenti, ma assolutamente risolvibili, problemi "tecnici" (note, fonti, tempi verbali, ecc.), leggendo la voce mi accorgo che è un po' incompleta. In particolare all'inizio. Manca secondo me tutta una parte dove si descrivano le origini del gruppo, perché senza quello secondo me non si capisce un tubo del perché i PF sono poi diventati quello che conosciamo. In estrema sintesi: 1) le origini borghesi dei componenti; 2) il fatto che tutti più o meno provenissero da scuole d'arte; 3) Cambridge; 4) Il periodo in cui iniziarono a suonare, in piena "swingin' London"; 5) gli inizi al Marquee Club; 6) L'LSD. C'è tutto nel libro di Mason, ma vedo che è anche ben spiegato nel libro di Nicholas Schaffner, che è già usato nella voce, ed è disponibile in italiano con tanto di anteprima su Google Books. Se avete voglia di leggere i primi due capitoli, si capisce che c'è molto da "prelevare" per la voce" by Amarvudol.
Aggiungo che ritengo opportuno apportare qualche modifica al testo del "dubbio qualità", o perché problematiche già risolte da mesi (come il richiamo al "non chiaro") o perché, come già detto nel precedente vaglio, non va data rilevanza a uno strumento come il "monitoraggio" che di fatto non funziona. Le tolgo non tanto in funzione di questo vaglio, quanto perché in questo modo la pagina veicola agli utenti un messaggio non veritiero, e non mi pare vada bene. --Er Cicero 21:44, 4 mag 2020 (CEST)
Condivido la proposta di emendare il testo del {{Dubbio qualità}}. Grazie! -- Étienne 12:31, 5 mag 2020 (CEST)
  • In questi giorni mi leggo tutta la voce, facendo caso anche alle mancanze segnalate da El Cicero, e poi vedo di dare qualche suggerimento anch'io. --Borgil el andaluz 13:24, 6 mag 2020 (CEST)
  • La voce è infarcita di considerazioni personali e molti luoghi comuni, tipica del fan con le sue convinzioni sull'opera del suo gruppo preferito. -Idraulico (msg) 00:45, 7 mag 2020 (CEST)
  • Segnalo che ho iniziato a buttare giù, prendendo spunto dai testi di Mason e di Rizzi, un breve paragrafo ove sono riassunti gli inizi della band. Al momento non mi sto curando delle note, vorrei prima consolidare un po' i contenuti e poi sistemare gli altri aspetti (note, wlink, tempi verbali...). Sentitevi ovviamente liberi di effettuare le modifiche che ritenete opportune. --Er Cicero 21:00, 7 mag 2020 (CEST)
  • Segnalo anche un dubbio riguardante Bob Klose. Sul Rizzi certamente (e mi pare pure sul Mason, ma domattina ricontrollo), Bob Klose compare nella formazione dei Tea Set, ma non dei Sigma 6. Sulle varie wiki (sarà un copia copia?) risulta aver fatto parte sia dei Sigma 6 che delle varie formazioni che si sono susseguite fino ai Tea Set. La nostra voce sui Sigma 6 segnala appunto una tale incongruenza tra l'incipit e il paragrafo "Formazione". Qualcuno ha qualche info in proposito? Pingo anche [@ Dennis_Radaelli], magari lui sa svelarci l'arcano. --Er Cicero 21:16, 7 mag 2020 (CEST)
    Bisognerebbe trovare fonti "datate" ("dell'epoca" mi sembrava troppo eccessivo) per verificare la questione Sigma 6. Purtroppo credo di non essere sufficientemente d'aiuto al riguardo... --Dennis Radaelli 21:21, 7 mag 2020 (CEST)
    Credo di aver trovato una fonte che dà una risposta abbastanza chiara: sul libro Le storie dietro le canzoni dei Pink Floyd, curato dai Lunatics e che personalmente considero decisamente attendibile, viene riportata la formazione dei Sigma 6: Roger Waters, Nick Mason, Clive Metcalf, Keith Noble e Sheilagh Noble. Klose non c'è. Poche pagine dopo si dice che Klose entrò nel gruppo dopo l'estate 1964, più o meno quando il gruppo prese il nome di Tea Set, pur continuando a volte a utilizzare il nome precedente di Spectrum Five (in quel periodo cambiavano nome abbastanza spesso). --Borgil el andaluz 02:03, 9 mag 2020 (CEST)
  • Non ho ancora finito di leggere la voce, sono arrivato solo al capitolo La svolta progressive, ossia fino al 1972, ma comincio a fare qualche considerazione. Ho proceduto così: ho letto attentamente la voce, andando a verificare la fonte solo quando mi pareva che la voce dicesse cose opinabili o un po' strane. Mi sono quindi appuntato alcune modifiche che si potrebbero fare, ma di quelle parlerò più avanti, per adesso faccio solo qualche considerazione generale.
  1. Sono in generale d'accordo con le considerazioni di Amarvudol. Non ho ancora letto il testo di Er Cicero, ma ci andrò.
  2. La voce purtroppo fa un uso alquanto "allegro" delle fonti, nel senso che capita abbastanza spesso che la fonte dica una cosa un po' diversa da quella riportata in voce, o che addirittura la fonte non dica nulla riguardo a quanto riportato in voce. Se vogliamo che la voce resti in vetrina (non so se sia questo uno dei nostri obiettivi) temo che le fonti vadano tutte verificate. E anche aggiornate, poiché molte di esse non sono poi così autorevoli: parecchie sono siti internet ormai spariti, con discreto ricorso all'Internet Archive.
  3. Nell'incipit ho letto una cosa che mi ha fatto saltare sulla sedia: si afferma che dopo l'uscita di Barrett dal gruppo, esso non subì sostanziali modifiche fino al 1985, a parte un periodo in cui Wright figurava come turnista. È una vera assurdità, per non dire di peggio: è infatti noto che il tastierista Richard Wright venne estromesso dal gruppo più o meno in concomitanza con l'uscita di The Wall (1979). Andò comunque in tournee come strumentista stipendiato (1980/81) ma era in realtà già fuori. Dopo la tournee non collaborò più col gruppo fino al 1987, quando suonò nell'album A momentary lapse of reason ma solo come turnista. Solo in seguito venne reintegrato a pieno titolo. Sarà che sono un ammiratore di Wright, ma questa mi è parsa davvero grossa.
Bene, per il momento questo è tutto, almeno per il punto a cui sono arrivato. --Borgil el andaluz 02:30, 9 mag 2020 (CEST)

Symbol dot dot dot violet.svg Commento: Brevi notazioni:

  1. Confermo che anche il testo di Mason riporta la stessa formazione dei Sigma 6 del Rizzi, con la presenza sporadica, ma a tutti gli effetti faceva parte della formazione, di Sheila (quindi siamo allineati per quanto riguarda Klose, ma attenzione [@ Borgil]: rispetto alla formazione che riporti tu c'è anche Wright). È una tua dimenticanza o non compare proprio nella fonte Lunatics?
  2. Clive Metcalf o Clive Metcalfe? Nelle varie fonti lo trovo indifferentemente nell'una e nell'altra versione.
  3. Concordo sulla necessità di verificare le fonti. Diciamo che sono un po' sorpreso dal fatto che il testo della voce dica poi cose non in linea con la fonte; perlomeno, quando una decina d'anni fa con ^musaz ci occupammo della voce posso affermare che il lavoro fatto fu piuttosto scrupoloso e mi fido molto dell'accuratezza messa in campo da ^musaz. È ovviamente possibile che varie aggiunte successive siano state operate "in allegria", ma confido che buona parte del testo rispecchi ancora il contenuto delle fonti.
  4. Ho intenzione di sostituire il testo di Mason del 2005 impiegato nella voce con quello che ho tra i miei ebook del 2018. Oltretutto non sono indicate le pagine, con evidenti problemi di verificabilità: io nelle note, come discusso tempo fa per gli EPUB al coordinamento Bibliografia e Fonti, farò riferimento ai Capitoli. Anche il testo di Miles può essere emendato, visto che è richiamato solo in una nota, e quello in parte visibile su Gbooks è anche più recente (2011 vs 2006). --Er Cicero 09:50, 9 mag 2020 (CEST)
  • Se alcune note sono "state messe in allegria" dopo la precedente verifica, allora credo che andrebbero riviste tutte, magari integrando testi diversi, altrimenti il dubbio di fonti farlocche permarrebbe. -Idraulico (msg) 12:54, 9 mag 2020 (CEST)
Certamente. "Concordo sulla necessità di verificare le fonti" significa proprio quello. Non vorrei che scrivendo "confido che buona parte del testo rispecchi ancora il contenuto delle fonti" si sia inteso qualcosa di diverso. --Er Cicero 15:05, 9 mag 2020 (CEST)
Quello che ho capito io è che, a seguito di modifiche dubbie, si rende ora necessario verificare tutte le fonti e la corrispondenza di queste a quanto riportato nella voce stessa. -Idraulico (msg) 15:15, 9 mag 2020 (CEST)
  • Rispondo a Er Cicero:
  1. Effettivamente nei Sigma 6 c'era anche Wright. Il testo dei Lunatics prima dà la lista di membri che ho scritto io, poi appena un paio di righe sotto dice che c'era anche Wright, e io non me n'ero accorto.
  2. Per quanto riguarda Metcalf/Metcalfe, ho verificato su tre libri (Mason, Shaffner e Lunatics) e in tutti e tre è scritto Metcalf.
  3. Riguardo alle "fonti allegre", ne ho verificate solo alcune, ma in effetti in un certo numero ho trovato imprecisioni e lacune (poi magari ve le indicherò). Può darsi benissimo che siano modifiche fatte in seguito e che la maggior parte sia comunque corretta. Temo però che verificare sarà imprescindibile.
  4. Io il libro di Mason del 2018 ce l'ho, quindi posso darti aiuto con le pagine. --Borgil el andaluz 15:53, 9 mag 2020 (CEST)
Scusa [@ Borgil], ma il testo di Mason è quello in italiano o in inglese? --Er Cicero 19:48, 9 mag 2020 (CEST)
In italiano. --Borgil el andaluz 19:59, 9 mag 2020 (CEST)

