Wikipedia:BarTUTTO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Il bar di Wikipedia

Bar completo
Indice della settimana

Not Italian? It-0? Go to the Embassy Desk!
Not Italian? It-0? Go to the Embassy Desk!
New message? Deutsch · English · Español · Français  |   Aggiorna la pagina

Nuova discussione

Segnala discussione esterna

 
Benvenuti al bar di Wikipedia!

Il bar di Wikipedia è il luogo d'incontro e discussione dei wikipediani: qui si discutono argomenti di interesse generale per l'intero progetto.

Prima di iniziare una discussione considera però che il bar potrebbe non essere il luogo più adatto:

 
Discussioni in evidenza

Qui sono segnalate le discussioni di interesse per tutta la comunità in corso al bar o altrove che proseguono da settimane o mesi:

 
Cerca nel Bar
   

 
Altri luoghi dove cercare, chiedere, informarsi...
il Wikipediano il Wikipediano
Ultime notizie da it.wiki.
Domande più frequenti FAQ
Le domande più frequenti su Wikipedia.
Aiuto Aiuto
Istruzioni per l'uso di Wikipedia.
Dove chiedere Dove fare una domanda
Tutti i posti giusti dove chiedere qualcosa potendo confidare in una risposta.
Bar tematici Bar tematici
Discussioni su voci di argomenti specifici.
Embassy desk Embassy desk
Foreign visitors? Contact us!


10 maggio

Inserire i nomi degli autori della musica e parolieri nell’infobox delle voci sulle canzoni famose (esterna)

Questa è una discussione esterna (Che significa?)
Sintesi: Abbiamo una "stranezza enciclopedica" incredibile IMO: nell'infobox delle voci delle canzoni famose ci sono informazioni delle quali gran parte dei lettori e lettrici credo si interessi ben poco, come tipo etichetta e produttore, viceversa per trovare gli autori (testo e musica) della canzone, senza i quali la canzone non esisterebbe, devo cercarli nel testo della voce, perché non sono considerati nella creazione dell'infobox. Essendo voci ad alta visibilità non mi sembra neppure un buon biglietto da visita per l'enciclopedia. .
La discussione prosegue in «Discussioni_progetto:Popular_music#Inserire_i_nomi_degli_autori_della_musica_e_parolieri_nell’infobox_delle_voci_sulle_canzoni_famose». Segnalazione di Bramfab.

Incontro tra AGCOM e WMF


Come sapete, la direttiva europea DSA ha definito un certo numero di grandi player tra le piattaforme che hanno una serie di vincoli aggiuntivi: tra questi player, oltre ai soliti Meta Alphabet X e famiglia varia, c'è anche Wikipedia. In Italia l'ente che si occupa dell'implementazione del DSA è AGCOM, che sta facendo una serie di call con i vari player per sapere cosa pensano di mettere in piedi per queste elezioni europee.

C'è appena stata la call con Wikimedia Foundation, con Jan Essfeldt (T&S), Costanza Sciubba Caniglia (Anti-disinformation), Phil Bradley-Schmieg (Legal), più Michele Failla per WMEU e il sottoscritto col doppio cappellino di WMI e utente esperto di Wikimedia in lingua italiana - ma tanto non ho detto una parola. Ha praticamente parlato solo Jan che ha spiegato che loro entrano solo in casi eccezionali (e nel caso scrivere a emergency), magnificando il lavoro delle comunità linguistiche locali, soprattutto quelle di una certa dimensione come la nostra, e dicendo che non ci sono mai stati problemi con Wikipedia in italiano. AGCOM ha fatto qualche domanda più o meno generica, ma la mia sensazione è che questo incontro sia stato più che altro un atto dovuto, anche perché non è il primo contatto che hanno avuto con WMF: più che altro avevano necessità di sentire tutti i big player. La call era comunque molto rilassata.

In pratica - ma non devo certo dirvelo io! - sono tutti molto preoccupati di possibili ingerenze nelle elezioni europee. Il nostro vantaggio è che ormai siamo abbastanza scafati e dovremo accorgercene e correre ai ripari prima che la cosa diventi di dominio pubblico: estote parati, insomma. -- .mau. ✉ 16:50, 10 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Grazie per questa relazione molto interessante, personalmente condivido i timori. Per caso sai se al termine di tutte le call con i big player verrà prodotto un documento scritto? --Bramfab (msg) 21:54, 10 mag 2024 (CEST)[rispondi]
so che non verrà prodotto nessun documento. Il membro dell'AGCOM ha cominciato la riunione dicendo esplicitamente che tutti questi incontri erano informali. -- .mau. ✉ 22:51, 10 mag 2024 (CEST)[rispondi]

11 maggio

12 maggio

13 maggio

14 maggio

Errata compilazione della categoria scienze della salute (esterna)

Questa è una discussione esterna (Che significa?)
La discussione prosegue in « Discussioni progetto:Medicina#Errata_compilazione_della_categoria_scienze_della_salute». Segnalazione di 147.163.2.247.

15 maggio

16 maggio

Annichilimento di wikipedia?

Buongiorno, Su wikipedia ci sono:

-Contributori

-Lettori

La percentuale è mostruosamente sproporzionata a favore dei secondi, di fatto i contributiri sono mosche bianche, e ciò vale per tutte le edizioni linguistiche.

Da 3 giorni è disponibile gratuitamente (seppur abbia limiti di query richiedibili) GPT-4 che è la seconda IA più evoluta del mondo (la prima è Claude 3 Opus ma è a pagamento). Era a pagamento fino a 3 giorni fa, ora hanno messo a pagamento GPT-4 versione o (con cui si può dialogare via audio).

