Wikipedia:Lo sapevi che

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abbreviazioni
Wikipedia:LSC
Questo box: v · m
HILLGIALLO puntointerrogativo.png
La rubrica «Lo sapevi che...?» è pensata per presentare nella pagina principale di Wikipedia, a rotazione giornaliera, alcune voci che possano suscitare nel lettore una particolare curiosità che lo invogli a proseguire la lettura e la consultazione dell'enciclopedia. Affinché una voce possa essere selezionata per la rubrica è necessario che superi un'apposita procedura di segnalazione basata sul consenso.
Requisiti

Al fine di comparire nella rubrica, è necessario che le voci rispondano a una serie di requisiti:

  1. La voce deve distinguersi per curiosità, originalità o per particolare interesse. Non deve essere costituita da meri elenchi e non deve trattare argomenti generici, banali o troppo specialistici. Inoltre, non deve essere eccessivamente breve.
  2. Non deve essere né una voce di qualità, né essere in vetrina, né essere al vaglio.
  3. Non deve essere già comparsa nella rubrica.
  4. Non è previsto l'inserimento di voci senza immagini, o che abbiano solamente immagini soggette a EDP (screenshot, loghi e marchi registrati o simili). Se la voce ha una sola immagine, essa non deve essere già stata usata nella rubrica, anche se per un'altra voce.
  5. Deve essere almeno di discreta qualità secondo gli standard di Wikipedia (si consiglia, a tal proposito, di consultare il manuale di stile). Deve altresì essere priva di avvisi e corredata da un adeguato numero di fonti, indicate nel testo mediante note a piè di pagina. Le voci prive di fonti verranno respinte immediatamente.
  6. Le voci vengono valutate in base alle loro condizioni al momento della proposizione. In sede di valutazione, pertanto, devono necessitare al massimo di lievi limature. Voci il cui stato richiede interventi massivi verranno respinte immediatamente.
  7. È fortemente sconsigliato l'inserimento di voci su persone viventi, aziende attive, prodotti attualmente commercializzati e quant'altro possa ricavare un giovamento, anche solo in termini di ritorno di immagine, dalla visibilità che l'inserimento in questa rubrica fornisce. Situazioni controverse devono essere attentamente valutate, anche in relazione alla possibile esistenza di campagne commerciali extrawikipediane a cui una voce, se messa in questa rubrica, sarebbe di rinforzo.
  8. Le voci che non rispettano anche uno solo dei requisiti richiesti verranno respinte immediatamente.

CuratoriCandidature approvateArchivioVoci in rotazioneValutazioni in corsoVoci da migliorare prima della valutazione

Curatori della rubrica[modifica | modifica sorgente]

La presente rubrica è curata da utenti volontari. Il loro lavoro consiste prevalentemente: nell'andare alla ricerca di voci particolarmente curiose, di buona qualità e che rispondano ai requisiti sopra esposti; nel valutare le candidature che via via pervengono, commentando e proponendo eventuali migliorie; nel wikificare le voci approvate affinché siano presentabili per la home page; nel redigere i riassunti da pubblicare.

Se vuoi collaborare, sei invitato ad aggiungere il tuo nome qui sotto:

Attivi[modifica | modifica sorgente]