Allora, avvalendomi dei testi di Mason e di Rizzi, nella mia sandbox sono arrivato a riscrivere la parte dei primi anni, fino alla pubblicazione del primo singolo. Certamente manca ancora qualcosa, integrabile sia dal testo corrente, che probabilmente prendendo spunto da quello di Schaffner. Quello che non ho trovato è l'accenno all'album di "piedmont blues" (strano, perché la nota fa riferimento al testo di Mason, ma su quello del 2018 sono certo che non c'è, presumo sia stato rimosso). D'altra parte, non essendo una info di particolare rilevanza, anche se la togliamo non mi pare un grosso problema.
Comunque, prima di stabilizzare la versione che poi andrà a sostituire il testo corrente, bisognerebbe decidere due cose:

  1. Uso dei tempi verbali. Nel precedente vaglio, c'era una certa tendenza a preferire l'uso del passato remoto anziché del presente storico che è utilizzato nella voce. Questa scelta venne fatta 10 anni fa e non c'è alcuna prescrizione nelle linee guida che ci dica di preferire l'uno all'altro (a parte un warning sull'attenzione da porre quando si usa il presente storico). Se non si fosse capito, ero io l'unico contrario. Comunque se confermate tutti questa scelta, occorrerà fare un lavoraccio di conversione (il che vale anche sul testo che sto preparando in sandbox, quindi datemi il vostro parere);
  2. Note. [@ Borgil], visto che disponi del testo di Mason in forma cartacea, tu dicevi che puoi modificare le note che posso mettere io, riferentisi ai Capitoli, con le pagine. Allora io aggiungo i riferimenti al Rizzi, per il resto provvedi tu, oppure preferisci che io metta comunque le note riferite ai capitoli e tu le rendi più specifiche? --Er Cicero 22:40, 11 mag 2020 (CEST)
[@ Er Cicero] Rispondo a Er Cicero:
  1. Per me non fa differenza, quindi appoggio il tuo presente storico, purché lo si usi coerentemente in tutta la voce.
  2. Se per te non è un problema, preferirei che tu scrivessi i capitoli, anche solo perché troverei l'info più facilmente (anche se credo che in caso contrario non sarebbe comunque un particolare problema). --Borgil el andaluz 23:31, 12 mag 2020 (CEST)
OK, allora sto mettendo delle note ripetute, tutte riferite allo stesso capitolo, in previsione che modificandole verranno in realtà diversificate sulla pagina/sulle pagine. --Er Cicero 12:06, 13 mag 2020 (CEST)

Symbol dot dot dot violet.svg Commento: : Sono dubbioso su come regolarci con la fonte di Schaffner. Mi spiego: guardando le note esistenti, sono tutte senza riferimento alla pagina, ad eccezione della 59, che non mi pare un problema sostituire, e della 77, che pure non mi pare insostituibile. Il testo di Schaffner non ce l'ho (abbiamo solo l'anteprima di Google) e se non ce l'ha nessun altro è ovvio che non è possibile verificare tutte le note (oltre una decina) al momento raggruppate sotto la nota 28. Ho però appurato che nella "versione vetrinata" le note di Schaffner c'erano già: io non ricordo se fosse ^musaz che disponeva del testo o, più probabilmente, Ylebru, che a sua volta aveva significativamente contribuito alla voce, ma sono assolutamente confidente che quelle note siano corrette. Premesso questo, faccio anche notare che l'Epub parzialmente disponibile nell'anteprima google è del 2017. Se, come probabile, potremo riferirci a questo testo per qualche nota, come ci regoliamo nella Bibliografia, citiamo due edizioni diverse del testo di Schaffner, quella già presente del 2010 e l'ebook del 2017? [@ Etienne], che ne pensi? --Er Cicero 13:12, 13 mag 2020 (CEST)

Beh, io il libro di Schaffner ce l'ho, però è l'edizione del 1993. --Borgil el andaluz 16:30, 13 mag 2020 (CEST)
[↓↑ fuori crono] [@ Er Cicero] Ti chiedo scusa per il ritardo, ma purtroppo in questi giorni non riesco a essere molto attivo. Secondo me, visti gli sviluppi, potremmo convenire di fare affidamento sull'edizione in possesso di Borgil. Quanto all'uso dei tempi verbali, premesso che stiamo entrando nel campo delle differenti (e ugualmente rispettabili) sensibilità personali, a mio sommesso parere sarebbe più opportuno avvalersi del passato remoto, che le convenzioni sulle biografie definiscono «il tempo principe di tutte le analisi di qualunque genere» in virtù della sua capacità di conferire alla trattazione il giusto distacco che si addice a un'enciclopedia. È vero che questa non è una voce biografica nel senso più stretto, però a mio avviso il concetto resta validissimo. Voi cosa ne pensate? Grazie mille! -- Étienne 23:06, 15 mag 2020 (CEST)
[↓↑ fuori crono] Riguardo al dubbio presente storico/passato remoto, io di solito uso il passato remoto, ma per me è la stessa cosa. --Borgil el andaluz 10:10, 17 mag 2020 (CEST)
  • Symbol dot dot dot violet.svg Commento: Faccio un appunto a margine. Ci sono approfondimenti e analisi dei contenuti degli album che forse sono superflui se non proprio "fuori tema" in un voce che dovrebbe raccontare la storia del gruppo. Ad esempio viene citato Orwell e la fattoria degli animali oppure il significato del muro e le singole canzoni modificate nel film the Wall rispetto a quelle dell'album. Inoltre, d'altro canto, non c'è nulla sull'allontananento di Wright per volere di Waters, cosa che mi sembra invece essere un fatto rilevante. Chi volesse degli approfondimenti sui contenuti dei singoli album li trova cmq nelle voci dedicate. -Idraulico (msg) 17:09, 13 mag 2020 (CEST)
Sto cercando di rivedere la voce "ordinatamente", dalle origini in avanti, tengo quindi presente l'osservazione quando sarà il momento di occuparsi dei vari album. Diciamo comunque che, se l'obiezione sostanzialmente vuole dire che la trattazione di un album non può essere più approfondita nella voce sul gruppo che nella voce sull'album concordo certamente, se invece consideri comunque "fuori tema" la recensione di un critico ai temi di un album come, ad es., il richiamo a Orwell, perché qui dobbiamo raccontare la storia del gruppo, tema che mi pare di ricordare di aver letto, sono meno d'accordo, perché anche questo fa parte della storia del gruppo. Tra l'altro mi hai fatto venire in mente un'osservazione (ma ora non la ritrovo) che qualcuno mi fece proprio sul fatto che la "narrazione" non contempla, in tutta la prima parte, dei sottoparagrafi relativi ai vari album man mano che venivano prodotti dalla band. Per capirsi, mi venne proposta una strutturazione della voce sulla falsariga di quella di en.wiki.
Sulla questione Waters/Wright non mi pare sia come dici, nella voce c'è riportato: Durante le fasi finali della registrazione del disco, Waters allontanò dal gruppo Wright, relegandolo al ruolo di semplice turnista,[86][87] a causa, a detta di Waters, dello scarso impegno[88] e della dipendenza dalla cocaina del tastierista.[11], ben documentato addirittura da 4 note (pure troppe) a corredo. --Er Cicero 19:03, 13 mag 2020 (CEST)
Sono andato a verificare il punto sull'allontanamento di Wright prima che ci arrivi El Cicero (era un punto che da tempo volevo chiarire soprattutto a me stesso), e ho visto questo:
  1. Le note 87 e 88 non sono fonti ma note al testo
  2. La nota 86 dice che Wright venne relegato su The Wall a semplice turnista: è un'informazione tutto sommato corretta perché Wright venne escluso dal gruppo verso la fine delle registrazioni. A essere precisi, nella prima stampa di The Wall in effetti il suo nome non apparve affatto, come nemmeno quello di Mason. Sembra incredibile ma andò così. La fonte è questa. Forse non si voleva che si sapesse che Wright era stato "fatto fuori" e si decise di citare solo Waters e Gilmour che essendo gli autori delle canzoni non potevano non apparire (ma è solo una mia supposizione, che quindi ha valore pari a zero).
  3. La nota 11 dice solo che "Wright venne allontanato" e basta, e la parola "cocaina" non appare affatto. Temo sia un altro esempio di fonte imprecisa. --Borgil el andaluz 00:19, 14 mag 2020 (CEST)

OK, bene così, teniamone conto quando facciamo le pulci a questa parte. Comunque vorrei cercare di seguire un filo logico, diciamo cronologico, nella revisione, l'approccio a macchia di leopardo lo trovo dispersivo, perché ti costringe a saltabeccare di qua e di là nelle fonti, rischiando l'effetto "molto fumo e poco arrosto". Si potrebbero anche riepilogare sinteticamente i punti in sospeso in una tabellina in modo da non perderne traccia. Tanto si è capito che andrà riletto tutto da capo, no? :-) --Er Cicero 00:30, 14 mag 2020 (CEST)