Per me e chiunque abbia provato GPT-4 free, è evidente che annichilirà totalmente wikipedia rubando tutti i lettori. Ma è un imho, vorrei sapere la vostra opinione.--37.116.254.209 (msg) 10:39, 16 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Commento per punti.
  • Che il rapporto tra contributori e lettori sia completamente sbilanciato verso questi ultimi è naturale, e non c'è nulla di male. Pensa solo al rapporto tra scrittori e lettori di libri (anche se c'è la battuta sul fatto che in Italia non si leggono libri perché tutti sono impegnati a scriverli)
  • Ho provato ChatGPT-4 e mi sembra che di strada ne abbia ancora da fare.
  • Ma soprattutto non riesco a comprendere il passaggio logico. Chi scrive su Wikipedia continuerà a scrivere, non cambia molto il resto (non firmiamo quello che scriviamo e quindi non si può parlare di prestigio personale. La AI prendono i loro dati da Wikipedia, e quindi chi scrive perché vuole pubblicizzare il suo punto di vista continuerà a farlo.
Comunque questa è più una domanda da Wikipedia:Pareri su Wikipedia. -- .mau. ✉ 11:03, 16 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Solo 1 piccolo appunto, non posso parlare per tutte le IA ma nello specifico per GPT-4 sì perché l'ho interrogato su questo, prende come fonte wikipedia per il 15/20%, per la restante parte consulta altre fonti --37.116.254.209 (msg) 12:07, 16 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Sfugge ancora vistosamente la differenza tra informazione (automatica) e conoscenza (umana). Per restare in tema con .mau. ho in progetto di scriverci un libro: mi fa piacere che si aprano continuamente discussioni al bar per lanciarlo, ma non aggiungo altro perché sarebbe spoiler :) --actor𝄡musicus 𝆓 espr. 13:41, 16 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Rispondendo alla prima parte, sono d'accordo con .mau. e non credo serva aggiungere altro.
Sul secondo aspetto, ritengo che alla base l'IA rimane sempre e comunque uno strumento nelle mani degli utenti, che può esser usato in modo saggio e appropriato. Ad oggi facciamo uso di BOT, tool e programmi semiautomatici per svolgere alcune attività e comunque il loro utilizzo è legato a policy ed approvazioni per la maggiore. Per l'IA la vedo in modo molto simile... L'impiego potrebbe essere inestimabile nello svolgere determinate mansioni, dove gli strumenti attuali sono limitati e laboriosi. Per la stesura delle voci invece ritengo che la strada è ancora molto lunga e la supervisione umana è inevitabile... GPT-4 sa argomentare molto bene, ma un occhio esperto nell'argomento incontra facilmente discrepanze e inesattezze in quanto viene formulato, perché attinge si da varie fonti, ma spesso un po' a casaccio... Usare indiscrimanatamente un AI per scrivere contenuti può portare a una WP:RO nel migliore dei casi, a vere e proprie informazioni errate nel peggiore. Quindi inutile denigrarne (o all'opposto osannarne) l'utilizzo, ma canalizzarlo verso il risultato migliore, che rimane la qualità non la quantità. --Torque (scrivimi!) 16:43, 16 mag 2024 (CEST)[rispondi]
A parte che questa pare una provocazione nemmeno troppo interessante... comunque ultimamente ho come l'impressione che le discussioni siano sempre meno propositive e più denigratorie verso il progetto. C'è un reale senso di sfiducia verso quello che stiamo facendo? Perché se è giusto rifletterci sopra, non vorrei però fosse una tendenza solamente "provocatoria", appunto.
D'altronde sono più di 30 anni che esiste internet ma alla Treccani credo che nessuno abbia mai detto "Avete visto il World Wide Web? È evidente che annichilirà il nostro istituto culturale, voi che ne pensate?". --Cavedagna (msg) 22:00, 16 mag 2024 (CEST)[rispondi]
D'accordo Con Actor (e anche Cavedagna, of course). Chat-GPT e Wikipedia fanno due cose diverse: il primo fornisce informazioni, mentre i progetti Wikimedia raccolgono (e organizzano, catalogano, ecc...) conoscenza. Non sono in concorrenza tra loro e hanno anche un buon grado di complementarità: pare infatti che proprio Chat-GPT sia in realtà uno dei nostri più affezionati "clienti"... --Retaggio (msg) 10:40, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Vedo un solo utilizzo possibile: usarlo come mezzo di traduzione di voci, a patto che questa traduzione sia poi controllata, prima di essere convertita in voce, da qualcuno competente sul soggetto della voce e che conosca sia la lingua di partenza, che di arrivo. Ossia AI non come generatore di conoscenza, ma come facilitatore linguistico e forse si potrebbe anche chiedergli di rivedere alcune voci scritte in italiano podolico.--Bramfab (msg) 10:56, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Non è imho solo un problema di qualità. È anche di quantità, e wikipedia rispetto all'IA perde in tutte e 2. Spiego:

Se cerchi qualità in GPT4, devi essere bravo nel selezionare le fonti che ti propone e approfondire quelle con domande follow throught.

Se cerchi quantità, è indubbio che ne trovi di più su wikipedia ma GPT4 ha la risposta a domande specifiche e complesse, insomma non devi leggerti parti che non ti interessano di una voce di wikipedia, se ti interessa approfondire solo un aspetto.