  1. --RiccardoP1983 (dimmi di tutto) 19:55, 5 mar 2010 (CET)
  2. --Riottoso? 11:38, 7 giu 2010 (CEST)
  3. --Antonio Alvigi (msg) 13:22, 17 giu 2010 (CEST)
  4. --OppidumNissenae (msg) 20:20, 18 nov 2010 (CET)
  5. --Almadannata (msg) 14:30, 26 nov 2010 (CET)
  6. --Mhiv (msg) 23:40, 24 dic 2010 (CET)
  7. --DB, "the Killer" Al Vostro Servizio 15:35, 8 gen 2011 (CET) studio permettendo
  8. --Eippol parlami! 14:38, 13 gen 2011 (CET)
  9. --Lolo00 18:20, 13 gen 2011 (CET)
  10. --Borgil (á quetë nin) 10:43, 16 mar 2011 (CET)
  11. --Uomodis08 (msg) 16:00, 13 giu 2010 (CEST)
  12. --Vid395 (msg) 10:31, 15 mag 2011 (CEST)
  13. --και (dimmi tutto) 09:00, 26 giu 2011 (CEST)
  14. --InnOcenti ErleOr Baruk Khazâd! 20:53, 8 nov 2011 (CET)
  15. --Arres (msg) 14:34, 25 nov 2011 (CET)
  16. --Gondola disturbami! 20:00, 26 gen 2012 (CET)
  17. --Andrea Coppola 15:47, 31 gen 2012 (CET)
  18. --Angelus(scrivimi) 05:37, 16 mar 2012 (CET)
  19. --Ppong (msg) 17:30, 20 set 2012 (CEST)
  20. --**CHRISTIHAN** Venite al dunque.... 17:57, 3 lug 2012 (CEST)
  21. --FL3R (msg) 00:25, 4 dic 2012 (CET)
  22. --GioBru 16:04, 17 gen 2013 (CET) In realtà da prima, precisamente dal 4 ottobre 2012, ma mi sono accorto di questa sezione solo ora...
  23. --FraDeb 15:13, 26 apr 2013 (CEST)
  24. --Nungalpiriggal (msg) 14:18, 29 mar 2013 (CET)
  25. --GaelKel 21:43, 29 ott 2013 (CET)
  26. --Enryonthecloud (msg) 20:54, 4 dic 2013 (CET)
  27. PupyFaki anche se molto poco...
  28. --ArtAttack (msg) 17:34, 8 mar 2014 (CET)
  29. --RispoliGianluca (msg) 09:41, 20 mar 2014 (CET)

Inattivi[modifica | modifica sorgente]

  1. --Étienne (attivo dal 2008 al 2011)
  2. Cesare87 (msg) 00:24, 12 feb 2010 (CET)part time
  3. --Zoologo (msg) 14:38, 15 feb 2010 (CET) (Non confermato al 100% perchè a partire da fine mese sono impegnato con lezioni e studi)
  4. --¶ạtạfrittơ preferisci al forno? 12:53, 31 mar 2010 (CEST) (soprattutto per proporre)
  5. --LUCA p - dimmi pure... 20:15, 17 apr 2010 (CEST)
  6. --Suetonius (EPISTVLAE) 19:53, 26 mag 2010 (CEST) (sempre pronto a scovare qualcosa di curioso)
  7. --Grandeepopea (msg) 20:56, 30 lug 2010 (CEST)
  8. Dedda71 (msg) 12:16, 1 set 2010 (CEST)
  9. ]\[3i 14:34, 1 set 2010 (CEST)
  10. --Harlock81 (msg) 12:14, 20 feb 2011 (CET)

Candidature approvate[modifica | modifica sorgente]

Attenzione! Il seguente è l'elenco delle voci che hanno già superato la procedura di valutazione e sono in attesa di essere inserite nella rubrica.
Per favore non aggiungere le tue proposte qui, ma nella pagina apposita.

...

Archivio[modifica | modifica sorgente]

Con il crescere della rubrica negli anni, dal 2012, è possibile consultare un archivio con le voci proposte e con le relative discussioni:

Prima del 2012 non era consuetudine di questa rubrica archiviare i procedimenti di valutazione conclusi. Se stai cercando discussioni antecedenti, puoi controllare nella cronologia di questa pagina. Esistono comunque alcuni elenchi (l'ultimo dei quali è aggiornato fino a metà 2006) delle voci che sono entrate in rubrica:

Voci in rotazione (riepilogo situazione attuale)[modifica | modifica sorgente]

In questa sezione sono calendarizzate le voci approvate che fanno parte della versione attuale della rubrica, ovvero che compaiono nella pagina principale nel giorno corrispondente al numero che le individua nel riepilogo. Ogni voce compare nella pagina principale almeno due volte. Allo scopo di valutare se e quando ciò sia accaduto, nel riepilogo è anche indicata la data in cui è stato aggiunto l'incipit della voce alla rubrica attraverso la modifica del template corrispondente.

Esempio : utilizzando un esempio per maggiore chiarezza, il testo in corrispondenza del numero 1 compare nella pagina principale il primo di ogni mese. In tal caso, prima di aggiornare il template corrispondente, si chiede di valutare se sono trascorsi almeno due primi del mese dalla data indicata accanto al tasto di modifica (naturalmente, l'attenzione deve essere prestata prevalentemente per i numeri compresi tra il 29 ed il 31 dal momento che i mesi non hanno uguale durata). Se ciò è accaduto, è possibile aggiornare il template selezionando una voce tra le candidature approvate; viceversa è necessario attendere il tempo necessario. Non appena il template è stato aggiornato con una voce presa tra quelle approvate, ricorda di aggiungere nella pagina di discussione della voce prescelta il template {{sapevi voce}}.