Hai perfettamente ragione. Io comunque i miei dubbi li sto raccogliendo su una mia sottopagina utente (che non vi ho ancora indicato proprio per non fare troppo casino). Ora ci aggiungo anche questa. :-) --Borgil el andaluz 00:34, 14 mag 2020 (CEST)
Mi è venuta in mente una cosa: non so se può essere utile, ma nei riferimenti al testo di Mason potrei aggiungere la location. Non è molto, però può dare un'idea della posizione in cui si trova il testo che ho usato per una nota. Fammi sapere. --Er Cicero 21:15, 14 mag 2020 (CEST)
Appena comincio il lavoro (direi stasera o domani) vedo se ne ho bisogno o no. A dir la verità non mi è chiaro cosa sia la location, ma se trovo facilmente i riferimenti non ce ne sarà comunque bisogno. --Borgil el andaluz 22:06, 14 mag 2020 (CEST)
Molto banalmente, diciamo che per un Ebook è una sorta di equivalente delle pagine. Tramite un lettore gli puoi dire di andare ad es. alla location 715 e il testo ti viene prospettato a partire da quella posizione. Quindi la location ti da un'idea di dove si trova il testo che stai cercando rispetto ad altre location all'interno del capitolo. Ciao. --Er Cicero 09:05, 15 mag 2020 (CEST)

[ Rientro] Una domanda veloce veloce: il gruppo viene scritturato dalla EMI a inizio '67 e poco dopo, l'11 marzo, viene pubblicato Arnold Layne. Nella voce sul singolo è riportato che l'etichetta discografica fu la Columbia Records, mentre mi sarei aspettato fosse la EMI. La cosa ancor più strana è che la Columbia era americana, e il gruppo all'epoca era appena giunto alla notorietà in patria, come poteva essere la Columbia a produrre quel singolo? Qualche fonte che chiarisce la cosa? --Er Cicero 22:54, 15 mag 2020 (CEST)

Idraulico mi ha riportato un link da DiscoGS in cui è effettivamente riportata la Columbia come etichetta di Arnold Layne. Cercando un altro po', su rate your music ho trovato una "sorta" di biografia che potrebbe spiegare la cosa. Lì si parla della Columbia Graphophone Company, che è una compagnia fondata nel regno Unito nel 1917 come "propaggine" della Columbia Records americana, in seguito divenuta indipendente e poi unitasi alla Gramophone, dando vita alla EMI (ma il marchio non scomparve, rimanendo in vita fino, mi pare, al 1973). Quindi, se ho capito bene, quando si parla della Columbia come etichetta discografica per Arnold Layne e altri prodotti floydiani del periodo, s'intende la Columbia Graphophone Company, che al tempo era una controllata della EMI (il che mi spiegherebbe anche perché, sotto contratto EMI, i dischi che uscivano erano contrassegnati come "Columbia"). --Er Cicero 20:28, 16 mag 2020 (CEST)
Ho appena notato tra le immagini presenti nel capitolo 3 del libro di Mason un volantino del singolo di Arnold Layne ove assieme alla scritta "Columbia DB8156" è presente e ben visibile un logo della EMI. --Er Cicero 22:27, 16 mag 2020 (CEST)
Sherlock Holmes ti fa un baffo, ti fa. --Borgil el andaluz 10:10, 17 mag 2020 (CEST)
<OT>Elementare, Borgil, elementare.</OT> :-) --Er Cicero 12:44, 17 mag 2020 (CEST)

Allora, ho più o meno completato in sandbox la riscrittura della storia dei primissimi anni, fino a luglio '67, appena prima che venga pubblicato il primo album. Ho cercato di richiamare i concetti che aveva ricordato Amarvudol, ove di sfuggita, ove più in dettaglio, non il tema LSD che penso sia il caso di agganciare agli ultimi mesi di Syd nel gruppo. Mancherebbe, se ritenete sia il caso di aggiungerlo, l'accenno al documentario di Whitehead presente nella versione corrente della voce e/o altri aspetti più o meno rilevanti del periodo che potrei aver omesso. Quindi, modificate pure liberamente o obiettate quello che non vi convince. Dopo che abbiamo condiviso la nuova versione, sostituiamo la parte di testo e poi decidiamo come andare avanti. Io nel frattempo provo a creare un paio di stub, uno certamente Games for May e l'altro o la biografia di Strollman o la voce sul "Camberwell College". Ciao. --Er Cicero 13:00, 17 mag 2020 (CEST)

[↓↑ fuori crono] Il docufilm di Whitehead l'ho citato, collegato al concerto 14-hour technicolour dream. --Er Cicero 12:50, 22 mag 2020 (CEST)

Ora che il testo elaborato in sandbox è stato spostato nella voce, se non ci sono altre parti consistenti da rimpolpare com'era quella degli inizi penso che si possa anche lavorare direttamente nella voce. Per non perdersi tra i tanti suggerimenti o i punti sollevati ai quali non è stata data risposta (o almeno non mi pare) pensavo di integrare il vaglio con una tabellina riepilogativa, da collocare in fondo, che ci dà una fotografia immediata di quello che è stato fatto e di quello che manca. Continuiamo a commentare in questa sezione e lasciamo la tabellina in fondo, da integrare di volta in volta, così da non mischiare le due cose. Comincio ad abbozzare. Non so se la struttura della tabellina vi convince, nel caso modificate liberamente. --Er Cicero 00:17, 22 mag 2020 (CEST)

Al termine del paragrafo dove si parla di "The Piper at the gates of dawn" c'è la frase "Il gruppo sperimenta, sempre in questo periodo, i primi light show, coinvolgendo il pubblico con la proiezione di immagini, diapositive e l'impiego massiccio di un efficace impianto luci, che verrà nel tempo potenziato e perfezionato" che non mi convince affatto. In effetti il gruppo aveva iniziato tali sperimentazioni almeno due anni prima (anzi anche per questo erano stati notati da Jenner e King) e le avevano riproposte durante le loro esibizioni e nei concerti ai quali avevano partecipato, come ad es. il "14-hour Technicolour Dream" e il "Games for May". Quindi direi proprio di toglierla. E' invece opportuno aggiungere il riferimento ai tour promozionali dell'album, anche perché è durante questi che appare sempre più evidente lo stato di malessere di Syd, che porterà in breve al suo distacco dal gruppo. --Er Cicero 22:29, 22 mag 2020 (CEST)

Per i light show, oltre agli esempi da te citati, aggiungo le esibizioni all'UFO Club. Sono d'accordo su entrambe le tue proposte. --Borgil el andaluz 11:21, 23 mag 2020 (CEST)
  • Symbol dot dot dot violet.svg Commento: Riporto qui la mia pagina utente dove ho inserito molti miei dubbi sul contenuto della voce. Da quando ho cominciato a farla, parecchie cose sono già cambiate nella voce relativa al gruppo, ma la metto qui per vostra eventuale consultazione e per mio promemoria. Ho inserito qua e là parecchi "senza fonte" e considerazioni e dubbi personali su quanto c'è scritto in voce. La pagina è questa: Utente:Borgil/floyd. --Borgil el andaluz 12:03, 23 mag 2020 (CEST)

[@ Er Cicero] Sto inserendo i relativi numeri di pagina dei libri di Mason e Schaffner (nella voce, non nella sandbox, in base a quanto da te scritto), ma ho questo problema: all'inizio del paragrafo "Origini e formazione" si fa riferimento a un gruppo formato da Waters, Barrett e Gilmour, di cui parla il cap. 2 del libro di Schaffner. Ho scartabellato il capitolo in questione ma non riesco a trovare l'info, che oltretutto mi suona un po' strana, anche perché in quel capitolo Gilmour mi pare citato solo a proposito dei Jokers Wild, il suo precedente gruppo. Sicuro che l'affermazione sia corretta? E se sì, sapresti indicarmi più precisamente dove si trova? --Borgil el andaluz 01:36, 24 mag 2020 (CEST)

Sì. Tieni presente che io leggo l'edizione disponibile online, e che quindi potrebbero esserci piccole differenze tra quella versione e la tua. Comunque ovviamente si parla di un gruppo di amici, non di un gruppo musicale (ma non credo sia questo il tuo dubbio) e proprio nelle prime righe del secondo capitolo, intitolato "Embryo", vedrai scritto quello che ho riportato, e cioè che quelli che furono i 3 uomini guida del gruppo, e cita appunto Barrett, Waters e Gilmour, erano tutti originari di Cambridge. Fammi sapere se ti ritrovi e, nel caso, vediamo come risolvere. --Er Cicero 12:21, 24 mag 2020 (CEST)
Trovato, però non dice che i tre fossero un gruppo di amici, dice che erano tutti e tre nativi di Cambridge. --Borgil el andaluz 19:50, 24 mag 2020 (CEST)
Mi sono agganciato a una delle frasi iniziali che è nel libro di Mason, dove dice (forse a pag. 8?) che i Pink nascono da due gruppi di amici che si sono sovrapposti. Siccome la nota 28 è già riportata in fondo alla frase non l'ho ripetuta, ma se pensi che sia opportuno la possiamo riportare anche dopo "gruppi di amici che confluiscono nella formazione". --Er Cicero 20:33, 24 mag 2020 (CEST)
Effettivamente è come dici tu. No, non c'è bisogno di ripetere la fonte. --Borgil el andaluz 18:32, 25 mag 2020 (CEST)

Adesso che ho finito il "grosso" della revisione della prima parte (diciamo "era Barrett") vorrei lasciare alcuni commenti per spiegare (e magari condividere o discutere) i miei ultimi edit su quella parte di testo.

