Wikipedia:Riconoscimenti di qualità/Segnalazioni/Chiesa dei Santi Nazaro e Celso (Verona)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Chiesa dei Santi Nazaro e Celso (Verona) (inserimento)[modifica wikitesto]

Segnalo al posto di Adert, che ha scritto la voce praticamente per intero insieme ad un'altra strettamente correlata, dedicata alla cappella di San Biagio (ottima pure questa, a dir la verità). Io mi sono semplicemente occupato di revisionare il testo e di partecipare al vaglio. Ritengo sia veramente un'ottima voce, esaustiva grazie all'utilizzo di un'ampia bibliografia specifica, con un notevole apparato di note che vi rimandano. La voce si presenta quindi estremamente accurata e verificabile, oltre che completa. Le immagini presenti sono sicuramente sufficienti in numero e quantità e la prosa appare scorrevole, neutrale e stabile. Complimenti per il lavoro! --Lo Scaligero 09:10, 14 feb 2020 (CET)

Questa voce è stata sottoposta a un vaglio

Pareri
  • Symbol dot dot dot violet.svg Commento: "La nuova costruzione fu l'occasione per trovare una degna collocazione alle reliquie dei martiri giunte dalla Terrasanta, che vantavano una grande venerazione da parte dei veronesi. Si decise pertanto di conferire a Beltrame Jarola (detto Beltramo da Valsolda) la ... l'edificazione" (La realizzazione dell'edificio attuale), "La cella campanaria, in tipico stile quattrocentesco, ospita un insieme di sei campane intonate secondo la scala musicale di Re3 calante" (Campanile), "La pala del secondo altare è invece una pregevole opera firmata e datata 1545 dal pittore Antonio Badile in cui è rappresentata La Beata Vergine col Figlio in gloria e i Santissimi Battista, Antonio Abate, Benedetto e Biagio e tradizionalmente ... da Brescia." (Altari della navata di sinistra) e "Sul transetto di destra, posta davanti alla navata laterale, vi è una cappella realizzata da Ottavio Zanella nel 1805 su progetto di Leonardo Manzati e dedicata alla Vergine Assunta. Il soffitto con volte a botte è decorato da un affresco di autore ignoto e assai deteriorato. In fondo al braccio destro del transetto si apre la sagrestia; sullo stesso muro sono presenti alcune importanti lapidi. Una di esse, posta alla ... busto del poeta Girolamo Pompei" (Transetto) appaiono senza fonti (lo deduco dal fatto che le frasi successive contengono info diverse). C'è un'alternanza nell'utilizzo dei corsivi per riportare le iscrizioni: alcune ce l'hanno (ex: "PAX"), altri no. In alcuni casi addirittura non ci sono le virgolette ma solo il corsivo. Bisogna rendere omogenee tali trascrizioni (io non so quale sia il metodo adottato).-- TOMMASUCCI 永だぺ 21:49, 14 feb 2020 (CET)
Per quanto riguarda i passaggi sopra indicati, ho dato per scontato che il testo facesse riferimento alla nota a fine paragrafo, per evitare di inserire la stessa nota ad ogni frase. Non essendo l'autore però non ho certezza, aspettiamo conferma da parte di [@ Adert]! Per la questione virgolettati e corsivi rispondo sotto Blackcat. --Lo Scaligero 16:09, 17 feb 2020 (CET)
Grazie mille! Intanto che Adert risponda, continuo a dare un'occhiata alla voce. :)-- TOMMASUCCI 永だぺ 20:55, 17 feb 2020 (CET)
Aggiungo "secolo successivo fu contrassegnato da una profonda decadenza del monastero, sia per quanto riguarda la propria dotazione economica sia per il numero di monaci, che andò inesorabilmente ad assottigliarsi. A nulla servirono gli sforzi dell'abate Bartolomeo Mazzetti, deceduto nel 1442, e dei benefici concessi da papa Martino V con la bolla dell'11 gennaio 1419" (Periodo basso medioevale: primitivo edificio romanico) senza fonte (per me).-- TOMMASUCCI 永だぺ 21:15, 17 feb 2020 (CET)
Ciao! come diceva LoScaligero, la note che inserisco si riferiscono a tutto quello che c'è prima fino all'inizio del paragrafo o alla precedente nota. Solitamente tendo ad inserirle tutte alla fine del paragrafo, ma talvolta, utilizzando spesso più testi, le metto anche in mezzo affinché sia più facile capire da dove è stata presa; gioca anche il come si è sviluppata la voce. Cerco anche di raggrupparle un pochino cercando di di trovare comunque il giusto (o almeno quello che a me pare giusto) compromesso tra metterle ad ogni segno di punteggiatura e ad ogni sezione. Assicuro che tutto comunque viene da fonti, poiché prima che ci mettessi mano la voce era abbastanza scarna e per scriverla ho utilizzato solamente i testi in bibliografia non potente contare null'altro. Grazie a Lo Sclaigero per aver sistemato i corsivi --Adert (msg) 13:09, 18 feb 2020 (CET)
  • Symbol dot dot dot violet.svg Commento: Una nota tecnica. Ho notato che corsivi e virgolettati vengono usati in maniera impropria. Vi ricordo che i corsivi si usano solo per titoli di opere (canzoni, libri, album, dipinti, etc) e i virgolettati si usano per incisi o precisazioni. In ogni caso mai virgolette e corsivo insieme a meno si tratti di una citazione nella citazione per la quale è necessario distinguere. Quando si riporta del testo si menziona tra virgole a sergente, non tra virgolette a doppio apice. Leggo nel paragrafo "Altari della navata di destra":
    Giovanni e Paolino Caliari [a parte il link rosso, nota mia] sono, invece, gli autori della pala Sacro Cuore di Gesù in gloria e ai lati san Benedetto da Norcia e la beata Caterina da Raconigi per il terzo altare di destra che firmarono "PAOLO ET JOVANES CALIARI - V. PIN - MDCCCXXVI". La lunetta invece è opera di Battista del Moro, in cui rappresenta L'incontro di Cristo con le pie donne.
    Bisogna invece scrivere, con virgolette a sergente e carattere dritto: «PAOLO ET JOVANES CALIARI - V. PIN - MDCCCXXVI». Al più «PAOLO ET JOVANES CALIARI - V. PIN - MDCCCXXVI» perché l'iscrizione è in latino e il latino è lingua straniera rispetto all'italiano, quindi è ammissibile citare in corsivo. -- SERGIO (aka the Blackcat) 11:16, 16 feb 2020 (CET)
Ringrazio sia te che Tommasucci per la precisazione! In effetti non avevo verificato corsivi e virgolettati, provvedo a correggere entro oggi (e me lo segno pure sulle pagine personali, in modo da ricordarmene nei prossimi vagli). --Lo Scaligero 16:18, 17 feb 2020 (CET)
✔ Fatto, non dovrebbe essermene sfuggito nessuno! Per le scritte in latino ho lasciato il corsivo. --Lo Scaligero 19:06, 17 feb 2020 (CET)