La durata del periodo tra la data di approvazione e l'effettiva pubblicazione può variare grandemente, in funzione del numero delle candidature approvate e della situazione presente nella calendarizzazione delle voci al momento dell'approvazione.

1[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 25 gennaio 2014 modifica


Termoelektrarna Trbovlje in Sava IMG 2581.jpg

La centrale termoelettrica di Trbovlje (in lingua slovena, Termoelektrarne Trbovlje-TET) è un impianto industriale volto alla produzione di energia elettrica situato a Trbovlje, in Slovenia. Costruita in due anni, dal 1964 al 1966, è una delle tre centrali a carbone del Paese ed è conosciuta principalmente per l'altezza della sua ciminiera, che, con i suoi 360 metri, detenne il record per la costruzione più alta d'Europa fino al completamento del Federation Tower di Mosca.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

2[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 1 febbraio 2014 modifica


Irun - Isla de los Faisanes sobre el río Bisasoa 01.jpg

L'Isola dei Fagiani (in francese île des Faisans, in spagnolo Isla de los Faisanes, in basco Konpantzia) è un isolotto fluviale che sorge sul fiume Bidasoa, il quale segna il confine naturale tra Francia e Spagna.

In passato fu conosciuta anche come Isola dell'Ospedale (Île de l’Hôpital), ma, nel XVII secolo, fu prevalentemente nota come Isola della Conferenza (Île de la Conférence) per aver ospitato la sede del trattato che sancì la Pace dei Pirenei fra il Regno di Francia e l'Impero di Spagna.

Dal 1856 l'isola è considerata un condominio franco-spagnolo ed è tuttora l'unico esempio europeo di sovranità congiunta: è amministrata per sei mesi l'anno dalla municipalità francese di Hendaye e per i restanti sei mesi dal confinante comune spagnolo di Irun.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

3[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 17 marzo 2014 modifica


The Company of Undertakers by William Hogarth.jpg

The Company of Undertakers (in inglese, "La compagnia dei becchini"), conosciuta anche come Consultation of Physicians ("Consulto di medici"), The Collegium Medicum ("Il collegio dei medici") o come The Undertakers' Arms ("Lo stemma dei becchini"), è un'incisione di William Hogarth.

L'incisione, realizzata all'inizio del 1736, venne stampata e messa in vendita il 3 marzo dello stesso anno al prezzo di sei penny e rappresenta una satira nei confronti dei medici del tempo, spesso accusati di essere ignoranti e truffatori. Il titolo stesso, La compagnia dei becchini, venne scelto da Hogarth per mettere in diretta relazione la morte con la ciarlataneria di alcuni medici.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

4[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 12 dicembre 2013 modifica


Leopoldo Fregoli-1900.jpg

La sindrome d'illusione, nota anche come delirio di Fregoli o fregolismo, è una rara malattia psichiatrica con presenza di delirio di trasformazione somatica in cui avviene, da parte del paziente, il riconoscimento di persone non conosciute, oppure sovviene allo stesso l'idea che le persone conosciute modifichino il proprio aspetto per non essere riconosciute.

In questa sindrome il malato ritiene di essere ricorrentemente perseguitato da un individuo, che lo affianca sostituendosi ad altre persone. L'individuo persecutore è sempre lo stesso soggetto e questo la differenzia dalla sindrome di Capgras, dove sono presenti diversi soggetti persecutori; entrambe fanno parte del gruppo delle delusional misidentification syndromes ("sindromi deliranti da misidentificazione").

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

5[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 24 dicembre 2013 modifica


Scaccabarozzi 02.jpg

Casa Scaccabarozzi, comunemente nota ai torinesi come Fetta di polenta, è un edificio storico di Torino situato nell'odierno quartiere Vanchiglia, all'angolo tra corso San Maurizio e via Giulia di Barolo; in passato fu nota anche come Casa Luna.

Progettata da Alessandro Antonelli, il suo nome ufficiale deriva dal cognome della moglie dell'architetto: Francesca Scaccabarozzi, nobildonna originaria di Cremona, che visse con lui nell'edificio per alcuni anni.