  1. Nella voce c'era la frase: L'ultimo brano di Syd Barrett composto per i Pink Floyd compare nell'album A Saucerful of Secrets, con il titolo Jugband Blues. Ora, scritta così, non va molto bene. Jugband blues fu certamente eseguita durante il Games for May, quindi era già stata composta prima di quel concerto, a maggio 1967, e altri seguirono prima dell'addio di Barrett. E' probabile (mia supposizione, naturalmente) che chi a suo tempo ha aggiunto la riga volesse dire che Jugband blues fosse l'ultimo brano composto da Barrett apparso negli LP, ma è ben diverso da come è stato scritto. Per questo ho deciso di rimuovere la frase infelice;
  2. Allo stesso tempo, però, questa cosa mi ha fatto riflettere sul fatto che nella voce non erano elencati altri brani composti sempre da Barrett nei suoi ultimi mesi nel gruppo e che erano stati pubblicati su singoli con poco riscontro commerciale, ma brani che testimoniano che l'estro creativo di Syd non si fosse proprio spento come invece si era spenta la sua presenza sul palco. Ho ritenuto quindi di elencare anche loro e non solo jugband blues.
  3. Riguardo tutti i dubbi raccolti nella sandbox di Borgil, confermo, come già scritto altrove, che al momento tralascio di lavorare sull'incipit, mentre mi pare che tutti i dubbi che avevi inserito per i primi due paragrafi siano stati eliminati con la nuova versione. Se non c'è altro da aggiungere (ad es. qualche ulteriore considerazione sull'LSD) considero conclusa questa parte di revisione. Fatemi sapere. --Er Cicero 09:14, 25 mag 2020 (CEST)
Rileggendo, mi sa che ho rimosso una nota di troppo; nella versione precedente, c'era scritto: A lungo andare il gruppo smette di contare su di lui: l'ultimo concerto al quale prende parte si tiene il 20 gennaio 1968 a Hastings: viene escluso dal gruppo poco dopo., con nota Povey, Russell, p. 44. Pochi dubbi sull'esclusione, descritta un po' ovunque, ma che quello di Hastings sia l'ultimo concerto al quale Syd prende parte non lo trovo nelle mie fonti, quindi penso di dover ripristinare. --Er Cicero 10:12, 25 mag 2020 (CEST)
✔ Fatto --Er Cicero 23:58, 26 mag 2020 (CEST)
Un altro dubbio: nella voce non c'è alcuna immagine di Barrett (solo della chitarra), inseriamo il suo ritratto digitale nel paragrafo "L'era di Barrett (1965-1968)"? --Er Cicero 10:12, 25 mag 2020 (CEST)
Direi proprio di sì, tra l'altro è l'unica immagine di Barrett utilizzabile, visto che le altre sono tutte in fair use. --Borgil el andaluz 18:32, 25 mag 2020 (CEST)

Scusa, [@ Borgil], mi permetto di spostare qui parte del tuo ultimo intervento nella "to-do list", dove, in merito alla sostituzione del presente storico col passato remoto, suggerisci riproponendoci però nel frattempo di mettere al passato remoto eventuali aggiunte, perché IMHO questa cosa merita un appendice di discussione (e ripeto, continuo a disinteressarmi, in questa fase, dell'incipit). Avevo notato proprio in un edit di [@ Dennis_Radaelli] di un paio di giorni fa l'uso del passato remoto, e mi ero chiesto se fosse o meno una scelta giusta. Voglio dire, oggi la voce usa massicciamente il presente, inserendo delle modifiche ove usiamo il remoto in luogo del presente introduciamo delle "disomogeneità temporali" che tali resteranno fino alla revisione finale (e non è affatto detto che il vaglio finirà in tempi brevi, anzi...). Quindi, detto che non esiste la soluzione ottimale, occorre stabilire come sia meglio procedere. Le tre soluzioni che intravedo, sono:

  1. Operare come ha fatto Dennis, rivedendo tutta la congruenza temporale solo alla fine (la controindicazione l'ho già esposta sopra, non è necessario ripeterla);
  2. Dare priorità al cambio dei tempi verbali nel testo, conclusa la quale tutte le modifiche potranno essere applicate usando il passato remoto; l'ovvia controindicazione è che potremmo trovarci a fare molte modifiche inutili, in considerazione di successive e non minimali modifiche al testo. Tra l'altro concordo che sia una tipica attività di revisione finale;
  3. Continuare a apportare le modifiche usando il presente storico, convertendo tutto alla fine. In questo modo la coerenza temporale nella voce è assicurata, ma in tutte le modifiche apportate da ora in avanti si dovrà rimettere mano riportando i tempi al passato remoto.

Forse (ma ripeto forse) preferirei questa terza opzione, dato che la cosa si potrebbe far coincidere con la revisione finale, che andrà fatta in ogni caso. Comunque, visto che non è affatto scontato come sia meglio muoversi, ho preferito provare a condividere il modo di operare. Provo anche a pingare [@ Etienne] che mi pare un po' latitante, tanto so che non si arrabbia. :-) --Er Cicero 20:15, 25 mag 2020 (CEST)

In realtà, come dicevo altrove, a me vanno bene sia il passato remoto sia il presente storico, l'importante è che a vaglio ultimato venga usato con coerenza un solo tempo. Non avevo pensato alla problematica da te evidenziata: a questo punto anch'io propenderei per la terza opzione. --Borgil el andaluz 21:31, 25 mag 2020 (CEST)
[@ Er Cicero] Ciao e grazie per la notifica! Anch'io propendo per la terza soluzione. In questo periodo ho dovuto smaltire un po' di lavoro arretrato su altre voci, ma spero di riuscire a essere più attivo prossimamente. Buona serata! -- Étienne 22:55, 26 mag 2020 (CEST)
Ok, allore proseguiamo così. --Er Cicero 23:59, 26 mag 2020 (CEST)

Lo dico? Ebbene sì, lo dico, il paragrafo "Post-psichedelia e ricerca" mi piace davvero poco. Barrett è appena uscito, e Gilmour, Waters e Wright già "si dividono i compiti" (un po' precipitosa questa descrizione, no?). Si descrive quello di cui si occupano, ma non c'è mezza fonte a supporto, si accenna però all'organo Farfisa con una nota sulla storia della Farfisa che mi sfugge a che titolo sia presente in questa voce (tra l'altro, dal sito di Claudio Capponi, personaggio di cui ignoro totalmente la rilevanza). Pure problematica, ma per altri motivi, mi pare la nota successiva, la 67, della quale ricordo benissimo essersi occupato ^musaz, ma che mi pare non si appoggi a nessuna fonte. Mi sembra anche poco sviluppato il discorso su A Saucerful of secret, com'è assente qualsiasi accenno al nuovo tour negli Stati Uniti. Ho cercato di prefigurarmi come modificare il paragrafo, soprattutto penso si debba un minimo raccordare questo periodo in cui la band naviga un po' a vista, prima di riprendere il cammino, col precedente in cui la creatività di Barrett levava parecchie castagne dal fuoco (se posso dire). Ho buttato giù poche righe in sandbox (confesso che è piuttosto ostico farlo cercando sempre di attenersi a quello che si trova nelle fonti), ma per le due note 66 e 67 non so bene come fare. Ovvero, per me la 66 si può tranquillamente rimuovere, ma per la 67 al momento non so come regolarmi. Help! --Er Cicero 01:41, 27 mag 2020 (CEST)

