Wikipedia:Modello di voce/Minerali/Esempio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Attenzione: questo simpatico minerale non esiste. Questa è una scheda compilata come guida per crearne altre. Per copiare il testo della scheda usare Template:Minerale.

Pirippite
IceBlockNearJoekullsarlon.jpg
Classificazione Strunz 1/A.01-70
Formula chimica Au(Pb,Sb)2
Proprietà cristallografiche
Sistema cristallino tetragonale
Parametri di cella a=7,39 c=5,61
Gruppo spaziale I 4/mcm
Proprietà fisiche
Densità 12,33 g/cm³
Durezza (Mohs)
Sfaldatura assente
Frattura concoide
Colore grigio
Lucentezza metallica
Opacità opaca
Striscio grigio piombo
Diffusione comune
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La pirippite è un minerale scoperto nel 2199 in Groenlandia sul monte Sinai da Agilulfo Pirippo.[1]


Sinonimi[modifica wikitesto]

La pirippite è conosciuta anche come parappate, quest'ultima denominazione è stata abbandonata dall'IMA nel 1977.

(riferire di eventuali sinonimi ed eventualmente creare i necessari redirect a questa pagina)

Abito cristallino[modifica wikitesto]

Lamellare, prismatico, tabulare, piramidale, esotico, peruviano ecc.

Origine[modifica wikitesto]

Segregazione magmatica, idrodetrmale, sedimentaria ecc.

Giacitura[modifica wikitesto]

Rocce metamorfiche, scisti, minerali del ferro ecc.

Forma in cui si presenta in natura[modifica wikitesto]

La pirippite può presentarsi in diverse forme: prismatica, tabulare, in aggregati, granulare, massa compatta, spatica, polverosa, in incrostazioni, inclusioni ecc.

Aggiungere eventuali caratteristiche particolari: fluorescenza, magnetismo, dicroismo, radioattività ecc.

Aggiungere eventuali utilizzi del minerale (estrazione di metalli, usi in gioielleria ecc.)

Luoghi di ritrovamento[modifica wikitesto]

Groenlandia, Monte Sinai.

In Italia la pirippite è stata rinvenuta nelle miniere di alluminio e zolfo, di Vattelapesca a 4000 mslm a Bengodi, sul Fumaiolo.

Note[modifica wikitesto]

  1. ^ Testo del collegamento, testo aggiuntivo.

Bibliografia[modifica wikitesto]

  • Adalberto Sasso, La pirippite, questa sconosciuta ed altri minerali, Ed. il giaietto, 1990

Pagine correlate[modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mineralogia