Ma contribuire qui è dove wikipedia è vincente, dà soddisfazione.--37.116.254.209 (msg) 21:05, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Oltre a quotare un po' tutti, ma soprattutto Cavedagna, vorrei precisare una cosa, perché a quanto pare si sta partendo da una premessa clamorosamente errata. GPT4 non ha risposte proprio a nulla, è un simulatore. In sostanta simula un comportamento umano, più o meno bene, ma non attua quel comportamento. Quando il comportamento è rispondere a una domanda, GPT4 simula una risposta, ma non nessuna risposta, tanto meno sensata o corretta. Questo perché non c'è alcun ragionamento alla base delle risposte, ma solo un calcolo. Chiedento a GPT4 di risolvere un problema matematico è più difficile ricevere una soluzione errata, ma con domande più aperte si arriva a vette di surrealismo ridicole. Il problema è tutto quello che sta nel mezzo, ovvero "risposte" che paiono corrette, anche grazie al nostro pregiudizio (umano) che rende la macchina infallibile ai nostri occhi, ma che corrette spesso non sono. Quindi in definitiva, se uno pensa che GPT4 "sappia" qualcosa, e in funzione di ciò la interroga, si mette da solo nella condizione di crearsi delle false informazioni. Da solo perché la macchina non mente, fa il suo lavoro, che non è, almeno per il momento, quello di sapere alcunché, né di ragionare sui dati. Insomma, cercare conoscenza o anche solo informazioni chiedendo a GPT4 è una stoltezza pari a quella di chiedere le stesse cose a uno di quei pappagalli che sanno parlare. Perché non sanno parlare, sembra, ma no. --Phyrexian ɸ 15:40, 18 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Roba utilissima quando non serve o non si vuole usare la testa. --pequodø 09:55, 19 mag 2024 (CEST)[rispondi]
E' un argomento complesso, incerto, in evoluzione - ho cercato in Wikipedia risposte ad un paio di aspetti della questione più generale, ma non le ho trovate, allora ho posto un paio di domande a ChatGPT, che in qualche millisecondo mi ha detto:.
USER: analyze the difference in the demand side of knowledge between using an encyclopedia and an AI chatbox
ChatGPT 4.0: The demand side of knowledge shows significant differences between using an encyclopedia and an AI chatbox.
When using an encyclopedia, users typically seek well-researched, comprehensive, and structured information on specific topics. Encyclopedias provide authoritative and detailed articles, often with citations and references, making them ideal for in-depth study, academic research, and gaining a broad understanding of a subject. The demand here is for reliability, thoroughness, and the ability to cross-reference related topics easily.
In contrast, an AI chatbox caters to a demand for quick, personalized, and interactive responses. Users often turn to AI chatboxes for immediate answers to specific questions, practical advice, or concise explanations. The AI's ability to understand natural language queries and provide tailored responses makes it suitable for users looking for quick solutions or clarifications rather than extensive research. The convenience of conversational interaction, the capacity to handle follow-up questions, and the potential for real-time, context-aware assistance drive the demand for AI chatboxes. This mode of knowledge access appeals to those needing rapid, on-the-go information, often in a more casual or problem-solving context.
In summary, encyclopedias fulfill a demand for depth, reliability, and comprehensive coverage, while AI chatboxes meet the need for speed, personalization, and interactive engagement.
USER: analyse the likely impact of the growth of AI chat-boxes over user's experience and demand from online encyclopedias
ChatGPT 4.O: The growth of AI chatboxes is likely to have a profound impact on users' experiences and demand from online encyclopedias. Here are some key points:
  1. User Experience:
    • Convenience and Speed: AI chatboxes offer instant, conversational responses, making information retrieval quicker and more efficient compared to navigating through multiple pages of an online encyclopedia. This will enhance user satisfaction, especially for those seeking quick answers.
    • Personalization: AI chatboxes can tailor responses to individual queries, providing a more personalized and engaging experience. This adaptability can lead to higher user engagement and a preference for interactive, dynamic information sources.
    • Accessibility: With natural language processing capabilities, AI chatboxes can make information more accessible to users who may find traditional encyclopedias difficult to navigate, including those with disabilities or limited digital literacy.
  2. Demand Shift:
    • Decline in Traditional Use: As users increasingly rely on AI chatboxes for immediate and specific answers, the demand for traditional, static encyclopedia articles may decline. Users might turn to AI for quick information needs rather than sifting through lengthy articles.
    • Shift in Expectations: The ease of obtaining information from AI chatboxes may raise user expectations for immediacy and interactivity across all digital platforms, including encyclopedias. This could pressure online encyclopedias to integrate AI features or enhance their user interfaces to remain competitive.
    • Supplementary Use: While AI chatboxes excel at providing quick answers, online encyclopedias will still be valued for in-depth research and detailed exploration of topics. Users may use both in tandem, with chatboxes for initial queries and encyclopedias for comprehensive understanding.
  3. Content Quality and Trust:
    • Accuracy Concerns: AI chatboxes rely on existing data and algorithms, which can sometimes lead to inaccuracies or biases in responses. This may drive users to verify information through reputable online encyclopedias, maintaining their role as trusted sources.
    • Integration of AI: Online encyclopedias might incorporate AI chatbox functionalities to provide hybrid experiences, offering both comprehensive articles and interactive, conversational interfaces. This integration could enhance user satisfaction by combining depth with convenience.
In conclusion, the growth of AI chatboxes will likely lead to a more dynamic and user-friendly information retrieval landscape, impacting the demand for and experience with online encyclopedias. While AI chatboxes will dominate quick and personalized information needs, encyclopedias will remain essential for in-depth, reliable, and comprehensive knowledge, possibly evolving to include AI-enhanced features. --Tytire (msg) 15:26, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
In conclusione quindi l'IA sembra dire quello che ho detto molto prima io e su cui concordava anche Retaggio. Ma solo in apparenza perché in realtà non ne coglie il senso profondo. Come peraltro mi sarei aspettato. Ottimo spunto grazie --actor𝄡musicus 𝆓 espr. 16:00, 21 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Introduzione di una tavolozza di colori per maggiore accessibilità


Apro questa discussione per parlare di accessibilità per quanto riguarda il colore. Per chi è interessato c'è molto altro, ma comunque cerco di spiegare brevemente il problema anche qui.

Il problema

Su Wikipedia facciamo uso del colore molto liberamente: talvolta in maniera moderata e gradevole, come ad esempio nell'infobox in Violino, Parigi e Inception. Altre volte usiamo combinazioni di colore poco accessibili: magari perché il testo non è ben distinguibile dallo sfondo, come nell'infobox in Gaio Giulio Cesare, oppure dai link, come nell'infobox in Attentati dell'11 settembre 2001 (esempio valevole anche per il testo); oppure i link stessi non sono riconoscibili dal testo, come nel template {{UNESCO}}, ad esempio in Catania#Monumenti e luoghi d'interesse. E a volte cadiamo direttamente nello psichedelico, come in MasterChef Italia (dodicesima edizione)#Concorrenti, o i navbox in Football Club Internazionale Milano#Collegamenti esterni, Camila Giorgi#Statistiche WTA, Jacques Laffite#Risultati completi in F1, Eurovision Song Contest 2024#Prima semifinale, o Félix Auger-Aliassime#Statistiche.

Per gli utenti ipovedenti può risultare molto difficile distinguere certi colori, e a questo proposito le linee guida WCAG prescrivono l'utilizzo di colori sufficientemente diversi tra testo e sfondo (tecnicamente si parla di contrast ratio). Molti degli esempi sopra non rispettano questa linea guida, neanche nella versione AA pensata per garantire un livello sufficiente (ma non ottimale) di accessibilità. Quando poi il colore non è puramente estetico ma serve anche a veicolare delle informazioni (come nelle tabelle sopra), sopraggiungono ulteriori problemi: ad esempio, le persone daltoniche possono non essere in grado di distinguere determinate categorie. Idem per coloro che usano uno screen reader. E onestamente, alle volte il problema ce l'hanno proprio tutti, se non viene fornita una legenda dei colori usati, come in Eurovision Song Contest 2024#Finale.