Aggiornamento: ho parzialmente riscritto il paragrafo "Post-psichedelia e ricerca" rimuovendo il primo capoverso, ov'erano presenti delle considerazioni che IMHO sono premature in questa fase della storia del gruppo. Ho nascosto parte del testo perché voglio andare a rivedere cosa scrisse ^musaz (ammesso che scrisse qualcosa!) quando inserì la lunga nota descrittiva 67, poi vediamo com'è meglio regolarsi. --Er Cicero 13:20, 2 giu 2020 (CEST)
Sono d'accordo riguardo alle modifiche da te fatte finora al testo: quello precedente mi sapeva parecchio di ricerca originale. Per quanto riguarda le due note, la 66 è superflua, al limite potrebbe servire per la voce relativa al Farfisa; quanto alla 67, ammesso e non concesso che dica tutte cose verissime, mi pare che scenda a un livello di dettaglio davvero da super-appassionati. Va beh che questa è una voce in vetrina, ma credo che info come queste (ripeto: se sono tutte vere) interessino a un numero talmente esiguo di lettori che non valga la pena di cercare di verificarle e fontarle. In conclusione, per me la nota si può cancellare. Se proprio non si vuole buttarla via, la si può trascrivere in pagina talk. --Borgil el andaluz 15:29, 2 giu 2020 (CEST) A occhio e croce, credo che non ci sia bisogno di mettere sempre il ping quando scriviamo qui (se non in casi eccezionali), giusto?
D'accordo per la rimozione senza rimpianti della nota 66, per la 67 le tue considerazioni sugli aspetti MOLTO di nicchia sono giustissime, mi riservo, per completezza, di recuperare il vaglio del 2009 e rileggere i passi relativi, giusto per capire se si evidenzia qualche ragione per aver sviluppato il tema. Riguardo Ummagumma forse non c'è molto da aggiungere, magari qualche nota, però c'è un'affermazione certamente non corretta, dov'è scritto: "Sebbene la critica specializzata non lo accoglie positivamente" la cui fonte è un articolo di Rolling Stone del 26 ottobre del 1968. Nell'articolo non lo trovo scritto, ma c'è da chiedersi come avrebbe potuto Jim Miller nell'articolo uscito il 26 ottobre 1968 riportare il giudizio della critica su un album pubblicato l'anno dopo! (E comunque le recensioni mi sembrano sicuramente di generale apprezzamento, addirittura Ondarock lo inserisce tra le "pietre miliari"). L'ultima cosa riguardante il tuo dubbio sul perché siano citati i soli brani di Waters: in effetti non vedo motivi particolari, forse si voleva mettere in evidenza che fossero gli unici brani "tradizionali", mentre le altre sono tutte suite (credo strumentali, ma non sono convintissimo, stasera me lo metto in sottofondo) :-) E sempre Ondarock dice che i due pezzi "brillano di luce propria", mettendo in evidenza la crescita compositiva di Waters. Comunque non è quello che si capisce dal testo attuale, per cui o si inserisce una motivazione che regge, o sarei propenso a toglierli. --Er Cicero 20:50, 2 giu 2020 (CEST)
P.S.: la pagina è negli osservati, ovviamente il ping non è necessario.
Pur consigliandoti di riascoltarlo comunque, ti posso rispondere subito sui brani strumentali: "The Narrow Way part 3" di Gilmour è cantata, così come Grantchester Meadows. Quanto all'altro brano di Waters, "Several species…", è composto unicamente di rumori di animali, con la voce di Waters che parla recitando alla fine. Non mi risulta che sia considerato uno dei pezzi migliori del disco. Quanto all'accoglienza riservata a Ummagumma, credo che quella affermazione sul fatto che la critica non l'abbia accolto bene si riferisca al disco al momento dell'uscita, non anni o decenni dopo. In ogni caso, non ho alcuna fonte che dica come fosse stato accolto all'uscita (o se ce l'ho, non so di averla), per cui è solo una mia congettura. Per intanto, sto andando avanti (non velocissimo) col mio lavoro di infilare le pagine del libro nelle note della voce. --Borgil el andaluz 23:23, 2 giu 2020 (CEST)
In effetti i commenti non sono unanimi, né sull'album, né sui due brani di Waters. Quello che sembra condiviso è il giudizio (non entusiasta, per usare un eufemismo) che il gruppo dava dell'album e il fatto che l'album sia stato rivalutato dalla critica a molti anni di distanza. Soprattutto sul disco in studio Rizzi esprime ripetutamente un parere negativo sostenendo che le esibizioni singole dimostrano che la forza dei Floyd risiedeva sulla capacità di fare gruppo, più che sulle abilità dei singoli. Vedo di modificare in questo senso e tolgo l'accenno ai due brani di Waters. --Er Cicero 11:53, 3 giu 2020 (CEST)
Ho aggiunto qualche info e fonte ad Ummagumma disco live, che altrimenti mi pareva un po' troppo sacrificato. --Borgil el andaluz 12:48, 3 giu 2020 (CEST)
Ho finito la revisione di Ummagumma: mi manca una fonte (la data di pubblicazione negli States), guglando un po' ho trovato un testo del 2013, "Pink Floyd" di Lucio Mazzi, che all'inizio del Capitolo 4 riporta tutte insieme le info per le quali abbiamo 4 fonti diverse (più l'eventuale quinta al momento mancante). Se non vedete qualche problema (specifico: avevo temuto persino un copyviol, ma ho ricontrollato e la versione del 2009 era già così, mentre il libro è uscito nel 2013, forse è copyviol al contrario...) alleggerisco un po' e metto una sola nota riferita al Mazzi. --Er Cicero 16:22, 4 giu 2020 (CEST)
P.S.: in alternativa la data del 10 novembre è citata anche qui.
[↓↑ fuori crono] Il libro dei Lunatics conferma la data del 10 novembre, per cui l'ho messo in nota e ho tolto la citazione necessaria. C'è però un piccolo problema: in voce come data di pubblicazione in UK è scritto 25 ottobre, data confermata dal libro di Mason e anche da un altro mio libro ("La storia dietro ogni canzone dei Pink Floyd" di Cliff Jones), invece i Lunatics dicono 7 novembre. Teniamo buono il 25 ottobre, in quanto indicato dalla maggioranza? --Borgil el andaluz 19:09, 10 giu 2020 (CEST)
Anche Allmusic, Discogs e Debaser tra le fonti musicali, Repubblica e Il Sole 24 Ore tra i quotidiani e persino Google play confermano la data del 25 ottobre, quindi mi sento tranquillo. Si potrebbe anche scrivere una frase tipo: "secondo la maggior parte delle fonti l'album viene pubblicato il 25 ottobre, mentre Lunatics colloca la data al 7 novembre" (ho fatto qualcosa del genere alla nota 46, ma lì era proprio Mason a indicare una posizione diversa), però in questo caso non credo ne valga la pena. --Er Cicero 23:06, 11 giu 2020 (CEST)
P.S.: avviso che non sono molto attivo in questi giorni per vari impicci in RL (e sarà così ancora per qualche altro giorno). Spero che dalla settimana prossima riesco a tornare con una certa regolarità.

Ho sistemato, in parte, "Atom, Heart, Mother", aggiungendo un po' di fonti e correggendo un'affermazione errata. Vorrei citare il contributo di Alan Parsons, che in AHM lavora un po', diciamo, dietro le quinte e forse (ma dico forse) qualche parola in più sul contributo di Geesin, però stasera non sono "ispirato" e poi fino a domenica sarò in miniwikipausa. Di sicuro l'ultima frase (Tali risultati permettono al gruppo di intraprendere il primo tour in America) è sbagliata, sia perché non è certo il primo tour oltreoceano (è il terzo o forse il quarto!), sia perché il tour era già programmato da tempo, quindi non sono stati i risultati commerciali ad avergli dato avvio. Ciao. --Er Cicero 22:50, 5 giu 2020 (CEST)

Congratulazioni a entrambi per l'eccellente lavoro svolto! Finalmente nei prossimi giorni dovrei disporre di un po' più di tempo da dedicare al vaglio: se per voi va bene, mi offro volontario per portare a termine la conversione dei tempi verbali, a condizione che non interferisca con la procedura di revisione in corso. Fatemi sapere se e quando posso provvedere. Grazie mille! -- Étienne 21:58, 15 giu 2020 (CEST)
[@ Etienne], grazie anche a te per la disponibilità, ma per quello che ci siamo detti in precedenza al momento è prematuro occuparsi della conversione, prima dobbiamo concludere la revisione complessiva e solo al termine si possono operare le modifiche sui tempi verbali.

Ho un problemino con il cane Nobs, ditemi che ne pensate. Parlando del brano Seamus il testo accenna che lo stesso brano venne riproposto nel Live at Pompeii impiegando un altro cane, un levriero di nome Mademoiselle Nobs. Nel testo di Mason, al cap. 5, si parla del cane, ma non si specifica che sia un levriero. E se andate nella voce del Live at Pompeii trovate specificato addirittura che il levriero era russo, ma che si chiamava Nobs (forse era un levriero femmina?) Abbiamo una fonte che ci viene in soccorso? --Er Cicero 23:27, 16 giu 2020 (CEST)

Riporto parola per parola cosa dicono i Lunatics in proposito:

«Del brano esiste un'unica versione live, rivisitata, registrata a Parigi nel dicembre 1971 nel corso delle sedute francesi che sarebbero confluite nel film Pink Floyd Live at Pompeii di Adrian Maben. Sprovvisti dei contributi "canori" di Seamus, i Pink Floyd si affidarono all'ugola della dolcissima e splendida "Mademoiselle" Nobs, un levriero russo (che prese per l'occasione il nome del cane del regista) di proprietà di Madonna Bouglione […]»

(Lunatics, p. 164)

Insomma le notizie sono confermate. Quanto al nome del cane, non è chiaro ma credo che "Mademoiselle" fosse solo un titolo per dire che era una dolcissima femminuccia, e che il nome fosse Nobs. Il pezzo venne comunque rinominato Mademoiselle Nobs. Infine, non riesco a capire cosa diavolo voglia dire quella frase tra parentesi, ma forse possiamo sorvolare. --Borgil el andaluz 00:16, 17 giu 2020 (CEST)

Ok, bene così, a questo punto puoi sostituire la fonte di Mason con i Lunatics. Che il nome fosse Nobs ero già abbastanza convinto prima del tuo edit, così abbiamo la certezza. Magari, se puoi, potresti fontare anche il Live at Pompeii. --Er Cicero 23:36, 17 giu 2020 (CEST)
Ok, a breve lo faccio. --Borgil el andaluz 00:17, 18 giu 2020 (CEST)
✔ Fatto. --Borgil el andaluz 23:29, 25 giu 2020 (CEST)

Ho cambiato una frase dove si diceva che i Floyd non concessero a Kubrick l'utilizzo di AHM in Arancia meccanica per timore di una pubblicità negativa. Non ho trovato tale concetto in nessuna fonte attendibile, ad esclusione di un testo pubblicato nel 2019, questo, ma non l'ho preso in considerazione perché per come è riportata la frase sembra quasi copiata da WP. Il motivo sembrerebbe invece, riportato da più fonti, la pretesa di Kubrick di impiegare il brano spezzettandolo secondo il suo gusto nelle varie scene del film, ed è a questo utilizzo che i Floyd si opposero.
Altro piccolo problemino nel testo che parla di Obscured by Clouds, dove si parla di sperimentazioni nel campo dell'elettronica analogica. A parte che mi sembrerebbe il caso di corredare l'affermazione tramite una fonte, personalmente è un punto su cui sono un po' impreparato. Voglio precisare che il Rizzi parla anche diffusamente dell'album, quindi ho materiale per scrivere qualcosa, ma non saprei dire se è opportuno citare o meno l'elettronica analogica, e quindi mi sono fermato. Cosa ne dite? --Er Cicero 20:56, 19 giu 2020 (CEST)

P.S.: c'è anche un altro aspetto che andrebbe integrato. Tra AHM e Obscured.. è stato pubblicato un altro album, Relics, considerato un po' un album minore, ma che dal punto di vista commerciale ottenne un più che dignitoso 152-simo nella Billboard 200. Non so perché nella versione corrente non sia nominato, a parte tra le raccolte, ma almeno un accenno mi sembrerebbe doveroso.