La sua particolarità e l'origine del suo soprannome risiedono nella singolare pianta trapezoidale dell'edificio, che fa sì che uno dei prospetti laterali misuri appena cinquantaquattro centimetri.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

6[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 3 gennaio 2014 modifica


Arte tardoantica da roma, caschetto di projecta, 380 circa, 01.JPG

Il tesoro dell'Esquilino è un servizio di oggetti d'argento di epoca romana, nascosto a Roma nella zona dell'Esquilino tra la fine del IV e l'inizio del V secolo e ritrovato nel XVIII secolo. È costituito da numerosi oggetti di svariato uso e di eccellente fattura, tra i quali spiccano due scrigni da toletta (fra cui il famoso cofanetto di Proiecta), «una bottiglia, diversi piatti da portata, una patera, applicazioni per mobilio e finimenti per cavalli». Dopo essere passati per le mani di alcuni collezionisti, i pezzi del tesoro, quasi al completo, sono esposti al British Museum a Londra.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

7[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 20 gennaio 2014 modifica


Roman Colosseum With Moon.jpg

I giochi inaugurali dell'anfiteatro Flavio si tennero nell'80, per volere dell'imperatore romano Tito, al fine di celebrare il completamento del Colosseo, ai tempi noto come Anfiteatro Flavio (latino: Amphitheatrum Flavium). Vespasiano ne iniziò la costruzione attorno al 70, ma i lavori vennero completati da suo figlio Tito poco dopo la sua morte avvenuta nel 79.

Sono rimaste poche prove documentate della natura di questi giochi. Sembra che abbiano seguito lo schema dei ludi romani: spettacoli con animali al mattino, seguiti dalle esecuzioni dei criminali verso mezzogiorno, e al pomeriggio combattimenti di gladiatori e la riproposizione di famose battaglie. I giochi con gli animali, provenienti da tutto l'impero romano, comprendevano strane cacce e lotte tra specie diverse. Gli animali giocavano anche un ruolo importante in alcune esecuzioni che fungevano da rievocazione di miti ed eventi storici. Anche le battaglie navali facevano parte degli spettacoli, ma il fatto che venissero tenute nell'anfiteatro piuttosto che su un lago fatto costruire da Augusto è ancora oggetto di dibattito tra gli storici.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

8[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 9 gennaio 2014 modifica


Военные игры потешных войск Петра I под селом Кожухово.jpg

Potešnye vojska o semplicemente potešnye (in lingua russa Потешные войска, letteralmente "esercito giocattolo" o "esercito da divertimento") era il nome di un particolare corpo militare costituito nel 1683 presso la corte del futuro zar Pietro I di Russia, all'epoca ancora bambino: in sostanza, si trattava di un'unità militare, progressivamente cresciuta fino a contare diverse centinaia di uomini, creata arruolando servi della corte nonché figli della locale nobiltà e amici d'infanzia del futuro sovrano, al fine di fornire a Pietro un addestramento il più possibile realistico alle arti militari; i potešnye, un corpo militare perfettamente equipaggiato secondo i canoni più moderni dell'epoca, venivano utilizzati per inscenare esercitazioni militari e finte battaglie nei giardini della residenza di Pietro a Preobraženskoe.

Considerati il corpo militare più fedele allo zar, dopo la piena ascesa al trono di Pietro nel 1689 i potešnye costituirono la base per la formazione della guardia imperiale russa.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

9[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 10 febbraio 2014 modifica


Vanvitelli aqueduct.jpg

L'Acquedotto Carolino (noto anche come acquedotto di Vanvitelli) è l'acquedotto nato per alimentare il complesso di San Leucio e che fornisce anche l'apporto idrico alla Reggia di Caserta (o meglio alle "reali delizie" costituite dal parco, dal giardino inglese e dal bosco di San Silvestro), prelevando l'acqua alle falde del monte Taburno, dalle sorgenti del Fizzo, nel territorio di Bucciano (BN), e trasportandola lungo un tracciato che si snoda, per lo più interrato, per una lunghezza di 38 chilometri. L'opera ha richiesto 17 anni di lavoro e il supporto dei più stimati studiosi e matematici del regno di Napoli (primo fra tutti Luigi Vanvitelli), destando, per l'intero tempo di realizzazione, l'attenzione da parte dell'Europa intera, tanto da essere riconosciuta come una delle opere di maggiore interesse architettonico e ingegneristico del XVIII secolo.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

10[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 24 febbraio 2014 modifica


Stanley steam car.jpg

L'automobile a vapore è una tipologia di autovettura che è mossa da un motore a vapore.