Questo naturalmente è sempre stato un problema, ma la semplicità di utilizzo dei colori, unita all'incoraggiamento fornito da certi template (basti pensare ai parametri per gli stili nel {{Navbox}} e tanti altri esempi analoghi), e alla non necessariamente buona conoscenza di HTML o accessibilità del wikipediano medio, hanno fatto sì che il problema dilagasse ben più rapidamente di quanto potesse essere frenato. Negli ultimi tempi sta arrivando il tema scuro, e i problemi di accessibilità sono quanto mai attuali: attivando la modalità notte e imbattendovi in scelte di colori dubbie (perlomeno quelle che non sono state ancora corrette) vi accorgerete di prima mano dell'entità del problema.

La soluzione

Premetto subito che risolvere il problema nella sua interezza sarebbe un'impresa titanica. Occorrerebbe intervenire in tantissime pagine, nonché educare tutti gli utenti sulla questione dell'accessibilità. Con questa discussione vorrei proporre invece una soluzione parziale a questo problema: l'introduzione di una tavolozza (o palette) standardizzata, da usare idealmente in tutti i template e le voci, che ci aiuterebbe a raggiungere tre obiettivi:

  1. Uniformità: dovendo scegliere tra un numero limitato di opzioni, componenti analoghe useranno lo stesso colore in maniera predefinita. Non avremo quindi, per fare un esempio, mille sfumature di blu, simili tra loro eppure diverse, per le testate dei sinottici.
  2. Accessibilità: la tavolozza in oggetto verrebbe gestita dagli amministratori dell'interfaccia, che si premureranno (vero?!) di scegliere colori tali da garantire un buon livello di accessibilità nei vari casi d'uso, senza che l'utente debba preoccuparsene.
  3. Semplicità: sia d'uso, perché non serve di andare a cercare il codice esadecimale di un certo colore, che di modifica: se, per dire, un giorno volessimo modificare un certo colore, basterà farlo in un singolo posto e avrà comunque effetto su ogni pagina in cui quel colore viene usato.