Su AHM sono perfettamente d'accordo. Riguardo all'elettronica analogica proverò a vedere se qualcuna delle mie fonti ne parla. Quanto, infine, a Relics, effettivamente è considerata una pubblicazione minore, anche perché è una raccolta di brani già pubblicati, con un solo inedito. Un paio di righe le si possono mettere, anche perché raccolse su album alcuni pezzi fino ad allora pubblicati solo come singolo. --Borgil el andaluz 22:26, 19 giu 2020 (CEST)
Un altro paio di aspetti che ho dimenticato ieri sera: l'attuale nota 110 parla di problemi commerciali di Meddle attribuiti alla Capitol Records. Con non poche difficoltà credo di aver trovato dove se ne parla sulla fonte Mason, ma non sono molto convinto di com'è stato riportato il concetto. Mi spiego: nel Cap. 6, al capoverso che inizia con: "Durante il soggiorno a Marsiglia...", si parla di un'iniziativa commerciale della Capitol, la creazione dell'etichetta Harvest, che nei piani dello staff doveva potenziare le vendite dei Floyd, ma così non andò, ma ne parla come risultati complessivi sul mercato americano, non specificamente per Meddle. Oltretutto mi pare improprio parlare di questi problemi con riferimento a un album piazzatosi 70-simo negli States, boh! (sempre che non abbia capito male) per cui proverei a riformulare l'affermazione. Inoltre nell'ultimo capoverso dove si parla di Obscured..., sul Rizzi si parla del fatto che Free Four fosse gettonatissima in radio, ma né che abbia ingenerato aspettative per un nuovo album, né che la title track abbia costituito per un breve periodo il brano di apertura dei concerti dei Floyd. In particolare le aspettative per il nuovo album derivarono dai tanti concerti che precedettero l'uscita di Dark Side, durante i quali i vari brani vennero via via perfezionati, mentre l'altro concetto, cioè che la title track aprisse i concerti, non l'ho trovato da nessuna parte. Comunque, visto che non mi pare una info così rilevante, si può anche rimuovere dal testo. --Er Cicero 19:01, 20 giu 2020 (CEST)
  • Meddle: ho riletto il paragrafo da te segnalato ed effettivamente Meddle non viene neanche nominato. Oltretutto non mi pare nulla di così rilevante. Se vuoi puoi riformularlo ma per me si potrebbe anche togliere.
  • Free Four: i Lunatics (vera Bibbia floydiana) confermano che negli USA il pezzo ebbe molti passaggi radiofonici fino a entrare nella Top 50 delle radio FM e che esso fece da traino a Obscured e ingenerò aspettative verso Dark Side (p. 173).
  • Obscured by clouds: i Lunatics confermano anche quello. Il brano venne suonato per la prima volta a Marsiglia il 22 novembre 1972 e costituì il brano di apertura dei concerti fino a fine 1973 (pp. 169-170). Comunque vedi tu se inserire l'info o meno, effettivamente non è così importante. --Borgil el andaluz 11:49, 21 giu 2020 (CEST)
[↓↑ fuori crono] Ho tolto l'accenno alla Capitol e rimesso insieme un paio di frasi. Puoi sistemare il resto sulla base della fonte Lunatics? --Er Cicero 22:04, 21 giu 2020 (CEST)
[↓↑ fuori crono] ✔ Fatto.--Borgil el andaluz 23:29, 25 giu 2020 (CEST)

Symbol dot dot dot violet.svg Commento: una cosetta che non c'entra direttamente con la voce sui Pink. C'è qualche motivo che mi sfugge per cui la cronologia degli album è compilata come: Atom Heart Mother, Meddle, Relics e Obscured... anziché Atom Heart Mother, Relics, Meddle e Obscured...? Relics mi risulta pubblicato il 14 maggio e Meddle il 13 novembre. --Er Cicero 09:52, 21 giu 2020 (CEST)

Non credo proprio che ci sia qualche motivo, credo sia solo un errore. Tuttavia c'è un altro problemuccio: secondo i Lunatics Meddle su pubblicato il 30 ottobre in USA e il 5 novembre in UK. Mi domando se valga la pena inserire il giorno preciso di pubblicazione degli album, viste le frequenti discrepanze nelle fonti. --Borgil el andaluz 11:49, 21 giu 2020 (CEST)
Allora, forse ho capito. Forse (dico forse) le fonti fanno un po' di confusione, nel senso che magari in qualche caso si riferiscono all'uscita in UK, in altri alle date US (e questo potrebbe spiegare certe differenze). Su Meddle ad es. ti dò ragione perché ho effettivamente trovato date diverse, anche se di pochi giorni, su più fonti. Credo però che possiamo risolvere decidendo di affidarci ad una fonte unica, forse la più attendibile di tutte, e cioè proprio il sito ufficiale dei Floyd (come ho fatto a non pensarci prima?). Partendo dalla pagina della timeline a una scorsa rapida mi pare di poter dire che le varie date siano tutte riportate (e finora, faccio mea culpa, non avevo pensato a tener conto di questa differenza). D'altra parte mi sembra la scelta migliore che si possa fare, per certi album ci sono state decine (e anche più) di uscite ravvicinate, quindi riportare date prese a destra e sinistra su fonti diverse può facilmente portare a scelte ambigue e/o errate. Quindi l'info l'abbiamo, l'unico dubbio è se riportare sia la data di uscita in UK che in US o no (un po' analogamente al fatto che stiamo mettendo, anche se non sempre, le classifiche UK e US). --Er Cicero 19:33, 21 giu 2020 (CEST)
Condivido l'impostazione di Er Cicero. -- Étienne 12:16, 22 giu 2020 (CEST)
OK per seguire il sito ufficiale allora. Riguardo al mettere entrambe le date di uscita UK e USA, non saprei. Vedi tu se mettere entrambe le date vada bene o paia una pignoleria eccessiva. --Borgil el andaluz 12:09, 26 giu 2020 (CEST)

Symbol dot dot dot violet.svg Commento: C'è un problema con le note dei Lunatics che non puntano al corrispondente testo in Biblio, forse perché manca il cid. --Er Cicero 21:31, 21 giu 2020 (CEST)

✔ Fatto: dovrei aver sistemato. -- Étienne 12:16, 22 giu 2020 (CEST)

Segnalo che nella mia sandbox ho buttato giù una revisione del testo su Dark Side. Soprattutto non mi piaceva che iniziava direttamente dai risultati di vendita, dalle classifiche e non diceva praticamente nulla di com'era nato il disco. L'ho buttato giù in quattro e quattr'otto, quindi è sicuramente suscettibile di modifiche/migliorie. Dite se vi sembra meglio. --Er Cicero 23:02, 22 giu 2020 (CEST)

L'ho letto e mi sembra buono, ok a mettere questo. --Borgil el andaluz 18:44, 28 giu 2020 (CEST)

In questi giorni ho avuto pochissimo tempo di lavorare sulla voce, sono riuscito solo a riscrivere e implementare il testo di Wish You Were Here. Siccome anche nel fine settimana non credo di poterci lavorare, ho preferito pubblicare quello che avevo sviluppato nella mia sandbox anche se magari non è proprio completato come avrei voluto. Diciamo che c'è qualcosa da sistemare nelle note. Se possibile, bisognerebbe sostituire il testo di Miles della nota 146, ove non è indicata la pagina; in alternativa si può anche cambiare la frase e riportare quella presente nel testo di Mason, però mi pare meno adatta. Anche la frase "con grande plauso della critica" in realtà non la ritrovo sull'articolo di Allmusic, nota 137 (a meno di considerarla conseguenza delle 5 stellette attribuite all'album da Allmusic, ma dire che è forzato è il minimo). Infine ho eliminato il passaggio che parlava di Have a Sigar e Welcome to the Machine come brani che parlano di Barrett e del suo rapporto con l'esterno quando invece sono brani che sparano a zero sull'industria musicale che sfruttava e portava al massacro i musicisti. Al solito, sentitevi liberi di apportare tutte le modifiche che vi sembrano opportune/necessarie. --Er Cicero 23:39, 2 lug 2020 (CEST)

P.S.: Mi pare che è ancora rimasto fuori il discorso dell'elettronica analogica.