Agli albori della storia dell'automobile, queste vetture erano primeggianti sia sulle auto elettriche che sui modelli con motore a combustione interna. Fino all'inizio del XX secolo, le automobili a vapore erano infatti ancora relativamente comuni e registrarono, tra l'altro, un record di velocità terrestre assoluto. La "Stanley Rocket", nel 1906, fu infatti il primo veicolo terrestre a superare i 200 km/h. Da un punto di vista storico, le auto a vapore stabilirono altri importanti primati. Una vettura a vapore, il carro di Cugnot, fu la prima automobile mai realizzata nella storia, mentre la prima patente automobilistica emessa venne associata ad un'auto con questo tipo di trazione. Alcune vetture a vapore furono poi fornite all'esercito britannico durante la seconda guerra boera. Per tale motivo, esse diventarono le prime autovetture al mondo ad essere utilizzate in un conflitto armato.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

11[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 4 gennaio 2014 modifica


Christmas Truce 1914 IWM HU 35801.jpg

Per tregua di Natale si intendono una serie di cessate il fuoco non ufficiali avvenuti nei giorni attorno al Natale del 1914 in varie zone del fronte occidentale della prima guerra mondiale. Già nella settimana precedente il Natale, membri delle truppe tedesche e britanniche schierate sui lati opposti del fronte presero a scambiarsi auguri e canzoni dalle rispettive trincee, e occasionalmente singoli individui attraversarono le linee per portare doni ai soldati schierati dall'altro lato; nel corso della vigilia di Natale e del giorno stesso di Natale, un gran numero di soldati provenienti da unità tedesche e britanniche (nonché, in misura minore, da unità francesi) lasciarono spontaneamente le trincee per incontrasi nella terra di nessuno per fraternizzare, scambiarsi cibo e souvenir. Oltre a celebrare comuni cerimonie religiose e di sepoltura dei caduti, i soldati dei due schieramenti intrattennero rapporti amichevoli tra di loro al punto di organizzare improvvisate partite di calcio.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

12[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 8 marzo 2014 modifica


Viktoriasavs.jpg

Viktoria Savs (Bad Reichenhall, 27 giugno 1899Salisburgo, 31 dicembre 1979) è stata una militare austriaca.

Durante il corso della prima guerra mondiale, dopo la morte di suo padre sul campo di battaglia, partecipò attivamente al conflitto come soldato regolare, nonostante fosse una donna. Per il suo comportamento esemplare e coraggioso avuto in battaglia ricevette diverse onorificenze. Dedicò l'ultima parte della sua vita alla divulgazione del ruolo delle donne nell'esercito, raccontando la sua storia presso diversi enti, fra cui l'Accademia austriaca per sottufficiali.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

13[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 23 gennaio 2014 modifica


Atari-2600-Console.jpg

La sepoltura dei videogiochi Atari (in lingua inglese Atari video game burial) è un importante evento della storia dei videogiochi che vide Atari distruggere centinaia di migliaia di cartucce giochi della sua console Atari 2600, soprattutto Pac-Man e E.T. the Extra Terrestrial, in una discarica di rifiuti del Nuovo Messico.

L'evento fu causato dalla crisi dei videogiochi del 1983.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce


14[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 9 marzo 2014 modifica


John Taylor caricature 1770.jpg

John Taylor (Norwich, 16 agosto 1703Roma o Praga, 16 novembre 1770 o 6 giugno 1772) è stato un medico oculista inglese.

Specializzato in interventi chirurgici per la cura della cataratta, Taylor, benché dimostrasse una certa abilità nel suo lavoro, si presentava però con metodi da ciarlatano e passò alla storia principalmente per i danni che provocò. Con i titoli di Chevalier e di Optometrista Pontificio, Imperiale e Reale viaggiava a bordo di una sontuosa carrozza trainata da quattro cavalli e dipinta con immagini di occhi, seguìto da diversi valletti in livrea che fungevano da assistenti e da agenti pubblicitari. Fra i suoi numerosi pazienti ebbe anche Edward Gibbon, Johann Sebastian Bach e Georg Friedrich Händel.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

15[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 12 febbraio 2014 modifica


Palais ideal - Hauterives.JPEG

Il palazzo Ideale del postino Cheval, in francese palais Idéal du facteur Cheval, è un edificio situato nel paese di Hauterives, nel dipartimento francese della Drôme.