Valcio e io abbiamo buttato giù una bozza di colori proposti, completa di esempi d'uso e spiegazioni. Per il momento si tratta di una prima versione, quindi abbondantemente modificabile. Il rispettivo CSS verrebbe implementato come gadget nascosto e attivo per tutti. Poi inizieremmo a migrare tutti i template che utilizzano colori, partendo ad esempio dai sinottici, e cercando per quanto possibile di non discostarci troppo dal colore attuale. Lo scopo ultimo sarebbe di non dovere avere la necessità di usare i colori direttamente nelle voci (creando invece dei template che permettano di usare agevolmente quelli della tavolozza), ma questo ovviamente è un obiettivo ancora molto lontano. Mi farebbe piacere se la comunità ci buttasse un occhio e si esprimesse in proposito: cosa va bene, cosa non va bene, cosa si può fare diversamente. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 22:29, 16 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Favorevole alla proposta fatta. Come abbiamo potuto vedere all'hackathon di Catania, ci sarà parecchio da fare a sistemare template e tabelle (specie calcistiche e mediche) prima dell'arrivo del dark mode qui su it.wp. Meglio iniziare da subito il lavoro. Segnalo anche fra le cose da rivedere i moduli Sports table e Sports results, che sono stati da me importati tanto tempo fa da en.wp e che probabilmente andranno adeguati al sistema previsto. --Sannita - L'admin (a piede) libero 11:56, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Valcio, Daimona Eaytoy] Proprio a tal proposito vi segnalo il ticket T363197. — $ZandDev ↩ 16:41, 22 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Favorevole. Credo che l'introduzione del tema scuro possa essere l'occasione per dare una bella sistemata alla questione dei colori su 'pedia. Partendo dal presupposto che i colori in tabelle, infobox, navbox e compagnia non possono e non devono essere veicolo informativo. E se hanno solo motivazioni estetiche, che ci possono pure stare, non devono impedire la fruizione dei contenuti da parte degli ipovedenti. Ma anche se fossimo tutti ipervedenti, rimane il fatto che in molti casi l'uso e l'abuso dei colori stride con l'interfaccia di Wikipedia che da sempre è, se così si può dire, "sobria". In questa discussione, mi pare, si è arrivati a trovare un minimo di consenso sul rendere, appunto, più sobri i navbox sportivi, ma allargherei se possibile a tutti i campi. In sostanza IMHO dobbiamo iniziare a impostare regole più stringenti sull'uso dei colori e la proposta di Daimona e Valcio mi pare un bel passo avanti in tal senso, rendendo più semplice, per i contributori, rimanere nell'alveo corretto. NB Lascerei fuori solo i portali per i quali, magari, si possono accettare un po' di effetti speciali, tanto non li legge nessuno :-) --Amarvudol (msg) 13:47, 17 mag 2024 (CEST) Aggiungo. Fosse per me i nav box li farei tutti, ma proprio tutti, di un unico colore, quello violetto standard...[rispondi]
Favorevole a una paletta per l'accessibilità, ma Commento: meno favorevole a questa bozza: per il mio gusto personale è e sarà sempre molto molto brutta... XD Se si potessero fare più proposte sarebbe meglio. Anche ridurre il numero di colori (esempio) per me è un'opzione.
Per completezza, segnalo che su altre wikipedie esistono dei progetti dedicati a questi aspetti (Elemento Wikidata Q15222455 con 3 link), es di colori da ptwiki. Esistono tantissimi tipi di palette, basta googolare "palette colori online". Di solito Meta è all'avanguardia per estetica: loro cosa usano? --Pątąfişiķ 15:59, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Patafisik] Non hai tutti i torti :D Il problema è che non c'è tantissima scelta visti i requisiti sul contrasto. In più, ho cercato di riproporre colori simili a quelli usati in alcuni template "grossi", per quanto possibile. I colori di Codex non ci bastano perché sono pochi, e perché alcuni di essi sono da scartare a priori (ad esempio il blu e il rosso usati per i link). Comunque diciamo che, come scrivevo sopra, uno dei vantaggi dell'avere una tavolozza standard è che cambiare uno o più colori diventa semplicissimo, quindi ci sarà senz'altro spazio per trovarne di migliori. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 23:54, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Patafisik] Su meta non ho trovato niente del genere. Però ho scoperto che anche su dewiki hanno un accessorio di questo tipo, ma molti dei colori proposti non hanno abbastanza contrasto per i link. In generale il problema (anche con palette trovate a giro) è questo: ci serve abbastanza contrasto coi colori specifici usati dalle skin. Laddove possibile, ho anche cercato di mantenere colori già usati in alcuni dei nostri template, mentre altri sono delle tinte base, schiarite fino a ottenere abbastanza contrasto (c'è una tabella molto utile su enwiki). --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 03:07, 24 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Favorevole in linea generale. sfondo-testata-1 mi pare un po' troppo tenue e indistinguibile da sfondo-intestazione. Non potremmo intanto partire dallo stato attuale dei default dei sinottici? ricordiamoci poi che c'è anche la classe wikitable molto importante, magari è una buona occasione per uniformare sfondo-intestazione con quello delle wikitable. --Bultro (m) 20:10, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Bultro] Lo stato attuale dei sinottici è rappresentato dalle tre classi in cima (base, intestazione e testata-1). Penso che si tratti un effetto ottico dovuto al vedere i campioni in isolamento, perché sfondo-testata-1 è il colore predefinito per le testate dei sinottici, e il risultato finale mi sembra abbastanza distinguibile (ad es. Template:Infobox/man#Esempi). Riguardo alla classe wikitable, in effetti quella che citi è una modifica che ho valutato, ed è citata tra i commenti per la variabile sfondo-intestazione (il colore usato nella versione mobile è lo stesso della wikitable). --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 23:54, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
no sono proprio diversi, #dedede e #ededed :) --Bultro (m) 17:25, 18 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Bultro] E te pareva, mi son fatto confondere dai codici quasi uguali. Ora però ricordo perché sono diversi: il default attuale (#dedede) non ha abbastanza contrasto coi link (3.98:1 su #36c), quindi l'avevo cambiato con un colore simile ma più accessibile. E avevo invece messo #dedede come sfondo-testata-testo-1, da usarsi quando non ci sono link. Volendo rimanere su quella tonalità di grigio, #ebebeb è il colore più scuro che ci possiamo permettere coi link. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:56, 18 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Favorevole Sull'accessibilità abbiamo tanto terreno da recuperare. --ArtAttack (msg) 17:30, 18 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Fortemente favorevole e disponibile anche a dare una mano, per quanto possibile. --Yiyi – (scrivimi) 01:30, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Fortemente favorevole, l'accessibilità, specialmente in dark mode, ha bisogno di essere migliorata, però penso che la questione si possa (e forse si debba) ampliare ad una questione strettamente legata alla qui discussa. Domanda:: da quello che sembra a me, alcuni colori in Dark mode sono come in negativo, cosa che va ad intaccare alcune scelte cromatiche che ho visto in termini di firme e/o template in Pagina utente (vedasi come esempio gli avvisi in testa la mia pagina di discussione o i colori degli avvisi nel namespace principale). Ora, premesso che non so per nulla come funzioni in termini cromatici il passaggio light/dark mode e in materia di colori in programmazione sono molto ignorante, non capisco perché alcuni vengano invertiti e altri no, come gestire questa cosa in modo che in light mode non diventi illeggibile e proporrei una riflessione a riguardo dell'uso di colori che siano "neutri" rispetto al passaggio dark/light mode o ad un sistema per evitare che l'uso di una modalità obblighi a vedere accostamenti cromatici discutibili a fronte di una scelta di colori efficace nella modalità opposta. Sarebbe anche utile una linea guida con la spiegazione, in parole spicce, delle motivazioni e del funzionamento di questi meccanismi (passaggio dark/light e accessibilità) che, non avendo partecipato alle prime implementazioni, mi permettano di capire come utilizzare efficacemente i colori.
Se non sono stato chiaro resto a disposizione per chiarimenti --Esc0fans -and my 12 points go to... 14:29, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Aggiungo già alcuni esempi che mi fanno supporre quanto affermato sopra: in primis gli avvisi. Gli avvisi gialli e viola non sono distinguibili e anche il giallo è, concedetemi l'espressione, "poco giallo". Considerando si tratti in prevalenza di una barra verticale messa per differenziare le categorie, si potrebbe considerare l'ipotesi di utilizzare colori più simili alla versione light che, seppur contrastino meno, restano, almeno a mio avviso più riconoscibili. --Esc0fans -and my 12 points go to... 14:35, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Ho trovato un altro esempio di come si presenta il problema colori: la legenda della cartina presente in Alfabeto cirillico#Uso_nelle_lingue --Esc0fans -and my 12 points go to... 15:09, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Esc0fans] Per i colori in night mode c'è ancora molto da fare. Anche la tavolozza qui proposta non offre delle vere e proprie scelte cromatiche in dark mode. L'idea è però quella di semplificare e standardizzare l'utilizzo che facciamo del colore, così da rendere le modifiche future (ad esempio per la night mode) molto più facili da effettuare. Riguardo a come funzioni di preciso il cambio/inversione dei colori, mi è difficile risponderti perché la night mode è ancora sperimentale e ho l'impressione che certi dettagli siano ancora in sviluppo e fortemente soggetti a modifiche. A margine, con la night mode di vector a me gli avvisi risultano tutti in scala di grigi, non invertiti. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 15:54, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
@Daimona Eaytoy, grazie mille della spiegazione. La mia idea è quella di porre l'attenzione anche su questa problematica. --Esc0fans -and my 12 points go to... 16:01, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Daimona Eaytoy] Mi sembra che venga imposta una direttiva !important che va a sovrascrivere il colore dei bordi con     #c8ccd1, comprese le barre colorate a sx degli avvisi visto che sono anch'esse bordi "grossi". — $ZandDev ↩ 22:09, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]