Pian pianino ho sostituito tutte le date di uscita degli album (forse anche di qualche singolo, ma non ci giurerei) riprendendo quelle presenti sul sito ufficiale dei Floyd (naturalmente mi riferisco alla revisione operata finora, cioè fino a Wish You Were Here). Sono riuscito a sostituire il testo di Miles (che a questo punto, non essendo richiamato altrove, ho anche rimosso dalla Biblio) con altro libro ov'era citata la stessa frase. Non ho ancora approfondito se la frase "con grande plauso della critica" sia giustificata da qualche fonte, per non scordarcene metto un cn nel testo. --Er Cicero 23:40, 10 lug 2020 (CEST)

Ho finito di rivedere "Il periodo classico". Un dubbio sulla nota 160: ho collegato la nota al testo di Schaffner del 1993, perché mi pare che Borgil usi quel testo. Corretto? --Er Cicero 23:31, 17 lug 2020 (CEST)
Corretto. In questi giorni sono poco presente, ma tornerò. --Borgil el andaluz 23:02, 19 lug 2020 (CEST)
Avrei terminato la revisione di "The Wall". Mi manca solo di ampliare un po' la descrizione del tour; [@ Borgil], siccome ho letto che hai in programma di lavorare in tal senso sulla voce del tour, pensavo di attendere la tua revisione prima di procedere col predetto ampliamento. --Er Cicero 19:18, 21 lug 2020 (CEST)
Problemino con la data di uscita al botteghino per The Wall. Nella voce è indicata la data del 6 agosto, basandosi sulla fonte "Numbers" che impiegò chi aveva curato il testo. Il Rizzi parla di luglio, nella voce sul film è indicato il 14 luglio, fontato dal testo di Mabbett The Music and the Mistery (ma non c'è l'indicazione della pagina) e stasera mi sono accorto che anche sul Mason (inizio del cap. 10) si parla di luglio, quindi direi di cambiare in questo senso. --Er Cicero 22:15, 21 lug 2020 (CEST)

Informo che da domani sarò in pausa fino a lunedì. --Er Cicero 23:06, 23 lug 2020 (CEST)

Ho praticamente concluso la revisione de "L'era di Waters" e da stasera sarò in wikipausa fino a fine agosto. Mi pare che il grosso del lavoro sia stato fatto, ci rivediamo a settembre, buone ferie. --Er Cicero 23:15, 30 lug 2020 (CEST)

Anch'io sono in wikipausa, non credo che farò molto fino all'ultima settimana di agosto. Buone ferie. --Borgil el andaluz 12:08, 8 ago 2020 (CEST)
Aggiornamento: improrogabili impegni in RL mi costringono a prorogare ulteriormente la mia wikipausa. Non potrò riprendere il vaglio prima di ottobre. Saluti. --Er Cicero 03:34, 16 set 2020 (CEST)
Ciao a tutti, vi informo che in queste settimane ho concluso e messo in ns0 la mia nuova versione della voce The Wall Tour. Avevo ancora del lavoro da fare nel fontare la voce che stiamo vagliando quindi prossimamente conto di rimettermi un po' su quello (senza stakanovismi perché il tempo è sempre poco, ma qualcosa dovrei fare). Nel frattempo vorrei sapere anche come siete messi voi. Siete in condizione di riprendere un po' il lavoro prossimamente? --Borgil el andaluz 14:11, 20 nov 2020 (CET)
Ciao, il periodo infernale è alle spalle, anche se non posso dire di poter ancora tornare a livelli di contribuzione che reputo soddisfacenti. Insomma, pian pianino dovrei ricominciare, ma non posso ancora promettere nulla, soprattutto a breve termine. --Er Cicero 11:50, 23 nov 2020 (CET)
  • La sezione Voci correlate andrebbe ridotta molto, ho già spostato i film nelle corrette sezioni e cancellato il libro già presente in Bibliografia, eliminerei anche le persone legate al gruppo o almeno le ridurrei. Ho anche ripristinato una mia modifica in precedenza annullata, che alleggeriva la pagina che ha già delle dimensioni al limite del consentito (vedi WP:DIM), senza influire sul risultato finale. Chiedo qui per ulteriori pareri.-- Met 71 20:11, 13 dic 2020 (CET)
[@ Dennis Radaelli] Ne discuto qua così che anche altri utenti possano dire la loro, non capisco il senso di aggiungere spazi inutili tra i caratteri come = o |. Tu scrivi che le fonti vanno mantenute,117252641 è vero, ma io non ho cancellato nessuna fonte. Quale sarebbe il problema?-- Met 71 21:50, 14 dic 2020 (CET)

Ciao a tutti, vi informo che mi sono rimesso un po' a lavorare sulla voce. In particolare devo mettere l'esatto numero di pagina a un gran numero di note. Conto di procedere nel lavoro in questi giorni. --Borgil el andaluz 13:20, 31 gen 2021 (CET)

Anch'io, piano piano, ho ricominciato a lavorare sulla voce. Subito una domanda: al termine del paragrafetto "L'abbandono di Waters" è posta la frase "Nel 1986 viene pubblicato un disco intitolato Music for Architectural Students contenente registrazioni dal vivo degli anni sessanta e settanta." Ora, quel poco che si trova in giro parla di una release non ufficiale, direi quasi un bootleg, del 1989 (e non del 1986), dall'importanza tutta opinabile. A mio parere quella frasetta si può rimuovere senza pensarci troppo. --Er Cicero 23:33, 1 feb 2021 (CET)
Sono d'accordo con te. --Borgil el andaluz 10:39, 2 feb 2021 (CET)
✔ Fatto --Er Cicero 23:00, 9 feb 2021 (CET)

Ho un paio di proposte di minore importanza:

  1. Le note sono nella maggior parte dei casi utilizzate per riportare le fonti, ma in alcuni casi sono chiarificazioni o approfondimenti del testo. Tuttavia, essendo centinaia, penso che al lettore riesca difficile accorgersi quando sono del primo tipo o del secondo. Suggerirei quindi di suddividere le note tra "note al testo" e "note bibliografiche", un po' come si fa in varie altre voci, per esempio questa. Che ne dite?
  2. Nella bibliografia, la suddivisione con titolo tra "libri in inglese", "libri in italiano" e "libri in altre lingue" mi pare un po' obsoleta. Non si potrebbe semplicemente mettere i vari template, p.es. (EN) o (FR) per i libri non in italiano? Mi sembra che ormai da tempo su wiki si faccia così. --Borgil el andaluz 13:15, 6 feb 2021 (CET)
Per me vanno bene ambedue le tue proposte. L'unica cosa è che non mi ricordo di aver visto in altre voci "Note al testo", invece ho quasi sempre trovato "Annotazioni". Tra l'altro dovrei vedere se c'è qualcosa previsto nella policy;
Ho invece un problemino che non so bene come affrontare. In A momentary Lapse of Reason c'è da aggiungere qualche considerazione sul fatto che sia stato seguito da un tour di grande successo (e materiale su cui lavorare ne ho), invece il capoverso dove si parla dei brani dell'album è privo di fonti. Nel materiale a mia disposizione solo il Rizzi ne parla, ma dovrei praticamente riscrivere tutto il capoverso, altro non ho trovato. Non sono riuscito nemmeno a capire se e da dove il testo corrente sia stato ripreso, qualcuno ne sa qualcosa? --Er Cicero 10:49, 7 feb 2021 (CET)
Per quanto riguarda il punto 1, mi sembra che ultimamente si divida la sezione Note in "Esplicative" e "Bibliografiche", ma non credo ci sia qualche indicazione più precisa nelle linee guida. --Lo Scaligero 13:45, 8 feb 2021 (CET)
[@ Lo Scaligero] Esplicative e Bibliografiche va benissimo. Appena ho tempo procedo. --Borgil el andaluz 18:52, 8 feb 2021 (CET)
[↓↑ fuori crono] ✔ Fatto. --Borgil el andaluz 00:01, 10 feb 2021 (CET)
[@ Er Cicero] Ho due libri sulle canzoni dei Pink Floyd, mi offro volotario per fontare ed eventualmente modificare quel pezzo. --Borgil el andaluz 18:50, 8 feb 2021 (CET)
Naturalmente per me va benissimo. Vedo di aggiungere qualcosa al tour. --Er Cicero 19:00, 8 feb 2021 (CET)
✔ Fatto Non è che abbia scritto niente di particolarmente geniale, in effetti non è facile scrivere su un album curandosi delle fonti. Ho scritto qualche riga per ogni canzone, ma nulla di memorabile. Se per caso vuoi fare qualche modifica fai pure. --Borgil el andaluz 19:56, 9 feb 2021 (CET)

Verso il fondo del libro di Mason c'è riportata una cronologia di vari eventi. Tra gli altri si dice che Mason (assieme ad altri) suonò Wish You were here durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra 2012. Siccome nella sezione "Premi e riconoscimenti" già viene ricordato che sempre a Londra 2012 venne eseguita Eclipse durante la cerimonia di apertura (proprio oggi l'ho fontata) mi chiedevo se fosse il caso di aggiungere anche quest'altra esibizione. --Er Cicero 22:58, 19 feb 2021 (CET)