Costruito alla fine dell'Ottocento da un postino francese di nome Ferdinand Cheval, rappresenta un particolare esempio di architettura naïf che attirò la curiosità di artisti illustri come André Breton, Max Ernst e Pablo Picasso; dal 1969 è considerato monument historique ed è meta turistica visitabile tutto l'anno.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

16[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 27 febbraio 2014 modifica


Jackchurchill.jpg

Jack Churchill, noto anche con i soprannomi di Fighting Jack Churchill ("Jack Churchill il combattente") e di Mad Jack ("Jack il matto") (Surrey o Hong Kong, 16 settembre 1906Surrey, 8 marzo 1996), è stato un militare britannico.

Combatté per tutta la durata della seconda guerra mondiale armato di longbow, frecce e spada scozzese a lama larga. È anche noto per il motto "ogni ufficiale che va all'azione senza spada è armato in modo inappropriato". Raggiunse il grado di tenente colonnello.

Tra le sue decorazioni vanta il Distinguished Service Order, la Medal bar, la Military Cross e relativa barra.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

17[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 1º aprile 2014 modifica


DeCSS.PNG

Un numero primo illegale è un numero primo che codifica un'informazione la cui diffusione o il possesso non autorizzato sono proibiti dalla legge, come, ad esempio, un file protetto da copyright o un crack.

Il termine, privo di un effettivo significato matematico o giuridico, fu coniato negli Stati Uniti d'America per criticare le leggi che rendono illegale la detenzione di alcune informazioni. La ricerca dei numeri primi illegali è infatti una sorta di divertissement volto a evidenziare le possibili situazioni paradossali derivanti da interpretazioni estreme del Digital Millennium Copyright Act (DMCA).

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

18[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 12 aprile 2014 modifica


Battle-Ship Island Nagasaki Japan.jpg

Hashima è un'isola dell'arcipelago del Giappone. È nota anche come Gunkanjima, che significa "isola della nave da guerra", per via della sua somiglianza alla corazzata giapponese Tosa. Compresa fra le 505 isole disabitate della Prefettura di Nagasaki, a circa un'ora di navigazione dal capoluogo, Hashima ha ospitato uno dei più prolifici siti minerari del Giappone.

Nel 1974, a seguito della chiusura dello stabilimento minerario, venne completamente abbandonata, e, da allora, per la sua caratteristica condizione di estremo decadimento, l'isola è diventata uno dei più grandi e significativi esempi di archeologia industriale. Dopo trentacinque anni di completo abbandono, nel 2009 parte dell'isola è divenuta nuovamente accessibile per ospitare brevi itinerari turistici.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

19[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 17 febbraio 2014 modifica


Grolla 1.jpg

La grolla è una particolare coppa (o calice) da vino in legno, con gambo corto e chiusa da coperchio, tradizionale della Valle d'Aosta. Solitamente è realizzata al tornio e rifinita con intagli a mano. Il legno più utilizzato è quello di noce seguito da quello di acero, varietà che conferiscono un sapore particolare al contenuto senza il rischio che la coppa si spacchi per il calore. Una volta utilizzata solo per bere in compagnia a turno (à la ronde), essa è oggi prevalentemente prodotta come souvenir, come trofeo, come oggetto da collezionismo, ma trova impiego anche come simbolo, in chiave pedagogica, nei giochi da tavolo valdostani. Il nome e la forma ne hanno fatto accostare le origini al graal.

Non va confusa con la coppa dell'amicizia, che invece è più bassa e larga e ha diversi "beccucci" affinché più persone possano bere ognuna dal proprio. Le due diverse tipologie di coppa sono utilizzate, di solito, per il caffè alla valdostana.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

20[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 2 marzo 2014 modifica


Slave-ship.jpg

Con massacro della Zong si intende l'uccisione di massa di circa 142 schiavi africani da parte dell'equipaggio della nave negriera Zong nei giorni successivi al 29 novembre 1781. La Zong era di proprietà di un gruppo di commercianti di schiavi di Liverpool che aveva stipulato un'assicurazione sulla loro vita; quando la nave si trovò in acque basse per colpa di alcuni errori nella navigazione, l'equipaggio iniziò a gettare in mare alcuni schiavi: i proprietari della Zong fecero quindi istanza di rimborso presso l'assicurazione per la perdita e, quando gli assicuratori si rifiutarono di pagare, il risultante dibattito giudiziario dapprima sostenne che, in alcune circostanze, l'uccisione deliberata di schiavi era una pratica legale e che quindi gli assicuratori sarebbero stati tenuti a risarcire i commercianti.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

21[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 28 novembre 2013 modifica


Maszt radiowy w Konstantynowie.jpg

L'antenna radio di Varsavia, o Kun Tower (Radiofoniczny Ośrodek Nadawczy w Konstantynowie in polacco), era un'antenna radio alta 646,38 metri situata a Konstantynow, un sobborgo di Gąbin, in Polonia. Fu progettata dall'architetto Jan Polak. Fino al crollo, avvenuto l'8 agosto 1991, era la struttura più alta esistente al mondo.