17 maggio

Template per le fonti biomediche


Salve a tutti. Tempo fa si era proposto di implementare una linea guida sulle fonti biomediche, dietro iniziativa di [@ Guido Magnano]. I pareri allora furono contrastanti, forse i tempi non sono ancora maturi. Nel frattempo, proporrei di adottare almeno un'altra idea alternativa alla linea guida, e cioè l'adozione di un template apposito per segnalare eventuali problemi sulle voci biomediche al relativo progetto. Vi riporto la proposta di [@ Bramfab] così come l'ha fatta lui: un template apposito/specifico per dubbi sulla validità scientifica della fonte o delle fonti utilizzate che automaticamente categorizzi la voce come dubbiosa nella sua categoria, con avviso e monitoraggio del progetto specifico su questa categoria e rimozione del template soltanto quando il dubbio sarà rimosso ad opera di chi è attivo nel progetto. Quindi creazione di questo template, con l'opzione che sia usabile anche nel peggiore dei casi: l'assenza di fonti per argomentazioni scientifiche. A me sembra un'ottima alternativa alla linea guida. Cosa ne pensate? --Kepleriwi (msg) 13:06, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Una precisazione la mia idea esposta entro questa discussione non vuole essere una alternativa, quanto un complemento alle nostre presenti linee guida sulle fonti e alla prassi consolidata del loro utilizzo. Si veda anche questa discussione e altre ad essa collegate --Bramfab (msg) 16:26, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Ma problemi del genere ci sono solo per fonti biomediche? Non anche per voci più in generale scientifiche o di altro genere?
Dovremmo avere linee guida e avvisi per garantire la bontà di tutte le voci, non solo di alcune. --Meridiana solare (msg) 16:28, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Chiarite meglio cosa state proponendo. Se è un nuovo avviso per le voci, direi di no: per l'assenza di fonti c'è F, per dubbi sulla validità contenuti c'è C, e per specificare che è biomedica c'è l'argomento --Bultro (m) 19:43, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
@Bultro Si sta parlando di una casistica specifica, che non è né l'assenza di fonti né la validità dei contenuti, ma la validità scientifica della fonte o delle fonti utilizzate, che è una cosa diversa. Una voce biomedica può anche essere ben fornita di fonti, e le fonti potrebbero essere anche tecnicamente valide, ma se queste fonti sostengono punti di vista non appoggiati dalle principali autorità in materia allora c'è un problema, e lo scopo del template dovrebbe essere quello di affrontare questo tipo di problemi a livello comunitario, nello specifico includendo il progetto competente.
@Meridiana solare vero, ma quello biomedico è un campo particolarmente delicato dove il rischio di informazioni fuorvianti è molto alto. Iniziamo con questo e poi vediamo di estenderlo ad altri argomenti delicati.
@Bramfab ok, era per dire che il tuo template era un'alternativa alla proposta di linea guida teorizzata da Guido, non alle linee guida attuali. Visto che la comunità per ora non è convinta dell'approvazione della linea guida, vediamo se si crea un consenso almeno per il template. --Kepleriwi (msg) 22:36, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
@Kepleriwi Molti campi sono delicati, ognuno a suo modo. Pensa un po' che di alcuni diciamo che sono dei mafiosi, di altri tipo Adolf Hitler che volevano sterminare intere popolazioni.... --Meridiana solare (msg) 23:28, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Quello che dici è giusto, ma anche la linea guida proposta da Guido era potenzialmente applicabile a qualsiasi campo, e questo scoraggiò alcuni utenti che pensarono che la sua applicazione fosse inattuabile nella realtà; onestamente non vorrei che accadesse la stessa cosa anche per questo template. Per questo dico: iniziamo un passo alla volta, se funziona bene lo applichiamo ad altri campi. --Kepleriwi (msg) 23:53, 17 mag 2024 (CEST)[rispondi]
validità scientifica della fonte = validità dei contenuti. è la stessa cosa, quello che conta è il risultato, e cioè che vengono dette cose non vere secondo la scienza ufficiale. Quali siano questi punti di vista non appoggiati lo puoi meglio indicare nella motivazione del C che in un avviso prestampato. Poi in quanti miliardi di voci verrebbe usato? ancora non s'è visto un esempio --Bultro (m) 18:20, 18 mag 2024 (CEST)[rispondi]
No, non è la stessa cosa, perché alcuni qui su it.wiki agganciano la validità dell'argomento alla fonte, pensando che se un singolo studio è sostenuto da una fonte tecnicamente valida, allora lo è anche la tesi in esso contenuta, quando invece il consenso scientifico va da tutt'altra parte, con il risultato che un singolo studio viene strumentalizzato per mettere in discussione un consenso frutto di varie associazioni di settore. Nella discussione originale vennero fatti diversi esempi, così come nella successiva discussione aperta da me. --Kepleriwi (msg) 23:09, 18 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Kepleriwi] In casi del genere è assolutamente lecito, se non doveroso, sia usare l'avviso F con un commento che spieghi perché le fonti presenti sono ritenute inadeguate, sia usare l'avviso C se si ritiene che in conseguenza dell'inadeguatezza delle fonti i contenuti sono inaccurati. Fare la stessa cosa con un template diverso a cosa servirebbe? --ArtAttack (msg) 10:04, 19 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Credo che la risposta a questa tua domanda sia ampiamente trattata in questo intervento di Guido, così come da quest'altro. --Kepleriwi (msg) 13:41, 19 mag 2024 (CEST)[rispondi]

18 maggio

19 maggio

20 maggio

Fonti ancora mancanti dalla Wikipedia Library (esterna)

Questa è una discussione esterna (Che significa?)
Sintesi: BREVE DESCRIZIONE (facoltativa).
La discussione prosegue in «Discussioni_progetto:Coordinamento/Bibliografia_e_fonti#Fonti_mancanti_dalla_Wikipedia_Library». Segnalazione di Patafisik.

Le voci più lette su Wikipedia ad aprile


Buon pomeriggio! Ritorna la rubrica dedicata alle voci più lette su Wikipedia, e oggi vi condivido il link all'edizione di quelle più gettonate ad aprile, curata da [@ Oltrepier], da [@ Paolo Casagrande (WMIT)] e da me! Abbiamo diverse new entry rispetto al mese di marzo, ma non vi spoilero altro e vi auguro una buona lettura e una buona giornata! :) --Smatteo499 Scrivimi!⭐⭐ 15:54, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Ottimo. Se proprio posso un appunto, non è immediato trovare il link di it:wiki alle 10 voci della top ten (sono andato a cliccare sui titoli, ma non succedeva niente... ormai non siamo più abituati a cliccare a vuoto... :-P) --Retaggio (msg) 16:41, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Retaggio] Ciao, ogni consiglio è utile! Teniamo conto del tuo messaggio per la prossima volta, grazie ;) --Smatteo499 Scrivimi!⭐⭐ 17:00, 20 mag 2024 (CEST)[rispondi]


21 maggio

"Tradotto da" in automatico in pagina di discussione (esterna)

Questa è una discussione esterna (Che significa?)
Sintesi: BREVE DESCRIZIONE (facoltativa).
La discussione prosegue in «Discussioni_aiuto:Strumento_Traduzione_voci#Inserimento_Template:Tradotto_da». Segnalazione di Patafisik.

"Team building" e "Fare squadra" sono sinonimi? (esterna)

Questa è una discussione esterna (Che significa?)
Sintesi: "Team building" è qualcosa di più che "Fare squadra" come significato e titolo di una voce ?.
La discussione prosegue in «Discussione:Team_building». Segnalazione di Bramfab.


22 maggio

Firme colori e accessibilità


I Wikioscar e le votazioni comunitarie come quelle in corso sono anche una buona occasione per vedere raggruppato un bel "catalogo" di firme variopinte e per fare alcune riflessioni...

In particolare vorrei invitare tutte/i a rivolgere l'attenzione sull'accessibilità delle firme e in particolare sull'uso dei colori. Sarebbe bene che i colori scelti per la firma risaltino bene rispetto allo sfondo delle pagine, questo per permettere anche ai nostri volontari e lettori ipovedenti e daltonici di "vedere meglio" con chi hanno a che fare o chi sta dicendo cosa.

C'è un parametro che permette la valutazione del contrasto e quindi della leggibilità, idealmente questo valore (contrast ratio) dovrebbe essere maggiore di 4.5 e possibilmente maggiore di un bel po' come mostrano alcuni esempi più sotto.

Come fare per individuare il contrast ratio?

Semplice, in rete ci sono una moltitudine di siti che permettono di valutare questo valore, ad esempio:

Per farsi un'idea del contrast ratio della propria firma possono essere usati i seguenti colori come valore da inserire nella casella "background" (per chi usa Vector Legacy e non ha tutti gli sfondi bianchi):

  • Colore di sfondo delle discussioni del bar: #eeffee
  • Giallino di sfondo delle pagine di discussione: #ffffee
  • Colore di sfondo dello sportello informazioni: #ffeeee
La mia firma è poco sopra il 4.5, è sufficiente?

Ni...di seguito alcuni esempi di colori che pur superando il 4.5 di contrast ratio non sono poi tanto leggibili (ho usato come colore di sfondo il giallino del bar):

  • Prova colore 1 = contrast ratio 4.61
  • Prova colore 2 = contrast ratio 4.56
  • Prova colore 3 = contrast ratio 4.97

Carini ma penso che possiamo essere tutti d'accordo che non è che si vedano poi benissimo, quindi andare parecchio oltre il 4.5 è cosa buona e giusta.

Il caldo invito è quello a fare una riflessione sull'accessibilità dei nostri contenuti cominciando da quello che possiamo cambiare subito e facilmente, la nostra firma! :-) --Civvì (Parliamone) 11:36, 22 mag 2024 (CEST)[rispondi]

PS: Questa è anche una buona occasione per ringraziare di cuore i pochi "eroi" che si stanno occupando del tema e di questa pagina: Wikipedia:Accessibilità del contenuto.

Eh, vabbè, se tocca, faremo questo sacrificio :) --Syrio posso aiutare? 12:23, 22 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Civvì] Mi sembra una buona iniziativa! 👏🏽 Se hai tempo, potresti integrare qualche suggerimento direttamente in WP:Personalizzare la firma? È questa la linea guida linkata da {{avvisofirma}}; qui le parole «contrasto» e «accessibiità» non appaiono mai direttamente, sebbene si parli d'ipovisione e daltonismo. Sarebbe forse utile un riferimento piú esplicito e un link a WP:ACCESSIBILE.
A margine, secondo me sarebbe utile specificare se per «immagini» s'intendono anche le emoji, oppure no.
super nablaZzz 15:16, 22 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Il problema come ho già segnalato qui è che lo stesso contrasto andrebbe osservato anche rispetto al verdino chiaro del namespace wikipedia e al bianco di Vector 2022. In pratica credo rimangano utilizzabili soltanto rosso, nero e viola... ----FriniateArengo 18:40, 22 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Mmm, ok, questo programma pare meno "severo" di quello che avevo usato io... ----FriniateArengo 18:45, 22 mag 2024 (CEST)[rispondi]
[@ Super nabla] Se guardi l'elenco puntato capisci subito che si riferisce alle classiche immagini. Le emoji sono caratteri (sono presenti in Unicode), se fosse diciamo "poco appropriato" usarle secondo me ciò andrebbe chiaramente esplicitato in una sezione apposita, spiegandone anche il motivo. — $ZandDev ↩ 19:46, 22 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Proposta di mappe da Wikidata-OSM negli infobox dei comuni italiani (esterna)

Questa è una discussione esterna (Che significa?)
Sintesi: BREVE DESCRIZIONE (facoltativa).
La discussione prosegue in «Discussioni_progetto:Coordinamento/Wikidata#mappe_dei_comuni_da_wikidata_(e_OSM)». Segnalazione di Patafisik.

Bozze e COI non dichiarato correttamente (esterna)

Questa è una discussione esterna (Che significa?)
Sintesi: BREVE DESCRIZIONE (facoltativa).
La discussione prosegue in «Discussioni_Wikipedia:Conflitto_di_interessi#Bozze_e_COI_non_dichiarato_correttamente_-_parte_due». Segnalazione di Friniate.


23 maggio

invito a focus group sul volontariato digitale


Buongiorno! Sono Flora Gatti, assegnista di ricerca post-doc presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Nell’ambito di un progetto di ricerca nazionale (responsabile prof.ssa Fortuna Procentese, Università degli Studi di Napoli Federico II) volto a comprendere le nuove forme di volontariato e il loro impatto sulle comunità locali, stiamo organizzando un focus group/intervista di gruppo con volontari digitali, da tenersi in data 5 Giugno 2024, dalle 17:00 alle 18.30 circa, online (su piattaforma Zoom).

Durante tale incontro, approfondiremo l’esperienza di coloro che svolgono attività di volontariato in forma digitale; ci riferiamo, cioè, a quei volontari che prestano il proprio impegno attraverso attività da svolgersi online. I partecipanti potranno condividere le loro esperienze in merito e confrontarsi sul tema.

Pertanto, cerchiamo volontari digitali interessati a partecipare a questo incontro. Invieremo il link a coloro che comunicheranno la loro disponibilità ad aderire.

Vi ringrazio per l'attenzione e rimango a disposizione per ulteriori dettagli o chiarimenti.

Buona giornata, Flora Questo commento senza la firma utente è stato inserito da Flog119 (discussioni · contributi) 13:20, 23 mag 2024 (CEST).[rispondi]

Immagine di nudità nella voce Homo Sapiens


Scusate se disturbo il bar generalista per una questione che riguarda una singola voce, ma il problema riguarda una voce ad alta visibilità, e di conseguenza globalmente il ruolo di Wikipedia. La voce Homo Sapiens contiene un'immagine di nudità, a mio avviso non volgare e esplicativa del contenuto della voce. Però da più parti è stata osservata l'inadeguatezza dell'immagine e, cosa più importante, il fatto che l'immagine e di conseguenza tutta la pagina sia oscurata da alcuni siti, compromettendo la fruibilità di Wikipedia e la possibilità di ricerca da parte degli studenti. Cosa fare dunque? Mantenere l'immagine in base a Wp:CENSURA o modificarla per garantire la fruibilità a tuitti? Un'opinione della comunità è secondo me utile in questo caso. --Agilix (msg) 13:16, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Tenendo presente che gli "alcuni siti", non specificati oscurano, probabilmente molte altre voci non mi pare assolutamente il caso di metterci a censurare wikipedia. Oltretutto non penso che i "siti" in questione siano motori di ricerca e quindi non vedo i problemi di fruibilità. --Madaki (msg) 13:21, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Esatto, se sono altri siti, problemi loro. Se sono filtri parentali o di lavoro, se si scandalizzano per quello... anche qui, problemi loro --Sciking (Bucalettere) 13:23, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
La nudità in sè non è sinonimo di volgarità. In particolare in quella foto non vedo volgarità e trasmette il fatto che Homo sapiens sia un animale sociale, oltre a darne una visione positiva. Non vedo problemi a usare quell'immagine, neanche da parte di studenti. Per gli altri siti neppure vedo il problema. Aggiungo che la scelta di persone nude anziché vestite è di buon senso: i vestiti sono più connotati rispetto alle epoche storiche, le classi sociali o le culture in cui vengono utilizzati, quindi un'immagine di persone nude è più universale. O vogliamo credere che una famiglia bianca di classe media a fare il pic nic a Central Park a inizio anni 2000 sarebbe più rappresentativa? Non credo proprio. Se potessi scegliere, metterei addirittura una foto con maggiore diversità del colore della pelle e di altre caratteristiche fisiche (vecchiaia, obesità, disabilità, ecc.), o che includa un gruppo e non solo una famiglia, ma dubito fortemente che riusciremmo a trovarne una con la stessa qualità e rappresentatività. Questo discorso sono sicura che è già stato fatto mille volte. In conclusione, questa foto in mancanza di una ancora migliore mi pare un compromesso accettabile.--Pątąfişiķ 14:00, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Non scendiamo a compromessi con censure decerebrate. L'immagine è corretta, come sono corrette anche le altre con piselli artistici presenti nella voce.--Bramfab (msg) 15:11, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Concordo con gli altri intervenuti, non mettiamoci anche a noi a copiare gli americani e le loro prurigini, un conto sono gli esibizionisti che su commons mettono di tutto e di più, ma quella è una foto adatta, esplicativa e anche di rilievo storico, per quanto nella voce in questione rilevi relativamente. ----Friniate 17:44, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Quoto chi mi ha preceduto. Però palette di colori no grazie, le razze umane non esistono. Già abbiamo un Ucoc e wp:En che con le migliori intenzioni portano avanti questa visione dell'uomo assurda. Non mettiamoci anche noi. --Pierpao (listening) 18:19, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Come Patafisik; che possa dispiacere la mancata rappresentazione della diversità etnica di Homo sapiens mi va anche bene e in parte lo condivido (comunque finora non è appunto spuntata un'immagine migliore in tal senso). Ma la nudità, soprattutto in un'immagine "innocente" come quella di adesso, semplicemente non è un appiglio valido per cambiarla. --Syrio posso aiutare? 19:34, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Curioso il mondo. Tanto siamo liberali noi con la nudità quanto la nostra legge è repressiva (in ossequio alla Chiesa? mah chissà...) :-) tanto le leggi degli angloamericani sono liberali quanto loro sono puritani... I ciclisti del World Naked Bike Ride solo a Torino scorrazzavano in mutande. E meno male che le hanno tolte dagli affreschi della Sistina, almeno XD --actor𝄡musicus 𝆓 espr. 19:38, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]
Concordo con [@ Pierpao], non siamo i cani o i gatti dove un Border collie è radicalmente diverso da un chihuahua, un'immagine di tedeschi può rappresentarci tutti tanto quanto un'immagine di cinesi o di amerindi, o ovviamente una mista con Homo sapiens di diverse nazionalità. Le etnie in biologia non esistono, e quello è un TL biologico. Per la componente sociale, è ampiamente trattata nelle voci. --Sciking (Bucalettere) 23:40, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Non esiste alcun motivo per censurare l'immagine. Se alcuni siti censurano la voce hanno tutto il diritto di farlo, e magari fanno bene, non possiamo mica metterci a sindacare le intenzioni dei lettori, sarebbe follia. Chi non vuole vedere immagini di nudità fa bene a non aprire questa voce; chi vuole sapere come è fatto un homo sapiens e non abbia a disposizione altro modo, è bene che veda com'è fatto questo animale nel suo stato naturale nella voce di Wikipedia. Chi vuole sapere cose sull'homo sapiens, ma solo le cose che non sono vietate dalla propria idea di cosa sia per lui appropriato vedere, cose che non conosce ancora, e proprio per questo cerca informazioni, ma che riconosce dopo averle viste, ma allora è troppo tardi e il danno è fatto irrimediabilmente... Be', dovrebbe evitare di leggere Wikipedia, forse è più adatto un testo in cui le immagini ritraggono cicogne. --Phyrexian ɸ 22:25, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Prossimi raduni Wikimedia in Sicilia a giugno 2024


Ciao,

nelle prossime settimane, stiamo organizzando diversi incontri di Wikimediani in Sicilia. I nostri raduni sono aperti a tutti, anche alle persone che non sono state molto attive su Wikipedia recentemente o che non hanno mai partecipato a un raduno di persona.

Ecco le prossime date, non esitare a iscriverti e a raggiungerci!

Per qualsiasi domanda, non esitare a contattarci. Per discutere con altri utenti siciliani, puoi anche aggiungerti al nostro gruppo Telegram.

A presto! -- Auregann e Sannita 13:31, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]

Davvero complimenti per tutte queste belle iniziative. Buon divertimento! --Pątąfişiķ 13:51, 23 mag 2024 (CEST)[rispondi]


24 maggio