Sinceramente sono incerto riguardo al riportare entrambe le cose. Da una parte trovo che abbia poco senso riportare le occasioni in cui è apparso uno solo dei Floyd, o in cui addirittura è stata solo suonata una loro canzone (se si dovessero riportare tutte le occorrenze in cui è capitata una delle due cose...), d'altro canto però è anche vero che la cerimonia di apertura o chiusura di una cerimonia delle olimpiadi non è davvero un evento da poco. Sinceramente non saprei, tuttavia se già ce n'è una forse è meglio riportare anche l'altra. --Borgil el andaluz 14:28, 23 feb 2021 (CET)
Invece il mio dubbio era un altro, e cioè se fosse opportuno citarla visto che non è suonata dal gruppo ma dal solo Mason (con altri artisti). --Er Cicero 17:24, 23 feb 2021 (CET)
Ma in effetti quello era anche il mio dubbio, forse mi sono spiegato male. Ma "Eclipse" invece da chi è stata eseguita? Non credo ci fossero tutti i Floyd. --Borgil el andaluz 18:36, 23 feb 2021 (CET)
In effetti hai ragione, non mi pare il caso di riportare la cerimonia di chiusura dove Mason suona con altri musicisti ma nessun altro Floyd. Per la cerimonia d'apertura nella fonte che ho recuperato parla di "presenza platonica", come se la band (direi Mason, Gilmour e Waters) fosse presente ma non abbia eseguito il brano dal vivo. Per me si può lasciare, magari meglio se in rete si trova qualche info in più. --Er Cicero 12:20, 27 feb 2021 (CET)
P.S.: dimenticavo, oggi ho cambiato una nota che non fontava nulla con un articolo di Rolling Stone sul Live8. L'unica cosa che non è riportata su RS è che venne eseguita Speak to Me. A meno di fare altre ricerche e ricorrere magari a un'altra fonte, cambierei la frase "eseguendo cinque brani rappresentativi" in "eseguendo alcuni brani rappresentativi" togliendo dall'elenco Speak to Me. Sepoffà?
Direi proprio di sì, oltretutto il concetto stesso di "eseguire" per Speak to Me è problematico, poiché non è altro che un collage di effetti sonori: puoi riprodurlo, ma non eseguirlo dal vivo (a meno di non dotarti di un cuore che batte, un registratore di cassa, un elicottero e non so cos'altro!!!). Non ho dubbi che all'inizio di Breathe ci fosse anche Speak to me, ma vabbè, forse è meglio essere rigidi e attenersi alla fonti, tanto più che mi pare che Speak to Me non sia mai stata una traccia a sé stante (come numerazione da CD, intendo). Al limite si può mettere Speak to Me/Breathe, ma vabbè, direi che se ne può anche fare a meno. --Borgil el andaluz 13:03, 27 feb 2021 (CET)
Detto che oggi ho trovato riportato sul Rizzi l'elenco delle 5 canzoni del Live8, compreso quindi anche Speak to Me, direi di lasciare così com'è ora, ci rifacciamo a un'unica fonte, anche autorevole come RS, e amen. Ho invece cercato inutilmente una fonte che attesti che Mason si unì al tour estivo di Waters dello stesso anno nelle tappe di Magny-Cours, Hyde Park, Reykjavik e Lucca (non c'è menzione nemmeno su Inside-out!). Ma credo di aver scovato un errore: il tour citato è evidentemente il The Dark Side of the Moon Live (infatti sono indicate tutte e quattro le date) che però si svolge l'anno successivo, non nel 2005. A parte correggere l'anno, qualche suggerimento? --Er Cicero 22:23, 1 mar 2021 (CET)

──────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────── Domanda: nel template Pink Floyd non sarebbe il caso di aggiungere Outside the Wall tra i brani e Storm Thorgerson tra le voci correlate (e fors'anche il Synalpheus pinkfloydi?) --Er Cicero 19:32, 2 mar 2021 (CET)

Immagini[modifica wikitesto]

Oggi stavo notando che c'è una bella immagine dello studio di registrazione Astoria che potremmo inserire nella voce e questo mi ha portato a riflettere sulle immagini. Mi pare che si potrebbero bilanciare meglio, nel senso che abbiamo una sola immagine di Syd, di Rick e di Nick, ben tre sia di David che di Roger, e varie della band in concerto. In particolare per Gilmour ne toglierei almeno una, ma soprattutto non mi piace il fatto che siano tutte immagini dello stesso concerto del 2006. Per esempio questa immagine non è pertinente perché è inserita in un paragrafo che tratta degli anni '70 (o giù di lì). Propenderei per sostituirla con una di un Gilmour più giovane, questa o quest'altra (eliminerei anche quella con lo sfondo verde). Discorso simile per Waters, manca almeno un'immagine di Waters giovane. Forse sono troppe anche le immagini della band. --Er Cicero 00:07, 13 feb 2021 (CET)

Appena ho tempo do un'occhiata più attenta alle cose da te segnalate. Per il momento faccio notare che adesso sono disponibili alcune ulteriori immagini di Barrett, mentre fino ad alcuni mesi fa c'era solo quella presente in voce. Insomma consiglio di andare a guardarle e magari metterne qualcuna. --Borgil el andaluz 15:58, 14 feb 2021 (CET)
In questa immagine i lineamenti sono più riconoscibili di quella attuale, concordo sulla sostituzione. Per Waters giovane ci sarebbe invece questa. Intanto ho spostato/sostituito alcune delle immagini della voce (ma non ho finito!) Vi sembra meglio? --Er Cicero 15:38, 15 feb 2021 (CET)
Intanto ho casualmente trovato su Commons le immagini dell'expo parigino Pink Floyd interstellar tra cui ho scelto quella con i due moai che appaiono sulla copertina di The Division Bell e l'ho inserita nel paragrafo dell'album. Spero che concordiate sulla scelta. --Er Cicero 22:48, 22 feb 2021 (CET)
Ok per i moai e mi vanno bene anche le foto di Syd e di Waters giovane (anche perché quella attuale di Syd sa più di disegno che di foto). --Borgil el andaluz 22:54, 22 feb 2021 (CET)
Ottimo lavoro! -- Étienne 13:57, 23 feb 2021 (CET)

Tabellina riepilogativa "to-do list"[modifica wikitesto]

Rilievo/Osservazione/Mancanza Commento Suggerimenti/Azioni Risolto
Incompletezza della voce riguardo gli inizi della band Manca secondo me tutta una parte dove si descrivano le origini del gruppo, perché senza quello secondo me non si capisce un tubo del perché i PF sono poi diventati quello che conosciamo etc. etc. Tutti i punti segnalati da Amarvudol sono stati inseriti, se non c'è altro da integrare consideriamo l'item completato ✔ Fatto
Problemi con le note La voce purtroppo fa un uso alquanto "allegro" delle fonti, nel senso che capita abbastanza spesso che la fonte dica una cosa un po' diversa da quella riportata in voce, o che addirittura la fonte non dica nulla riguardo a quanto riportato in voce. Se vogliamo che la voce resti in vetrina (non so se sia questo uno dei nostri obiettivi) temo che le fonti vadano tutte verificate. E anche aggiornate, poiché molte di esse non sono poi così autorevoli: parecchie sono siti internet ormai spariti, con discreto ricorso all'Internet Archive Praticamente tutte le note saranno riverificate. Per il testo di Schaffner verrà usata l'edizione del 1993 e si procederà mano mano a sostituire tutte le note del testo corrente con quello di cui dispone Borgil. Concordo sull'opportunità di sostituire, ove possibile naturalmente, le fonti archiviate
Verificare l'elenco riportato in questa sandbox.
In corso In corso...
Problemi nell'uso dei tempi verbali I problemi sono (sarebbero) di due tipi:
1 Uso non congruo dei tempi (alternanza del passato remoto con quello prossimo e il presente storico)
2 Mancato uso del passato remoto come "tempo principe"
Il consenso pare orientato a sostituire il presente storico col passato remoto. Tuttavia i volontari non si sono ancora fatti avanti. :-)
Potrei anche offrirmi di farlo (sicuramente mi pentirò di questo impeto di masochismo), ma suggerirei di farlo a fine lavoro, a mo' di revisione finale. (Borgil)
Rimozione toni da fan La voce è infarcita di considerazioni personali e molti luoghi comuni, tipica del fan con le sue convinzioni sull'opera del suo gruppo preferito. Sono stati rimarcati con cn alcuni punti critici. Se ci sono altre frasi da verificare/rimodulare, segnalatele.
Formazione dei Sigma6 In rete si trovano affermazioni discordanti la formazione è quella che abbiamo trovato nei testi dei Lunatics e di Mason ✔ Fatto
Errata descrizione in incipit Da riformulare l'affermazione che il gruppo rimase stabile fino al 1985, non si parla dell'estromissione di Wright in concomitanza con l'uscita di The Wall (1979). Il passo può essere cambiato anche subito. Personalmente evito al massimo di intervenire nell'incipit fino a quando non ho stabilizzato i contenuti di una voce, è più facile riformulare l'incipit alla fine. Nota del 31/01: Ero un po' stanco di vedere quell'enormità nell'incipit, così sono intervenuto e ho corretto. Chiaramente si può anche aggiustare più avanti. (Borgil) ✔ Fatto
Columbia Records E' stato sollevato il dubbio che la "Columbia" indicata come etichetta discografica per le prime pubblicazioni non sia la "Columbia Records", ma la Columbia Graphophone Company, appartenente alla EMI Se non ci sono perplessità, mi attivo per le modifiche (Er Cicero) In corso In corso...
Modalità di citazione dei soggetti indicati in voce Preferirei che le persone fossero citate sempre per cognome anziché per nome: mi pare più serio e distaccato, e non amo l'abitudine comune su wiki di usare il nome, come fossimo amici. Se c'è qualche problema in proposito discutiamone * Concordo. (Idraulico)
Anche per me va bene (Er Cicero)
In corso In corso...