La torre fu costruita per diffondere il segnale del programma Polskie Radio Program I della radio pubblica polacca. Il sito della costruzione fu scelto per la sua posizione centrale rispetto alla Polonia, ma anche per la sua vicinanza al fiume Vistola: l'abbondanza di acque sotterranee era infatti favorevole alla propagazione delle onde radio.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

22[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 18 marzo 2014 modifica


Ada Lovelace Chalon portrait.jpg

Ada Lovelace è stata una matematica inglese, nota soprattutto per il suo lavoro alla macchina analitica ideata da Charles Babbage. Fu la sola figlia legittima del poeta Lord Byron e della matematica Anne Isabella Milbanke.

Fra gli appunti di Ada Lovelace sulla macchina di Babbage si rintraccia anche un algoritmo per generare i numeri di Bernoulli, considerato come il primo algoritmo espressamente inteso per essere elaborato da una macchina, tanto che la Lovelace è spesso ricordata come la prima programmatrice di computer al mondo.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

23[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 20 dicembre 2013 modifica


United Artists 1919.svg

I cancelli del cielo (Heaven's Gate) è un film del 1980 scritto e diretto da Michael Cimino, autore che l'anno precedente era stato premiato con l'Oscar al miglior regista per Il cacciatore. La pellicola fu stroncata dalla critica cinematografica statunitense sia a livello qualitativo, sia per motivi ideologici, in quanto dissacrava il mito del sogno americano. Gli scarsi incassi a fronte degli alti costi di produzione contribuirono al fallimento della celebre casa cinematografica United Artists.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

24[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 20 marzo 2014 modifica


Elena Piscopia portrait.jpg

Elena Lucrezia Cornaro, nota anche come Elena Lucrezia Corner (Venezia, 5 giugno 1646 - Padova 26 luglio 1684) è stata un'erudita italiana, ricordata come la prima donna laureata al mondo.

A diciannove anni prese i voti come oblata benedettina e proseguì gli studi in filosofia, teologia, greco, latino, ebraico e spagnolo. Dal 1669 fu accolta in alcune delle principali accademie dell'epoca. Quando suo padre chiese che Elena potesse laurearsi in teologia all'Università di Padova, il cardinale Gregorio Barbarigo si oppose in quanto riteneva "uno sproposito" che una donna potesse diventare dottore. Nel 1678 si raggiunse il compromesso di farla laureare in filosofia anche se non poté, in quanto donna, esercitare l'insegnamento.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

25[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 15 dicembre 2013 modifica


Livermore Centennial Light Bulb.jpg

La lampadina centenaria (nell'originale in inglese, Centennial Light) è una lampadina a incandescenza che è quasi perennemente accesa da 113 anni; attualmente è quella che sta durando di più al mondo. È situata presso la caserma dei vigili del fuoco di Livermore, in California, e genera luce con una potenza di 4 W.

La lampadina venne fabbricata a Shelby, in Ohio, dalla Shelby Electric Company alla fine del 1890. In base al racconto di Zylpha Beck Bernal, la lampadina fu donata ai vigili del fuoco da suo padre, Dennis Bernal, nel 1901.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

26[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 6 dicembre 2013 modifica


Stadium Torino.jpg

Lo Stadium è stato un vasto edificio polifunzionale, prevalentemente ad uso sportivo, costruito a Torino nel 1911, al limitare del quartiere Crocetta, proprio accanto alla vecchia Piazza d'armi.

La struttura vantò molti primati: fu in assoluto il più grande stadio d'Italia e uno dei più grandi al mondo mai realizzati, più vasto addirittura dei coevi stadi di Atene e di Londra. Oltre ad essere stato il primo stadio di Torino, fu anche il primo d'Italia ad essere dotato di un impianto di illuminazione elettrica e ad essere realizzato in cemento armato.

L'impianto occupava un'estesissima area compresa tra gli l'attuali corso Duca degli Abruzzi, corso Einaudi, corso Castelfidardo e corso Montevecchio, dove attualmente sorgono alcuni edifici residenziali, la sede del Politecnico e quella dell'Istituto Tecnico "G. Sommelier".

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

27[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 26 febbraio 2014 modifica


Siegfried idyll trumpet.pdf

L'Idillio di Sigfrido (in tedesco Siegfried-Idyll, WWV 103) è una composizione per orchestra da camera scritta da Richard Wagner nel 1870. È stato concepito come regalo di compleanno per la sua seconda moglie, Cosima, nell'anno del loro matrimonio (25 agosto 1870), seguito alla nascita del loro figlio Siegfried (6 giugno 1869). La prima esecuzione si è tenuta a sorpresa presso la villa della famiglia Wagner, al risveglio di Cosima, nella mattina di Natale del 1870, nella quale lei festeggiava anche il suo trentatreesimo compleanno.

Era stata Cosima la prima ad ideare sorprese musicali per le feste familiari: in occasione del cinquantaseiesimo compleanno di Wagner (22 maggio 1869) lei l'aveva svegliato con una esecuzione dello squillo di Sigfrido fuori dalla sua camera da letto, mentre per il compleanno successivo aveva ingaggiato un'intera banda militare formata da cinquantacinque musicisti, che aveva eseguito presso la loro casa la Huldigungsmarsch (WWV 97).

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

28[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 1 marzo 2014 modifica


Miss E. Freeman.jpg

Elisabeth Freeman (Hatfield, 12 settembre 1876Pasadena, 27 febbraio 1942) è stata un'attivista statunitense militante nel movimento per il suffragio femminile. Avvicinatasi in Inghilterra al movimento per il voto alle donne, riportò la propria esperienza negli Stati Uniti, dove fu protagonista, con Rosalie Gardiner Jones e altre, delle Suffrage Hikes.

Entrata in contatto con la National Association for the Advancement of Colored People (NAACP), indagò per essa sul linciaggio di Jesse Washington. Il suo rapporto fu alla base del resoconto che William Edward Burghardt Du Bois pubblicò sull'accaduto.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

29[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 16 dicembre 2013 modifica


Altiport Courchevel2.jpg

L'aeroporto di Courchevel è un piccolo scalo aeroportuale internazionale situato sulle alpi francesi, nel dipartimento della Savoia, presso l'omonima località sciistica di Courchevel, compresa nel comune di Saint-Bon-Tarentaise e parte del comprensorio sciistico Les Trois Vallées.

La struttura detiene alcuni primati: è l'aeroporto internazionale più alto d'Europa, nonché tra i più piccoli al mondo come estensione totale e come lunghezza della ripida pista di atterraggio, che misura poco più di cinquecento metri; inoltre, tra gli aeroporti più piccoli, è l'unico ad essere stato utilizzato da voli di linea.

Data l'evidente brevità della pista, la sua pendenza, la collocazione nel particolare contesto orografico e le difficili condizioni di avvicinamento, è stato classificato come settimo aeroporto più pericoloso del mondo dal documentario Most Extreme Airports, trasmesso dal canale televisivo americano History.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

30[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 5 gennaio 2014 modifica


Principessa Mafalda.jpg

Il Principessa Mafalda, dal nome della principessa di Casa Savoia, è stato un piroscafo del Lloyd Italiano varato nel 1908 e noto per essere stato il più grande transatlantico costruito per una compagnia italiana.

Dopo quasi vent'anni di servizio è affondato il 25 ottobre 1927 a poche miglia dalla costa del Brasile; il naufragio provocò almeno 314 morti secondo i dati forniti dalle autorità italiane dell'epoca, mentre i giornali sudamericani ne riportarono 657, un numero di vittime più che doppio. Seppur minimizzato dagli organi di informazione del tempo, il naufragio del piroscafo Principessa Mafalda può essere considerato il disastro navale italiano più grave del Novecento, tanto da essere tristemente ricordato come il Titanic italiano.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

31[modifica | modifica sorgente]

ultima modifica 5 dicembre 2013 modifica


Glass House 2006.jpg

La Glass House (t.l: casa di vetro) è una casa progettata dall'architetto Philip Johnson per se stesso in un appezzamento di terreno in New Canaan, nello stato del Connecticut.

Fortemente ispirato dalla precedente casa Farnsworth di Mies van der Rohe, il progetto della Glass House ne resta comunque indipendente e costituisce un importante esempio di architettura moderna. È considerata il capolavoro di Philip Johnson.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce