Wikipedia:Bar/Discussioni/L'Unione Europea, il copyright e il sapere libero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Unione Europea, il copyright e il sapere libero



Info sul tema[modifica wikitesto]

Tutta la raccolta di link informativi è stata sottopaginata qui: Wikipedia:Bar/Discussioni/L'Unione Europea, il copyright e il sapere libero/Media

Discussione[modifica wikitesto]

Generale[modifica wikitesto]

Come forse avrete già appreso, l'Unione europea ha ritenuto di legiferare sul web, sul copyright e su materie importanti per il sapere libero. È passata in Commissione Legal una proposta di direttiva sul copyright, con Link Tax e Censorship Machine, e senza Libertà Di Panorama.

Occorrono ancora alcuni passaggi procedurali perché la norma entri in vigore, ma l'attuale posizione dell'organismo transnazionale nei confronti della libertà di sapere appare già incisivamente formata. Si tratta certamente di posizione legittima di organismo legittimamente costituito, questo non è affatto in discussione. Tuttavia, ancorché questo sito si trovi in giurisdizione degli Stati uniti d'America, la partecipazione di utenti ricadenti in territori europei e la fruizione da parte di cittadini residenti in Stati membri dell'Unione ne appaiono gravemente condizionate. Ma Wikipedia non fa differenze per nazionalità, accoglie cittadini soggetti a qualunque normazione e si rivolge a Uomini e Donne di qualunque condizione giuridica senza discriminazioni. Per questo la partecipazione alla Community internazionale e la fruizione del sapere libero sono importanti anche in Europa. Dove, gli ascolti parlano eloquentemente, non è irrisorio il fabbisogno di un sapere libero, neutrale, oggettivo e gratuito; perché una norma sul web è facile farla, una norma che agisca sulle cause di questo fabbisogno garantendo a chiunque i mezzi per accedere a una conoscenza libera, neutrale e oggettiva non si vede all'orizzonte. E non è il caso di investigare perché. Basterà notare che in luogo di risolvere problemi di una certa serietà, la normazione va nel verso di creare problemi seri là dove le cose funzionano. Legittimamente, per carità. Ma seriamente. Il fabbisogno resta, e per ora restano solo i Progetti come Wikipedia (e tanti altri) a occuparsene. Nonostante le ironie, le allusioni e i commenti innanzitutto maleducati che si sono dovuti leggere in questo periodo.

L'Unione Europea è quindi a un passo dallo schierarsi definitivamente CONTRO il sapere libero. CONTRO la conoscenza neutrale e oggettiva.

Come europeo, debbo oggi notare che proprio oggi, in Italia, all'esame di maturità agli studenti è richiesto di commentare un estratto di Aldo Moro, che mi pare il caso di riportare per esteso: «Ci unisce, malgrado tutto, la nostra storia. Ci unisce un intento di pace al riparo di ogni minaccia alla sicurezza. Ci unisce il bisogno ed il desiderio di cooperazione. (...) Ma l’Italia ha sempre avuto la convinzione che occorre dare allo svolgimento, graduale e non sempre piano, della distensione, un contenuto nuovo e più sostanzioso, al di là delle pur necessarie intese tra governi, vale a dire, l’esaltazione degli ideali di libertà e di giustizia, una sempre più efficace tutela dei diritti umani, un arricchimento dei popoli in forza di una migliore conoscenza reciproca, di più liberi contatti, di una sempre più vasta circolazione delle idee e delle informazioni. »

Buona fortuna. All'Europa. -- g · ℵ (msg) 13:31, 20 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Capisco che è presto per poter comprendere tutte le conseguenze di una direttiva che non è stata ancora approvata e che potrebbe mutar forma, tuttavia, mi domando già quali impatti avrà su Wikipedia?
  • Certamente, estendere a tutto il continente le restrizioni sulla Libertà di panorama inciderebbe molto. Sarebbe, per altro, una norma retroattiva? Le immagini con le quali spieghiamo i nostri luoghi non sono un semplice abbellimento estetico, ma costituiscono parte essenziale delle voci.
  • come ci dovremmo confrontare con la link tax? Riportare il doi di un articolo su rivista imporrebbe il versamento di una tassa? Potremo essere efficaci nel refernziare i contenuti senza collegamenti esterni? Questa mi sembra una questione fondamentale da chiarire tra noi.
  • [@ Gianfranco] puoi fornirci qualche informazione in più sulla Censorship Machine? Cos'è?
Grazie per aver avviato la discussione con la tua riflessione. --Harlock81 (msg) 17:56, 20 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Grazie a te, anzi mi scuso per aver dato per scontato che la materia fosse meglio conosciuta (ma la stampa non è priva di interessi in questa materia). Andiamo con ordine:
  1. La proposta
    Gli articoli più controversi sono l'11 (Protezione delle pubblicazioni di carattere giornalistico in caso di utilizzo digitale) e il 13 (Utilizzo di contenuti protetti da parte di prestatori di servizi della società dell’informazione che memorizzano e danno accesso a grandi quantità di opere e altro materiale caricati dagli utenti).
  2. A dirla molto breve (preferirò in questa sede essere un po' impreciso ma spero chiaro sulla sostanza), con l'art. 13 si impone a siti che ospitano materiale caricato dagli utenti (noi lo siamo; come WP, ma anche come Commons e comunque come ogni altro Progetto WMF) di effettuare un filtraggio preventivo dei contenuti onde prevenire il copyviol. Il controllo quindi, che noi normalmente operiamo a posteriori, andrebbe fatto prima, ed evidentemente - poiché non è pensabile che l'utente mandi il contenuto via mail all'amministratore - va fatto con filtri automatici. La censorship machine. Già, perché filtrare il contenuto in via preventiva consente di operare una vera e propria censura che, per proteggere il copyviol, autorizza, ma diciamo pure che incentiva il filtraggio di argomenti con una discrezionalità pressoché segreta: i filtri, anche ove li si volesse tenere visibili, sarebbero così tecnici e così annidati all'interno di un sito, da consentire "manovre" di censura in discreta tranquillità. Anche perché poi in caso di incidente c'è sempre la scusa: "uh, pardon, è stato il filtro automatico, non ce ne siamo accorti, figurati se ti censuriamo". Noi abbiamo già i filtri anti-abusi, e "censurano" le parolacce e le bestemmie, i vandalismi e altre problematicità. Ma dinanzi a un uso massiccio quale quello descritto e potenzialmente prescritto dalla norma, i nostri filtri sono un ciglio perso dentro un'esposizione di pellicce. E i nostri filtri sono squisitamente antivandalici e li decidiamo noi; con la censoring machine qualsiasi detentore di diritti (nota bene: non necessariamente un autore), o comunque chiunque in grado di rappresentarsi come tale, potrebbe imporci filtri della natura più varia. Con una portata per noi insostenibile, dal momento che tutte le fonti cui rinviamo sarebbero potenzialmente da censurare in quanto ci riferiamo a opere in potenza tutelate. Basta che sia tutelato uno studio in cui si cita un passo di Svetonio ed ecco che il filtro dovrebbe scattare alla cieca ogniqualvolta citassimo quel passo di Svetonio ancorché non prelevato dall'opera tutelata. Inutile dire che fine farebbero le parodie, o i centoni. Senza contare quale impegno tecnologico ci si richiederebbe, visto quanti editori sono interessati, davvero o potenzialmente, dal nostro ricorso alle fonti: solo per dar retta alle loro pretese dovremmo disporre di risorse come un paio di Google e tre o quattro Yahoo. Con cosa infatti dovremmo confrontare gli edit in arrivo?
    In argomento si sono espressi alcuni dei soggetti più rappresentativi del web in una lettera aperta, e c'è anche un documento ONU che considera inaccettabile l'ipotesi.
  3. La link tax è la prescrizione che obbliga a munirsi di una licenza preventiva rilasciata dal detentore dei diritti ogniqualvolta si linka una notizia. La cosa potrebbe inizialmente sembrare a noi esterna, ma ad una seconda riflessione ci ricordiamo quante volte abbiamo per fonte articoli di giornale (o di altre pubblicazioni). Se dovessimo osservare la norma, il tempo di far passare un bot e ci troveremmo metà delle voci senza fonti, perché noi non pagheremo una lira per fornire la prova della validità dei nostri contenuti. E laddove un mecenate volesse offrirci una fonte, bisogna vedere se il detentore ci vorrà rilasciare il permesso di usarla; perché se la fonte pone qualcuno in cattiva luce, quel qualcuno potrebbe guardare con benevola gratitudine quell'editore che non la licenziasse. Situazioni edificanti, come vedete. Omertose, sarebbe il caso di dire. Unite al diritto all'oblio, sono gli strumenti perfetti per il malavitoso ricco che, occultando con la legge e con i soldi le tracce delle sue malefatte, voglia per ipotesi buttarsi un giorno in politica con una verginità ricucita a norme CEE.
    Non basta: per l'art. 12 le licenze possono essere concesse con diritto a royalty sugli utilizzi successivi. Ipotesi che implica che chi linka debba poi mettere in condizione il licenziante di fargli le pulci circa i rapporti di riutilizzo, in pratica legittimandolo a ficcanasare continuativamente in un contesto operativo cui è estraneo e in cui non entra così spesso e così a lungo manco l'ispettorato del lavoro.
    (EN) Un articolo di Motherboard.
  4. La norma è implicitamente retroattiva, nel senso che se un contenuto è tutelato dalla norma, in qualsiasi momento sarebbe illecito continuare a detenerlo senza specifica licenza. Se abbiamo messo una fonte 10 anni fa, sempre dobbiamo verificare oggi se sia lecito continuare a usarla. Circa la LdP, il copyright pertinente è il diritto d'autore del progettista sull'opera che ha progettato. Se in una fotografia appare anche parzialmente, magari solo di sfondo, una casetta in stile tardo geometra, quel tardo geometra ha in teoria diritto a pretendere, ora anche con i nuovi strumenti che questa norma prevede. E questo vale anche per i selfie che pubblicate sui social. Diversa faccenda per WLM, i monumenti del concorso sono tutti autorizzati alla ripresa dagli enti proprietari (e quindi riguarda il famigerato Decreto Urbani e successive integrazioni e modifiche).
  5. (EN) Alcuni esempi di nuovi illeciti telematici (fonte Julia Reda).
Ora, poiché è giusto dare alle questioni il peso che hanno, ritengo venuto il momento di condividere un'esperienza personale, sia perché possa costituire giusto orgoglio di chi in questo Progetto lavora onestamente, sia perché sia chiaro in faccia a chi si sta sbattendo questa norma. A maggio dell'anno scorso, di pomeriggio, nella sede della SIAE discutevo di violazioni di copyright con il suo Dirigente più importante dopo il DG. E poiché è poco noto quanto e come lavoriamo da volontari in difesa del copyright, senza averne l'interesse materiale che altri a partire da Siae stessa vi avrebbero, chiesi di aprire le ultime modifiche di WP: spiegai che con inesorabile frequenza noi rimuoviamo copyviol, diciamo ogni ora di ogni giorno di ogni mese di ogni anno, perciò sicuramente nell'ultima ora dovevamo averne cancellato minimo uno. E così era, un noto scavezzacollo aveva appena pulito un copyviol, così potei aggiungere che se, come spesso, l'utente scorretto avesse reiterato l'illecito, sarebbe stato bloccato; passammo ai log e vedemmo che infatti l'utente aveva reiterato, e che l'admin puntualmente l'aveva bloccato. Colpo di scena: sapevo anche la durata prima di leggerla. E tutto riguardava cose successe dopo l'inizio di quell'incontro, quindi io non potevo sapere che quel tale ip avrebbe fatto il tal copyviol. Il dirigente rimase, più che stupefatto, attonito; feci vedere anche dell'altro, ma certamente rimase indelebile la circostanza per cui io potevo in argomento prevedere accadimenti e reazioni con una precisione incredibile. Ovviamente tutto ciò era assolutamente ignoto in quella sede. E poiché, anche in virtù di quell'incontro poi sono stato consulente di quell'Ente per qualche mese, ho in seguito potuto rinsaldare il convincimento che quanto fanno i volontari di Wikipedia non lo fanno i "professionisti" che dovrebbero farlo per mestiere. Nessuno contrasta il copyviol sul web come Wikipedia. Nessuno si è interrogato su come contrastarlo prima di Wikipedia. Quando qui si facevano nottate insonni per perfezionare tecniche e know-how, vi garantisco che europarlamentari non c'erano nemmeno in cartolina, non ce n'era manco una sola contata figurina Panini. E, se it.wiki ha anche in questo campo un suo primato nel mondo wiki, non è che negli altri Progetti si dorma. È in questo contesto che dal nulla fiorisce qualche spiritoso a scoprirsi novello paladino dei diritti d'autore. E butta complicazione addosso a chi, non essendo in verità davvero tenuto a farlo (perché la responsabilità è personale, denunciassero pure chi vìola), svolge questo ruolo da sempre, con la miglior specializzazione tecnica disponibile, e avendo per prima, prima di altri, e probabilmente molto meglio di altri, portato attenzione sul punto: Wikipedia. Che ha un tale sistema che io posso andare alla cieca a dire cosa sta succedendo e come evolve senza dover assistere in diretta ai fatti, per quanto è impeccabile il sistema (e chi lo fa funzionare). Mi auguro che ognuno di voi possa provare l'orgoglio, il profondo e grato orgoglio che ho provato io in quel momento, e possa sentirlo come un patrimonio prezioso frutto del nostro lavoro comune. Mi auguro che quando leggete paroloni severi e moralistici da parte di certi Soloni da strapazzo, sappiate tenere a mente che qui dentro, fra le tante eccellenze, c'è anche questa. Chiedete a un europarlamentare se può prevedere le mosse di un suo collega come io potei e posso alla cieca con Super e con tutti i nostri straordinari admin.
Sino ad oggi, ed ecco perché questi commenti, abbiamo tenuto fede ad un impegno che ci siamo auto-imposti, ed è l'umiltà. Sono tuttora convinto che sia la modalità preferibile per poterci consentire di operare al meglio. Ma ove dovessimo accorgerci che l'umiltà non paga, che il fatto di non alzare mai la voce induca taluno a erroneamente considerare che siamo disponibili ad accettare passivamente ingiuste ed ingiustificate limitazioni al nostro volontariato in favore di interessi antagonisti, sempre senza che venga mai il momento che una norma, una, 1, venga mai in favore di un'attività di questa qualità e di questa portata, ebbene in quel caso dovremo percorrere strade sgradevoli, ma di sicuro interesse. Sicuramente non noiose, questo si può dire.
A ciascuno i suoi diritti, e non abbiamo nessuna difficoltà a riconoscerlo; ma questo include anche il nostro diritto di fare liberamente qualcosa che sappiamo fare bene, che il pubblico dice che facciamo bene visto come e quanto ci segue e ci usa, che le istituzioni dicono che facciamo bene visto che vengono a stipulare convenzioni con il nostro mondo con il timbro e il bollo dello Stato o di amministrazioni locali. Altrimenti dobbiamo pensar male e scegliere l'opzione che riteniamo più attendibile fra le due sole che ci restano: che si sia legiferato senza essersi informati adeguatamente su come funziona il web, o che si disponesse di tutte le informazioni e quindi si sapesse bene che così legiferando si sarebbe fatto questo sgarbo a Wikipedia, irrogandolo senza incertezze.
Voi capite che purtroppo non è facile pensare a una scelta disinformata. -- g · ℵ (msg) 04:02, 21 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Scusate se chiedo qui al bar di WP un problema di un progetto fratello. Wikinotizie è attualmente impostato come aggregatore di news tratte da articoli raggiunti tramite link. Allo stato attuale delle conoscenze sui nuovi provvedimenti, bisognerà cambiare formula?--Mizar (ζ Ursae Maioris) (msg) 09:12, 21 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Mizardellorsa], Wikinews dovrebbe scomparire del tutto, se dovessimo tener conto della norma locale; per fortuna il Progetto è statunitense, quindi la questione si sposta vilmente sul piano dei singoli contributori, che ove cittadini UE sarebbero in posizione decisamente imbarazzante. Ogni singolo link ad ogni singola notizia dovrebbe essere munito di una preventiva licenza. Che potrebbe non essere concessa. Per cui ogni articolo di Wikinews sarebbe fontato come "<ref>L'abbiamo saputo.</ref>". E non è molto diverso qui. -- g · ℵ (msg) 11:58, 21 giu 2018 (CEST)[rispondi]

[@ Gianfranco] Grazie per la tua esposizione, ti chiederei un'ultima indicazione, da quello che ho letto (un po' distrattamente) questa normativa per ora ha passato un primo grado di esame ma dovrebbe ora passare all'approvazione definitiva.

  • Corrisponde al vero?
  • Quali sono le tempistiche?
  • Cosa possiamo fare per fare "raising awareness"? Perché mi sembra che presi dai sensazionalismi di casa le informazioni su questa regolamentazione siano state un po' trascurate (understatement) dalla nostra stampa. --Civvì (Parliamone...) 13:51, 21 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] Se ho ben capito da qui, il mandato per negoziare col consiglio europeo è stato approvato dal comitato ma deve essere ancora confermato. Se si oppongono almeno 76 membri del parlamento europeo, agli inizi di luglio ci sarà una votazione in seduta plenaria. A quel punto se almeno la metà dei voti sarà contro, i negoziati saranno rimandati e il testo potrà ancora essere modificato a settembre e rimesso a votazione in autunno. Ora, a prescindere dai passaggi precedenti che permettono un'ulteriore revisione della proposta, qualora il mandato sarà finalmente confermato, si darà il via ai negoziati col consiglio (informali e tutt'altro che trasparenti) durante i quali probabilmente si tenterà di quagliare in fretta in vista delle elezioni europee a maggio 2019. Quindi nel bene o nel male, se si riuscirà a trovare un accordo, la votazione finale del parlamento si dovrebbe tenere non oltre dicembre/gennaio.--Sakretsu (炸裂) 15:34, 21 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Grazie anche da parte mia per le spiegazioni. Non è affatto facile seguire la materia solo dai giornali. Una domanda che mi pongo (forse ingenuamente) è quanto regole come quelle ipotizzate siano realmente applicabili. In ogni caso, a prescindere da questo occorre opporsi, naturalmente. --Virginia (msg) 14:54, 21 giu 2018 (CEST)[rispondi]
(fc) Scusate ma ho tempi di risposta involontariamente lunghi. Nel frattempo Sakretsu ha già anticipato la scaletta che ci attende. I tempi per il prossimo punto cruciale sono quindi molto stretti, Civvi, meno di una decina di giorni.
Virginia, queste norme non sono applicabili nei nostri Progetti. I nostri Progetti potrebbero perciò dover essere oscurati in Europa e per poter continuare a lavorarci dovremmo tutti ricorrere a espedienti ineleganti, ma utili ed efficaci, a partire dall'uso di TOR o altri sistemi di anonimizzazione. Per fare ciò di cui possiamo invece andare in giro a testa alta, altissima. La norma in realtà incentiva a 360° il ricorso alla clandestinità digitale, e avrà per effetto un incremento delle attività del deep web, quello "sporco". A me di finire là andrebbe poco, ma di smettere di fare una cosa legittima per il comodo di quattro speculatori va ancora meno. -- g · ℵ (msg) 03:33, 22 giu 2018 (CEST)[rispondi]

(f.c.) A me la legge sembra poco condivisibile (anche se è chiaro su internet qualche problema col copyright c'è e qua su Wiki siamo tra i pochi a prenderlo seriamente), però credo che un po' di equilibrio e una descrizione più precisa del problema non guasterebbero. In particolare, la cosiddetta "link tax" è in realtà una "snippet tax" (cioè per chi oltre all'articolo mette anche una breve descrizione dell'articolo) che non sembrerebbe possa essere applicata a Wikipedia o a Wikinews.--Sandro_bt (scrivimi) 17:14, 24 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Quindi potrebbero essere "tartassate" le citazioni? --ValterVB (msg) 19:27, 24 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Noi mettiamo i titoli ed alcune volte le citasioni. I titoli contano come parte dello snippet a quanto ho capito.—-20:10, 24 giu 2018 (CEST)
Ora come ora da quello che leggo non sembrerebbe che ci siano problemi a linkare semplicemente il titolo e le citazioni mi sembrano c'entrare poco (tra l'altro da quello che ho capito il discorso si applica solo a link vecchi di al più 1 anno (arrotondato per difetto)). In generale a guardare anche il comunicato WMF e altri articolo non super generici mi sembra che la vera questione sia sull'articolo 13, non sul 11.--Sandro_bt (scrivimi) 00:52, 26 giu 2018 (CEST)[rispondi]


Posso chiedervi se ricorrerete all'auto-oscuramento, come ai tempi della legge bavaglio?

Decideremo insieme, cosa fare, ma sicuramente faremo :-) -- g · ℵ (msg) 03:33, 22 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Quella dell'auto-oscuramento non mi sembra affatto una cattiva idea e potrebbe servire a sensibilizzare la gente che ci legge (che credo sia cresciuta parecchio rispetto ai tempi della legge bavaglio) sul tema, che implica anche delle conseguenze per noi e per la conoscenza libera in generale. Magari da qui ci passa anche qualche eurodeputato, chissà :D --Ferdi2005 (Posta) 17:27, 22 giu 2018 (CEST)[rispondi]
favorevole all'oscuramento. --37.119.104.230 (msg) 17:35, 22 giu 2018 (CEST) Mister Ip[rispondi]
Favorevole anch'io all'oscuramento. --ARIEL 21:24, 22 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Anche io. Quando pensate che si possa attuare?Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 2001:b07:6460:8e42:f8f0:4ef0:22b7:76de (discussioni · contributi) 11:06, 23 giu 2018 (CEST).[rispondi]

[ Rientro] Anche perché, ora ci stavo pensando, questa stupidata dell'UE ci impatta da due punti di vista. Uno è l'articolo 13 e la censorship machine che dovremo (o meglio, che i sysadmin dovranno) mettere in funzione per verificare i contributi, l'altro è l'articolo 11 che ci costringerà a rimuovere i titoli e tutti gli altri datini alle fonti che abbiamo. Quindi secondo me è importante cercare almeno di fare qualcosa per sensibilizzare. (No che non ci fosse scritto, è che non avevo proprio collegato)--Ferdi2005 (Posta) 17:33, 22 giu 2018 (CEST)[rispondi]

L'articolo 11 danneggia tutti, come già autorevolmente espresso da 200 accademici. Wikimedia è toccata ancor piú da vicino dall'articolo 3 (text and data mining, cioè se i fatti e le informazioni siano soggetti a copyright: in caso positivo Wikidata sarebbe malmessa) e 5/7 (pubblico dominio delle digitalizzazioni, preservazione e consultazione di collezioni bibliotecarie e opere orfane) nonché dall'assente 5a sulla libertà di panorama. --Nemo 18:22, 22 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Non mi preoccuperei della libertà di panorama. In Italia non c'è e su it.wiki continuiamo a caricare immagini in aperta violazione (un esempio a caso: questo, disegnato da Franco Albini e usato nella relativa voce, non è sicuramente libero secondo la legislazione attuale. Ma anche quest'altro. Ma ripeto, siamo pieni.) senza che si faccia nulla. Quindi non cambierebbe nulla.--176.206.15.29 (msg) 18:33, 23 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Anche io pro all'oscuramento. --Austro (parliamone!) 10:42, 25 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Mi scuso anticipatamente per il tono brusco e sbrigativo che userò in questo commento, ma in questo periodo ho poche risorse temporali, e stavolta non scrivo che dovremmo guardare la luna e non il dito, perché fatico ad unirmi ad un più che flebile ¡No pasarán!, dato che son già passati e andati oltre, e dico che più che alle foglie dell'albero della Libertà occorrerebbe occuparsi della sua radice.
Mi accorgo di far parte di una minoranza, la generazione che da ragazzo sapeva che esisteva la CECA, quindi per andare in Francia il passaporto finalmente non serviva più e in futuro, ti raccontavano e si sperava, tutto sarebbe stato ancor più bello, per cui oggi 25 giugno 2018 questa "Proposta di direttiva sul copyright, .." mi fa doppiamente vomitare e inc@@@re per il suo contenuto e sopratutto per le modalità con cui simili leggi europee sono abbozzate ([| modalità qui ben descritte]): contrattazioni da mercato delle vacche e degli schiavi, dove concetti come libertà, progresso della società, democrazia sono estranei e pericolosi. Ed è contro queste modalità che in primis occorrerebbe far fronte, per evitare di trovarsi di anno in anno qualche nuova Proposta liberticida.
Forse è già troppo tardi, le catene piacciono e tranquillizzano, è bello che ogni cosa sia strettamente normata da leggi che progressivamente ti ordinano esattamente cosa puoi fare, e che tutto il resto sia vietato o soggetto ad obblighi indiscutibili. Un solo esempio: per poco meno di duecento anni in Italia di fatto abbiamo pienamente e ampiamente goduto della libertà di panorama (un esempio: si provi a contestare, con documenti alla mano, che si sia mai fatta opposizione legale, fino alla fine del secondo millennio d.c., di fotografie del grattacielo Pirelli), nel giro di 10 anni abbiamo creato il meme della mancanza di libertà di panorama in Italia ad uso e consumo di qualche Azzeccagarbugli, tutti gli alfieri della Libertà si saranno silenziosamente rivoltati almeno una volta nella loro tomba.
Per cui forse sarebbe il caso di occuparsi delle radici, sostituendo ai tiranni, che apparentemente non esistono più, come fornitori di concime le pecore e asini senza memoria che preparano la strada ai primi (abbiamo Donald, perché i quadrupedi hanno permesso che l'unico suo vero avversario vincente fosse praticamente pugnalato alle spalle, proviamo a ricordarcelo).
Concludo: sono andato OT? No perché ho scoperto che faccio/farei parte di un movimento e mi piacerebbe osservare che questo movimento, oltre che a gestire   fondi e scrivere belle pagine programmatiche politically corrected, provasse ogni tanto l'ebbrezza di scuotere le fronde dell'albero della Libertà chiamando a raccolta chi ancora crede in essa.
Scusate lo sfogo e buona giornata. --Bramfab Discorriamo 12:32, 25 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Tutto giusto, ma quindi che cosa proponi? Un'insurrezione popolare che instauri il governo del comitato di salute pubblica copyleftiana? Un'iniziativa di disobbedienza civile contro le leggi liberticide? Una migrazione di massa verso legislazioni piú favorevoli? Oppure ci arrendiamo e basta?
Secondo me si può fare molta differenza informando le persone: pochissimi sanno di questa proposta di direttiva e ancora meno sanno che è possibile fare la differenza sui progetti legislativi UE contattando gli eurodeputati. --Nemo 16:34, 25 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Nemo_bis] anche tu ti fermi alle foglie, purtroppo. La proposta più semplice sarebbe un oscuramento di tutte le wiki dei gruppi linguistici europei, ma figuriamoci troppo fuori dalle righe. Sull'elemosinare un interesse dei parlamentari europei, forse sarebbe più utile e incisivo scrivere pubblicamente a tutti questi individui, lesti a interessarsi a wikipedia sfruttandola per avere spazio propagandistico gratuito e loro voce abbellita in vista di elezioni, che: o prendono pubblicamente posizione sul problema ora, subito (e dovrebbero essere all'incirca mezzo parlamento quantomeno), oppure rimuoviamo le loro voci e le mettiamo in black list a tempo indefinito e a loro disdoro. Per una volta: a brigante, brigante e mezzo!--Bramfab Discorriamo 22:40, 25 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Visto quanto prospettato più su in effetti chiusura di baracca e burattini per un paio di settimane è sicuramente un'azione degna di attenzione.--ValterVB (msg) 22:51, 25 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Come nei casi precedenti, a me piacerebbe che ci fosse una discussione più informata discutendo i vari pro e contro, limitando la retorica (e non mi riferisco a Bramfab). Cosa comportano realmente quegli articoli su Wiki e perché? Tra l'altro, oltre a quanto accennavo sopra, sembrerebbe che le leggi non si applichino a siti non-profit, come wikipedia/news/commons/. Ovviamente la cosa può avere comunque ricadute su Wikipedia e può essere sensato agire comunque, ma la cosa andrebbe discussa. Poi, una volta eventualmente deciso che questa legge non ci pare, reagire con la chiusura è la cosa migliore da fare (tenendo conto che ogni volta che lo facciamo la misura perde effetto sulla volta dopo)? E ci aspettiamo che le parti controverse vengano tolte o no? (Imho verranno tolte). Ecco queste domande dovrebbero essere affrontate prima di partire in quarta in una qualunque direzione.--Sandro_bt (scrivimi) 00:52, 26 giu 2018 (CEST)[rispondi]
L'informativa più chiara e sintetica sul possibile impatto di queste norme sui progetti Wikimedia è quella prodotta da WMDE (l'ho tradotta qui). A me piacerebbe capire bene quale possa essere l'impatto per esempio su Wikiquote e su Commons. A me piacerebbe anche leggere un'analisi in italiano e a misura dei progetti Wikimedia scritta da un legale esperto in materia. Una volta raccolte e capite queste informazioni credo si possa valutare con maggiore lucidità che tipo di posizione si vuole prendere, di può decidere che "siccome apparentemente la cosa ci tocca poco" non si fa nulla oppure si può decidere di essere parte di un più ampio movimento dedicato alla diffusione di contenuti liberi e "dire o fare qualcosa". --Civvì (Parliamone...) 11:42, 26 giu 2018 (CEST)[rispondi]
A me sorprende quanto poco se ne stia parlando in giro e quanto poco alla gente gliene frega, non rendendosi minimamente conto delle conseguenze. Eppure a livello degli altri Paesi europei. Io sono per l'oscuramento celermente, giacché il momento politico è pure propizio. --Roberto Segnali all'Indiano 22:34, 27 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Io da sempre sostengo iniziative radicali quali l'oscuramento in casi di pericolo reale per Wikipedia, ma prima di discutere di una reazione tanto appariscente vorrei capire bene come Wikipedia (e qualsiasi altro progetto WMF) verrebbe influenzato. Purtroppo non tutti hanno la possibilità di informarsi approfonditamente e celermente al riguardo. Ringrazio chi ha aperto questa pagina, e ringrazierò ancora di più chi fornirà una sintesi realistica di quel che potrebbe verificarsi sui "nostri" siti. Per valutare una reazione dobbiamo prima conoscere l'effetto dell'azione, quand'anche solo potenziale. --Phyrexian ɸ 07:25, 28 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Sono comparse le prime proposte concrete di banner per Wikipedia in inglese. --Nemo 23:12, 28 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Credo sia anche molto interessante leggere il resoconto del dialogo fra Wales e Julia Reda che chiarisce bene le tempistiche dei prossimi passaggi al Parlamento Europeo --Civvì (Parliamone...) 23:35, 28 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Forse mi son perso qualcosa, ma la censorship machine ce l'abbiamo già: cancelliamo tutti i dati (testo o file) in violazione di copyright. Scampano i file in EDP, ma lì sono caricati seguendo un'altra norma, ossia quella prevista per i contenuti a scopo educativo. La libertà di panorama in Italia è una norma molto vaga e va ad interpretazione: ci sono edifici protetti dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane e altri no, senza che si sappia come applicare la norma all'aspetto esteriore dell'edificio. Quello che a me sembra irrealizzabile è la link tax: citare una fonte è il minimo per dare un minimo di attendibilità ad una notizia, giornalistica o scientifica che sia. Inoltre, come potrebbe venire applicata questa tassazione: ispezionando sito per sito e vedere se ogni link è attivo e se la tassa è stata pagata già? Sarebbe anche facile da aggirare, in ogni modo. --Ruthven (msg) 10:33, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Ruthven] il problema, mi sembra, è che in questo caso la richiesta sarebbe di intervenire preventivamente bloccando la caricazione di materiale in violazione di copyright e non retroattivamente come si fa qui.--Eustace Bagge (msg) 10:38, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Eustace Bagge] Già, questa norma è piena di contraddizioni. Se Google e gli altri motori di ricerca chiudono a causa della link tax, come sarà mai possibile verificare che un testo sia copiato (preventivamente o meno)? Magari evidenziamo tutte le cazzate incongruenze di questa legislazione e il loro tentativo censorio (solo tentativo, perché l'applicazione pratica sarebbe irrealizzabile) in un bel testo ed oscuriamo tutte le wiki i primi giorni di luglio. Questo senza contare che molti testi ormai copiano da noi, quindi anche gli editori ci andrebbero sotto. --Ruthven (msg) 11:00, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Perdonatemi se arrivo in ritardo ma ho delle perplessità da sottoporvi esprimendomi solo riguardo a Wikipedia, ai suoi meccanismi ed al suo obiettivo enciclopedico. Partendo dal presupposto che la legge passi questi sono alcuni punti di riflessione da tenere a mente:

  1. Da quanto ho capito Wikipedia dovrà introdurre una cosiddetta Censorship Machine che, a differenza di quanto accade oggi, andrebbe ad operare in autonomia ed in anticipo rispetto alla pubblicazione di un qualsiasi upload di foto, video o testo preso da fonti che non ci hanno accordato un permesso.
  2. Ogni citazione diretta del contenuto di una pagina internet e non del semplice titolo della stessa (ovvero snippet) implicherebbe il pagamento di una tassa.
  3. Sempre riguardo alle fonti ogni editore ci dovrebbe accordare il permesso di pubblicare proprio materiale su Wikipedia.

Cercherò ora di trovare delle soluzioni, vi prego di farmi notare gentilmente i miei errori laddove ve ne siano.

  1. Riguardo alla Censorship Machine è chiaro come essa vada a stravolgere l'attuale meccanismo di edit delle pagine di Wikipedia. Tutte le modifiche andrebbero infatti verificate da filtri i che inizialmente sarà necessario creare e poi aggiornare continuamente. Nel caso in cui il filtro però non riesca ad esprimersi non andrebbe bene caricare i file ed il testo come modifiche da verificare in una sandbox che non sia visibile al pubblico (attualmente esistono pagine che non sono visibili ai non amministratori)? Da lì poi gli admin sbloccherebbero o bloccherebbero definitivamente il tutto aggiungendolo nella black/white list di un filtro.
  2. A proposito della link tax mi risulta che attualmente sia obbligatorio l'utilizzo di parafrasi se vengono estrapolate informazioni esterne e, nel caso si voglia fare citazioni, attenendosi alla definizione di Snippet, non basterebbe evitare di creare un'anteprima con il contenuto della pagina integrato in codice sorgente (hyperlink esterno a Wikipedia e così via)? Cosa che del resto non mi sembra accada attualmente su Wikipedia. Se ho capito bene infatti una diretta citazione non rientrerebbe nel testo delle europeo e neanche il link al sito che va aggiunto nelle fonti. Gli unici snippet che Wikipedia utilizza sono interni all'enciclopedia stessa per quanto ne so.
  3. Come già avviene con grandi aziende per le immagini nella pagina Wikipedia:Autorizzazioni ottenute non sarà poi solo necessario chiedere il permesso di continuare a fare ciò che abbiamo sempre fatto direttamente agli editori? Sperando che, come è successo fino ad ora, ci possa essere accordato un permesso (cosa che peraltro mi sembra vantaggiosa nei loro confronti dal momento che siamo anche veicolo di accessi ai loro articoli per mezzo dei link delle fonti). --WikiLuke 📨 17:11, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    La proposta della commissione giuridica non parla di snippet, ma di qualsiasi "uso" (CA 12). Il punto fondamentale è che si creano nuovi diritti anche per cose che al momento non sono considerate proprio soggette a diritto d'autore. Non è una questione di parafrasare o altro, come col diritto d'autore.
    Non bastano sandbox e cose varie, il testo parla di rendere inaccessibili a priori i contenuti. --Nemo 18:28, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    [@ Nemo_bis] Cosa intenti per 'rendere inaccessibili i contenuti' se non che vengono soggetti a copyright? --WikiLuke 📨 18:44, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Rendere inaccessibili significa che non possono essere visti/scaricati da nessuno, per esempio in MediaWiki significa cancellare o meglio bloccare a priori il salvataggio del testo o il caricamento del file. Non significa deindicizzare o nascondere. Inoltre EDRi segnala che per come è scritto l'articolo costringe i siti ad adattarsi ai formati decisi dai vari "detentori dei diritti", non il contrario. Quindi, per dire, la SIAE ci manderebbe un database di 200 milioni di righe e poi sarebbero affari nostri convertirlo in modo che AbuseFilter blocchi tutto. --Nemo 19:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono][@ WikiLuke] Cerco di rispondere ai tuoi punti, per quanto la mia sconfinata ignoranza mi consente:
  1. Il filtro non ce lo possiamo fare in casa: si tratta di algoritmi costosi e complicati, a cui bisogna dare in pasto tutte le pubblicazioni dall'avvento della scrittura ad oggi, così che possano confrontarvi ogni contributo. Se il filtro risulta positivo (e i falsi positivi sono innumerevoli, dato che tali sistemi hanno enormi problemi a discriminare legittime citazioni, match fortuiti,...) il contributo va respinto; certo, un admin umano può controllare e bypassare il sistema, ma chi sarebbe disposto a prendersi tale responsabilità, per di più gratis et amore Dei? Dimissioni subito! (ops, virgolettato di [@ Civvì], chissà se il filtro lo considererà copyviol?) Magari il testo caricato da un IP anonimo a cui il sysop ha dato luce verdre è per puro caso identico ad un antico e introvabile incunambolo; a chi chiederà poi conto l'editore dello sconosciuto papiro?
  2. L'uso di parafrasi è obbligatorio, ma citazioni letterali esplicite sono ammissibili (ora): anzi, specialmente quando la questione è complicata o spinosa (es. Tizio è stato condannato per una frase che ha detto), brevi virgolettati possono aiutare (così eventuali rogne se le prende chi ha scritto un virgolettato fasullo, non chi lo ha riportato). Inoltre ogni volta che citiamo una notizia giornalistica, la nota riporta il titolo dell'articolo: l'art.11, come formulato adesso, non prevede esenzioni neanche per il titolo.
  3. Credo che per le immagini non cambi nulla, se non che il filtro preventivo servirà anche per queste.
Se passasse il testo, trattandosi di server fuori giurisdizione europea, probabilmente si verificherà quello che dice Emanuele676: le Autorità Giudiziarie dovrebbero oscurare Wikipedia in tutta Europa. Mi immagino i titoli sui giornali! Ma vogliamo veramente arrivare a vedere se avranno il coraggio di farlo? Non è meglio farli ragionare prima?--Equoreo (msg) 19:12, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Scusate una cosa, su internet ho letto un articolo che dice che Wikipedia e altre enciclopedie non saranno coinvolte nella nuova normativa, in quanto non ha fini di lucro, a mio parere potreste togliere di gia' l'oscuramento delle pagine, perché non ha senso dopo quanto detto. potete trovare facilmente su internet la notizia (o meglio la parte della notizia)

PS. avete messo il modo per metterci in contatto con gli eurodeputati, ma se volessimo metterci a contatto con gli amministratori di Wikipedia come facciamo dato l'oscuramento di tutte le pagine?--212.171.112.14 (msg) 09:48, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Facciamo qualcosa?[modifica wikitesto]

Credo che il primo passetto sia scrivere o tradurre la voce en:Directive on Copyright in the Digital Single Market. Poi non vorrei mettere ansia ma il 5 luglio è praticamente domani.
Banner?
Altre proposte?
--Civvì (Parliamone...) 09:01, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

personalmente valutando tra le tre iniziative suggerite da Julia Reda, noto che l'unica con un testo in italiano è quella di Mozilla (magari nelle prossime ore la situazione cambierà). non so se vogliamo prendere come spunto quest'ultima proposta e adottarla anche su itwiki. --valepert 09:27, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Io continuo a sostenere che l'oscuramento sia una soluzione applicabile per "we can win this, if we can make enough noise" (cit. Jimbo Wales al Bar di enwiki). Potremmo linkare l'iniziativa di Mozilla e le altre due che ci sono (act.openmedia e savetheinternet.eu). Avrebbe un'enorme risonanza (ma davvero grandissima)-Ferdi2005 (Posta) 10:27, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
(conflittato) Sí, https://changecopyright.org/it ha il vantaggio di funzionare bene in italiano, di reggere bene al traffico e di non essere concentrata sui soli articoli 11 e 13. --Nemo 10:28, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Concordo anche io con l'oscuramento e sarei anche per un oscuramento "duro", non limitato alle simboliche 12/24 ore ma anche da qua al 5 luglio, giorno della prima votazione, in modo da far capire concretamente anche all'utente ordinario che magari non segue la vicenda cosa significherebbe "non avere più a disposizione Wikipedia". E questo avrebbe risonanza eccome. E nella pagina di oscuramento, oltre alla breve spiega del motivo, metterei un link all'iniziativa di Mozilla, presentandola con una frase in evidenza del tipo "Ma io posso farci qualcosa? Sì! In modo molto facile e gratis, bastano pochi minuti!" --L736El'adminalcolico 10:39, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
D'accordo a oscurare, ma tenete presente che Wikipedia può fare azioni eccezionali soltanto basandosi su sé stessa; appoggiare azioni di altri enti, pur prestigiosi e cari, ad esempio inviando i lettori ai servizi che avete citato, significa che Wikipedia aderisce a qualcosa, e noi non aderiamo a niente. Ciò per cui protestiamo è la nostra indipendenza e la nostra autonomia. Prepariamo contenuti nostri, autonomi, domestic. -- g · ℵ (msg) 10:44, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Basta una paginetta di destinazione tipo m:Freedom_of_Panorama_in_Europe_in_2015, con qualche collegamento ad approfondimenti. --Nemo 10:52, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Gianfranco], in realtà non è che "aderiamo all'iniziativa di Mozilla" ma "diamo un modo a chi vuole di contattare un membro del Parlamento Europeo", come nell'esempio citato da Nemo. A meno che WMF non metta in piedi qualcosa di analogo (e questo può dirlo/farlo solo WMF o magari anche WMI, se le è consentito di farlo per conto proprio), dobbiamo per forza appoggiarci a qualcosa di esterno se non vogliamo limitarci a un banner che lascia al lettore alla fine un senso di totale impotenza - quando così non è.--L736El'adminalcolico 10:55, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Nemmeno io vedo di buon grado linkare azioni analoghe e parallele. Wikipedia è indipendente. Se dobbiamo fare il barbecue, utilizziamo il nostro giardino ed esso solamente. Chi poi vuole attivarsi con proposte Mozilla-like, troverà il modo di farlo. --.avgas 11:20, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche] preciso il mio intervento: non si parla di "aderire" all'iniziativa di Mozilla, ma utilizzare un servizio che mette gentilmente a disposizione un'organizzazione che, in questo particolare contesto, sta sostenendo una causa che riteniamo giusta. il fatto di utilizzare lo stesso mezzo (possiamo pensare anche ad un messaggio leggermente diverso, dato che mi hanno segnalato che sul sito di Mozilla si vede quello inglese mentre qui si trova in italiano) permette di incanalare la protesta nel solco di qualcosa già in atto. pensiamo se vogliamo declinare il messaggio in salsa wiki (magari ponendo l'accento sul danno che provocherebbe all'enciclopedia e ai progetti fratelli). --valepert 11:21, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
già solo far firmare i lettori (ricordate quante firme in brevissimo tempo per la Turchia, un anno fa?) sarebbe una via "nostra"; come far loro lasciare un messaggio (e contare poi i vandalismi e misurarne la percentuale, mostrando in diretta che il filtraggio preventivo non è giustificato). Ma possiamo studiarne altre -- g · ℵ (msg) 11:24, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche] Anche io lo avevo interpretato come Valepert: si tratta di usufruire di un servizio, sul genere dei siti che mettono a disposizione le petizioni digitali. Ma se dà fastidio il fatto che su quel servizio ci sia il logo di "Mozilla", è troppo al di là dei nostri mezzi (WMI) pensare di mettere in piedi noi lo stesso tipo di servizio? Secondo me una chiamata diretta avrebbe un effetto maggiore che non una raccolta di firme considerato soprattutto i tempi stretti - ma se la cosa non è fattibile, facciamoci la nostra petizione on line che però poi bisogna garantire che venga recapitata a Bruxelles, perlomeno a tutti gli europarlamentari almeno italiani (presumo che abbiano una mailbox pubblica di tipo .eu). --L736El'adminalcolico 11:28, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] sul sito dell'europarlamento si possono cercare le mail dei MEP. purtroppo noto che, a campione, alcune mail sono riportate come "ue [dot] aporue.lraporue [at] <nome.cognome al contrario>", il che rende poco immediato per chi non lo sa, ricostruire l'indirizzo. chiaramente nel dubbio si può andare a tappeto con "<nome.cognome>@europarl . europa . eu", rischiando che qualche mail non arrivi ai destinatari. --valepert 12:32, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche] Favorevole a oscurare anche per un periodo prolungato con una semplice pagina wiki che spieghi la situazione. Si potrebbe anche come proposto sopra far firmare i lettori come per la Turchia.-- Dao LR Say something 11:31, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
(rientro) Vorrei per altro sottolineare che il periodo per avere risonanza è molto propizio: siamo sotto il periodo degli orali dell'esame di stato e sicuramente più di qualche studente sarà colpito nel vivo dall'oscuramento. Ecco perché l'oscuramento vorrei che fosse minimo di quei tre giorni, ma se fosse di più sarei altrettanto contento. --Roberto Segnali all'Indiano 12:51, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
intanto qui ho buttato giù una bozza di voce sulla direttiva, siccome non ho molto tempo sarebbe meglio che qualcuno desse un'occhiata prima di eventualmente pubblicarla --Adalhard Waffemsg 15:15, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Oltre a en:Directive on Copyright in the Digital Single Market, ci sono varie altre voci che sarebbero utili: ad esempio en:Formal Trilogue meeting) (per capire di che voto stiamo parlando) e en:Axel Voss. - Laurentius(rispondimi) 16:41, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Per essere pronti, butto lì un'altra domanda: le altre wiki cosa stanno pensando di fare? Sarebbe utile saperlo nel caso volessimo coordinare un oscuramento di gruppo, ad esempio. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 18:15, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
La Wikipedia in tedesco ha già fatto vari banner chiamando anche a manifestazioni di piazza. Wikipedia in inglese sta per metter su un sitenotice per chiamare la gente in una pagina di discussione un po' come questa. --Nemo 18:19, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Capito. Nessuno sta pensando (concretamente) al blackout? --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:06, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Non che mi risulti. - Laurentius(rispondimi) 20:24, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Se così fosse, ci penserei due volte prima di oscurare la sola itwiki. Certo i buoni motivi per farlo rimarrebbero, ma si rischia di "sprecare" un'azione forte senza avere un effetto sufficientemente potente. E una cosa del genere è bene non sprecarla. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 20:32, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Precisazione sulla link tax[modifica wikitesto]

La link tax non toccherebbe comunque Wikipedia, perché sono gli "snippet" (non i link) a richiedere la licenza, e noi non copiamo pezzi di giornali ma parafrasiamo. Il problema si pone al più su Wikinews. -- .mau. ✉ 09:58, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

E su Wikiquote, che vive di citazioni. E anche su Wikipedia, quando cita virgolettati. --Superchilum(scrivimi) 10:02, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Ci sono molti testi, in alcuni non è solo lo snippet ma anche il titolo a essere vietato salvo autorizzazione. Nelle interpretazioni di alcuni editori tedeschi ciò significa anche 3 parole del titolo. --Nemo 10:26, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Dovremmo sostituire le fonti giornalistiche con la parola FONTE e ciò non sarebbe molto bello. Sia chiaro che Wikinews non cita le fonti in modo diverso da Wikipedia, con semplicemente il titolo e l'autore ed il sito. Il resto è tutto rielaborato in modo completo.--Ferdi2005 (Posta) 10:29, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
NO, .mau., non è vero: nel momento in cui mettiamo una fonte copiando un brano del testuale (che è anche il modo più lineare di inserire una fonte) e collegandovi il link alla sua reperibilità online, stiamo in pratica mettendo uno snippet. Se anche la legge lo limita alla stampa, vi invito a considerare quante volte succede per voci le cui uniche fonti sono sulla stampa e non su libri. -- g · ℵ (msg) 10:38, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Sei veramente sicuro che parafrasiamo? Le voci sono zeppe di citazioni (imho inutili, ma tant'è). --Ruthven (msg) 10:45, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Se le voci sono zeppe di citazioni verbatim lo stiamo facendo male indipendentemente da questa direttiva. Per Wikiquote, l'ancillary copyright varrebbe sui news media: non so quante citazioni arrivino da articoli di giornale, e sicuramente non citiamo mai il titolo perché parafrasato. -- .mau. ✉ 10:57, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
e chi l'ha detto che lo facciamo "male"? Ti sto parlando delle note, dove essere il più rigorosamente possibile fedeli alla fonte vuol proprio dire citare il testuale. Quanto al titolo (dell'articolo originario) è esattamente ciò cui va intestato il link. -- g · ℵ (msg) 11:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
aggiungo che in certi casi bisogna citare testualmente da articoli di giornale, senza poter parafrasare pena la perdita di senso. (scusate l'esempio in inglese, ma è abbastanza famoso) --valepert 11:29, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[@ .mau.] Su Wikiquote purtroppo per le BDV si usano spessissimo articoli di giornale, che raccolgono le loro dichiarazioni. Cosa intendi con "non citiamo mai il titolo perché parafrasato"? Quando citiamo una fonte mettiamo autore, titolo, rivista, data, pagina ecc., quindi anche il titolo (o ho frainteso cosa intendi?). --Superchilum(scrivimi) 12:00, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Esatto, di titoli ce n'è una marea ed è difficile evitarlo. Come abbiamo visto col diritto sui generis per le banche dati, ogni volta che si crea un nuovo diritto esclusivo distinto dai diritti degli autori si sa dove si parte ma non dove si arriva, e di solito si bruciano pure i ponti per tornare indietro. --Nemo 12:04, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
non è "difficile evitarlo", va proprio evitato: ogni parafrasi di un titolo sarebbe un pov ingiustificabile -- g · ℵ (msg) 12:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] il titolo non è uno snippet ma un'entry bibliografica. Quanto ai virgolettati, io non mi fido di essi da una vita. -- .mau. ✉ 15:41, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Su queste precisazioni, e più in generale su quello che ci riguarda, ci riguarderebbe e quello che non ci tocca, mi permetto di suggerire una veloce lettura di Prima vennero..., perché anche se oggi ne fossimo fuori, domani ... ? La questione del copyright è una foglia di fico per coprire la volontà del controllo sulla e della rete. --Bramfab Discorriamo 16:31, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Scusate, ma quella parte è vergognosa, che figura ci facciamo come Wikipedia se pubblichiamo delle bufale? La parte "potrebbero chiedere un pagamento per ogni link verso i propri siti" è semplicemente falsa, ovviamente non possono chiedere nessun pagamento per un link, ma possono, non devono, chiedere un pagamento per l'uso di snippet da parte degli aggregatori. Capisco usare #LinkTax, ma poi va spiegato chiaramente cosa significa, pure il sito ufficiale della campagna contro questa legge spiega più oggettivamente quell'articolo rispetto a Wikipedia. Per non parlare della "licenza d'uccidere", ma per favore, nemmeno i più accessi contrari alla legge dicono cose così esagerate e assurde, "robovigilanti" nemmeno se fossimo in Robocop, non c'è nessuna privatizzazione né aumento del costo della rete, questi sistemi di controllo costano pochi centesimi a video. Peraltro a Wikimedia che problemi potrebbero creare? Già adesso controllano in poco tempo se il "media" caricato è copyright. --Emanuele676 (msg) 16:46, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Una "bufala" diffusa da 200 accademici di cui 100 professori ordinari? --Nemo 18:21, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Una bufala è una bufala pure se la condividono in 1000. Ma il link riportato non dice nulla che smentisce quello che ho scritto. --Emanuele676 (msg) 19:44, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Vero, e in questo caso è una bufala che la direttiva parli di snippet, nonostante l'abbiano ripetuto in molti. I 200 accademici dicono «As a consequence, the proposed protection would extend to virtually any use, even of the smallest part of a news item or other content. [...] Even if they turn out to be unfounded, the duplication of protection will create congestion and make clearances more complicated.» Hai letto le esegesi giuridiche del concetto di "insubstantial part" prima di bollare le altrui affermazioni come bufale? --Nemo 19:58, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Gli snippet sono appunto "smallest part of a news item". Vuoi un'altra fonte? "The automatic link previews social networks generate when users share links (showing the article headline, a thumbnail picture and a short excerpt) would require a license, as well as anyone analysing news content on the web like news aggregators, media monitoring services and fact checking services". Adesso possiamo cancellare quella bufala che parla di condivisione di link quando nel peggiore dei casi è l'uso di snippet presi da news? --Emanuele676 (msg) 20:38, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
hai mai provato ad usare il tasto "Cita" contenuto dentro il Visual Editor che, a partire da un URL in maniera automatica ti genera il template? nel caso di news produce la notizia con titolo, editore, data. questo snippet entra o meno nella definizione che cita Julia Reda? --valepert 20:45, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Certo che lo uso, anzi, mi sono sempre chiesto perché non ci sia un "bot" che "converta" autonomamente le citazioni che hanno il tasto "converti". Detto questo, direi di no, perché non siamo un aggregratore di notizie, non siamo a scopo di lucro, perché è solo il titolo e perché de facto è inserito autonomamente. Ma anche se fosse, vedi la differenza fra quello che tu hai scritto e "chiedere un pagamento per ogni link verso i propri siti" (il che poi non avrebbe senso, la loro visibilità è basata proprio sull'avere link in ingresso, ma lasciamo stare). --Emanuele676 (msg) 21:59, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Noi non siamo a scopo di lucro, ma quello che pubblichiamo può essere usato a tale scopo. Non si può mica utilizzare Wikipedia, per "bypassare" il problema. --ValterVB (msg) 22:59, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

WMF?[modifica wikitesto]

Perdonate l'ennesima sezione, ho pochissimo tempo e potrebbe essere mi sia sfuggito qualcosa, ma WMF in che direzione si sta muovendo? A parte la chiacchierata con la parlamentare pirata che niente ci dice se non l'iter normativo di questo prodotto assai dubbio - nel contenuto e negli effetti, a mio avviso. --.avgas 11:25, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

WMF è USA e deve decidere se vuole prendere una posizione che di fatto riconosca la UE come un decisore che la condiziona; ricordiamo che in teoria potremmo fregarcene di una norma europea, qui siamo in giurisdizione USA, ma è ovvio che un attimo dopo verremmo oscurati in Europa... -- g · ℵ (msg) 11:52, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
WMF si è già espressa contro l'articolo 13, ribadendo ciò che aveva già detto in passato: https://blog.wikimedia.org/2018/06/14/dont-force-platforms-to-replace-communities-with-algorithms/ Nella discussioni in en.wiki sono intervenuti in contemporanea tre membri del consiglio direttivo WMF (non credo sia un caso) dicendo che WMF appoggia un'eventuale presa di posizione della comunità. --Nemo 12:00, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Non è un comunicato formale WMF che dice "UE non farlo". Sono, per ora, [autorevoli] espressioni di esponenti WMF. Ed è, per ora, giusto così. -- g · ℵ (msg) 12:05, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

The Wikimedia Foundation is opposed to and concerned with the current EU copyright proposal. We published another blog post today: How the EU copyright proposal will hurt the web and Wikipedia, and the Board of Trustees published a statement. We are translating these statements into Italian, and I will share a link when that is ready. If the community decides to take action, we will do our best to support you. Apologies for replying in English, and if you have any additional questions, please let me know. -- Slaporte (WMF) (msg) 15:56, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Guardate che la legge si applica a tutti i contenuti disponibili ai cittadini UE, che il server sia negli USA importa zero. E' come il GDPR, o si chiude il sito agli europei, come ha fatto il Los Angeles Time, oppure si deve rispettare la norma. --Emanuele676 (msg) 16:48, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

We posted Italian translations of our statements:

I hope this is useful. Your corrections and feedback are very much appreciated. Slaporte (WMF) (msg) 21:55, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Questioni tecniche[modifica wikitesto]

  • Vi ricordo che il SiteNotice non si vede su mobile, si vede solo il CentralNotice (screenshot desktop, screenshot mobile). Il Centralnotice del 5 per mille è previsto fino a domani. --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 16:37, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Quando abbiamo deciso qualcosa, per piacere passiamo al m:CentralNotice. Si propaga piú velocemente (e si può anche aggiornare o togliere piú velocemente in risposta agli eventi), mentre il sitenotice ci mette una settimana circa a estendersi alle pagine viste dai non registrati. --Nemo 17:00, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Posso accettare il pensiero altrui. Anche se non ho voglia di forzarmi a cercare di comprendere questioni che trovo complesse e faticosamente avvicinabili. Quindi non colgo ora nè la gravità della situazione, nè le possibili soluzioni. E lo affermo come mia mancanza. Però so che impedire totalmente l'accesso alle pagine della wiki mi crea forte frustrazione, soprattutto per aver spesso contribuito materialmente al progetto, credendo nel suo valore. Quindi va bene l'allarmismo. Ma se blocca totalmente l'attività informativa facilmente perdo l'amore per questa comunità. Cordialmente, Michele Tonellotto

Proposte[modifica wikitesto]

Oscuramento[modifica wikitesto]

Come, quanto tempo, quale interazione con Progetti in altre lingue, coordinamento con Progetti fratelli

  • credo che WP e i Progetti fratelli in italiano debbano andare insieme e in sincronia; se è possibile farlo insieme ai Progetti in altre lingue, proporrei oscuramento dal 2 luglio in avanti, sino alla votazione (minimo cioè 3 giorni), con comunicato "cattivo" (vedi sotto) e raccolta messaggi dei lettori -- g · ℵ (msg) 11:49, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Completamente d'accordo con Gianfranco.--L736El'adminalcolico 11:54, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Mi accodo a chi mi precede. Invito ai progetti fratelli e in altre lingue a fare lo stesso (magari accordandoci sul testo del comunicato), ma senza aspettarli, altrimenti si fa notte...--Equoreo (msg) 12:06, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Mi trovo del tutto d'accordo per un oscuramento della durata proposta, possibilmente coordinato con gli altri progetti-- Dao LR Say something 12:23, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Concordo e per una durata minima di almeno quei tre giorni, se proprio non fa a renderlo più lungo. Più comunicato cattivissimo. --Roberto Segnali all'Indiano 12:43, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Concordo, ma abbiamo già segnalato la discussione ai progetti fratelli?--Sakretsu (炸裂) 12:59, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Concordo: se passa l'oscuramente sarebbe auspicabile che coinvolga tutti i progetti, in tutte le edizioni linguistiche principali, contemporaneamente. --Nicolabel 13:09, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Io nel frattempo comunico a Wikinotizie. Se ci fornite il codice tecnico per farlo io propongo a bar. Comunque proporrei 4 giorni con una pagina che spiega breve ed un link ad una nostra pagina interna che spiega lungo tutto per filo e per segno, magari linkando mozilla—-Ferdi2005 (Posta) 13:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Vedi sotto la mia proposta su cosa scrivere—-Ferdi2005 (Posta) 13:14, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • +1 per Gianfranco --Civvì (Parliamone...) 13:20, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • d'accordo con gianfranco --Adalhard Waffemsg 13:23, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Anch'io concordo con Gianfranco. --Virginia (msg) 13:55, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Serve un segnale forte. Sono per fare tutto tutto tutto quanto possibile. Ma la gente è cieca ai banner e c'è una forma di fatica nel fare le firme e sono completamente inutili. Un oscuramento invece sì che attiva l'attenzione e l'ultima volta che l'abbiamo fatto è stato per un motivo simile. --Austro (parliamone!) 14:46, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • 100% d'accordo con Gianfranco. --Tino [...] 14:53, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • oscuramento e banner --151.15.195.44 (msg) 14:57, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 15:06, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Oscuramento, banner e raccolta firme, e se serve una lettura motivazionale, qui c'è Aaron Swartz che racconta come nel 2010, quando sembrava non ci fosse più niente da fare, riuscirono a bloccare il SOPA grazie a migliaia di attivisti e anche all'oscuramento di Wikipedia.--EusebiaP (msg) 15:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Assolutamente concorde con Gianfranco. --Aplasia 15:16, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Ero tra i falchi nel 2011, non ho cambiato idea. Oscuramento sotto deadline di votazione per almeno 48 ore, però stavolta avvisiamo WMF e gli altri capitoli europei, perché non saremo i soli a soffrirne. --Sannita - L'admin (a piede) libero 15:18, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • +1 per Gianfranco --M&A (msg) 15:19, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • +1 --Ruthven (msg) 15:25, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol dot dot dot violet.svg Commento: tanti vanno sulla versione mobile: oscuriamo anche quella? Possiamo? Si oscura automaticamente quando oscuriamo la nostra? --Austro (parliamone!) 15:30, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Sì, in automatico.--Ferdi2005 (Posta) 15:54, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • +1 e se la legge passa inserire nella pagina le istruzioni per l'uso di Tor (software) per evitare rischi di andare contro la legge in Europa. --ValterVB (msg) 15:44, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Ok, quindi come oscuriamo? Si può oscurare in modo completo (mettendo anche per esempio uno sfondo nero, un titolo provocatorio etc.) oppure possiamo rimandare solo ad una pagina in cui spieghiamo il tutto?--Ferdi2005 (Posta) 15:54, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol oppose vote.svg Contrario/a soprattutto a provocazioni/banner umilianti ecc. che rischiano solo di essere umilianti per noi rileggendoli tra qualche anno. Non credo poi che spetti a noi iscritti decidere l'oscuramento o meno del sito. Se ci saranno eventuali iniziative di WMF è un altro paio di maniche, muoversi indipendentemente come it.wiki non mi sembra una buona soluzione, a maggior ragione vista la portata dei provvedimenti e la fumosità della situazione.--Eustace Bagge (msg) 15:59, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    L'oscuramento lo possiamo benissimo decidere noi come comunità (anche perché ogni comunità gestisce come meglio crede la sua edizione locale) come fatto nel 2011 (se non sbaglio l'anno) per la legge bavaglio italiana. Gli inglesi si sono oscurati per le leggi americane SOPA e PIPA. Qui parliamo addirittura di qualcosa a livello europeo.--Ferdi2005 (Posta) 16:01, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    [@ Eustace Bagge] Concordo che dovremmo coordinarci con altre versioni linguistiche, essendo una legge europea. Però sono le comunità che decidono queste cose, non certo WMF (che infatti ha appena detto che supporterà le azioni che la comunità vorrà eventualmente intraprendere). --Superchilum(scrivimi) 16:05, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Io qui mi ritengo un ospite, allo stesso modo di tutti coloro che si limitano a consultare l'enciclopedia. Che un piccolo gruppo selezionato di ospiti possa decidere per tutti a me sembra fuori dal mondo, ma se a WMF sta bene così (come in effetti sembra leggendo sotto), alzo le mani. Resto contrario all'oscuramento, mi trovo d'accordo con l'intervento di Sandro in discussione e soprattutto mi piacerebbe che si evitassero colpi di testa sull'onda dell'entusiasmo/concitazione. Prima si valutano in modo chiaro le conseguenze (e deve farlo qualcuno di esperto), poi si agisce.--Eustace Bagge (msg) 16:19, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Beh, questo succede praticamente ogni giorno--Ferdi2005 (Posta) 16:21, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • --BramfabDiscorriamo 16:10, 29 giu 2018 (CEST) Oscurare, anche da questa mezzanotte, e trovare se possibile la cooperazione delle altre wiki linguistiche europee.[rispondi]
  • Symbol oppose vote.svg Contrario/a, almeno per il momento. Vedi la mia risposta a Superchilum in discussione.--Sandro_bt (scrivimi) 16:12, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Concordo con G, 3 giorni di oscuramento sono l'unica soluzione che possa far sperare in qualcosa. Altrimenti, cosa facciamo? Mettiamo un banner che metà della gente non legge (perché questa è verità, lagggente su internet non ha voglia di leggere) e buona parte dei restanti nasconde, e buonanotte? Mettiamo un link ad una raccolta firme che in pochi avranno voglia di fare e che magari registrerà anche forti simpatie da gente che la firma chiamandosi "cazzo", "tua madre" e varianti sul tema, come accaduto per quella anti-bufale proposta dalla Boldrini? Direi di no, signori. Rendiamo il sito inaccessibile, quello sì che non può essere ignorato, in primis dai "giornalisti" che puntualmente copiano i loro articoli da qui. E oscuriamo tutti insieme, progetti fratelli ed edizioni linguistiche, perché se itwiki è blindata ma enwiki è tranquillamente accessibile, capirete che non avremmo risolto quasi nulla e potremmo anche evitare del tutto. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 16:20, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Al momento cerchiamo di fare quello che possiamo da parte nostra sperando che le altre comunità si aggreghino anche dopo qualche giorno :D--Ferdi2005 (Posta) 16:23, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Se le comunità sono d'accordo è bene fare tutto insieme. Non so quale sia la procedura seguita di solito per l'oscuramento, ma dovrebbe essere anche più semplice oscurare tutto contemporaneamente dal file di settings globale. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 16:37, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • +1 anche per me alla proposta di oscuramento. --Retaggio (msg) 16:25, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Assolutamente Symbol oppose vote.svg Contrario/a ad usare uno strumento così importante e impattante, che dovrebbe essere l'ultima ratio, per una questione poltiica su una legge che impatterebbe pressoché zero su tutta Wikipedia. Quando proporranno qualche legge che censura davvero Wikipedia come in Turchia cosa dovremmo fare, se abbiamo già sprecato questo strumento? --Emanuele676 (msg) 16:53, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Beh, in quel caso non ci sarebbe niente da fare, perché saremmo già oscurati magari con una bella schermata delle autorità. Questa legge non impatta solo noi, ma tutta internet. Comunque.--Ferdi2005 (Posta) 17:01, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    No, lo abbiamo fatto con la legge bavaglio, per dire. Che rispetto a questa legge che avrà impatti minimi se non addirittura nulla (non siamo un aggregatore di news, non siamo a prova di lucro, rispettiamo e controlliamo sempre il diritto di copyright) c'è una differenza abissale. Il fatto che impatta su tutto internet non so quanto ci riguardi, pure il GDPR ha impattato su tutto internet, e quindi? Anzi, il GDPR probabilmente ha danneggiato molto di più Wikipedia, ci sono centinaia di fonti che portavano al Los Angels Time oggi inaccessibili se non tramite archivio. --Emanuele676 (msg) 19:47, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    La Link tax non riguarda solo gli aggregatori di news, il controllo del copyright viene richiesto preventivo e automatizzato (noi lo facciamo a posteriori e manualmente), non siamo a scopo di lucro ma usiamo una licenza che consente l'uso commerciale del nostro lavoro.--Moroboshi scrivimi 08:29, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    La Link tax non riguarda noi perché non postiamo titolo, thumbnail, prime righe di quello che usiamo come fonte. Il problema non si pone proprio per Commons, poi, quante volte è capitato che qualcuno caricasse un programma televisivo o un film tramite Commons e qualcuno se ne accorgesse? Cioè quelli più colpiti non siamo noi che facciamo di tutto per rispettare il copyright da 15 anni. Se gli altri sono a scopo di lucro e vogliono usare Wikipedia, rispetteranno loro l'accortezza di non usare anteprime delle condivisioni o quant'altro. Perché non abbiamo fatto nulla per il GDPR che ha colpito tutte le fonti linkate che non hanno rispettato il GDPR e si sono auto-oscurate? Perché non riguardava Wikipedia, come questo non riguarda Wikipedia ma Google, Facebook Youtube, DailyMotione via dicendo. --Emanuele676 (msg) 15:54, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole, anche se credo che oggi in peso sarà purtroppo minore rispetto all'ultima volta.--Yoggysot (msg) 17:09, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Favorevole alla proposta. Anche solo 2-3 giorni darebbero un chiaro segnale (abbiamo il mondo dell'editoria e della stampa contro, altre misure non bastano). --Marcok (msg) 17:46, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Che ne dite se mettessimo proprio questo [1]?--Ferdi2005 (Posta) 18:05, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    personalmente mi sembra abusato lo sfondo. se qualcuno ha idee alternative (e le capacità grafiche per realizzarlo) ben venga, io avevo proposto magari un emiciclo vuoto del parlamento europeo (se ne trovano un paio su Commons), magari modificato in linea con il logo black che era già comparso in uno dei sitenotice di oggi. --valepert 18:08, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Il testo però sta bene, anche i link.--Ferdi2005 (Posta) 18:23, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    [@ valepert] link alle immagini migliori? Specie quelle con cui si possa posizionare il testo normalmente o al massimo al centro, altrimenti perdiamo troppo spazio (e non possiamo affidarci a impaginazioni elaborate perché deve venire bene anche su mobile). [@ Nemo_bis] possiamo rendere un po' più chiaro di cosa si sta parlando con filtri e licenze e come Wikipedia si troverebbe in una pessima situazione? Inoltre abbiamo qualcosa come un comunicato di Wikimedia da tradurre e linkare per maggiori informazioni?--Sakretsu (炸裂) 18:39, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    [↓↑ fuori crono] [@ Sakretsu] io avevo trovato questa e questa (magari da invertire secondo l'asse verticale). applicando un semplice Sobel su GIMP è facile far risaltare le stelle della bandiera e gli scranni parlamentari. se qualcuno è capace di renderla graficamente accattivante (magari riuscendo a mantenere il bordo giallo attorno alle stelle), secondo me rende bene l'idea. --valepert 20:31, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    La pagina l'ho messa a disposizione perché sia modificata come la comunità crede. Deve essere breve e personalmente consiglio di mantenere almeno un riferimento alle cose di cui a parte noi non parla nessuno (libertà di panorama e pubblico dominio) perché si capisca che noi vogliamo un voto in plenaria anche per motivi piú "modesti" e perché gli argomenti piú noti sono già in https://changecopyright.org/it .
    Concordo che servirebbe un approfondimento che spieghi meglio gli articoli 11 e 13, basta scegliere quale. Solo oggi ci sono due dichiarazioni di WMF (in via di traduzione, mi dicono; il titolo della pagina in Meta richiama quelli), poi se si vuole c'è una spiegazione molto semplice nel sito WMI e se la comunità lo chiede se ne possono produrre altre (piú testo? meno? spingere di piú sull'articolo 13? sull'11? sul 5? basta decidere). --Nemo 18:48, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Sakretsu, prova a vedere se il testo ti pare buono ora. C'è un collegamento alla paginetta di dichiarazione del Consiglio WMF che a sua volta collega quello dell'ufficio legale WMF che a sua volta rimanda a una dozzina di approfondimenti, quindi dovrebbe esserci tutto per gli interessati. Ah, e sia BohemianRhapsody sia Sannita hanno migliorato qualche traduzione. --Nemo 23:14, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    [@ valepert, Nemo_bis] la pagina rende malissimo su mobile, e comunque lo sfondo nero affatica non poco la lettura. Io mi manterrei sul semplice, ad esempio così. Inoltre non facciamo pubblicità diretta a Facebook e Twitter--Sakretsu (炸裂) 15:05, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Sakretsu] per va benissimo anche la tua proposta. per quanto riguarda i contatti, si può anche evitare di esplicitare "reti sociali" dato che sul sito dell'europarlamento ci sono anche le mail (alcune nel formato strano riportato in questa stessa discussione). --valepert 15:17, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole pienamente all'oscuramente da domani fino al giorno di voto.--Moroboshi scrivimi 08:31, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole pienamente all'oscuramente da domani fino al giorno di voto. --37.119.104.230 (msg) 11:02, 30 giu 2018 (CEST) Mister Ip[rispondi]
  • Symbol oppose vote.svg Contrario/a per principio: se qualche potere forte vuole oscurarci, noi che facciamo? ci censuriamo da soli? Geni... Siamo il progetto della liberazione diffusione e condivisione del sapere non è pensabile cedere, neanche per un secondo, anche se a livello dimostrativo, al lato oscuro, alla negazione dei nostri valori, sarebbe un totale fallimento. Wikipedia è qualcosa che va oltre il nostro singolo impegno; è un faro che deve restare sempre acceso anche nelle notti più BUIE; impensabile che possa piegarsi al volere particolare di un singolo gruppo; impensabile che possa trasformarsi in strumento orientato politicamente (a prescindere dai valori di campo). Vogliamo fare azione dimostrativa, provocatoria, contro la censura di regime? Stabiliamo un principio: per noi, più di tutto, conta la libertà della conoscenza, il libero accesso ai contenuti: pubblichiamo in pagina principale qualcosa in aperto copyviol con tanto di template che spieghi il senso dell'azione dimostrativa contro ogni forma di CENSURA ecc. --Xavier121 12:22, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Il punto è che se ci "censuriamo" da soli per un breve periodo, la notizia può avere una certa risonanza e fare da megafono almeno per una corretta informazione. Se la censura viene dall'esterno, il lettore difficilmente se ne accorgerà. --Horcrux (msg) 16:08, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole --Horcrux (msg) 16:08, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole Concordo sulla linea dura, durissima. Banner “cattivo” con raccolta firme. Oscuramento. Non per 3 giorni, però; a tempo indeterminato, senza proporre date, per far capire che Wikipedia e i suoi progetti fratelli potrebbero smettere di esistere o essere snaturati dalla normativa. Un messaggio del tipo: “abituatevi a un mondo senza Wikipedia, perché è questo che stiamo rischiando”. --ARIEL
  • Symbol support vote.svg Favorevole fino al voto, ma anche oltre... --Amarvudol (msg) 12:41, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole, come Gianfranco. --Dimitrij Kášëv 13:28, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole assolutamente.
  • Symbol oppose vote.svg Contrario/a Per quanto il mio voto possa essere in ritardo quoto ciò che ha scritto Xavier 121: anche per me Wikipedia è un luogo che dev'essere sempre aperto a tutti. Il mio punto di vista (e lo sottolineo) è che qui, su Wikipedia, dovremmo prendere misure più a tono piuttosto che cedere ad un oscuramento. A costo di sembrare ripetitivo ricordo inoltre che (sempre secondo me) un'azione solitaria di itwiki potrebbe venire malamente interpretata all'estero per svariati motivi (molti dei quali già elencati da altri utenti). --WikiLuke 📨 22:44, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
    E aggiungo che, il fatto di (avere anche solo pensato di) oscurare il sito per creare un danno ai maturandi, e quindi, in teoria creare maggiore sensibilità, non è una mossa nè intelligente nè elegante: a mio parere è un'autentica cattiveria che porterà vento contrario. --WikiLuke 📨 00:33, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole A questo punto e a quest'ora resta poco altro da fare per un'azione efficace. --Elwood (msg) 23:49, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol oppose vote.svg Contrario/a Per quanto in ritardo possa arrivare il mio parere, sarebbe stato interessante esporre la mia riflessione sul perché questa opzione sia, oltre che inutile, dannosa per la user base stessa ( concetti comunque perfettamente esposti da altri prima di me ). Adesso, dopo aver letto attentamente tutta la discussione, lo ritengo quasi inutile. Nel rispetto di tutte le opinioni espresse, molte delle quali supportare da valide se pur opinabili motivazioni, è evidente che alcuni voti siano stati espressi nel “fervore” del momento, senza riflettere attentamente sull’impatto di un’azione tanto drastica. Wikipedia nasce come un’enciclopedia libera. Lodevole l’impegno nel contrastare una proposta di legge tanto dannosa, concordo anche sulla poca efficacia del banner, ma un oscuramento è una prospettiva ben peggiore dei catastrofici scenari previsti nel caso la legge venisse approvata. Dovremmo promuovere la conoscenza e la libera informazione; per quanto possano essere necessarie misure drastiche, l’oscuramento è quanto di peggio potesse venir approvato.

Inoltre mi lascia sconcertato il tono delle risposte nei confronti dei -giustamente- preoccupati maturandi, al limite tra l’insofferenza ed il cinismo. Sappiamo benissimo tutti quanto questa misura sia impattante sulla normale user base, figuriamoci su oltre 500.000 maturandi in vista della prova orale - rimandare all’enciclopedia Treccani mi sembra a dir poco sconcertante.

Come tutti voi spero che la proposta si concluda in un nulla di fatto, ma comunque se così fosse il merito non sarà di certo di un’isolata protesta di itwiki, che porterà solo danni all’utenza.

Vorrei concludere con un piccolo suggerimento per i maturandi: nonostante il redirect da qualsiasi pagina verso il banner, è sempre possibile utilizzare alcuni strumenti per visualizzare la copia cache di quasi ogni pagina presente sulla wiki ([2]). Certo, alcune non saranno molto aggiornate, ma in questa situazione saranno preziose. Buono studio. --Edologix (msg) 04:07, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Ma, chiedo scusa, come si faceva a passare la maturità prima dell'avvento di internet? Eppure mi risulta che anche le persone nate prima degli anni '80 l'abbiano passata. Probabilmente saranno state generazioni particolarmente geniali. In ogni caso questa protesta direi che non è caduta nel nulla. Quello che è ora un blocco temporaneo, magari potrà diventare definitivo. E il problema non sarà più solo dei maturandi. --CansAndBrahms (msg) 12:03, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Concordo con CansAndBrahms. Wikipedia non è un servizio pubblico né la "scialuppa di salvataggio" dei poveri maturandi a cui deve garantire la consultazione. E poi, personalmente trovo davvero deplorevole che si spieghi ai maturandi come aggirare un blocco, anziché venga spiegato loro di prendere coscienza di quanto sta accadendo, che coinvolge internet per tutti.-- Dao LR Say something 13:13, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Molto banalmente, un conto è prendere coscienza di quanto sta accadendo ("Wikipedia è bloccata. Perché? Cosa mi viene comunicato? Cosa posso fare/pensare in merito?"), altro è poi trovare una scappatoia tecnica per fruire comunque dei contenuti: la presa di coscienza è avvenuta, l'obiettivo è raggiunto, altri obiettivi differenti (informarsi) non vengono compromessi. Puoi provare a vederlo come un banner molto invasivo, il cui pulsante di chiusura esiste, pur essendo molto ben nascosto.  Nicopedia 13:57, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Nessuno mette in dubbio la possibilità di passare la maturità anche senza l'ausilio di Wikipedia o Internet, ma cerchiamo di essere obiettivi. Siamo nel 2018, non negli anni 80, l'informazione viaggia per la maggior parte in rete. E' proprio questo lo scopo di una enciclopedia libera in rete, mettere la conoscenza a disposizione di tutti, in qualsiasi momento o luogo. Indubbiamente la wiki non è un servizio pubblico, ma dal momento che esiste dovremmo tutelare la libertà di potersi informare, auto-censurarci mi sembra molto più deplorevole dell'offrire un modo per aggirare il blocco a chi crede che questo diritto dovrebbe essere sempre garantito, al di fuori di ogni bagarre politica. Ripeto, è lodevole che si voglia contrastare una legge tanto assurda, ma imho si sarebbero potute adottare misure meno drastiche ma comunque impattanti. Se vogliamo sensibilizzare veramente gli utenti per supportare la nostra causa di sicuro metterceli contro è il modo più sbagliato per farlo, così al massimo finiremo su qualche quotidiano, non cambierà la situazione. Preferisco utenti consapevoli ed informati che due titoli sui media. Tutto questo ovviamente resta il mio pensiero, ci tengo a sottolinearlo. Concordo in pieno con quanto appena detto da  Nicopedia --Edologix (msg) 14:03, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
No, Nicopedia, l'obiettivo è raggiunto se e solo se abbastanza utenti infastiditi dall'oscuramento contattano gli europarlamentari e la proposta viene rivista. Altrimenti a che serve? Trucchi su come leggere comunque la pagina sono controproducenti. C'è Wikipedia a rischio, non è mica un capriccio della comunità questo.-- Dao LR Say something 14:15, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Fino a prova contraria, chiunque arrivi su it.wiki viene rediretto alla pagina con il comunicato: qualunque "trucco" (la cache di Google o i filtri per adblocker che ho postato nella sezione Commenti più in basso) può essere efficace solo ex-post, nel senso che viene applicato solo da chi del blocco si è già accorto e quindi, presumibilmente, ha assimilato il messaggio veicolato tramite il comunicato. Detto questo, se il "blocco" viene realizzato in modo che siano sufficienti un paio di filtri per uBlock o il tasto Esc per aggirarlo, posso pensare solo due cose: la prima è che non ci sia stato tempo per implementare un blocco più radicale, la seconda è che il blocco come è realizzato ora sia più che sufficiente per intercettare una platea di utenti "non smart" (che secondo me supera il 90%). Non è quindi, a mio parere, l'esistenza o la pubblicizzazione di metodi per visualizzare comunque i contenuti di it.wiki a rendere meno efficace la misura che è stata presa.  Nicopedia 14:29, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Symbol support vote.svg Favorevole Oscuramento a tempo indeterminato -Gianpaolo

[modifica wikitesto]

Cosa dice, se linka a un comunicato, ...

  • Qualunque cosa si decida, la stampa è tutta pro (grazie anche a Oettinger), quindi qualsiasi forma di comunicazione nostra deve essere "cattiva" e "picchiare duro" altrimenti non colpisce e viene sommersa dalla placida melma della stampa mainstream. Possiamo rasentare, imho, e molto da vicino, l'offesa. Ma deve colpire o non serve a niente. -- g · ℵ (msg) 11:49, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Concordo con la durezza. Ma il banner non basta.... (Vedi sotto)--L736El'adminalcolico 11:55, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Concordo anche per il comunicato che sia al limite dell'umiliante, pur restando nei limiti dell'educazione e della civiltà. Ma cattivo, cattivo, e umiliante. --Roberto Segnali all'Indiano 12:43, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    [↓↑ fuori crono] Qualcosa del tipo "È questo il web che si vuole per legge e per far fare profitti? Se sì, Wikipedia sarà costretta a rimanere così" ? --L736El'adminalcolico 14:56, 29 giu 2018 (CEST) [rispondi]
  • Il banner da solo mi sembra un inutile pannicello caldo. Il comunicato va senza dubbio abbinato all'oscuramento, nel caso in cui si proceda in tal senso. Forse occorrerebbe iniziare ad abbozzarlo. --Nicolabel 13:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Tutto sostituito ed oscurato da una grande pagina su sfondo nero con il logo di Wikipedia ed un titolo cattivissimo, il testo bello grande (poco più piccolo del titolo) me breve e sintetico che spieghi la maggior parte delle cose ed infine un link con un bel bottone blu enorme ad una pagina di approfondimento nella quale parliamo di tutto per bene e con link a mozilla. Link poi ai canali di comunicazione rimasti: IRC sicuramente ed io metterei giusto per informare anche il gruppo telegram per qualcosa di meno ufficiale e più veloce. E così secondo me la risonanza è enorme. Sicuramente sOlo banner non ha senso fare—Ferdi2005 (Posta) 13:13, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • abbinato all'oscuramento e ok alla cattiveria, --Adalhard Waffemsg 13:23, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Intanto banner subito, in attesa di decisione e tecnicismi per l'eventuale oscuramento. --Civvì (Parliamone...) 13:26, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Come Nicolabel. Scriviamo il messaggio da mostrare durante l'oscuramento. Al massimo possiamo tirare fuori già ora un banner per invitare la gente a partecipare a questa discussione (come si voleva fare su en.wiki).--Sakretsu (炸裂) 13:34, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
messo banner che non linka, per creare aspettativa ;-) -- g · ℵ (msg) 15:12, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Ottimo! Si potrebbe eliminare l'opzione "nascondi" dal banner? Questo rafforzerebbe l'impatto.--L736El'adminalcolico 15:13, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
(fc)+100 --Roberto Segnali all'Indiano 16:03, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Creiamo una sandbox per abbozzare i testi?—-Ferdi2005 (Posta) 15:16, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Il banner lo preparerei comunque subito, come prodromico al casino che faremo sotto deadline. --Sannita - L'admin (a piede) libero 15:18, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • io già linkerei questa raccolta invece di fare riferimento al perbenismo. --valepert 15:21, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Come dice Vale: ci vuole un link che porti a maggiori approfondimenti. Magari, senza mettere gli editori per mezzo, un riferimento alla discussione prossima alla UE e ai rischi che corre il Web così come lo conosciamo. --Ruthven (msg) 15:23, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • io lo farei più visibile e più grande (come quello che c'è già per l'8x1000) che vi giuro tra il banner dell'8x1000 e in generale la minuscolità del banner non si nota per niente e si legge a malapena. --Austro (parliamone!) 15:25, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    io non sono un grafico, è già tanto che sono riuscito a mettere una pezza all'SVG, perché mi dava fastidio il fondo bianco. :) --valepert 15:31, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • mi associo, il banner è molto bello, ma servirebbe più grande, da cellulare ho dovuto zoomare per leggere e so che molti non lo farebbero-- Dao LR Say something 15:36, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Bene il banner, ma lo trasformerei velocemente in qualcosa di più cattivo e informativo. Una rilettura di quanto si discusse per la vicenda SOPA/PIPA credo possa aiutarci a decidere più rapidamente. --Elwood (msg) 15:45, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • OK al banner ma, come dicevo sopra, solo se accompagnato/seguito da oscuramento. Sulla grafica c'è tempo per pensarci, intanto propongo le seguenti: in primis, niente tasto "nascondi" (mi sembra il minimo). Toni sopra le righe OK ma non esageriamo; soprattutto, teniamolo corto ché invoglia di più alla lettura. L'immagine che overlappa i titoli delle pagine è voluta? In ogni caso a me dà molta noia, quindi vuol dire che se vogliamo più leggibilità possiamo e dobbiamo tenerla. Riguardo ai link, per ora può anche andar bene senza; quando sarà il momento, ci vorrà almeno un link ad un'iniziativa come quella di mozilla. Se ce ne sarà una WMF, lei, altrimenti restiamo su Moz. Ultima cosa: sospenderei temporaneamente il banner per le donazioni per i seguenti motivi: primo, a uno sguardo veloce potrebbe sembrare che il testo di "questo" banner faccia in realtà parte del testo per le donazioni (venendo ignorato); secondo, come dicevo sopra, con entrambi i banner c'è troppo da leggere e non va bene. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 16:30, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Sarebbe forse opportuno rimuovere/riposizionare il banner del cinque per mille? Ora come ora quello sul copyright sembra strumentale alla raccolta fondi. --Nicolabel 16:33, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

  • nota di servizio: il sitenotice potrà puntare a una pagina quando l'avremo scritta, per ora va bene così, crea aspettativa -- g · ℵ (msg) 16:37, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
c'è una bozza? vedo che almeno nella pagina /Media è stato fatto un lavoro di riorganizzazione dei testi, per quello sembrava il posto giusto dove puntare (in attesa di comunicati o altro). --valepert 16:46, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Sono d'accordo con il banner ma, visti una serie di cambiamenti, ho tolto il sitenotice. Per favore:
    • tiriamolo su se c'è qualcosa da dire. Niente "poi vi faremo sapere". O vi facciamo sapere oppure aspettiamo.
    • Se non c'è accordo su cosa deve esserci scritto, forse è meglio prima discuterne. - Laurentius(rispondimi) 16:47, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Scusate se mi intrometto e pluriconflittata, ma vedere una edit war in un sitenotice non è un bello spettacolo... --Euphydryas (msg) 16:49, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
come detto in talk del sitenotice, mi scuso se possa essere sembrata una "wheel war". è sempre lodevole rifarsi al WP:BE BOLD, ma al momento non vedo bozze da linkare, se non la pagina /Media che mi sembrava il posto più neutrale dove formarsi una opinione informata. --valepert 16:59, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Valepert, la modifica che hai fatto era sicuramente migliorativa: meglio mettere un link a quel che abbiamo che non spiegare nulla. Se però dobbiamo metterci a fare modifiche live sul sitenotice e rollbackarci, be', forse il sitenotice era prematuro. - Laurentius(rispondimi) 17:09, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Ho chiesto un CentralNotice su Meta: m:CentralNotice/Request/EU copyright directive (Italian). Come punto di partenza ho proposto di usare una grafica analoga a quella usata al tempo per SOPA - se prepariamo qualcosa di meglio c'è tutto il tempo per cambiare, ma questo ci permette di fare una proposta concreta subito. Fra le altre cose, rispetto al sitenotice, il centralnotice permette di fare geolocalizzazione. Se altre comunità decideranno di fare un banner - come è probabile - questo ci permette di coordinarci in modo efficace e di mandare messaggi coerenti. - Laurentius(rispondimi) 11:03, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Raccolta firme[modifica wikitesto]

Come, come usarle, ...

  • Affiancare al banner anche una raccolta di firme, come già fatto a suo tempo per la Turchia, da far poi recapitare anche in forma telematica al Parlamento Europeo.--L736El'adminalcolico 11:58, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • abbiamo grosso modo un giorno per creare un pulsante "a prova di utonto" che sia semplicissimo, consenta il commento (che gli admin devono controllare) e per quanto possibile riduca il rischio di conflitti di edizione -- g · ℵ (msg) 12:07, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Io sono contrario alle raccolte firme: ce ne sono già diverse in corso (una di FSFE, una di un blogger, una su change.org) e non hanno alcun effetto sui politici. Inoltre distraggono dall'unica azione utile che è andare a parlare direttamente agli europarlamentari spiegando perché, come individui, si è interessati alla cosa. --Nemo 12:14, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • veramente non solo a parlare ci siamo andati (mi ci metto in mezzo attribuendo rappresentanza a posteriori a chi lo ha fatto), ma abbiamo anche un lobbista, peraltro pagato. E stiamo come stiamo. Senza contare che comunque lo scopo di una raccolta firme non è solo la sensibilizzazione del politico, ma anche di tutti i player interessati. Il politico preso a sé è paradossalmente poco decisivo, il messaggio è per chi decide davvero, per chi gestisce quegli interessi che il politico ha deciso o ha ricevuto indicazione di tutelare. -- g · ℵ (msg) 12:21, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Indifferente, ma più ci si fa sentire pesantemente e meglio è. --Roberto Segnali all'Indiano 12:43, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Penso anche io che le firme, soprattutto qui, sortiscano ben poco effetto. Ce ne servirebbero veramente centinaia di migliaia per influenzare qualcuno. Concentriamoci piuttosto sull'oscuramento e sul messaggio da formulare.--Sakretsu (炸裂) 13:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Partirei dal presupposto che visti i volumi di visite giornaliere che Wikipedia in italiano ha, una raccolta firme aperta a chiunque con meno di 100.000 adesioni, sarebbe un insuccesso. --Nicolabel 13:12, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Meglio concentrarci sull’oscuramento dato il numero di persone che visita Wikipedia e che si renderà conto di tutto quello che accade perdendo per qualche giorno la possibilità di leggerla—Ferdi2005 (Posta) 13:15, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Indifferente, quella per la Turchia l'avevo vista più come messaggio di solidarietà ai colleghi turchi. Nel 2011 non c'avevamo nemmeno pensato. --Civvì (Parliamone...) 13:21, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • anch'io penso che più rumore facciamo meglio è, favorevole --Adalhard Waffemsg 13:23, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • come dice Nemo, le firme non servono a un tubo (e il banner neppure). La cosa più divertente da fare, anche se non credo sia fattibile in pratica, sarebbe fare in modo che ogni query richieda un minuto prima della risposta, con un testo tipo "ci stiamo preparando alla nuova direttiva UE, e dobbiamo verificare preventivamente che la richiesta sia lecita". -- .mau. ✉ 14:58, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • L'idea sarebbe molto interessante (la fattibilità è altra cosa)! Me la terrei per il post-votazione, nel malaugurato caso non andasse come speriamo, così come l'oscuramento delle pagine dei MEP proposto da un (giustamente) irato Bramfab qualche giorno fa.--Equoreo (msg) 15:15, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Video Statement (English) di Axel Voss/ (German)
  • [↓↑ fuori crono]Idea molto carina, magari da applicare alle ricerche e anche alle semplici visualizzazioni di pagine (in forma modificata). Ci dedicherei volentieri del tempo per programmarla, se servisse. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 16:34, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Se vuoi programmarla, puoi guardare un po' come funziona il JavaScript nel CentralNotice. Se vuoi fare qualche prova, credo che si possa fare da https://test.wikipedia.org/wiki/Special:CentralNotice e nel caso posso darti i permessi. --Nemo 19:04, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Grazie, credo che se servirà farò prima qualche prova in locale :-) Comunque pensavo a una soluzione PHP che usi un paio di hook adatti. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:10, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    PHP non è molto realistico: per introdurre una nuova estensione la burocrazia richiede nella migliore delle ipotesi qualche settimana, potresti al piú preparare una tale soluzione come proposta per settembre/dicembre quando ci sarà il voto finale sul testo consolidato. Se fosse una funzione da "iniettare" per it.wiki tramite CommonsSettings.php magari basterebbe qualche giorno in caso di estrema disponibilità degli sviluppatori, ma certo non poche ore. Il CentralNotice invece è una cosa prontamente disponibile. --Nemo 19:18, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
    Vero anche questo. So che ad esempio per il blackout su enwiki fu creata mw:Extension:Blackout. Potrebbe far comodo avere sempre una cosa del genere per quando serve. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:21, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • le raccolte firme non servono a niente e poi appena faremo casino, vedi come il resto del web si accoderà a noi. --Sannita - L'admin (a piede) libero 15:18, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Magari aspettiamo che qualcosa del genere venga lanciato da un altro progetto: sarebbe di impatto maggiore avere 100 mila firme su un'unica raccolta che 250 firme solo italiane. --Ruthven (msg) 15:26, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • La raccolta va bene (insieme all'oscuramento), ma o si tratta di una raccolta fatta da WMF contemporaneamente su tutti i progetti (o comunque una raccolta firme esterna con discreta visibilità), o tanto vale evitare.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 16:34, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
  • Non credo serva, e comunque solo se ci accodiamo ad una già esistente. Sono contrario a crearne una nuova, disperdendo l'attenzione - e in ogni caso non via wiki a meno che non si voglia rivolgere solo ai wikipediani (ed in quel caso mostrando l'appello solo agli utenti registrati). - Laurentius(rispondimi) 17:16, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Pagina informativa[modifica wikitesto]

E-mail[modifica wikitesto]

Ho chiamato oggi usando il sito changecopyright.org, ho parlato con la segreteria del Presidente Tajani e mi hanno invitato a mandare anche una mail al suo indirizzo.

  • Pres. Antonio Tajani antonio.tajani(at)europarl(punto)europa(punto)eu

Ecco la mail che ho inviato:

Proposta di riforma copyright EU
Alla c.a. di <nome e cognome dell'europarlamentare>
--------------------------------------------------

Egregio/Gentile <nome e cognome dell'europarlamentare>,

Le scrivo la presente per chiederLe di opporsi alla proposta di riforma del copyright che sarà posta in votazione nella seduta plenaria del Parlamento europeo il 5 luglio p.v..

Sono uno <studente/ricercatore/attivista/scienziato/artista/tecnologo/professionista> e ritengo che le modifiche attualmente proposte danneggino seriamente l'innovazione e la creatività nell'Unione Europea, specialmente per quanto riguarda gli articoli 3, 11 e 13. La invito a leggere l'analisi prodotta dalla Wikimedia Foundation - la fondazione non-profit che gestisce i server che ospitano Wikipedia, l'enciclopedia libera - che ha valutato l'impatto di queste norme su un progetto collaborativo come Wikipedia:
https://blog.wikimedia.org/2018/06/14/dont-force-platforms-to-replace-communities-with-algorithms/

La invito quindi a opporsi all'introduzione di queste misure sul copyright e a riconsiderare l'opportunità di creare una legge veramente equa e lungimirante.

La ringrazio infinitamente per il tempo e l'impegno che sta dedicando a migliorare la legge sul diritto d'autore nel Mercato unico digitale europeo.

Cordiali saluti,

<nome e cognome di chi scrive>

se qualcuno volesse ritoccare il testo è benvenuto. --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 15:06, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Voce sulla direttiva e ancillari in ns0[modifica wikitesto]

ripropongo [3] e [4] --Adalhard Waffemsg 17:05, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Giusto per mettere link diretti:
Adalhard Waffe, potresti ricreare la pagina (sandbox) con cronologia pulita? per poterla poi spostare mantenendo la cronologia nel caso ci metta le mani anche qualcun altro. - Laurentius(rispondimi) 17:13, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Utente:Adalhard Waffe/Direttiva copyright --Adalhard Waffemsg 17:18, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Suggerisco di usare delle fonti secondarie, invece di avventurarsi in interpretazioni del testo legale, e in ogni caso di chiarire di quale testo si stia parlando (quello del 2016 è l'unico con valenza legale, quello del Coreper è il piú recente e quello di JURI deve ancora essere pubblicato ufficialmente). Le fonti da usare sono quelle indicate in https://www.create.ac.uk/policy-responses/eu-copyright-reform/ e secondariamente https://juliareda.eu/eu-copyright-reform/ (studi scientifici ecc., purtroppo tutti in inglese). Per l'articolo 13 nella versione JURI c'è anche [5], non ancora citato (credo) nella voce in inglese. --Nemo 19:00, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Intanto l'ho spostata in NS0: Proposta di direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale. --BohemianRhapsody (msg) 19:45, 29 giu 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] [@ Adalhard Waffe, Laurentius, Nemo_bis] Ho ampliato un po' la voce e aggiunto alcune fonti. Chi volesse dare una mano, è il benvenuto. Segnalo inoltre Segnalo Discussione:Direttiva europea sul copyright#Titolo, in cui ho aperto una discussione sul titolo (credo infatti che "direttiva europea sul copyright" sia il termine più usato sui media italiani). --BohemianRhapsody (msg) 10:21, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Agire solo come it.wiki?[modifica wikitesto]

Inviterei a una riflessione. Io personalmente sono favorevole all'oscuramento, ma solo se concertato con azioni delle altre versioni linguistiche (v. [@ Daimona Eaytoy] più sopra). Un conto era la legge bavaglio italiana, un conto è una legge europea che coinvolge diversi paesi di diverse lingue, e se dovessimo applicare l'oscuramento soltanto noi, ciò produrrebbe due risultati: a) "ah, visto? A Wikipedia non gliene frega granché, soltanto una versione linguistica si è oscurata", e b) "anvedi questi italiani, sono gli unici che fanno tanta caciara, d'ora in poi non ci spaventeremo per eventuali altri oscuramenti". In pratica per ora sappiamo che en.wiki sta prearando un banner per invitare a discutere su come agire (link) e de.wiki ha "fatto banner chiamando anche a manifestazioni di piazza" ([@ Nemo bis] può linkare qualcosa), ma per il resto non sono a conoscenza di altre iniziative (non ho trovato niente nei bar francese e spagnolo). E' stata aperta su meta -> m:EU policy/2018 European Parliament vote. Inviterei a non procedere ad azioni affrettate prima di esserci concertati con gli altri. --Superchilum(scrivimi) 08:50, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]

Su fr.wiki ho trovato due discussioni qui e qui, senza nessuna menzione di un'azione di protesta; il sistema di archiviazione del Bistro rimuove rapidamente le discussioni, il che spiega il poco seguito. --Ruthven (msg) 09:17, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Possiamo anche fare una protesta solo italiana, ma deve essere commisurata: ok un banner chiaro, no ad un blackout solo nostro. In ogni caso dobbiamo essere pronti a coordinarci con gli altri se partiranno altre proteste (vedi anche sopra sull'uso di uno strumento globale come il CentralNotice invece del sitenotice). - Laurentius(rispondimi) 11:07, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Condivido in tutto e per tutto l'intervento di Superchilum: qualsiasi forma di iniziativa (dalla raccolta di firme al banner all'oscuramento) ha senso solo se concordata con le altre edizioni linguistiche (quantomeno quelle "europee", che come noi saranno interessate dalla norma). Se ci muoviamo solo noi, l'effeto è "si sono mosse solo quelle teste calde degli italiani, la cosa non deve essere così grave o si sarebbero mossi anche gli altri più moderati", che di certo non ci aiuta nel portare avanti le nostre (giuste e condivisibili) istanze. Comprendo la necessità (e la voglia) di "fare presto", perché il voto è imminente, ma evitare fare male è meglio. --Franz van Lanzee (msg) 11:26, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Franz, possiamo essere teste calde quanto vogliamo ma se aspettiamo chi ha self control da vendere magari il guaio non facciamo in tempo ad evitarlo, eh.. --37.119.104.230 (msg) 11:39, 30 giu 2018 (CEST) Mister Ip[rispondi]
La mia opinione in realtà è simile a quella di Laurentius: se saremo soli, ok a un banner chiaro ma no ad un blackout. --Superchilum(scrivimi) 11:41, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
@MisterIp: la questione della normativa europea richiede misure di forte impatto per essere contrastata, e l'oscuramento di una sola edizione linguistica è una misura di impatto minimo (anche per l'effetto di "già visto"). A quel punto, tanto vale limitarsi a un banner esplicativo del problema ed evitare l'effetto "marito che si mutila il pene per fare un dispetto alla moglie". --Franz van Lanzee (msg) 12:41, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Due considerazioni inutili. La prima é che se tutti ragionassero attendendo un'analogia, nessuno fa nulla. asd. La seconda é un corrollario: é certo che tutti ragionano cosí, quindi che se percaso it.wiki facesse qualcosa, sicuramente partirebbe la scusa per un certo effetto valanga. asd --Valerio Bozzolan (msg) 15:25, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] Come dire che se it.wiki si oscura, gli altri ci corrolano dietro! LoL --.avgas 00:56, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
C'era un lavoro importante da fare e ognuno era sicuro che qualcuno lo avrebbe fatto. Ciascuno poteva farlo, ma nessuno lo fece, qualcuno si arrabbiò perché era il lavoro di ognuno. Ognuno pensò che ciascuno potesse farlo, ma nessuno capì che ognuno l'avrebbe fatto. Finì che ognuno incolpò qualcuno perché nessuno fece ciò che ciascuno avrebbe potuto fare.
Inutile dire che sono pienamente d'accordo con Valerio. --Roberto Segnali all'Indiano 17:21, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Non sto sostenendo che non dobbiamo fare nulla; sto sostenendo che fare qualcosa da soli non è efficace. --Franz van Lanzee (msg) 18:20, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]
Ma quello che voglio dire è anche che se qualcuno inizia, magari qualcun altro seguirà. Un "rischio"? Possibile, ma anche far niente lo è. Intanto si parla del sitenotice ma io da sloggato vedo solo il banner sul concorso fotografico... --Roberto Segnali all'Indiano 09:18, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Finora non sono intervenuto perché, pur essendomi informato e aver letto l'intera discussione, non mi sono ancora fatto un'idea chiara sulle possibili - e concrete - ricadute. Limite mio eh, però è meglio tacere con il rischio di sembrare stupido piuttosto che aprire bocca e togliere il dubbio. Sulla prospettiva di oscurare la sola it.wiki sono però estremamente perplesso. È un problema che non riguarda solo l'Italia e nemmeno solo Wikipedia ma tutti i progetti fratelli. 12h di oscuramento di una sola versione linguistica di un solo progetto WMI sembreranno (a mio parere) una piazzata o un capriccio nostro --Ombra 19:03, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] Come dicevo più su, oscuramento di molte edizioni sì, solo di itwiki NO. Per i motivi già ben spiegati qui sopra. Vorrei però fare un rilancio al pensiero di Valerio: anziché pensare a chi potrebbe fare cosa, non abbiamo una bella paginozza dove discuterne con tutti gli altri? --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:53, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]

C'è m:EU policy/2018 European Parliament vote e ora ho scritto m:Wikimedia Forum. Potresti scrivere nei vari bar per sollecitare un parere al Wikimedia Forum. --Nemo 21:07, 30 giu 2018 (CEST)[rispondi]

[↓↑ fuori crono]Continuo a sostenere che dovremmo procedere senza aspettare: un oscuramento di meno di 2 giorni è inutile, e il 5 luglio è praticamente arrivato. Ci siamo già dimenticati della discussione di venerdì, dei vari link postati, fra cui uno di Wales che invoca "dramatic actions"? Ma chi lo legge il banner quando fra donazioni, concorsi, Wiki Loves qualcosa ecc. ce n'è uno ogni giorno?!
Chi stiamo aspettando? La richiesta di CentralNotice e le varie discussioni aperte per coordinarci sono rimaste pagine fantasma; en.wiki non oscurerà: non c'è più una nazione di lingua inglese nell'EU (l'UK non farà in tempo a recepire la direttiva); le discussioni su fr.wiki coinvolgono 10 utenti a dir tanto e sono surreali da quanto poco ne sappiano; de.wiki pare abbia deciso un banner, che però ancora non si vede... Per numero di europarlamentari dopo veniamo noi, e portare dalla nostra parte i 17 del PPE (tra cui anche il presidente del Parlamento) non sarebbe per nulla male. Magari gli altri non ci correranno dietro, ma di certo rumore lo faremo, in Italia e sulle altre wiki; se ci limitiamo al banner, invece, nemmeno fr.wiki ci farà caso...
Sembra un deja-vu? Forse, ma se uno ricorda il passato oscuramento (che comunque è di 7 anni fa, non l'altroieri) sarà costretto ad associare questa legge con quella che veniva chiamata "legge bavaglio": siamo sicuri che non vogliamo che questa associazione di idee venga fatta? È ovvio che un azione generalizzata sarebbe più efficace, ma noi possiamo decidere solo per noi e se gli altri dormono non possiamo aspettare i loro tempi; e comunque l'oscuramento di it.wiki mi sembra più efficace di un banner in tutte le edizioni linguistiche.
Giusto per concludere, a noi dell'art. 11 (su cui si favoleggia di un esenzione per i siti no-profit che comunque nel testo della bozza non c'è) interessa relativamente poco: cambiamo il {{cita news}} perchè invece del titolo mostri "fonte La Repubblica/La Stampa... del dd/mm/yyyy", vietiamo i virgolettati, e siamo a posto; è l'art. 13 (per cui le esenzioni non sono nemmeno nel mondo dei sogni) che ci fa a pezzi, a meno che qualcuno non voglia davvero verificare tutti i contributi a priori, prendendosi la responsabilità di quello che fa passare...--Equoreo (msg) 01:17, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Ma il fatto che a nessuno quasi interessa questa legge (peraltro en.wiki non so quanto sia rilevante che l'UK stia uscendo, vale per i contenuti disponibili ai cittadini dell'UE, quindi pure en.wiki) tranne che a noi, non dovrebbe farci suonare un campanellino in testa? Quali articoli stanno girando in Francia e in Germania? La stessa voce di Wikipedia dice che le misure che dobbiamo adottare (anzi, la community di Commons) devono essere misure "adeguate e proporzionate". Al momento non adottiamo misure adeguate e proporzionate? Quante volte sono fallite queste misure? Quale sarebbe il danno maggiore, la creazione di una coda per la pubblicazione vera e propria di cosa si carica su Commons? --Emanuele676 (msg) 01:45, 2 lug 2018 (CEST)--Emanuele676 (msg) 01:45, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
La misura adeguata e proporzionata non sarà di certo stabilita da noi. Quindi così come stanno introducendo la legge, allo stesso modo potranno imporre quello che gli pare. Un filtro automatico da milioni di dollari per uno dei siti più visitati al mondo potrà benissimo sembrare ragionevole a molte persone. Riguardo alle misure adottate finora, secondo te quante violazioni di copyright si sono accumulate in 17 anni nei progetti Wikimedia? Ah e il fatto che questi articoli non possano avere (forse) conseguenze dirette su Wikipedia non significa che non le possano avere indirettamente colpendo il resto del web da cui l'enciclopedia libera attinge fonti.--Sakretsu (炸裂) 02:12, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Se esageriamo non andiamo da nessuna parte, non serve nessun "filtro automatico da milioni di dollari". Esistono servizi per siti tipo YouTube (che hanno poco a che fare con Commons dove si caricano principalmente foto che vengono controllate in poche ore, quindi probabilmente devi dividere per dieci) dove il controllo automatico costa una decina di centesimi a video caricato. Probabilmente per Wikipedia qualcuno lo offrirebbe pure gratis visto che si tratterebbe di immagini. L'unica violazione che ricordo è quella della foto del macaco, non mi vengono in mente altre visto che vengono eliminate in meno di 12 ore. Tu conosci qualcuna? E pure coi se e coi ma non andiamo avanti, "forse potrebbero imporre" e forse no. Ah, se vogliamo fare qualcosa per il web, la farei per il GDPR, visto che tutti i siti della Tronc, Inc. hanno bloccato i siti agli europei. --Emanuele676 (msg) 02:27, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
A nessuno quasi interessa questa legge? Emanuele, ma almeno l'incipit di en:Directive on Copyright in the Digital Single Market l'hai letto? E hai notizia di questa lettera a Tajani? E la petizione su Change, con più di 600.000 firme? Ma chi ci viene a dire che dovremmo basarci su analisi più posate, come può inquinare la discussione riportando "fatti" che non sono affatto tali? Ma è così difficile capire che un oscuramento non significa 'siamo contro' e basta, ma è il lancio di un allarme? Essere allarmati non è legittimo? Solo gli allarmi che ex post si rivelano giustificati vanno bene? Possiamo solo auspicare che il nostro sia ingiusticato. Infine, dove sta scritto che ripetere l'oscuramento di sette anni fa debba significare una minore eco? E comunque che importanza ha? Il caso presente appare irrilevante?
Se a pochi interessa questa normativa, e dovrebbero essere certamente di più, è perché essa va bene? Mi sembra un modo estremamente naïf di valutare gli orientamenti.
Se questa comunità, che si scambia opinioni in italiano, ritiene di voler lottare, qualunque orientamento "strategico" risulta di troppo: non dobbiamo aspettare nessuno, né pretendere di fare solo a fronte della certezza del risultato. Se in coscienza riteniamo (o anche solo temiamo) che ci sono rischi per noi, oscurare è una scelta grave, ma non certo abusiva, né inaccettabile, e certamente è proporzionata, se crediamo, com'è logico, che solo l'interruzione del servizio ha davvero un impatto. Francamente non capisco questa ansia di spaccare il capello in quattro. Cosa si pretende, di prevedere quali effetti avrà la normativa sulla Rete, dopo che i comunicati e gli appelli paventano appunto imprevedibili effetti indesiderati e sottolineano la vaghezza della normativa? Si auspicano pareri legali, ma il parere dei luminari che hanno scritto a Tajani non sono sufficienti quanto meno a giustificare i timori? Solo la morte certa e palpata è sufficiente per i nostrani San Tommaso?
A margine, nessuno si chiede se è accettabile una normativa che non ha nemmeno cura di occuparsi di una tipologia di contenuto quale è wp?
Se è davvero il caso, sono d'accordo ad allungare il tempo per riflettere, ma chi lo chiede crede davvero che ci siano i margini per assicurare quelle garanzie di serenità di cui sentiamo il bisogno? pequod Ƿƿ 02:37, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
E' inutile discutere ancora se attaccate me per qualcosa ha detto Equoreo e che io ho ripetuto, cioè che en.wiki non sta facendo niente, fr.wiki sono in dieci e non sono allarmati e de.wiki ha deciso per un banner ancora da inserire. Fate come volete, sicuramente saprete rispondere quando qualcuno chiederà perché fra le wiki europee, almeno quelle maggiori, siamo gli unici preoccupati così tanto da oscurare il sito (che poi forse sarebbe da oscurare Commons visto che riguardano loro ma è uguale ormai). --Emanuele676 (msg) 14:51, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
f.c. [@ Emanuele676] Perdonami, non avevo capito che ti stessi riferendo al solo mondo wp. Cmq, si potrebbe dire: il fatto che noi oscuriamo potrebbe far loro suonare un campanellino in testa. ;) pequod Ƿƿ 23:59, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] Io sono favorevole all'idea di agire come solo it.wiki --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 15:15, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[modifica wikitesto]

Ma in attesa di risposte per l'uso coordinato del central notice non possiamo cominciare con il site notice? --Civvì (Parliamone...) 19:38, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Io ci ho provato qui: Utente:Civvì/prova ma sicuramente c'è qualche span di troppo e il colore dei link non è il deepskyblue che vorrei. --Civvì (Parliamone...) 21:35, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ho sistemato il colore ;-) --Yiyi 21:45, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ah, comunque per me sì: cominciamo a mettere un banner nel sitenotice. --Yiyi 21:46, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
+1 sul banner, per quello non è fondamentale essere concertati (a differenza dell'oscuramento). Direi che già domani si potrebbe mettere, se vogliamo cominciare a informare e sensibilizzare. --Superchilum(scrivimi) 23:21, 1 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono]+1 sul banner da prima di subito, tanto più che la richiesta di CentralNotice giace abbandonata...--Equoreo (msg) 01:17, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Ma, carissimi, permettetemi uno sputno: se è solo it.wiki che si sta spavendtando così tanto e pensando a proteste calorose, con gli utenti che si spronano a vicenda con coraggiose citazioni antifasciste...non è che forse forse la situazione non poi così drammatica e qui c'è semplicemnte un po' troppa gente con il pallino dello slacktivism? In queste occasioni imho la comunità italofona dà il peggio di sè.--82.53.12.77 (msg) 00:58, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il tuo è veramente un parere informato, che offre una interpretazione originale della situazione, grazie. pequod Ƿƿ 01:40, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il banner in CentralNotice è pronto e partirà fra mezz'ora, alle 9 di mattina. - Laurentius(rispondimi) 08:29, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

IMHO Il banner è d'impatto visivo forte ma poco immediato in quanto comprensibilità: servirebbe un messaggio molto più diretto sul problema e sulle sue immediate conseguenze, in pochissime righe-- Dao LR Say something 09:57, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
D'accordo. Sembra diretto a qualcuno che già è informato. --Retaggio (msg) 10:05, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Concordo: in tutta sincerità trovavo più efficace il testo proposto in sandbox qui: Utente:Civvì/prova. --Nicolabel 10:24, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Concordo anche io sulla versione di Civvì: quello attuale non fa trapelare nulla di allarmistico, al contrario sembra sia un banner per la promozione di "qualcosa di nuovo". No. Stiamo contrastando una proposta normativa ostacolante, è quasi l'opposto. Inoltre non capisco i loghi "W" messi così: non hanno alcun senso. --.avgas 10:44, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Concordo anch'io. Il banner dovrebbe iniziare dicendo cosa sta succedendo (es. "Il Parlamento europeo sta discutendo una..."), mentre ora sembra lo dia per scontato. Inoltre aggiungerei anche il wikilink a Proposta di direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale, in modo che il lettore si possa informare sull'oggetto del problema. --BohemianRhapsody (msg) 10:55, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Riguardo al testo:
  • La proposta iniziale che avevo fatto aveva un titolo simile a quello della versione di Civvi; è stato messo quello credo perché sul fundraising messaggi simili funzionano (idem per "A tutti i nostri lettori in Italia"). Io avevo controproposto "Abbiamo bisogno del tuo aiuto per promuovere una rete aperta", che però è stato bocciato perché è troppo lungo per il mobile.
  • Il testo dovrebbe essere di 3-4 righe (viste su desktop) secondo me, considerate che già adesso nel mobile occupa quasi metà schermo.
  • Attenzione che ogni link aggiunto rischia di disperdere l'attenzione.
  • "mette a repentaglio i valori, la cultura e il più ampio ecosistema da cui Wikipedia dipende" non mi dispiace. - Laurentius(rispondimi) 10:59, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • ...e magari mettere il banner "non nascondibile", se è tecnicamente possibile. Quella X in alto a destra grida vendetta. --Roberto Segnali all'Indiano 11:26, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
È tecnicamente possibile (però non so se ci siano policy esplicite a riguardo), ma mi sembra un segno di correttezza verso l'utente - è su tutti i banner Wikimedia. Tanto se uno non è interessato obbligarlo a vederlo non porta a nulla. - Laurentius(rispondimi) 14:33, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] Un banner non nascondibile è la versione junior dell'oscuramento. Se a uno interessa, capirà. Altrimenti, è come oscurare un pezzo di pagina. Ha un impatto più forte. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 14:43, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Laurentius] Ciao, a discapito della tua startsWith rendo il JavaScript più facilmente configurabile. Non fatevi modifiche per i prossimi minuti. --Rotpunkt (msg) 10:30, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Rotpunkt] La mia startsWith non sembra funzionare adeguatamente, se ci metti mano grazie. - Laurentius(rispondimi) 10:35, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Laurentius] Fatto, a me ora funziona tutto correttamente. Nel caso non ti funzionasse svuota la cache del browser (dalle sue opzioni).--Rotpunkt (msg) 10:52, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Oscuriamo?[modifica wikitesto]

[ Rientro]Pazientate, ma qualcuno mi spiegherebbe come siamo arrivati ad abbandonare l'idea dell'oscuramento? Mi pare di vedere molte opinioni favorevoli. Sostengo il banner ma ci immaginiamo per caso frotte di italiani che si precipitano a telefonare agli eurodeputati? Quale sarebbe la sua efficacia? --Virginia (msg) 13:19, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il banner è inserito dalle 9, la X per rimuoverlo rimane, tutta l'Europa trema per il futuro della Merkel e problemi connessi, siamo a metà giornata del 2 luglio, al 5 mancano poco più di 48 ore, è tutto è calendarizzato con un rigido e intangibile rituale per l'approvazione di questa direttiva. Fuori da wiki questo banner ha prodotto qualcosa? --Bramfab Discorriamo 13:27, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Buona domanda, Bramfab! Su Google News (...il famigerato!) non rilevo nulla. Su Twitter, solo qualche rilancio del comunicato WMI da parte di wikipediani (Elitre, Rémi Mathis) e addetti ai lavori (ad es. Juan Carlos De Martin). --Nicolabel 13:45, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Nel banner è importante mettere una call to action: chiamare gli europarlamentari è efficace, ma è vero che gli italiani non sono abituati a farlo (è una cosa più anglosassone). Possiamo mettere un testo diverso, ma cosa? "Condividi su facebook" probabilmente ci darebbe grandi numeri, ma facili da ignorare. Se troviamo idee migliori ben venga! - Laurentius(rispondimi) 14:33, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
L'idea migliore è l'oscuramento. --Virginia (msg) 14:41, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Se gli italiani non sono abituati a telefonare ai parlamentari, neppure i parlamentari italiani sono usi a prestare orecchio ai loro elettori, basterà staccare il telefono o lasciarlo suonare per un paio di giorni in un cassetto, tanto ne avranno almeno uno di scorta con numero riservato. E se invece di fare gli anglosassoni, tornassimo ad essere i wikipediani di un tempo? Essere assaliti e perdere la guerra, senza neppure fare un tentativo di contrattacco che effettivamente colpisca è più deprimente del tasto per nascondere questo banner, ancora presente e funzionante.  --Bramfab Discorriamo 15:00, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Come infatti temevo. Tutti spaventati, oppure tutti in attesa che lo faccia qualcun altro "perché da soli non lo facciamo". E alla fine non si fa niente. Poi però non ci si deve lamentare che nessuno si accorga di noi. --Roberto Segnali all'Indiano 18:16, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Oscuramento/Scoramento. pequod Ƿƿ 18:28, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

mi sembra che a fine giornata l'unico articolo della stampa che riporti la nostra protesta è questo (almeno facendo una rapida ricerca su motore di ricerca per news). direi che a questo punto la chiusura temporanea di it.wiki, da far iniziare già stasera o nelle prime ore di domani mattina, potrebbe essere un modo per far accorgere della protesta, dato che il banner non è stato molto preso in considerazione (abbiamo statistiche su click o chiusure? sarebbe interessante capire a partire dai dati quanti si sono informati e quanti hanno deciso di fregarsene...). vediamo se le altre comunità ci verranno dietro... --valepert 18:57, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
L'oscuramento serve prima della chiusura delle edizioni per domani dei quotidiani, in modo che domani mattina sia sui quotidiani, sempre che la vogliano riportare come notizia ...--Bramfab Discorriamo 19:01, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Io nel frattempo ho segnalato sul Bistro di frwiki e sul Café di eswiki --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 19:22, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il banner ha terminato il suo orario lavorativo? :-) Mi rimane comunque la sensazione che stiamo cortesemente domandando coi guanti bianchi e lo smoking una roba che andrebbe affrontata con altri mezzi che ben conosciamo. --Civvì (Parliamone...) 19:22, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

La rivoluzione, ma solo fino "alle dieciotto" (cit.)... -_-'' --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 19:29, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche] Grazie Laurentius delle info, mi fa piacere che qualche minimo effetto lo abbiamo avuto! Per il resto, completamente ignorati dalla stampa: ma davvero qualcuno si aspettava anche solo un trafiletto?! Ma la forte protesta di cui parlavamo venerdì consiste in nove ore di banner (ora sparito: fa orario d'ufficio?) nascondibile (peraltro la X era grossa come una casa)?! Come ho già detto, meno di 2 giorni di oscuramento non servono a nulla: la cosa va fatta entro domattina al massimo; meglio sarebbe puntare ai giornali di domani, come suggerisce Bramfab, ma questo vuol dire le 21/22 di stasera...--Equoreo (msg) 19:34, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
(confl.) Animo!
Non possiamo pretendere di fare una mobilitazione-ore-ufficio! Perché le sorti della direttiva cambino non basta il garbato attivismo di una manciata di wikipediani: ahimé occorrono le proteste dell'opinione pubblica. E queste, almeno fintantoché abbiamo la stampa contro richiedono l'oscuramento.
<ironic>Dovevamo farlo durante gli esami di stato<ironic/> (...poveri ragazzi, però!) --Nicolabel 19:37, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Il banner fa orario d'ufficio perché la campagna "Chiama l'eurodeputato" fa orario d'ufficio (ovvero, le segreterie dei MEP sono aperte dalle 9:00 alle 18:00), se andate su changecopyright.org ora vedrete un amichevole messaggio che dice «Accedi a questa pagina durante gli orari d’ufficio: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 18:00.». Il quia di tutto ciò a due giorni dal voto lo lascio immaginare a voi. --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 19:47, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Per la questione esami siamo ancora in tempo credo, ci sono ancora orali. Ma o si oscura entro le 22 di oggi, o la stampa cartacea di domani non ne farà accenno. --Roberto Segnali all'Indiano 19:48, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
secondo me non si fa in tempo a finire sul cartaceo di domani, però come sopra chiusura stasera (massimo all'ora significativa delle 0:00, per indicare la notte più lunga per it.wiki) o domani, dopo teoricamente 24 ore dal primo banner (e si riprova ad insistere con "telefona all'eurodeputato"). --valepert 19:52, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Chi ha le capacità tecniche di fare ciò che era stato fatto nel 2011, senza scomodare Vito che a quanto pare si connette pochissimo in questi giorni? --Roberto Segnali all'Indiano 19:58, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
se la landing page è la stessa del banner di qualche ora fa, il codice è praticamente scritto. --valepert 20:08, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Per quanto sia ancora contrario all'auto censura di Wikipedia, non vi preoccupate proprio dei giornali cartacei, nessuno li legge più ormai. Ricordate la polemica sulla scuola classista? E' scoppiata quando il pezzo è stato pubblicato online, non quando è stato stampato sul cartaceo. Fatelo a mezza notte, giusto per. --Emanuele676 (msg) 20:45, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Valepert] [@ Civvì] chi sa fare? Chi se ne occupa? --Roberto Segnali all'Indiano 22:02, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[@ Roberto Mura] Se non c'è nessun altro dovrei essere in grado io. \begin{sdrammatizzazione} Però non vorrei che succedessero casini, ad esempio l'oscuramento del sito. Ah no...\end{sdrammatizzazione}--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 22:19, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Oh beh dai per quello non c'è problema, se mentre si oscura il sito, per sbaglio succede che il sito si oscura, non è un grave problema in fondo. --Roberto Segnali all'Indiano 22:26, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Intanto, boldamente, ho fatto un test per nascondere il triste pulsante di chiusura del banner, dato che nessuno lo ha fatto upstream. Per il momento l'ho rollbackato, se non ci sono pareri contrari lo si può ripristinare. Ci mette qualche minuto e qualche purge per avere effetto. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 22:25, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[@ Roberto Mura] si può fare. io lascerei comunque accessibile questa discussione, la sottopagina /Media e la voce Proposta di direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale (magari semi-protetta). sia su desktop che mobile reindirizzerei all'annuncio già reso popolare dal banner. --valepert 22:52, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Domandona:

  1. Questa landing page qui va bene? m:European_Parliament_vote_in_2018/it migliorie? chiarimenti? Capisco che è la traduzione di quella inglese ma a noi sta bene così? --Civvì (Parliamone...) 22:55, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Concordo con valepert sulla whitelist, semiprotezione inclusa. Attendiamo pareri? A proposito di pareri, attendo un altro po' per eventuali pareri contrari riguardo al nascondere il pulsante di chiusura, dopodiché visto che di pareri favorevoli ce n'erano già alcuni, provvedo a rifare la modifica. Non per altro, ma la cosa non è retroattiva: chi lo ha già cliccato non vedrà più il banner in ogni caso. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 22:59, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
A me piace la landing. La non retroattività del banner chiuso ci "impone" assolutamente di oscurare secondo me. --Roberto Segnali all'Indiano 23:02, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Concordo su tutto: landing, eliminazione pulsante chiusura, semiprotezione, whitelist (eventuali altri whitelistamenti a cui non abbiamo pensato possono essere fatti anche dopo, vero?).
[@ Civvì]Direi che sulla landing sarebbe il caso essere espliciti sul fatto che abbiamo oscurato apposta, altrimenti qualcuno pensa a un malfunzionamento...
Fissiamo un termine o ne discutiamo qui nei prossimi giorni?--Equoreo (msg) 23:26, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Equoreo] Quelli votano il 5 (luglio), se stiamo a discutere ancora un paio di giorni diventa tutto parecchio inutile :-D --Civvì (Parliamone...) 23:30, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Civvì] Intendevo un termine di ripristino... l'avvio dell'oscuramento lo davo per fatto entro mezz'ora :-) --Equoreo (msg) 23:35, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
ok su whitelist, landing e sul togliere il pulsantone del banner, oscuriamo e, a seconda di cosa succede, i termini di ripristino poi li discutiamo qui --Adalhard Waffemsg 23:57, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ottimo! --CristianCantoro - Cieli azzurri! (msg) 23:59, 2 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche] Come Adalhard Waffe. --Yiyi 00:02, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Daimona Eaytoy] Direi che qualcuno ha fatto: ma perchè atterro sulla pagina in inglese?--Equoreo (msg) 00:07, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Non credo di avere un supertelefono (anzi, il mio smartphone è piuttosto anziano), ma la versione mobile riesco a leggerla tranquillamente e navigo sulle pagine come se non ci fosse il blocco. È normale? --Kaho Mitsuki (Dis-moi) 11:22, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Senza scendere nei tutto sommato banali dettagli, è possibile. Eventualmente rivolgendosi ai gestori del sito web (Wikimedia Foundation) si può comunque evitare del tutto anche questo problema. --Rotpunkt (msg) 11:36, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Est modus in rebus[modifica wikitesto]

ci stavo pensando da ieri sera. mi sono beccato il blocco mentre stavo correggendo alcune cose. quando è stato deciso il blocco, a nessuno è venuto in mente di fare un banner provvisorio in cui si diceva che si era deciso per il blocco, dire l'orario, e così uno smetteva di fare modifiche? casualmente non stavo correggendo a mano delle tabelle, che è un lavoro lungo e noioso. ok, potevo copiare tutto in un .txt e rimetterlo in seguito. è il modus iniziale che critico, che mi ha fatto arrabbiare molto. e se vogliamo anche il messaggio del banner, per me si doveva iniziare con una frase più incisiva: "un mondo senza wikipedia è solo una parte dei cambiamenti che riguarderanno l'approvazione dell'articolo 13". una roba così. più incisivo e più diretto. cmq il grosso della mia critica è il non aver avvisato nessuno dell'oscuramento per non crear troppi fastidi ai contributori. dopotutto, anche durante gli scioperi sono assicurati i servizi essenziali, ed il servizio essenziale, qui, è il non dar fastidio ai contributori avvisandoli dello "sciopero" con congruo anticipo. --Dwalin (msg) 18:56, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Concordo con Dwalin, si sarebbe potuto pensare di avvertire quantomeno gli utenti registrati. Ma ormai è fatta. --Arzino (msg) 13:43, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Commenti[modifica wikitesto]

Vi dovreste davvero vergognare. Quando questa legge passerà - e passerà, perché all'Europarlamente se ne fregano di quello che pensa it.wiki, salvo interventi di lobbying di Google & co. - e dopo qualche mese non sarà successa nessuna Apocalisse vi giuro che vi scriverò ad uno ad uno per chiedevri conto di quello che avete fatto. Voglio vedere chi avrà l'onestà intellettuale di ammettere di aver fatto tanta cagnara per nulla.--87.2.114.169 (msg) 00:11, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Grazie, due minuti di ilarità. pequod Ƿƿ 00:15, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche] ringraziamo il prezioso contribuito anonimo. come avete intuito la modifica è stata fatta, salvo problemi di cache dovrebbe propagarsi (meglio averla fatta a questo punto in notturna che in giornata...). --valepert 00:19, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
dalle 23.54 non funziona più wiki, mi è stata cancellata una pagina e non posso fare niente per cambiare o scrivere perchè è tutto bloccato! è il mio browser che non funziona o c'è un attacco dos o un malware?

Salve. Io sono uno studente che sta preparando la sua tesina di maturità e che spesso e volentieri fa uso di Wikipedia in lingua italiana. Da qualche ora ho avuto modo di scoprire questo provvedimento. Non so se vi rendete conto di quello che state mettendo in atto, ma state creando grossi problemi a me e a molti altri studenti che spesso fanno riferimento a questo sito. Non c'era una soluzione meno drastica? Voglio dire, non si poteva semplicemente mettere un banner megainvasivo ma che comunque permettesse di vedere le pagine della wiki? È una cosa vergognosa, spero non duri ancora per molto. --Gefesis (msg) 01:18, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[@ Gefesis] è un "effetto collaterale" che abbiamo preso in considerazione prima di oscurare. La tesina puoi prepararla anche con altre fonti online (Treccani, enciclopedie tipo [6] e archivi vari), e da fruitore abituale di wikipedia potresti prendere parte a una di queste iniziative --Adalhard Waffemsg 01:30, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Gefesis] il redirect all'avviso avviene solo al termine del caricamento della voce di Wikipedia scelta: se non hai altri mezzi (es. blocco javascript) o non intendi usarli, è sufficiente bloccare il caricamento della pagina prima del redirect (ad esempio tramite il tasto Esc) per fruire appieno del contenuto della voce stessa. Altrimenti è possibile utilizzare questi due filtri in un sistema come uBlockOrigin per visualizzare (ma non editare, ovviamente) tutta itwiki: ||it.wikipedia.org/w/load.php?debug=false&lang=it&modules=site.styles&only=styles&skin=vector$stylesheet,domain=it.wikipedia.org ||it.wikipedia.org/w/load.php?debug=false&lang=it&modules=startup&only=scripts&skin=vector$script,domain=it.wikipedia.org  Nicopedia 11:45, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Perdonatemi se mi intrometto nei vostri intenti rivoluzionari ma vorrei farvi notare che la it.wiki è l'unica wiki d'Europa ad aver messo in atto un tentativo del genere e, ironia della sorte, il nostro governo credo sia l'unico in Europa che ha già affermato che nonostante la riforma venga approvata non recepirà la direttiva perché venga messa in atto. Ora, potreste cortesemente far tornare a studiare i liceali italiani che si preparano alla maturità approfittando dei contenuti di questa libera enciclopedia o volete continuare a stare sulle barricate penalizzando larga parte dei fruitori di questa risorsa? Fonti: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/26/governo-di-maio-no-alla-riforma-europea-sul-copyright-e-bavaglio-alla-rete-pronti-a-non-recepire-direttiva/4451409/ https://www.ilblogdellestelle.it/2018/06/salviamo_la_rete_dal_bavaglio_europeo_nolinktax.html https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/1759594354077103/ --Lele.dip (msg) 02:06, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il mondo è pieno di gente che non sa della natura eversiva degli scioperi. C'è sempre qualcuno che rimane penalizzato, come lo zio Gustavo che non ha potuto prendere il 46 barrato per Piazza Dante, ma chi sciopera lo fa per un bene superiore. Almeno spera. pequod Ƿƿ 01:49, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Come del resto riportato alla voce Sciopero (o forse più precisamente Sciopero bianco?) di una nota enciclopedia. [Mancavo da parecchio su queste pagine e, tornare e vedere tutto questo, mi ricorda quanta stima abbia per questa comunità. Bravi tutti] --Number55★ 02:02, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
e btw "dovremo fare una seria riflessione a livello nazionale sulla possibilità o meno di recepirla", al di là del politichese, non significa "non la recepiremo". --Adalhard Waffemsg 01:51, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Questa è un'occupazione in sana regola, altro che sciopero. Vi farete solo odiare. Addirittura si dice invita ad usare altre risorse. Roba da matti. Se volete che la comunicazione abbia effetto voi spingete le persone su altri siti. Ottimo. Geniale. --Lele.dip (msg) 02:06, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Lele, trovami un'altra enciclopedia in italiano così completa, facile da accedere =) non è il primo blocco e la gente tornerà ad usare wiki ancor più di prima =) fattene una ragione e impara l'inglese al massimo Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 193.205.81.22 (discussioni · contributi).

Vorrei solo ricordare ai signori qua sopra dei concetti che è meglio conoscere:
  • Wikipedia non è un servizio pubblico
  • Wikipedia non è obbligatoria
  • Wikipedia non è un diritto
  • L’internet è grande, le informazioni si trovano
Nel caso servisse, qua una piccola guida su come cercare informazioni non su Wikipedia. —STS Manager(Push to talk) 02:06, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
PS Se proprio serve Wikipedia in italiano è ancora accessibile, e Google sa come.

[ Rientro] Ma basta con questo vittimismo. Non si diano a Wikipedia in italiano responsabilità che non ha. E comunque i nostri ragazzi possono recarsi in biblioteca (come peraltro molti wikipediani fanno per i loro contributi) e ricercare direttamente le fonti per le loro tesine. --CansAndBrahms (msg) 02:27, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Mi intrometto per chiedere fino a quando durerà il "blocco", grazie--Luke Stark 96 (msg) 01:57, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] [@ Luke Stark 96] ciao, scusa la risposta tardiva ma ero piuttosto stanco/indaffarato. Il termine dell'oscuramento non è ancora stato deciso.--Sakretsu (炸裂) 14:42, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Sono mortificato di non aver mai collaborato prima col vostro meritevole progetto e per cui non mi sento in diritto di muovervi critiche, l'unica mia piccola richiesta è per i ragazzi che hanno la maturità e di fatto contavano sulle Vostre fonti. Di contro vorrei che si rispettasse lo sciopero in quanto non stanno sequestrando niente se non il loro lavoro. Andrea84

"Leggi il nostro comunicato." e rimanda alla pagina stessa del banner. Complimentoni.

Chi è in grado aggiusti quanto prima il problema sopra segnalato da anonimo, grazie.--GabrieleBellucci (msg) 02:30, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

La cosa peggiore è che questa bravata crea un precedente. Non è difficile immaginare un futuro in cui a ogni piè sospinto l'enciclopedia "libera" viene oscurata. Siete dei fenomeni, complimenti!

f.c. Abbi il minimo senso della proporzione: l'ultima volta che abbiamo oscurato è stato sette anni fa. pequod Ƿƿ 03:26, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Se il modello di riferimento sono gli scioperi del 46 barrato per Piazza Dante, beh, mi pare che non abbiano portato a niente di utile per la categoria, se non all'odio collettivo immotivato verso i tranvieri (vedi gli scioperi di venerdì quando sabato per loro è un giorno lavorativo come un altro) --Emanuele676 (msg) 02:35, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
I primi commenti che vedo sui social "Ma hanno hackerato #Wikipedia ?", "RAGA MA SARÀ POSSIBILE CHE NON POSSO APRIRE WIKIPEDIA PERCHÉ MI MANDA SUL COSO CHE MI DICE DI VOTARE O QUEL CHE È", "dona anche tu 0.1 euro per migliorare la qualità della nostra pagina!1!!" e "Auguro stitichezza cronica a quelli di #Wikipedia che non permettono di bypassare la loro schermata di protesta. Il 5 luglio tifo per il parlamento UE.". --Emanuele676 (msg) 02:39, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Degli autentici giganti del pensiero.
Gli scioperi hanno sostanzialmente le stesse caratteristiche, è del tutto ovvio che esista una utenza che non si rende conto nemmeno del proprio bene. Ora si sente che non andrebbero fatti gli scioperi perché qualcuno si incavola! pequod Ƿƿ 03:26, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Purtroppo nella società di massa in cui viviamo non teniamo conto degli sforzi e si crede che tutto sia dovuto... sul diritto di parola non ci si può far nulla e i limitati mentali che si lamentano della puntura senza capire il senso di una cura ci saranno sempre. Peccato che online non debbano metterci la faccia... un tempo li chiamavano scemi del villaggio. Andrea84

Manco da un po' di tempo come utente "attivo" (anche a causa del fatto che mi trovo senza pc) ma sono sempre presente come lettore. Sono contento che si è deciso in questa direzione, ho provato personalmente anche a telefonare ieri, ma non credo sortirà alcun effetto, invece agendo in questo modo sì che si da un chiaro segnale. Purtroppo, come in ogni "sciopero", qualcuno scorda che l'oggetto in questione è un bene comune e non soggettivo, le fonti su internet per avere informazioni sono miliardi, e da molte Wikipedia ne prende spunto, quindi non mi pare ci sia un enorme problema per chi ha bisogno di consultare un'enciclopedia. A volte si vedono persone che criticano le scelte del governo e protestano fermamente ma poi agli scioperi vanno al lavoro per evitare di perdere i 50€... Ricordiamoci che Wikipedia è un progetto comune, un'enciclopedia di tutti e per tutti, libera, e lo sarà sempre. Come si può vedere la decisione di oscurare è stata presa dalla community, come ogni qualsiasi altra decisione, e non da alcuni "pazzi che per divertimento vogliono sfasciare tutto". Ora però bisogna tenere questa linea almeno fino alla data di approvazione della legge (il 5). I "disagi" purtroppo ci sono, ma d'altronde una forma di protesta non è tale se non vi è qualche "effetto collaterale", che si spera sortisca un qualche effetto. Mi spiace davvero per chi nutriva un bisogno urgente di Wikipedia, ma bisogna farsi sentire in questi casi, ora speriamo solo serva a qualcosa. Se non altro almeno a far riflettere... Si leggono articoli e commenti sui social disprezzanti, sto leggendo di tuttto e di più, anche di chi definisce questa scelta "terroristica"... Per fortuna ci sono anhe tanti sostenitori...
P.s. Per chi non lo sapesse, noi di it.wiki non siamo gli unici pazzi a "protestare", fidatevi ;)--Superpes15(talk) 08:18, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Beh sì. Adesso arriveranno coloro che da Wikipedia dipendono seriamente per le proprie ricerche prendendosela perché gli scioperi non sono giusti o persino perché Wikipedia è politicamente schierata contro il governo italiano (come se questo governo fosse il promotore della riforma europea). La verità è che questo forte atto di protesta (e non è la prima volta, ricordo che la prima volta fu nel 2011) consente praticamente a tutti di conoscere un evento che a mezzo stampa era sostanzialmente taciuto in particolare per le sue conseguenze. --Roberto Segnali all'Indiano 08:50, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Secondo me se è uno sciopero deve esserlo anche per gli amministratori. Non trovo che abbia senso che alcuni amministratori ([@ Ruthven]?) stiano continuando quell'attività di modifica da "wikignomo", mentre agli utenti normali è impedita. --Rotpunkt (msg) 09:02, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
uff... anche l'accesso alle ultime modifiche dovrebbe essere impedito allora :P --Ruthven (msg) 09:07, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[× Conflitto di modifiche]Questo è un parere personale quindi per favore, non uccidetemi. Ok. Posso capire il senso della protesta, ma impedire addirittura agli utenti di operare liberamente su Wikipedia e di contribuire in meglio al sito mi sembra aberrante. Significa combattere il male usando il male e questo non ha mai funzionato in nessun contesto della storia. Le proteste non devono degenerare nella privazione delle libertà, tanto più quando ci vanno di mezzo persone che non c'entrano nulla e che non vogliono avere nulla a che vedere con esse. Spero di non essere il solo a pensarla così!--AnticoMu90 (msg) 10:05, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il senso di una protesta è quello di rendere la gente consapevole, difatti adesso sai cosa sta succedendo al parlamento europeo. Secondo te, se le pagine non fossero state oscurate, il messaggio sarebbe arrivato a così tante persone?-- Vegetable MSG 10:10, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ma sopratutto che senso avrebbe poter operare liberamente adesso e non poterlo più fare in Europa tra un po' di tempo quando la legge sarà recepita? Perchè è questo il problema, non si protesta per qualcosa di generico ma per il rischio che Wikpedia in Europa non sarà più visibile, non potendo rispettare le direttive della legge in fase di approvazione. --ValterVB (msg) 10:22, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Se cerchi sul web "Wikipedia" oggi guarda i risultati che si vedono: "Wikipedia oscurata" "Wikipedia chiusa: per quale motivo?", quando fino ad ieri, malgrado il piccolo banner che invitava a telefonare agli eurodeputati, praticamente nessuno ne parlava. Gli scioperi, come detto su, portano ad avere degli effetti collaterali, senza i quali non sarebbero tali. Se non ci fossero "disagi" non si potrebbe nemmeno lontanamente parlare di "manifestazione di protesta", e ti assicuro che senza questo oscuramento nessuno ne parlerebbe. Si spera di sensibilizzare chi finora era all'oscuro del problema, passato molto in sordina nel web, e adesso direi abbastanza conosciuto e di conseguenza, si spera, discusso.--Superpes15(talk) 10:29, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
la cosa assurda è leggere che quelli che devono fare la maturità, anzichè andare in biblioteca a studiare, vengono su wikipedia (nota fonte primaria..) e magari si lamentano pure che non funziona, quando dai licei provengono una marea di vandalismi.. sigh. --37.119.104.230 (msg) 11:21, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Wikipedia non è una fonte primaria di informazioni; va fatta attenzione al suo uso e a quello delle fonti. I maturandi possono parlare del problema, così magari si crea un caso e non saremo obbligati a chiudere in futuro. --Ruthven (msg) 11:25, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche]A me pare che "la comunità" sia, in questo caso, composta da pochi utenti che si sono assurti a capi dell'iniziativa e che hanno fatto credere a tutti gli altri che TUTTA la Wiki in italiano volesse protestare (già un motivo per spingermi a intervenire). Poi mi pare che in ogni caso non è che agendo così si guadagna la simpatia degli utenti a cui non importa un accidente come al sottoscritto. Non si può costringere chi non c'entra nulla a intervenire sapendo che in ogni caso non sarà obbligato a farlo. Adesso non posso contribuire, vuol dire che, automaticamente, mi ritroverete a protestare? Poi ripeto, questa maniera totalizzante di agire è come buttarsi la zappa sui piedi danneggiando il sito. È una contraddizione combattere la mancanza di libertà togliendo delle libertà. Ormai il dado è tratto e non si può più tornare indietro, ma che non si ripeta più.--AnticoMu90 (msg) 11:26, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ruthven, era ironico ;).. AnticoMu90, sai quanto possa essere interessante l'opinione altrui quando quell'opinione altrui, quando non viene qui a vandalizzare, viene qui solo per pretendere? Che non si ripeta più in che senso, in base a cosa? --37.119.104.230 (msg) 11:31, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
La comunità in realtà mi sembra che si sia in linea di massima disposta a favore, diversamente si sarebbe riversata davvero in massa (migliaia di utenze registrate attualmente attive) ad andare contro questa decisione. Gli "scioperi" e le proteste poi sono fatte esattamente così: creano disagio ad altri "che non c'entrano niente" affinché tutti siano consapevoli e sensibilizzati sul problema. Ed è proprio grazie a questi scioperi che hanno penalizzato chi non c'entrava niente, che nel corso del Novecento si sono ottenute tantissime cose sul campo dei diritti, del lavoro, delle libertà. --Roberto Segnali all'Indiano 11:38, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Scusa ma almeno hai capito il motivo dell'oscuramento? Da quanto scrivi mi pare che ti interessi solamente accedere ai contenuti, in tal caso ti segnalo che proprio questo è a rischio-- Vegetable MSG 11:41, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro][× Conflitto di modifiche]Non mi sensibilizza neanche un po' questa trovata. Se si costringe l'intera comunità ad assistere ai problemi altrui non significa che, automaticamente, tutti saranno disposti a condividere questo messaggio. Mi sembra chiaro che il "che non si ripeta più" sia dettato dal non recare altri danni analoghi in futuro se si decidesse di protestare. Volete ribellarvi? Fatelo, nessuno vi costringe a lasciar perdere, ma non imponete queste trovate perché poco mi importa che avvenga a nome di un sito che "rischia di non esistere più" (è già successo più volte che il sito ha "rischiato di chiudere" e non e mai successo grazie all'intervento di enti esterni). Quindi, in ogni caso, impedendo il libero accesso a un'enciclopedia libera (forse a quanto pare) si fa del male inutilmente. Ho detto la mia e tanto so che probabilmente nessuno mi darà ragione, ma vi invito solo a pensare che non tutti sono d'accordo nell'esistenza di quell'utopico concetto di "comunità unita" in cui tutti la pensano allo stesso modo e io ne sono una dimostrazione. Il fine forse giustifica i mezzi ma non se sono poco ragionevoli. Buon lavoro.--AnticoMu90 (msg) 11:57, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ AnticoMu90] Bene, la tua posizione è chiarissima. Un paio di appunti in merito all'ultimo messaggio: 1) Sappi che il consenso non significa che "tutti la pensano allo stesso modo". 2) Se già sai "che probabilmente nessuno mi darà ragione", chieditene anche il motivo. Ciao, --Horcrux (msg) 12:08, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Nessuno mi darà ragione qui, in questa discussione. Altrove invece, magari nella vita reale...--AnticoMu90 (msg) 12:15, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Stai dicendo che persone esterne (che non sanno niente di come funziona Wikipedia e probabilmente anche niente sulla proposta di direttiva UE) ti darebbero ragione sul fatto che sia fastidioso non poter leggere e modificare articoli dell'enciclopedia per qualche giorno? Io mi stupirei del contrario. Ma a prendere le decisioni su Wikipedia sono i membri della comunità, ovvero coloro a cui si deve il funzionamento del servizio, non i fruitori che non sanno cosa c'è dietro e che, anzi, troppo spesso danno tutto per scontato. --Horcrux (msg) 12:49, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono]Certo. Ci sono persone che fanno ricerche e a cui Wikipedia è utile. Noi non sempre ce ne rendiamo conto ma da un punto di vista diverso, ovvero quello di chi usa il sito, è brutto non poterlo consultare, anche se solo per qualche giorno. Poi non capisco perché gli utenti dovrebbero essere privati della possibilità di modificare delle voci e allo stesso tempo di criticare queste direttive dell'UE. Una cosa non esclude necessariamente l'altra.--AnticoMu90 (msg) 14:45, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Aggiungo: ho notato che, come me, c'è gente che ha avuto da ridire sulla scelta di bloccare le voci. Evidentemente non sono il solo povero scemo Horcrux... E se anche fossi da solo non dimenticare che se cento persone affermano una cosa sbagliata, quella rimane sbagliata...--AnticoMu90 (msg) 14:51, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Prova ad aprire qualche giornale di ieri e di oggi e fammi sapere se noti qualche differenza. Se, dopo tutta questa discussione, ancora non riesci a capire "perché gli utenti dovrebbero essere privati della possibilità di modificare delle voci e allo stesso tempo di criticare queste direttive dell'UE", è evidente che viaggi su un binario parallelo rispetto a tutti gli altri utenti: si può essere pro o contro la decisione, ma non credo sia possibile non riuscire quantomeno a capirla, se si è al corrente di ciò che è in ballo. E qui chiudo, un po' perché si sta diventando ripetitivi, un po' perché a questo punto nutro dubbi sulla tua informazione in merito (anche visto che parli di "problemi altrui"). Ciao, --Horcrux (msg) 15:08, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

concordo pienamente con horcrux. --02:15, 4 lug 2018 (CEST) Non mi permetto di contestare la drastica decisione assunta dalla comunità di Wikipedia in lingua italiana, che anzi rispetto per il semplice fatto che le motivazioni hanno fondamento, e la comprendo pure. Ciò detto non la condivido perché, come scritto in un commento all'inizio, i signori che siedono all'Europarlamento se ne infischiano altamente della protesta fatta da it.wiki, anche perché considerato che l'Europarlamento funziona come il Soviet ai tempi dell'URSS, ovvero non discute o modifica un provvedimento preso dalla Commissione UE, ma la ratifica, il provvedimento passerà sicuramente. Le norme sul copyright vanno sicuramente riviste e perfezionate, ma porre restrizioni sulla Libertà di panorama, mi sembra effettivamente eccessivo, per non parlare poi della "link tax", perchè senza le fonti sul Web non si potrebbero scrivere voci, anche se io personalmente, preferisco anzitutto le fonti librarie e cartacee. Magari avrò scritto sciocchezze, ma questo è il mio pensiero. Buona giornata a tutti. --GCR10 (msg) 11:54, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[↓↑ fuori crono] L'importante è comunque dare un segno e sensibilizzare chi non era a conoscenza della cosa, già il fatto che se ne parli ovunque ne è un chiaro risultato. Se si parte sempre dal presupposto "tanto non cambia nulla" diventa inutile... L'approvazione è nell'aria ma almeno it.wiki potrà dire di aver alzato la voce e non essere rimasta a testa bassa. Non bisogna sempre subire passivamente. Più che d'accordo con te sul fatto che il tutto va rivisto e perfezionato. Un caro saluto--Superpes15(talk) 12:45, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro][× Conflitto di modifiche] Il problema è che la maggior parte di chi fruisce di wikipedia lo fa inconsapevole di cosa ci sta dietro: non è una cosa che funziona da sola e che si può saccheggiare a ogni piè sospinto (vedi vari cloni che non ci citano neanche). Dietro la voce che si legge in due minuti c'è il lavoro di chi scrive le voci, chi aggiunge una fonte, chi corregge un errore, chi controlla le modifiche, chi ha ogni giorno a che fare con vandalucci, spammer, bambini annoiati, studenti annoiati durante l'ora di scienze, poi c'è chi discute per migliorare, per armonizzare l'enciclopedia, per renderla attendibile e fruibile in modo semplice. Ore di lavoro di centinaia di volontari. (ah, c'è pure l'investimento economico di chi fa una donazione a WMI e dimenticherò sempre qualcuno). Ora, da qui a qualche mese questo ecosistema che funziona da anni e funziona bene (anche se "la qualità delle voci è in caduta libera da anni", cit ip su meta e vabbè, le opinioni sono opinioni ma i dati di fatto son dati di fatto e dicono che la gente che ciononostante consulta wikipedia è tantina) rischia di non esistere più o di non esistere più come lo conosciamo. Io trovo non solo giusto, ma sacrosanto e doveroso che la comunità (nome astratto dietro cui, ripeto, ci sono persone reali con vite reali che fanno volontariato per chi adesso grida "alla censura alla censura", senza ricevere spesso manco un grazie) protesti contro una legge che rischia di rendere wikipedia meno fruibile, meno semplice, meno attendibile, meno armonica e meno tutto quello che da quindici anni si lavora ogni giorno perché wikipedia sia. E trovo sacrosanto e doveroso che lo faccia nel modo più forte possibile, soprattutto quando la stampa non ne parla, la gente non ne parla, la tv non ne parla e la gente non è informata (e temo neanche gli eurodeputati). Un gesto forte ora può smuovere qualcosa (forse, ottimisticamente), mentre subire passivamente fra qualche mese sicuramente risultati non ne porta. Meglio l'ottimismo che la rassegnazione. Se poi non servirà potremo dire che ci abbiamo provato. Se qualcuno aveva idee migliori poteva suggerirle prima che l'oscuramento ottenesse consenso (o magari non sapeva neanche del problema?) Scusate la ruvidità, --Adalhard Waffemsg 12:07, 3 lug 2018 (CEST) ps: il fatto che ci si possa informare anche senza wikipedia è un segreto di pulcinella, però poi vediamo se dopo tre giorni chi dice "'sta pagliacciata dell'oscuramento è un motivo in più per votare sì alla direttiva" lo penserà ancora, ovvero se riuscirà a informarsi con la stessa velocità, semplicità e qualità di wikipedia.[rispondi]

[@ AnticoMu90] Forse non è ben chiaro a chi, come te, "esige" di poter consultare Wikipedia a tutti i costi che proprio questo è in pericolo ed è questo il motivo della protesta. Wikipedia non è un diritto inalienabile di cui qualcuno deve sentirsi privato, ma un servizio offerto da una comunità di contributori. Prima di sparare a zero bisognerebbe riflettere su questo e capire al di là degli interessi personali perché la comunità ha optato per una decisione così drastica. Ieri sera gli articoli che parlavano del decreto si trovavano col contagocce, da stamattina il web prolifera di articoli sulla falsariga di “Perché Wikipedia ha smesso di funzionare?”. Già questo può essere considerato un piccolo successo. La gente è stata toccata sul vivo ed ora per forza di cose tenderà ad informarsi, a discutere, a capire cosa realmente fa questa direttiva. La faccenda non si può più insabbiare. Servirà realmente a qualcosa? Non lo so, sicuramente è meglio che restare a guardare.--StefanoJuventus (msg) 12:40, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Protestare è un diritto, non un obbligo.--AnticoMu90 (msg) 12:43, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ci stiamo appunto avvalendo di questo diritto, maturato a valle di una discussione partecipata e durata oltre una settimana. Saluti. --Retaggio (msg) 12:50, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Domanda: alcuni europarlamentari sostengono che, in base all'emendamento 41 all'articolo 37a (Certain information society services, as part of their normal use, are designed to give access to the public to copyright protected content or other subject matter uploaded by their users. The definition of an online content sharing service provider under this Directive shall cover information society service providers one of the main purposes of which is to store and give access to the public or to stream copyright protected content uploaded / made available by its users and that optimise content, including amongst others promoting displaying, tagging, curating, sequencing the uploaded works or other subject matter, irrespective of the means used therefore, and therefore act in an active way. The definition of online content sharing service providers under this Directive does not cover service providers that act in a non commercial purpose capacity such as online encyclopaedia, and providers of online services where the content is uploaded with the authorisation of all rightholders concerned, such as educational or scientific repositories. Providers of cloud services for individual use which do not provide direct access to the public, open source software developing platforms, and online market places whose main activity is online retail of physical goods, should not be considered online content sharing service providers within the meaning of this Directive.) Wikipedia dovrebbe essere esclusa dalla direttiva contro cui stiamo protestando. Vero? Falso? --ilCapo (Scrivimi) 13:10, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
C'è anche una licenza d'uso da rispettare, per l'esattezza questa, Come fai a fare un'esenzione e rispettare comunque i termini delle licenza? --ValterVB (msg) 13:20, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] Ciao IlCapo, prima di tutto Wikipedia è una piattaforma e non un servizio, quindi i legali di WMF sono alquanto in dubbio sulle certezze che possiamo avere riguardo a eventuali definizioni ed eccezioni. Per quanto riguarda il riferimento diretto alle enciclopedie, è comunque stato aggiunto all'ultimo secondo in modo molto generico per tentare di acquietare gli utenti e sostenitori di Wikipedia. È stata una mossa strategica, non il risultato di uno studio attento: tant'è che i progetti Wikimedia hanno, per forza di cose, sfumature commerciali. Piattaforme come Commons o Wikidata, che non rispondono alla definizione di "enciclopedia", risentono ancora più fortemente di questa carenza di garanzie, e comunque persino il relatore della proposta, Alex Voss, ha dichiarato di non poter prevedere con certezza quali siti potranno finire nel mirino. A parte tali osservazioni, c'è da dire che gli articoli introdotti dalla legge colpiscono quei principi che sono alla base stessa di Wikipedia. Aggiungere restrizioni, filtri e ostacoli alla libera comunicazione e diffusione della cultura colpirebbe l'intero web e conseguentemente anche le informazioni che il Progetto potrebbe/riuscirebbe a ricavare e offrire (ricordiamoci che i volontari contribuiscono riportando quanto scritto da fonti terze affidabili, di cui buona parte online).--Sakretsu (炸裂) 13:34, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Butac Ha sospeso gli aggiornamenti del sito fino al 5 Luglio e ha riportato il comunicato nella home page. --ValterVB (msg) 13:27, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Sarò breve, che di parole sono state scritte troppe. Sono furioso! Verso la comunità che ha deciso o acconsentito a questo blocco. Non si politicizza così una enciclopedia. Osservo che questo isterismo lo troviamo solamente qui. Infatti, le altre comunità:
e mi fermo alle maggiori nazioni UE, non stanno neanche sollevando problemi, figurarsi reagire in modo così drastico. In molti avete sicuramente provocato la reazione opposta a quella apparentemente desiderata. Non commento sulle ipotetiche ragioni di questa unicità, per non beccarmi un altro blocco personale. --Robertiki (msg) 17:11, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
f.c. Sembra tu abbia bisogno di una boccata d'aria. pequod Ƿƿ 02:08, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] Ho notato il blocco questa mattina senza essere al corrente della situazione e, dopo aver letto per intero questa discussione, posso dire di condividere pienamente la soluzione presa. Posso immaginare che proprio grazie a questo blocco migliaia – e più – di ignari utenti internet sono ora al corrente della situazione e hanno l'opportunità di intervenire personalmente. Ecco, forse il fatto che la comunità italiana sia stata l'unica ad aver reagito con tanta foga potrebbe far sottovalutare la faccenda ad osservatori esterni («Solo it.wiki se ne sta curando, forse non è poi così importante…»); comunque penso che non sarebbe stato così difficile organizzare l'oscuramento anche gli altri progetti (togliete quell'enorme X ai banner, perlomeno). Considero positivo il fatto che vengano suggeriti – anche fuori di qui – metodi per aggirare l'oscuramento, visto che chi vorrebbe visualizzare le pagine è inevitabilmente incappato nel messaggio.

Ricordate che Wikipedia è un vero colosso, con una grande influenza e difficile da ignorare. Penso che questa misura avrà gli effetti desiderati. Comunque, mi dispiace non aver potuto dire la mia in questa discussione (l'ho scoperta dal link finale del messaggio). Ormai sono inattivo, ma mi sento vicino a questa comunità. --G.C.T.  19:03, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Completamente Symbol support vote.svg Favorevole allo sciopero contro un provvedimento che, con la scusa di tutelare il copyright, danneggerebbe in maniera irreparabile la libertà d'informazione e di accesso alle conoscenze, prerequisiti essenziali per la libertà tout court. Questa iniziativa fa curiosamente il paio con la recente abolizione della Net Neutrality da parte dell'amministrazione Trump: misure negli effetti ingiustificatamente restrittive, a cui perciò è bene opporsi con tutta la fermezza possibile. --╰CORSA╮ 19:33, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
riloggo solo dopo mesi per dire bravi! Ben fatto e speriamo che a qualcosa serva. Lieto di essermi letto la discussione che ha portato a questa decisione, che condivido. -- Helichrysum Italicum (chiamami "Heli") 23:52, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Meta[modifica wikitesto]

non ho idea di come funzioni su meta, ma imho sarebbe bene proteggere [7] e magari anche la talk --Adalhard Waffemsg 01:08, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

ah, poi non si era detto di whitelistare Proposta di direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale? in modo che si potrebbe linkare nel primo paragrafo --Adalhard Waffemsg 01:12, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Adalhard Waffe] ora dovrebbe essere tutto a posto. La pagina della proposta è semiprotetta.--Sakretsu (炸裂) 01:31, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Guardate che il link al comunicato non va per via del redirect sempre alla stessa pagina. Imo era meglio il comunicato iniziale completo di possibilità di contattare gli eurodeputati.(scusate non so firmare sono sempre io) comunque il senso è che metterei una pagina di blocco molto più dettagliata, con magari una sintesi della discussione qui, perchè per quanto condivida i vostri termini e modi non è facile arrivarci al punto cui volete l'utente arrivi(ripeto, soprattutto con la versione attuale che è estremamente ridotta)

Proposta[modifica wikitesto]

In ogni caso, non sarebbe meglio limitare il blocco al namespace0? In questo modo si può comunque avvisare singolarmente gli utenti che fanno modifiche errate e far sì che leggano le pagine del ns aiuto/Wikipedia su come funzioni l’enciclopedia. E si potrebbe arrivare a questa discussione senza dover passare per Meta —STS Manager(Push to talk) 02:21, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Concordo, sarebbe più comodo. Si può fare?--goth nespresso (msg) 02:30, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
In che senso modifiche errate? Il problema non si pone in quanto nessun utente può fare modifiche alle voci. Non ha neppure senso che si leggano le pagine di aiuto su come funziona la contribuzione su Wikipedia, perché appunto attualmente non si può contribuire alle voci. Al più si può mettere più in evidenza il link a questa pagina.
Chiarisco, modifiche errate era un eufemismo per vandalismi su questa pagina e su quella del comunicato (è stata protetta?). Le pagine d’aiuto non sono solo sulla contribuzione, ma per esempio per rispondere all’anonimo che Ha scritto la riga sopra di me. (Ora rollbackato)--STS Manager(Push to talk) 09:35, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro]Peccato, io avrei lasciato quanto detto dall'IP qui su (solo per far vedere quanto a volte si cada in basso). --Superpes15(talk) 09:37, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Localizzazione messaggio[modifica wikitesto]

(Discussione scorporata dalla precedente, il primo intervento di Superpes15 (discussioni · contributi) è stato diviso senza cambiarne i contenuti --STS Manager(Push to talk) 15:05, 3 lug 2018 (CEST))[rispondi]

In ogni caso ho notato che cliccando su "en" o "fr" sul messaggio si viene reindirizzati sempre alla lingua italiana :P--Superpes15(talk) 09:37, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ora sistemo il nostro link. --Roberto Segnali all'Indiano 09:52, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Strano, da me i link funzionano bene. Hai provato a purgare? --Roberto Segnali all'Indiano 09:57, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Yep, ma continua a non andare... Ho letto anche di altri che hanno questo problema sul gruppo telegram, boh :O--Superpes15(talk) 10:01, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
lingua francese e inglese ok, il catalano reindirizza alla lingua italiana...--GabrieleBellucci (msg) 11:02, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Confermo... adesso problema risolto con en e fr ma con ca vengo reindirizzato al testo italiano --Superpes15(talk) 11:24, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ora funziona correttamente anche con il catalano. Detto semplicemente, ci vogliono diversi minuti prima che venga aggiornata la cache di alcuni parti della pagina, sia per i server che per i browser (per questi ultimi puoi diminuire l'attesa svuotando la cache del browser). --Rotpunkt (msg) 11:48, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]


Durata blocco[modifica wikitesto]

ma quanto dovrebbe durare il suddetto oscuramento?--|Japanlove - chiamamiLincoln| 08:51, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il suddetto oscuramento durerà finché serve. --Roberto Segnali all'Indiano 08:58, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Direi che da come si è diffusa la notizia sta iniziando a servire, almeno ora il problema è conosciuto a tutti, magari qualche eurodeputato riceverà maggiori telefonate :P --Superpes15(talk) 09:42, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Una curiosità: l'ANSA dice nel titolo "[...] protesta fino a giovedì", ma se non sbaglio .mau ha detto almeno fino a giovedì, oppure ha dato chiaramente questa scadenza? --Superpes15(talk) 16:30, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Premesso che le parole di mau sono state interpretate "diversamente" da diversi giornali (da un'altra parte, se non erro, ho letto il virgolettato "la mia impressione è che non avrebbe senso oltre giovedì", che è una un po' cosa diversa...), in ogni caso la durata si decide qui, mediante discussione, come è stato per l'apertura e per qualsiasi altra iniziativa. --Retaggio (msg) 16:53, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ma chi stabilisce il "finché serve"? --Moxmarco (scrivimi) 10:14, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Come detto appena un rigo sopra... noi, qui, mediante discussione. Un'ipotesi potrebbe essere quella di seguire la es:wiki che ha già indicato un orario preciso per il termine del blocco, ovvero la mattina del 5 luglio (antes y durante la votación del texto, esto es, hasta las 10 h (UTC) del 5 de julio). --Retaggio (msg) 11:38, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Togliamo il blocco[modifica wikitesto]

Una notizia diceva che Wikipedia e altre enciclopedie non saranno colpite dalla nuova normativa, propongo di eliminare il blocco che detto ciò non ha più senso. grazie--Q543 (msg) 10:27, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Quale notizia? --Daniele Brundu (msg) 10:49, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
gli europarlamentari non avrebbero intenzione di toccare Wikipedia: questa Questo commento senza la firma utente è stato inserito da Q543 (discussioni · contributi) 10:54, 4 lug 2018 (CEST).[rispondi]
Ps= non so fare il rimando digiti questo e si guardi la notizia in fondo
PS2= se non è possibile, mi potrebbe darmi accesso per un paio di ore alle pagine Episodi di Dragon Ball ed episodi di Dragon Ball Z?
La notizia è riportata sul Corriere, il link è presente più avanti in un mio commento. Appoggio la proposta di eliminare il blocco --Moxmarco (scrivimi) 11:26, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Si è già spiegato perché tale indicazione non è pienamente soddisfacente. A questo punto penso che la cosa migliore sia la redazione di una pagina di FAQ, come proposto più in basso. --Retaggio

(msg) 11:34, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Facciamo un esempio: tutti i progetti Wikimedia sono dispensati dall'articolo 11, cosa vuol dire? Che posso inserire, per esempio su Wikinews, tutti gli snippets che voglio all'interno dei vari articoli, per dare più sostanza e verificabilità allo scritto. Ora però c'è il problema di quella scritta presente in fondo a ogni pagina di ogni progetto: "Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo;" Cosa vuol dire? Che chiunque vuole può utlizzare quel testo senza pagare alcunché, basta semplicemente indicare la provenienza del testo. Pensi prorpio che è quello che hanno in testa? E ricordati che cambiare la licenza è impossibile a meno che non ricominci da zero tutti progetti. --ValterVB (msg) 13:22, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

il punto è Wikipedia non morirebbe ma molte voci rischierebbero di farlo (mi rivolgo a Retaggio), non per le normative europee ma per le stesse normative della comunity wikipediana che richiede delle fonti che verrebbero a mancare, se almeno si creasse una pagina dove si potrebbero mandare dei link su delle pagine )come a me quelle 2 su richiesta, sarebbe bello e ognuno potrebbe salvarle--Q543 (msg) 11:51, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Semplice richiesta d'informazioni[modifica wikitesto]

Alcuna domande semplici, forse anche ingenue:

  1. in caso di contrasto tra la Costituzione italiana (o anche di un altro Paese) e una direttiva europea chi prevale? Formalmente un accordo, o più accordi, come quelli costituenti l'Unione Europea, non sono recepiti con una legge in Italia? E le leggi non sono sottoposte alla Costituzione italiana? Attualmente ci sono parti di accordi europei inglobate nella Costituzione italiana?
  2. se io scrivo un'informazione su Wikipedia (Mario Rossi ieri ha mangiato una mela) e cito come fonte un giornale/rivista/libro (Il corriere di bambaraba) come è possibile che il solo citare una fonte è correlato alla protezione del copyright? Questo non fa parte della liberta d'espressione? E' ovvio che tutte le fonti scritte, salvo quelle espressamente libere, sono coperte da copyright, vietare la citazione di una/più fonti oltre che un'assurdità sarebbe impossibile, che succede se in tribunale durante una deposizione un testimone cita un giornale, un libro? Non può essere messo a verbale? Durante le interrogazioni parlamentari un deputato/senatore non potrebbe citare un articolo di giornale per chiedere spiegazioni al governo in carica? I relativi atti dovrebbe avere degli omissis o questi avrebbero una deroga speciale? (Non è possibile pensare che tutti i possibili detentori di copyright concedano preventivamente l'autorizzazione al Parlamento italiano).
  3. Il copyright ha un limite temporale, qualsiasi cosa scritta diciamo 200 anni fa è CERTAMENTE libera da copyright, anche questa documentazione è soggetta alla direttiva? O il microfilmare un libro antico fa scattare un nuovo copyright a favore della biblioteca che possiede materialmente il volume?
  4. Ho letto che chiunque potrebbe pretendere di avere dei diritti, anche senza averli realmente: quali sarebbero le sanzioni per questi pretendenti se poi fosse dimostrata l'inconsistenza della pretesa? In soldoni il tizio in questione subirebbe una sanzione penale/pecuniaria uguale, maggiore o minore del violatore di un copyright?
  5. Se non esiste un accordo specifico tra l'Unione Europea e un Paese terzo sarebbe protetto anche il materiale prodotto in questo Paese terzo? A sua insaputa e senza goderne dei benefici economici?

Grazie per le cortesi delucidazioni. --84.253.136.14 (msg) 09:12, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Per ora mi limito a rispondere alle prime quattro domande contenute nel primo punto. Tali quesiti sono relativi al Diritto dell'Unione europea e le risposte dipendono a seconda se parliamo di Decisioni europee (immediatamente efficaci), Regolamenti (idem), Direttive europee (vanno prima recepite dal Parlamento nazionale, ma il Parlamento deve prima io poi recepirle, pena infrazione) e Raccomandazioni (non vincolanti e anche non recepibili, ma che comunque forniscono una interpretazione privilegiata della norma). Riguardo alla gerarchia delle fonti normative, anche quella dipende. Normalmente le norme europee (tranne le Raccomandazioni europee, di rango inferiore) si posizionano spesso tra la Costituzione e le leggi ordinarie (vedi il caso Soundreef in cui il Tribunale di Milano ha ravvisato un contrasto tra la normativa europea e la legge italiana che dava il monopolio alla SIAE e ha disapplicato la legge italiana facendola perdere di efficacia), ma anche li dipende dal caso. Il "caso" dipende da che cosa "applica" la data norma, ossia che tipo di diritto/principio/garanzia/privilegio/obiettivo difende e persegue. Il campo più delicato è quello delle norme che applicano diritti di rango costituzionale e qui viene definito il rapporto tra la Corte di Giustizia europea e la Corte Costituzionale italiana. Ci sono interi corsi universitari sul diritto europeo al riguardo, è impossibile illustrare tutti i casi possibili. --Skyfall (msg) 10:02, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Scusate, ma non abbiamo fallito totalmente come Wikipedia se c'è gente che ha la capacità di trovare questa pagina ma crede che esista un divieto di citare un libro in un tribunale? Che senso ha una protesta de genere se poi la gente non capisce perché protestiamo? Sto leggendo gente su Twitter che pensa che sia un modo per avere nuove donazioni e promette che non farà più donazioni a Wikimedia... --Emanuele676 (msg) 14:18, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Per provare che abbiamo fatto male a oscurare si può citare anche il caso di quello che su Twitter ha scritto "qual'è" con l'apostrofo. pequod Ƿƿ 15:18, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Se la soluzione è ritenere tutti quelli che non capiscono la protesta analfabeti funzionali, vabbeh, facciamo pure. Ma ricordiamo che sono i lettori di Wikipedia, che spero la leggeranno anche fra una settimana o due. Intanto sta girando la soluzione di disabilitare Javascript per poter leggere Wikipedia, se interessa. --Emanuele676 (msg) 15:31, 3 lug 2018 (CEST)--Emanuele676 (msg) 15:31, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
La tua è una forma di "arguzia", con cui mi stai mettendo in bocca cose che non ho detto. Il punto è che stai facendo cherry picking di commenti grossolani avanzati nei social contro l'oscuramento. La ggente non capischeno è il tuo punto di vista. Io invece vedo che il supporto c'è. pequod Ƿƿ 11:10, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Modifica Costituzione[modifica wikitesto]

Indipendentemente da come vada la questione, speriamo bene, vorrei ricordare a TUTTI, che a furia di provarci e riprovarci prima o poi i fautori di queste limitazioni, riusciranno nella loro impresa, sarebbe quindi utile che qualcuno, vedi una qualsiasi forza politica, si prenda la briga di promuovere una raccolta di firme per un referendum per modificare la Costituzione, almeno quella italiana se non tutte quelle europee, per impedire che queste proposte riciccino periodicamente, perché, ripeto, altrimenti prima o poi, magari in un momento in cui ci saranno altri problemi più pressanti, ci riusciranno!

E questa cosa non riguardo solo l'Europa, sono anni che in America, specificatamente negli Stati Uniti d'America, le lobby interessate (cinema, editoriali, divertimento, ecc.) stanno a provando ad ESTENDERE la durata dei diritti d'autore, anche a posteriori dopo averli già comprati conoscendo quanto sarebbero durati, è come se andaste dal fruttivendolo, comprate 1 kg di mele, questo è comprare i diritti di copyright, e una volta pagato il prezzo poi pretendete dal venditore che vi dia mezzo kg in più, ovviamente gratis: estendere la durata dei diritti di copyright favorisce solo marginalmente chi li ha creati e ancora non venduti, ma grandemente chi li ha già comprati e non prodotti. --84.253.136.14 (msg) 11:49, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Gruppo Telegram[modifica wikitesto]

Ciao a tutti, visto che parecchia gente usa Telegram ho pensato che sarebbe stata una buona idea quella di affiancare ad IRC come canale non ufficiale solo per discutere, un gruppo telegram. Ne ho creato uno: https://t.me/oscuramento , poi decidiamo cosa farne.--Ferdi2005 (Posta) 12:55, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Effettivamente sul gruppo principale c'era un po' di confusione ora, hai fatto bene, speriamo di raggiungere un buon numero altrimenti tutti continueranno ad usare il vecchio gruppo.. --Superpes15(talk) 13:02, 3 lug 2018 (CEST).[rispondi]
Il gruppo principale non mi sembra un'idea praticabile. Comunque io proporrei di linkarlo nel comunicato accanto ad IRC come alternativa (ma non ufficiale)--Ferdi2005 (Posta) 13:05, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
A seguito di pesanti abusi del gruppo e trolling vari, il gruppo è stato chiuso.--Ferdi2005 (Posta) 20:13, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Copertura sui media[modifica wikitesto]

Il tg1 delle 13:30 ha fatto un breve servizio su auto-oscuramento di wikipedia in italiano ed i suoi motivi.--2001:B07:6463:31EE:F4B2:E99F:E892:F1CB (msg) 13:56, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Mi sono accorta dell'oscuramento ieri sera. Non se sapevo nulla e mi sono detta: Oibò! è successa qualcosa di grave! Mi domando e propongo:

  • Punto 1. Alla riapertura (prima o poi) propongo oscuramento perenne delle voci Wp di tutti i parlamentari europei che hanno votato a favore di questa sciagurata legge.
  • Punto 2. Che fine faranno i nostri link, dati a titolo gratuito, verso siti come Enciclopedia Biografica Italiana (Treccani)? Cioè verso un sito zeppo di pubblicità, tanto che lì i testi sono difficilmente leggibili. Che ne sarà delle centinaia di migliaia di link, dati a titolo a gratuito e che partono da Wp in italiano, attraverso bibliografie che citano ISBN e che aprono ad uno spazio, da dove si accede a corazzate, del tipo Amazon?
  • Punto 3. Che succederà a opere scientifiche, pubblicate su carta, con bibliografie e citazioni di testi?
  • Punto 4. Che accadrà a E-Bay, attraverso cui si vendono libri (magari con copertine riproducenti opere d'arte di autori morti da meno di 70 anni) e con citazioni di testo? E alla pubblicità sui libri, e ai siti delle case editrici, e alle locandine nelle librerie....?
  • Punto 5. Che cosa accadrà alle voci Wp in italiano tradotte in altre lingue, e viceversa?

Si ritorna alla tipologia Brexit: cioè si chiama al voto, senza aver prima spiegato le conseguenze.--Fausta Samaritani (msg) 13:59, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Proprio adesso che stavo per pubblicare una voce straordinaria e defnitiva che avrebbe scritto la parole "fine" a ogni altro futuro tentativo di scrivere su quell'argomento.--Paolobon140 (msg) 14:14, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
1. Assurdo, ma immagino sia una boutade. 2. Niente, non sono articoli di news. Peraltro, non c'è nessuna pubblicità e il testo si legge benissimo. 3. Niente. 4. Niente. 5. Niente. --Emanuele676 (msg) 14:15, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Niente, niente, non ne sarei sicuro. La link tax bisogna vedere come verrà implementata e i contenuti di Wikipedia devono essere usati per ogni fine, anche a fini di lucro. Tutto è da vedere come Wikipedia (ed altri progetti) verrà considerata. Una "rappresaglia" come oscurare le voci dei parlamentari coinvolti è impensabile. --Ruthven (msg) 14:20, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
(f.c.) Nessuno dei siti citati è un sito di news, quindi a prescindere dal tema degli snippet e dello scopo di lucro, non riguarda l'articolo 11. --Emanuele676 (msg) 14:54, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
ho aperto la sezione per dare una "notizia" ma invece di parlare della "notizia" si è iniziato tutt'altra questione.--2001:B07:6463:31EE:F4B2:E99F:E892:F1CB (msg) 14:32, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
non prenderla a male, ma il messaggio che ha seguito il tuo, anche se nella stessa sezione, come vedi ha un altro arogmento. È certamente interessante e importante sapere che al tg1 se ne parla, a conferma che non è una cosa vana, e immagina nei giorni a seguire continuando sulla linea dell'oscuramento quanto se ne parlerà--Superpes15(talk) 14:41, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Infatti grazie per aver riportato la notizia.--Sakretsu (炸裂) 14:45, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
la "notizia" la riportano anche vari siti di news,sia versioni online di giornali cartacei che i siti di news solo online.--2001:B07:6463:31EE:F4B2:E99F:E892:F1CB (msg) 14:57, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Anche la BBC --Retaggio (msg) 15:17, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Rassegna stampa[modifica wikitesto]

Stiamo buttando giù una rassegna stampa per l'occasione. È interessante vedere che molti giornalisti analizzano le ragioni della protesta, a volte associandovisi. --Ruthven (msg) 15:35, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Utile la rassegna stampa, volevo contribuirvi, ma non consente la modifica a quanto vedo; v'è una soluzione? Grazie --BOSS.mattia (msg) 16:22, 3 lug 2018 (CEST) (P.-S.: Non solo con nuovi apporti; ho altresì constatato nella lista dei riferimenti "doppi" da sistemare ;) --BOSS.mattia (msg) 16:34, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Ruthven, Yiyi] nel frattempo ho visto che alcuni riferimenti sono stati aggiunti; tuttavia – se può essere d'aiuto e/o di mutua utilità – lascio qui di seguito altri riferimenti che vi trovai. Lascio a voi decidere se incorporarli o meno nella Voce principale (nota: aggiornerò periodicamente la Lista qualora ne rinvenissi altri non citati). Buona continuazione --BOSS.mattia (msg) 18:41, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ BOSS.mattia] Grazie! non capisco perché è protetta quella pagina; aggiungo i tuoi contributi. --Ruthven (msg) 18:45, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Ruthven] Di nulla, colgo l'occasione per renderti noto che ho apposto un fix ai miei riferimenti sopra, infatti, nella fretta avevo compilato male il campo "pubblicazione" tralasciando una i. A presto --BOSS.mattia (msg) 18:48, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Grazie! --Yiyi 11:29, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
✔ Fatto grazie --Ruthven (msg) 20:22, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[@ Ruthven, Yiyi] Seguono nuovi riferimenti da inserire, grazie (ho messo un divisore per 4 e 5 luglio) --BOSS.mattia (msg) 12:17, 5 lug 2018 (CEST)[rispondi]



ora diversi giornali online stanno pubblicando la notizia dello sblocco di wikipedia, mettiamo anche questi nella rassegna stampa?--5.168.121.141 (msg) 13:12, 5 lug 2018 (CEST)[rispondi]


skytg24 ha fatto un servizio sul la riforma della riforma europea sul copyright cittatto tra le proteste anche auto-oscuramento di wikipedia.--2001:B07:6463:31EE:ECFE:B1FA:267F:D58F (msg) 08:51, 6 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il Fatto Quotidiano[modifica wikitesto]

Ho trovato questo articolo secondo cui gli europarlamentari non avrebbero intenzione di toccare Wikipedia. Mi chiedo se sia tutto vero e limpido come dicono.--AnticoMu90 (msg) 17:09, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Non è possibile non toccare Wikipedia e lasciare in piedi tutto il discorso di controllo, in quanto noi abbiamo una licenza che permette la ridistribuzione dei contenuti con qualsiasi finalità, anche commerciale a patto di menzionare l'attribuzione. Quindi se noi non saremo toccati tutti finirebbero per utilizzare Wikipedia per aggirare il problema. --ValterVB (msg) 17:16, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Occorre allora che il nostro portavoce comunichi (molto pubblicamente) a questi signori esattamente questo, che non è possibile non toccare Wikipedia. Lo si potrebbe persino inserire nel nostro comunicato. --Roberto Segnali all'Indiano 17:20, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
“Il testo della commissione specifica anche che caricare contenuti su enciclopedie online in modo non commerciale, come Wikipedia, [...] saranno automaticamente escluse dal requisito di rispettare le regole sul copyright” -> peccato che la nostra licenza sia commerciale. Peccato che la ricerca delle fonti sarà più complessa. Peccato che Wikinews, Commons, ecc. non sono enciclopedie, quindi a loro comunque toccherebbe. --Superchilum(scrivimi) 17:21, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Voce sulla direttiva da sistemare[modifica wikitesto]

Nel comunicato sull'oscuramento c'è il wikilink alla Proposta di direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale (unica voce di it.wiki visibile). Questa mattina, ho ampliato l'incipit (traducendo da en:Directive on Copyright in the Digital Single Market), però mi sembra che la voce attuale sia da sistemare meglio. Inoltre, secondo me c'è un taglio decisamente POV o NPOV, dato che si parla solo delle critiche alla proposta di direttiva (anche nella discussione di en.wiki vi sono critiche: en:Talk:Directive on Copyright in the Digital Single Market# Neutrality and encyclopedic tone). Di solito nelle voci su provvedimenti legislativi si parla in maniera neutra del contenuto della normativa e -poi- di eventuali problemi e controversie, spiegando bene quali siano i pro e i contro. --Holapaco77 (msg) 16:57, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Come aggirare parzialmente il blocco[modifica wikitesto]

Ero incerto se fornire o meno questa informazione, sicuramente nota a chi è addentro ai meccanismi di funzionamento di Wikipedia. Ma poi mi sono ricordato che la ragione per cui partecipo a Wikipedia è il desiderio di condividere la conoscenza, alla Aaron Swartz, per intenderci. Inoltre, chi è arrivato fino a questa pagina, ormai edotto della questione, merita un premio per lo sforzo.
Quindi, ecco: basta disabilitare javascript. Non potrete fare modifiche, non funziona più l'autosuggerimento nello spazio per la stringa di ricerca, ma potrete liberamente consultare l'enciclopedia, ed è pure più veloce. Mi auguro che non ci sia la corsa a bloccare anche questa opzione. --Robertiki (msg) 18:05, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Come detto qui è abbastanza banale accorgersene, e non è neppure l'unico modo. Tuttavia come detto anche qui per il 99,99% (non il 90%) è più che sufficiente, per non parlare da mobile. Comunque nulla in contrario, anzi, sarei stato più favorevole sia per questa volta (nel caso si volesse ancora richiedere) che per il futuro, a "oscuramenti" lato server, così si evitano questi discorsi. --Rotpunkt (msg) 18:17, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
(conflittato, f.c.) E' stato detto anche qui e diverse altre volte in questa pagina, ma IMHO non è un problema da perderci il sonno: lo scopo principale di un'iniziativa del genere deve essere quello farsi sentire, sensibilizzare, informare, e per ora, almeno da quanto vedo dalla rassegna stampa, sembra che la cosa stia andando secondo le attese. --Retaggio (msg) 18:27, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
è un limite tecnico, ma aggirare il blocco senza fare qualcosa di concreto (https://changecopyright.org/it) significa nascondere il problema sotto il tappeto e doverlo riaffrontare tra qualche mese a fatto compiuto, quando la direttiva sarà passata. L'oscuramento non è una cattiveria ma uno strumento di sensibilizzazione, --Adalhard Waffemsg 18:22, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Bastava leggere le risposte al tweet di Jimbo di stamattina per scoprirlo, non è una gara a chi è più intelligente a scavalcare il blocco, ma un'azione di protesta verso una legge che in futuro potrebbe impedire la visualizzazione delle Wiki in Europa. --ValterVB (msg) 18:24, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Non e' strettamente necessario bloccare javascript in toto, se il proprio browser lo permette si puo' bloccare solo per determinati siti (per quanto riguarda Google Chrome, ad esempio, js si filtra qui: chrome://settings/content/javascript?search=javas) --Ricky (msg) 18:26, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Dico anche qui quanto avevo già scritto in IRC. A mio avviso, un blocco superabile a questo modo non è ben pensato. Le cose sono due: o si passa ad un blocco lato server (mi sono preventivamente informato a questo scopo, qualora si decidesse di farlo non dovrebbe volerci molto), o si spiega chiaramente agli utenti come aggirarlo, magari non troppo in bella vista: in un avvisuccio in questa pagina può andare, nel banner (o nel comunicato) un po' meno. Dato che in entrambi casi il nostro scopo lo stiamo raggiungendo, scegliere l'una o l'altra opzione mi è piuttosto indifferente. Però almeno scegliamone una. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 18:36, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Per me si può aspettare ancora un po'. Se però in questa pagina l'aggiramento diventa l'argomento principale di discussione allora sarei per chiedere a WMF che lo faccia lato server: gli si indica il frammento di codice del Common.js (per indicargli chiaramente le esigenze) e gli si chiede di farlo in PHP o tramite la loro configurazione, così da chiudere il discorso. --Rotpunkt (msg) 18:46, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro][@ Rotpunkt] Non serve di chiedere molto, basta attivare mw:Extension:Blackout. Ho già inviato una patch per aggiungere un paio di opzioni di configurazione, serve solo che ce la attivino, e non dovrebbe volerci molto (mi sto comunque informando sull'iter esatto). Ma, in primis, basta decidere se la vogliamo davvero. Come ho già detto, l'importante sarebbe evitare vie di mezzo. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 18:55, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Se hai tempo di occupartene, per me certamente sì, fallo pure, facciamo le cose come si deve. --Rotpunkt (msg) 18:59, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Di tempo ne ho, ciò che manca è il consenso. P.S. Perdona il typo sul nome utente :-) --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:02, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Bloccare lato server non avrebbe degli effetti sulla capacità dei crawler di indicizzare i contenuti, con il risultato di "sballare" (almeno per qualche tempo dopo la rimozione del blocco) la restituzione dei contenuti di Wikipedia da parte dei motori di ricerca? Cosa che l'attuale tipologia di blocco invece non credo causi. Inoltre se l'attuale tipologia di blocco permette di coniugare forte impatto verso l'utenza (cosa sul cui riconoscimento mi sembra ci sia consenso) e mantenimento della fruibilità per i (pochi) utenti smart che sono in grado di aggirarlo, sinceramente non afferro l'utilità di passare a qualcosa di più drastico.  Nicopedia 19:03, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Nicopedia] Infatti, bloccare lato server ha senz'altro i suoi lati negativi, ed è per questo che non è stato fatto subito. Ed è sempre per questo che vorrei considerare anche l'altra opzione (di fornire indicazioni relativamente chiare). A margine, volendoci spendere del tempo, si può anche fare un blocco lato server che non influenza né google, né altro. Ma ancora, è inutile impiegarci del tempo se non c'è consenso alla base. C'è infine una cosa nel tuo intervento su cui non sono d'accordo, ovvero i "pochi utenti smart in grado di aggirarlo". I modi di bypassare il blocco sono ad esempio la principale richiesta nel canale IRC, c'è chi li posta su twitter o altri social, addirittura uno era consigliato da un quotidiano. Questo vuol dire che chiunque, anche un bambino di tre anni, potrebbe bypassarlo (chiedendo se necessario) con le istruzioni alla mano. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:14, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
@Daimona Eaytoy Io ho cominciato ad aggiungere un +1 :) poi non penso ci vogliano 100 utenti che dicano di sì, l'importante è che il risultato sia uguale, o molto simile, ad adesso. @Nicopedia L'estensione a cui si fa riferimento sembra fatta apposta per questi casi, sarebbe un'occasione per provarla. Riguardo ai grandi motori di ricerca penso sappiano gestire queste situazioni, comunque conviene proporre la questione a WMF. --Rotpunkt (msg) 19:16, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Il risultato sarebbe quasi identico, e ovviamente non aggirabile. Sull'estensione ci sono però due precisazioni da fare: la prima è che, sebbene pensata appositamente per SOPA/PIPA, non sia mai stata utilizzata. La seconda è che la versione originale si limita a sovrascrivere la skin dell'utente con una che mostri un certo messaggio. Io, avendo poco tempo, ho aggiunto una funzionalità che utilizza direttamente la funzione header di php per reindirizzare all'URL voluto, e che avrebbe senz'altro impatto sui motori di ricerca. In ogni caso la cosa sarebbe valutata da WMF. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:20, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
@Daimona Dovessi occuparmene io, descriverei tramite il frammento del Common.js quello che vogliamo ottenere, poi che ci pensi WMF a come farlo, se con l'estensione, con il PHP, una configurazione o altro. --Rotpunkt (msg) 19:27, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] Fare da soli è il modo migliore per far prima :-) E in questo caso, se si vuole un blocco lato server, dobbiamo fare prima di subito. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:29, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Sì ma è una cosa delicata, lascia scegliere a loro come fare che ci lavorano da anni. Immagino saranno sensibili al problema e faranno del loro meglio come tempo ed esecuzione.--Rotpunkt (msg) 19:31, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Resta comunque il fatto che anche il meno "blindato" dei blocchi (come l'attuale, che può essere superato anche senza disabilitare JS) è comunque aggirabile, per definizione, ex-post (come avevo scritto anche in un altro commento): chi si prende la briga di farlo ha già preso atto del fatto che il blocco esiste (e sperabilmente avrà riflettuto sulle cause, ma se non l'ha fatto non sarà il fatto che il blocco non può essere aggirato a stimolarlo ulteriormente), per tutto il resto del mondo (percentuale a mio parere bulgara) il blocco "easy" è più che sufficiente a raggiungere lo scopo prefisso. Ne faccio una questione di semplicità e di rapporto costi/benefici: a che pro utilizzare una versione più "hard" potenzialmente foriera di maggiori effetti collaterali (e mai testata), soprattutto quando il blocco è volutamente temporaneo e plausibilmente limitato a qualche giorno? Resto della mia idea e, visto che è stato messo un +1, esplicito il mio -1, anche se sono convinto che 3 opinioni siano un po' pochine per decidere su un argomento di questa portata (considerando anche che cambiare in corsa il tipo di blocco potrebbe essere visto come un andare a prendere di mira gli utenti che cercano di aggirare l'attuale, senza che possa essere rilevato alcun vantaggio per il fine ultimo, che è l'azione di contrasto alla direttiva europea).  Nicopedia 19:35, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Infatti, dato che lo scopo lo stiamo raggiungendo, probabilmente non sarà necessario un blocco più hard. Al massimo avremmo potuto pensarci prima di fare questo blocco, e avendo preparato per tempo l'estensione che fornisce il blocco, ma più il tempo passa, meno è utile. Se proprio vogliamo mettere i numeri, il mio è uno 0, che va verso il negativo col passare del tempo. Però, in questo caso, rendiamo subito chiaro come superare il blocco.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:39, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ma perché non lasciamo tutto come è? Già abbiamo oscurato con pochi spiccioli di utenti, adesso pretendere di fare altro mi pare decisamente fuori luogo: -1.--Geoide (msg) 20:11, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Il blocco non serve per dare fastidio, ma per finire sui giornali e far sapere a tutti della legge. Non servono ulteriori blocchi per non far leggere Wikipedia nemmeno a chi il blocco lo ha già letto dieci volte e ha trovato un modo per raggirare il blocco? Altrimenti... perché non bruciamo direttamente i server? :) --Emanuele676 (msg) 20:43, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Quello è senz'altro un obiettivo, molto importante, e anche raggiunto. L'altro è sensibilizzare al fatto che, se la proposta passa, molte cose non saranno più disponibili per niente, non solo per qualche giorno. E niente di risolvibile disattivando javascript. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 21:01, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
A questo punto cambiare tipo di blocco a mio parere è inutile è inutile, concordo con Daimona Eaytoy. --Epìdosis 21:08, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] al di là dell'aspetto tecnico che non mi compete, imho l'obiettivo dell'oscuramento (far parlare della proposta) è riuscito, per cui a questo punto un blocco aggirabile o blindato per me non fa differenza --Adalhard Waffemsg 21:39, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Salve, ho compreso le casistiche delle direttive e mi trovo giusto la protesta e la sua causa, però non trovo giusto che chi è moderatore e admin può continuare a modificare, rispondere e scrivere sulle pagine di discussione e nelle voci, senza che gli altri possano farlo. In pratica non si potrebbe congelare il tutto, perché va contro il buon senso e perché non ci può essere diritto di replica? Anche la cancellazione delle voci non si potrebbe fermare? E poi quando e se tutto tornerà alla normalità e come prima, ci sarà una sorta di restaurazione tipo post Napoleone? Come si fa e si procede con le discussioni e le procedure in corso? Sono state ibernate?151.47.94.111 (msg) E poi quando e se tutto tornerà alla normalità e come prima, ci sarà una sorta di restaurazione tipo post Napoleone? Come si fa e si procede con le discussioni e le procedure in corso? Sono state ibernate?151.47.94.111 (msg)

Ma che c'entra la cancellazione delle voci?? :) In ogni modo, pure quella è ferma. Tutto è fermo. --Ruthven (msg) 21:20, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Io dicevo le discussioni e le cancellazioni in solitaria. Se si va su ultime modifiche, si vede che sono state fatte tutte da admin, come scrivere nelle discussioni, cancellazione vadalismi ecc... Dalle 00 del 3 luglio. Non è giusto farlo solo se si è admin. Come posso io avere diritto di replica se uno mi risponde a una discussione con wiki che è tutta bloccata? Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 151.47.94.111 (discussioni · contributi) 21:28, 3 lug 2018‎ (CEST).[rispondi]
Nessuno sta discutendo alle spalle di nessuno, non preoccuparti. C'è stato solo un admin che ha continuato imperterrito, nonostante le richieste di interruzione, ed è stato bloccato.
Se vedi una pagina di discussione in cui discutono admin fra di loro, ti prego di segnalarla. --Horcrux (msg) 21:33, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Per me non è corretto rispondere solo se si è admin e si hanno poteri gerarchici maggiori e io con wiki bloccata forse 0er sempre non posso. Manca il buon senso. Sul progetto chimica dopo la Mezzanotte. Poi basta vedere ultimi registri per vedere attività come modifche alle voci, cancellazioni solitarie ecc....151.47.94.111 (msg)
Ah, ma stiamo parlando della notte passata. È possibile che alcuni admin non si fossero accorti del blocco, per questo alcuni hanno continuato a scrivere nelle discussioni. Ma ora lo sanno tutti, ovviamente non riaccadrà. --Horcrux (msg) 21:40, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Per quanto possa servire, io (admin) di solito lavoro su una voce anche il giorno dopo senza salvare o quasi e quando l'oscuramento è iniziato (non avendo letto mail perché non ho sbirciato) non me ne sono reso conto terminando il lavoro che mi ero prefissato dal giorno prima. Solo dopo qualche edit ho riflettuto che ci fosse qualcosa che non quadrava e mi sono reso conto della situazione (in pratica ci si può arrivare da soli anche senza coordinarsi, vedi il famoso buon senso) bloccando ogni edit. Riflettiamo, se wikipedia è bloccata nemmeno i vandali possono vandalizzare per cui l'azione degli admin è in teoria inutile, però c'è anche da considerare che si ci si accorge che un vandalismo è stato fatto prima dell'oscuramente la tentazione di andarlo a revertare/correggeggere esiste (è come la differenza che ci sta nel tentare di pulire casa durante una festa e dopo, nella seconda sai che una volta che hai pulito nessuno può risporcare). Tuttavia, concludendo, per coerenza se si fa un'azione del genere bisogna certo dare il buon esempio e autosospendere il proprio "privilegio" per quel concetto di "collaborativo" e di "consenso" che già regolano i rapporti della comunità (=c'è consenso che qualcuno editi mentre una schiacciante maggioranza non può? No=non si fa). Per quel che vale mi scuso per quei (spero) pochi edit...--Threecharlie (msg) 10:56, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

In ogni caso la possibilità di aggirare il blocco non funziona più, in quanto chiede di riattivare Javascript per leggere il comunicato, e attivandolo ci si becca, appunto, il comunicato. Praticamente si sceglie se avere un banner nero o un comunicato, non ci sono vie di mezzo.

Certamente, questo è lo scopo del blocco. Superabile sì, troppo facilmente anche no. Altrimenti, come dicevo più sotto, l'avremmo già tolto. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 13:01, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
E chi lo ha deciso, tu? C'è stata una maggioranza su qualche altra discussione? Allora toglilo, se per te è uguale. --Emanuele676 (msg) 13:24, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
C'è stata una discussione in chan admin con abbastanza consenso. Io parlo di togliere l'oscuramento, del tutto, e non sarò certo io a toglierlo. Ripeto, se vuoi che venga rimosso apri una sezione apposita.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 13:37, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Quindi hanno deciso gli admin anche se su questa discussione non c'era nessun consenso a modificare ulteriormente il blocco, anzi? (che ripeto, questione di principio, rimangono ancora l'app e la web machine). Bene, l'importante è saperlo. --Emanuele676 (msg) 14:04, 4 lug 2018 (CEST)--Emanuele676 (msg) 14:04, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Questa discussione non aveva alcun riferimento al nuovo tipo di blocco, anzi. Parlava di un blocco lato server, e non di un tappabuchi ancora aggirabile in un sacco di modi, come ho già detto. C'era consenso per oscurare Wikipedia, i tecnicismi per farlo dovrebbero essere in secondo piano. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 14:10, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Solo in questa sezione, (se qualcuno pensa di stare nella sezione sbagliata, me lo dica) era contro il blocco di chi blocca Javascript Robertiki, Nicopedia, Geoide, Epì (A)dosis, Adalhard Waffe, io e Retaggio. A favore c'era Rotpunkt e Daimona Eaytoy, che chiedeva però il consenso e non era del tutto sicuro. --Emanuele676 (msg) 14:17, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Non voglio nemmeno fare la conta dei pareri per vedere se è giusta (mica è un sondaggio). Faccio solo presente che qui si parlava di un blocco lato server, non aggirabile, non di togliere uno dei millemila modi per superarlo. Per il resto, valgono i miei interventi sopra, o dove sono. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 14:22, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
C'erano sette persone che hanno scritto di essere contrari al blocco lato server e che volevano che tutto restasse come era, due persone favorevoli al blocco lato server, e il risultato sarebbe bloccare chi blocca Javascript? Ok --Emanuele676 (msg) 14:57, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] Mi pare che non stia proprio così. In primis qui parlavamo di tutt'altro tipo di blocco, neanche lontanamente paragonabile all'attuale. E di quei sette pareri, qualcuno mi sembra specificamente relativo al lato server, e qualcuno piuttosto indifferente. Per rispondere alla discussione sopra/sotto (che non proseguirò, per maggiore chiarezza): lungi da me il voler riportare dati falsi. Ma anche il "sette persone contrarie" (oltretutto contrarie a tutt'altra cosa) non mi sembra neanche lui molto realistico. Una nuova discussione letta da nessuno? Ma figurati, a malapena si riesce a scrivere in questa pagina a causa dei conflitti, figurati se nessuno la legge. E poi, la sezione in questione c'è già, vedo. E no, un admin non puà "decidere diversamente" lasciando l'oscuramento a forza, proprio no. Sentiti libero di accodarti alla discussione sotto, è lì appositamente per essere partecipata. Ma soprattutto, ripeto: davvero vogliamo metterci a discutere sulle modalità tecniche del blocco? (Che, a margine, in quanto blocco non dovrebbe essere di per sé aggirabile). O forse abbiamo qualcosa di più importante da fare? --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 15:11, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

A me sembra che un parere contrario al blocco lato server, giustificato con qualcosa di simile a "Ormai è inutile modificare perché siamo già finiti sui giornali" (e pure aggiungendo gli indifferenti) non sia una motivazione valida per modificare in un altro modo il blocco. Ma ormai è stato fatto, non ha senso una discussione per modificare di nuovo il blocco, intanto che finisce la discussione siamo arrivati già a domani. E se poi basta un consenso fra gli admin per fare un'altra modifica, è un gioco al gatto e al topo inutile. E sì, la sezione ultima sarà letta da nessuno, in proporzione a quante persone hanno partecipato, o letto, questa discussione dall'altro ieri. Se si aveva qualcosa di più importante da fare, beh, bastava non modificare il blocco e nessuno ne discuteva. Non si può pensare di modificare qualcosa e poi eliminare qualsiasi discussione perché c'è ben altro a cui pensare. Ma tant'è, ripeto, questione di principio, pur credendo che sia una modifica poco rilevante o che ormai non si può ritornare indietro con una discussione, lo scrivo per la prossima volta. --Emanuele676 (msg) 15:24, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Devo riconoscere che nella discussione citata mi ero espresso esplicitamente contro il blocco lato server, ma implicitamente ero contrario a qualunque modifica del blocco così come era stato implementato, per le ragioni che avevo esposto: avrebbe dato la sensazione di prendere di mira gli utenti che si erano informati per aggirare il blocco, senza nulla aggiungere all'efficacia del blocco rispetto alla stragrande maggioranza degli utenti (penso soprattutto ai lettori, più che ai contributori). Resto di quest'idea, reputando che non sia stata una scelta saggia inasprire il blocco (a quel punto avrebbe avuto più senso implementarlo lato server ma, ripeto, si era e si è ben fuori tempo massimo) e quindi riporto nuovamente, per chi non avesse avuto modo di leggerlo nel mezzo delle discussioni precedenti, il metodo per fruire dei contenuti con qualunque browser, senza appoggiarsi ad app o web machine.  Nicopedia 15:27, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Era un parere basato sull'aver letto una proposta totalmente diversa da quella attuale, però. Non possiamo supporre induttivamente che in tal caso il parere sarebbe stato lo stesso. Concordo chiaramente sull'inutilità di discuterne oltre, ovviamente. Ma no, non basta un consenso tra admin. Basta un consenso modesto (tra admin o meno) se la modifica in questione è una modifica minore. E per i motivi già espressi, questa lo era. Mi sembra molto buonsensistico affermare che se mettiamo un blocco, esso per sua natura non dovrebbe essere aggirabile, altrimenti vengono da farsi due domande sulla radice della questione. A me sembra che l'ultima sezione abbia diverse visite, soprattutto considerando che è nata un'ora e mezzo fa (e non giorni fa). La cosa importante sarebbe assicurarsi che il blocco raggiunga i suoi obiettivi, non dei tecnicismi con cui è implementato. Inoltre, non vedo alcuna discussione eliminata. Direi comunque che sul tecnicismo in questione potremmo chiuderla qui.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 15:36, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Conflittato da Nico, aggiungo due righe qui: comprensibile, ma rimane il fatto che la proposta era totalmente diversa. Ripeto che il blocco non aveva come unico scopo quello di portare quante più persone possibile a conoscenza della cosa, e inasprire momentaneamente il blocco era un modo per ricordarlo. Per ricordare, anche a chi ha letto che basta disattivare JS ed è già contento perché è tornato a fare come prima, che noi stiamo ancora protestando e che le conseguenze dell'approvazione della direttiva potrebbero riguardarci molto da vicino. Ripeto, è a mio avviso inutile tenere un blocco che quasi tutti sanno disattivare. Comunque, appunto, valgono ancora il suggerimento di ublock, quello di bloccare il ricaricamento, usare l'app, la safemode e chi più ne ha più ne metta. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 15:36, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Visto che il blocco è e resta aggirabile in parecchi modi, anch'io concordo che potremmo finire di discuterne (se non viene modificato ulteriormente senza discussione pubblica, naturalmente ;-) ). Quello su cui sono in disaccordo, ma non cambia la sostanza del discorso e comunque non è dimostrabile né da me in un senso né da te nell'altro, è che si tratti di un blocco che quasi tutti sanno disattivare. A mio parere (e tale ovviamente rimane) attivarsi con una misura che preveda più di due click e l'uso coordinato di svariati neuroni va oltre le capacità (o la volontà) dell'utente medio (parlo sempre di lettori, che sono mooolti più dei contributori), quindi in linea di principio non negherei la possibilità di aggirare il blocco a chi è in grado di farlo. Ma proprio mentre scrivo mi rendo conto di aver ripetuto lo stesso concetto già troppe volte... finisco qui.  Nicopedia 16:04, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
No, come dicevo sotto il blocco non sarà modificato ulteriormente :) In primis perché richiederebbe cose tecniche per cui non abbiamo tempo. E, soprattutto, perché non ci sono altre modifiche minime che possiamo fare. Quella del richiedere javascript non mi sembrava così grande, qualsiasi altra lo sarebbe quasi sicuramente, e molto di più. Su quanti lo sappiano disattivare, non so, ma di certo se i giornali si mettono a fare le guide con tanto di immagini e video, secondo me in molti. Ma è vero, non abbiamo dati né in un senso né nell'altro. Anche io finisco qui, ribadendo che l'idea di questa modifica non era di impedire il superamento del blocco, ma solo uno dei tanti modi che in tanti, troppi avevano iniziato a sbandierare. Neanche io voglio ripetere, direi che ci siamo capiti e possiamo iniziare a pensare ad altro, ad esempio quando riaprire :-) --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 16:09, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Altre wiki[modifica wikitesto]

Volevo sapere/suggerire... c'è qualcuno che riesce a capire come sta procedendo la discussione sulle altre wiki, in particolare quelle non "en-fr-es" (lì ci arrivo anche io, eh... :-P)? Da un commento dal bar di es:wiki mi pare di capire che estoni, olandesi, greci, bulgari, polacchi e finlandesi siano in una fase di discussione abbastanza avanzata. --Retaggio (msg) 18:55, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Wikipedia in estone ha deciso di oscurare da domani mattina fino a dopodomani pomeriggio. --Epìdosis 19:16, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Confermate che sulle altre wiki europee c'è almeno un banner come questo? Da fuori Europa non lo vedo. Grazie. --Knacker (scrivimi) 19:20, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Almeno c'è movimento anche nelle altre limgue... il problema è che sta diventando un po' troppo tardi... --Superpes15(talk) 19:29, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
A giudicare dalla discussione, a breve il banner potrebbe esserci anche su es:wiki. --Retaggio (msg) 19:36, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
In verità mi pare di capire che es.wiki sia anche a favore dell'oscuramento. Qualcuno può confermare?--Sakretsu (炸裂) 19:52, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
uhmmm... per ora "estamos hablando de un simple banner"... :-P --Retaggio (msg) 19:55, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Sì ma vedo molti interventi come No solo estoy Muy a favor de banner, si no también de cerrar Wikipedia temporalmente.--Sakretsu (炸裂) 20:04, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[↓↑ fuori crono] [@ Sakretsu] Alcuni vorrebbero un banner differenziato per paese dal quale si scrive, va bene che è tutto il progetto che ne risente, ma su es.wiki sono forse più quelli che scrivono dall'America Latina che dalla Spagna e almeno dal punto di vista personale (ed eventuali cause), a loro di una legge europea frega meno.--Kirk Dimmi! 00:43, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ma la legge varrebbe per tutti i contenuti disponibili ai residenti in Europa, quindi per tutte le wiki. --Emanuele676 (msg) 00:52, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Si, ma non per contenuti e residenti fuori dall'Europa, per quello ho detto che a loro frega meno, hanno in genere altri interessi e le fonti se le cercano dalle "loro parti".--Kirk Dimmi! 01:02, 4 lug 2018 (CEST) P.S. Scusate ma c'è un banner su en.wiki??[rispondi]
Ci sono quindi concrete possibilità che si proceda ad una votazione a maggioranza? --GianluSport (msg) 20:11, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Su quella catalana stanno votando il da farsi--Bramfab Discorriamo 20:37, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] Il messaggio è stato tradotto in lettone ma la traduzione rimanda ancora alla pagina italiana - OrbiliusMagister - εΔω 00:16, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

L'unica cos certa è che tutte le altre wikipedia "europee" non hanno oscurato nulla. Il 5 luglio si avvicina e gli unici utenti penalizzati sono gli italiani, penalizzati.. da noi stessi :) Mi sto sinceramente chiedendo se ne stia valendo la pena, anche se il principio dello "sciopero" è giusto--Louis.attene 01:00, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Al momento abbiamo itwiki oscurata, wikipedia in lettone idem, wikipedia in estone oscura domattina, eswiki a quanto pare ha deciso di oscurare, e il sondaggio di cawiki si sarebbe concluso un'ora fa con 5 pro oscuramento e 4 pro banner (anche se nessuno ha formalizzato). Io direi niente male.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 01:05, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Per la cronaca, da poche ore è oscurata la wikipedia in lettone, da pochi minuti quella in estone e quella in spagnolo sta procedendo coi tecnicismi. So long per "siamo solo noi italiani ecc ecc" --Civvì (Parliamone...) 01:05, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Su et.wiki, la home sembra impazzita, aggiornamento continuo e non posso scorrere la pagina in fondo del bannerone. Solo a me o hanno sbagliato qualcosina?--Kirk Dimmi! 01:14, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Non sei tu, hanno fatto qualche casino... Comunque è l'unica che mi appare oscurata, lt.wiki la posso navigare tranquillamente. --Phyrexian ɸ 01:17, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Phyrexian] Hint: lettone è lv ;-) --Civvì (Parliamone...) 01:23, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ah giusto, non posso fare a meno di confondere lettone e lituano in qualunque circostanza... --Phyrexian ɸ 02:19, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Quella in lettone anche (lì sembra a posto).--Kirk Dimmi! 01:24, 4 lug 2018 (CEST) P.S. lt. è in lituano.[rispondi]
Gli spagnoli hanno oscurato troppo tardi.. su Estonia e Lituania Lettonia non mi esprimo visto il (purtroppo) poco peso che avrebbero in Europa. Francia e Germania si che sarebbero state un bel colpaccio..--Louis.attene 09:29, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Si discute sull'oscuramento anche su Wikipedia in gallego [gl.wiki]. --Epìdosis 10:24, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ripeto, è possibile fornire una risposta ufficiale alla Commissione Europea, da parte del nostro portavoce, in cui si spieghi che la direttiva va invece a toccare anche Wikipedia e Commons? Perché la stampa ora si sta adagiando sulla risposta "tranquillizzante" data dall'UE. Non dormiamoci sù! Fare sentire la risposta conta! --Roberto Segnali all'Indiano 11:08, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Sulle altre wiki è vero che l'oscuramento su de.wiki, fr.wiki e nl.wiki, ad esempio, avrebbe avuto un peso nettamente maggiore delle wiki minori di cui si è parlato, con tutto il rispetto eh...--Kirk Dimmi! 11:35, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Situazione riassuntiva[modifica wikitesto]

Seguendo il nostro esempio, anche Wikipedia in spagnolo si è oscurata. Si va ad aggiungere alla nostra, a quella in lettone e a quella in estone. Aggiungete pure all'elenco eventuali altre edizioni che mi sfuggono. --Titore (msg) 08:32, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Wiki oscurate
Invece come banner
Ancora in discussione
In alto mare
Niente di fatto

Tra i progetti Wikimedia è oscurata da ieri anche it.wikiquote. Segnalo che tutti i comunicati sono collegati a d:Q55359792. --Epìdosis 10:22, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

io i tre banner indicati sopra non li vedo, mentre le wiki oscurate si. Peccato che Francia e Germania non abbiano fatto nulla, alla fine (purtroppo) quelli che contano in Europa sono loro[senza fonte]. --Framago666 (msg) 10:59, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Infatti le lingue che hanno oscurato, a parte es.wiki, sono decisamente minori, fr.wiki e de.wiki, ma anche pl.wki, nl.wiki e pt.wiki avrebbero certamente avuto molto ma molto più peso.--Kirk Dimmi! 11:35, 4 lug 2018 (CEST) P.S. Non parlo di banner perchè io non li vedo, solo gli oscuramenti.[rispondi]
[@ Epìdosis] Ho aggiornato il tuo messaggio con i link alle varie wiki. Segnalo anche che plwiki in realtà sta pensando ad oscurare alla svelta.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 11:55, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
anch'io continuo a non vedere i banner delle wiki che dovrebbero averli... boh...--Framago666 (msg) 12:26, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Si vedono solo da sloggati --Titore (msg) 12:34, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Io le vedo tutte normalmente. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 95.232.68.21 (discussioni · contributi) 13:20, 4 lug 2018 (CEST).[rispondi]
nap.wiki si, è l'unico banner che vedo, nulla su en e pl.wiki.--Kirk Dimmi! 13:48, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Gli oscuramenti funzionano e i banner di en.wiki e pl.wiki io li vedo, ovviamente da sloggato. --Epìdosis 13:55, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Epìdosis] Come dicevo più sotto, lo vedono solo gli ip "europei" però, almeno su en.wiki.--Kirk Dimmi! 14:25, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] Anche ca.wiki ha deciso: https://ca.wikipedia.org/wiki/Viquipèdia:Presa_de_decisions/2018/SaveYourInternet --CansAndBrahms (msg) 14:03, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[@ Retaggio] correggimi se sbaglio, ma mi risulta che ca.wiki si sia espressa per l'oscuramento. --Superchilum(scrivimi) 14:47, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Sì, ma per ora hanno solo messo il banner. Se oscureranno, modificheremo. --Retaggio (msg) 14:52, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Superchilum] Ora ca.wiki è oscurata. --Epìdosis 16:32, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Retaggio] Su de.wiki nemmeno una discussione? Ah, letto fr.wiki, concludono che loro sono valenti francofoni e quindi se ne fregano delle altre wiki :-D--Kirk Dimmi! 21:15, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Uhm, il commento sull'essere "valenti francofoni" mi sembra autoironico però. Comunque non credo che in quella discussione si raggiungerà il consenso sufficiente per fare alcunché. --Phyrexian ɸ 21:23, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
S può darsi, ho letto di fretta, molti contrari erano per la neutralità. CHiedevo di de.wiki perchè insomma, hanno quasi il doppio di eurodeputati di Spagna e Polonia, e oltre 10 volte tanto estoni, lettoni ecc. ecc., il peso nel parlamento europeo era ben diverso avessero fatto campagna.--Kirk Dimmi! 21:34, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Proposta per giovedì 5[modifica wikitesto]

mi pare di aver capito che la seduta plenaria del 5 sarà trasmessa in streaming qui. direi che possiamo già iniziare a pensare stasera o domani se vogliamo porre l'attenzione sulla discussione in corso, magari invitando gli utenti a seguire la discussione parlamentare (e, perché no, provare ad interagire con gli eurodeputati tramite i social). --valepert 21:25, 3 lug 2018 (CEST)[rispondi]

qualcosa da domani (4 luglio) nel banner e/o nella landing? --Adalhard Waffemsg 00:03, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Mi pare una proposta sensata, magari prepariamolo in anticipo giusto per evitare il delirio di ieri notte :-D --Civvì (Parliamone...) 00:07, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Direi di sì, soprattutto l'invito a interagire. Un link allo streaming potremmo metterlo nel landing. Ma soprattutto condivido il parere di Civvì! --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 00:08, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
  • Mi sembra ottima l'idea di coinvolgere gli utenti nella diretta streaming dell'evento* (Larspnk)

sono d'accordo anche io... --Guidolinik

Non è compito di wikipedia ergersi contro leggi ritenute ingiuste (a meno che non la riguardino direttamente). E' un'enciclopedia, non un partito. --Moxmarco (scrivimi) 09:28, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Indirettamente è coinvolta, come tutti i fruitori del web in questo caso. Quindi è più che legittimo. --Daniele Brundu (msg) 09:35, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Non la vedo così --Moxmarco (scrivimi) 09:42, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Mi trovo parzialmente d'accordo ed era quello che avevo scritto prima che mi si cancellasse. Secondo in articolo 2 della legge e vedendo sul CorSera diceva che le associazioni o enti senza scopo di lucro ong e siti org non verranno toccati dalla link tax (la tassa per usare il link di un giornale) e dagli altri provvedimenti atti a tutelare il diritto di autore. Poi ogni paese ha le sue regole, è una direttiva che può venire percepita o meno, come la quota dei migranti. Il Parlamento europeo non può emana norme che sovrastino la sovranità nazionale. A me mi sta bene la protesta e tutto, ma non il blocco totale così improvviso, che è eccessivo per me; poi si deve vedere i decreti applicati e come essi verranno legiferati. Meno male che su wiki non è un partito politico, ne una democrazia, ne obbligatoria. Si parlava addirittura di apocalisse, di scaricare tutte le pagine. Credo sia prematuro fare bilanci sulle conseguenze. 151.37.120.169 (msg)
Noi stiamo facendo uno sciopero e inevitabilmente, nel cacerolazo, si perdono le opinioni dei fini giuristi. Ma la lettera a Tajani l'avete letta? pequod Ƿƿ 11:19, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

[ Rientro] scusate se insisto, se vogliamo che lo streaming abbia effetto, bisogna annunciarlo almeno stasera (o al più domani mattina presto) in modo che gli europarlamentari sappiano di essere osservati (a meno che non ci siano problemi con il servizio o simili). dato che molto probabilmente durante l'assemblea non serve telefonargli (e già il servizio Mozilla è offline), possiamo valutare questa idea? --valepert 18:39, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Bisognerebbe coordinare le proteste e creare un canale di comunicazione con gli utenti per permettere loro di fare proposte e prendere una posizione sul tema. Ad esempio qualcuno ha pensato di realizzare una raccolta firme (europea) su change.org ??

Come attrezzarsi[modifica wikitesto]

La legge passerà perché... è stupida, quindi ha buone possibilità. Speriamo non sia retroattiva, almeno. Suggerimento. Per citare una fonte giornalistica usare il template, così modificato:

{cita pubblicazione | nome= |cognome= |titolo= |rivista= |editore= |città= |volume= |numero= |anno= |mese= |pp= |id= |pmid= |SBN= |lingua= |abstract= } (Ho tolto la doppia parentesi)

Al posto di url, ho messo SBN. Cercare su sito sbn.it la scheda relativa alla rivista/giornale e aggiungere il codice SBN (espresso in lettere e numeri). Una volta inserito il codice e pubblicato il template, questo codice diventa blu e rimanda alla scheda sul sito sbn.it. (Quindi, non ad una testata giornalistica). Se i parametri essenziali sono compilati (nome e cognome - titolo - rivista/giornale - editore- data - numero - pagine) dal punto di vista della completezza della fonte siamo a posto. In più c'è il rimando in automatico alla scheda, che dà l'elenco delle biblioteche dove è possibile reperire la rivista/giornale. Tutti sappiamo che il dischetto con una mensilità di giornale ci mette alcuni mesi per arrivare in biblioteca e... il lettore aspetterà, oppure, se è tanto bravo, cercherà attraverso Google di reperire il testo, direttamente dal sito della testata giornalistica. Questo avere tutto a portata di mano e subito deve finire. Quanti libri mettiamo in bibliografia e bisogna procurarseli? Perché non deve essere lo stesso per gli articoli giornalistici? Quando i siti di giornali vedranno deperire drasticamente il numero dei link in entrata capiranno che si sono dati la zappa sui piedi. In quanto a Google e compagnia, se dovranno fare esborsi, forse è la volta buona. Buon oscuramento (sono d'accordo). --Fausta Samaritani (msg) 06:15, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

una piccola obiezione: "cercherà attraverso Google di reperire il testo". come dovrebbe riuscirci se Google sarà obbligato a pagare l'editore per riportare anche il semplice snippet nel suo motore di ricerca? in Spagna il servizio Google News non è più disponibile, perché dovrebbe essere sostenibile mantenere un servizio di ricerca gratuito dovendo essere costretto a dare soldi agli editori di tutta Europa? --valepert 07:40, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Vorrà dire che io ho letto l'articolo nella versione stampata su carta e che chi vorrà leggere lo stesso articolo dovrà comprarsi il giornale, magari pagandolo il doppio perché è arretrato e si tonerà al giornale su carta. Se Google dovrà pagare per le singole pagine, eviterà di editare giornali. Un bel passo… in dietroǃ--Fausta Samaritani (msg) 09:50, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Il template {{Cita pubblicazione}} prevede già da tempo il parametro sbn--Moroboshi scrivimi 09:58, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
E per quanto riguarda le fonti che citano pubblicazioni scientifiche? Alcune (le minori) oggi sono reperibili gratuitamente online, ma i costi per comprarne le corrispettive verioni cartacee sono esorbitanti... --G.C.T.  11:59, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Ma guarda che è più semplice ancora, basta togliere il titolo dell'articolo. Ma la probabilità che accada davvero, che a Wikipedia sai vietato linkare e inserire i titolo manualmente, è prossima allo zero, comunque. Per i link agli articoli scientifici, poi, cambia zero, non sono news. --Emanuele676 (msg) 12:51, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
In Spagna Google News è ancora presente. E Google non è gratuito, non esistono servizi gratuiti, il costo che dvrebbero pagare agli editori è una percentuale minoritarie del costo del motore di ricerca. --Emanuele676 (msg) 12:51, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
@:G.C.T.1: Distinguiamo: per citare le fonti (articoli di rivista scientifica) si indica il doi, arXiv, pmid e simili. Il problema di accedere agli articoli dietro a un paywall c'è anche adesso (così come c'è la soluzione).--Moroboshi scrivimi 12:55, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
@Emanuele676: a me [https://news.google.es] redirige a una pagina che spiega perchè il servizio è chiuso.--Moroboshi scrivimi 12:57, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Non funziona Google News come sito, ma le notizie compaiono comunque nel motore di ricerca. O almeno così mi hanno detto, provo con una VPN... --Emanuele676 (msg) 13:15, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Confermo, Google News funziona come sezione della ricerca. E ho scoperto pure che Wikipedia non permette le modifiche da VNP  :) --Emanuele676 (msg) 13:55, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Svizzera Svizzera[modifica wikitesto]

E gli utenti svizzeri, in particolare i ticinesi?--79.47.22.247 (msg) 08:11, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Questa è la Wikipedia in lingua italiana, non la Wikipedia d'Italia. In altre parole, siamo tutti nella stessa barca :) --Ombra 09:52, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
ma perchè, credete che le leggi dell'unione europea non vi tocchino? Perchè il referendum contro i frontalieri non ha avuto seguito? Perchè i vostri politici non hanno fatto niente per evitare che i frontalieri, tutti cittadini UE, vengano in Svizzera? --37.119.104.230 (msg) 10:08, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Tutto ciò è off topic, ma è innegabile che una wikipedia in lingua italiana con "problemi" (manteniamoci sul vago, per capirci) sia un "problema" anche per gli utenti italofoni del canton Ticino. Come dice Ombra la barca (it:wiki) è la stessa. --Retaggio (msg) 10:14, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
il senso è che se qualcosa tocca l'Italia, poi tocca anche la Svizzera: se finiamo nei guai noi con queste leggi qua come fanno a trovare le notizia gli svizzeri se noi italiani non le possiamo mettere? --37.119.104.230 (msg) 10:36, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Il senso è che it.wiki è una versione linguistica e non nazionale, così come se ci fosse qualcuno in Ruanda che ancora pensa e scrive in tedesco scriverebbe in de.wiki e, forse più immediato, scrivono in ru.wiki chi ha studiato il russo e che ne ha fatto una seconda (se non prima) lingua prima del 1991... chiaro il concetto?--Threecharlie (msg) 11:04, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Censura e stop edit[modifica wikitesto]

Ciao Bello che censura i commenti degli utenti. Faccio notare che sono state rimosse dei commenti leciti spacciati per troll. Inoltre essendo wiki bloccata a tutti alcuni admin dovrebbe smettere editare, cosa che invece è stata fatta dopo l'ora x del 3 luglio. Basta controllare il registro e le ultime modifiche dove vengono cancellate voci e fatte discussioni alle spalle di tutti gli utenti, cosa è vietata ed è stata detta poco sopra da utente Hotcrux che dovrebbe segnalata e deprecata. Non esiste che quando tutta wiki è bloccata per protesta ci siano admin di serie a che modifica e utenti di serie che stanno alla porta senza guardare. Non sto trollando ne dicendo fesserie, si vada a leggere per esempio la pagina di discussione di Hyperio, le discussioni tra admin adesso con il blocco sono deprecate, si legga sopra intervento di Hotcrux.151.37.120.169 (msg)

Si tratta va di modifiche tecniche e in ogni modo gli utenti coinvolti sono stati avvertiti del blocco in corso e dell'opportunità di interrompere l'attività. Nulla di che farne una tragedia. --Ruthven (msg) 09:08, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Quindi chi è admin può editare e chi invece non lo è si becca il ban e banner. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Discussioni_utente:Hypergio le discussioni . Quindi [@ Horcrux92] che diceva sopra di segnalarlo fa niente. Quindi tutte le altre modifiche fatte post mezzanotte 3 luglio hanno ricevuto il consenso comunitari. Bene allora. Al banner dovrebbe essere aggiunto che gli admin posso continuare sia a vedere che a contribuire ed editare. La mia non è malizia, ma ciò è un comportamento scorretto nei confronti di chi non può vedere nulla ed oltretutto non è d'accordo con il blocco. 151.37.120.169 (msg)
Ti è già stato detto che chi ha fatto delle modifiche è stato richiamato per interrompere l'attività inopportuna, e ha smesso. Direi anche basta, eh. --Superchilum(scrivimi) 09:26, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[× Conflitto di modifiche] Io mi riferivo a discussioni enciclopediche, nelle talk di voci o di progetto. Un admin che chiede a un altro admin di non modificare non ricade negli edit a cui mi riferivo, altrimenti diventa un circolo vizioso. Evitiamo rimostranze inutili, per favore. --Horcrux (msg) 09:28, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
151.37.120.169 Non la starai facendo troppo tragica? :) Vediamo domani che succede.--Louis.attene 09:31, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Solo per completezza d'informazione, sono state cancellate delle voci https://it.m.wikipedia.org/wiki/Speciale:Registri/delete, addirittura aperta una cancellazione https://it.m.wikipedia.org/wiki/Vitaliano_Arbitrio e uno le segnala e viene pure tacciato e cacciato per troll? Spero non si ripeta più. Io stavo solo segnalando, non condannando. Poco male, poi ci si autogestica come si vuole. 151.37.120.169 (msg)

"Chi ha fatto delle modifiche è stato richiamato per interrompere l'attività inopportuna, e ha smesso". Ti è stato detto più volte. O non leggi o non capisci. Questo è l'ultimo messaggio. --Superchilum(scrivimi) 09:39, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
(conflittato) La procedura di cancellazione è stata aperta all'una di notte del 3 luglio e il blocco si è avuto proprio intorno a quell'ora. Molto probabile che l'utente-admin che l'ha aperta non abbia fatto in tempo ad accorgersene. In ogni caso, tutte le PDC sono "congelate" fino allo sblocco dell'enciclopedia, senza alcuna perdita di giorni utili per la discussione. --Retaggio (msg) 09:39, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Si, non ho avuto tempo per accorgermene visto che non sapevo del blocco a quell'ora, quindi ip ti voleva molto nel fare il semplice ragionamento di Retaggio? O era una tua leggera voglia di trollare un po'? --Kirk Dimmi! 11:51, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Superchilum, Kirk39] Siamo sotto gli occhi di tutti, posso capire che c'è dello stress, ma direi che possiamo evitare questo toni, cortesemente. Grazie ;-) --Camelia (msg) 14:30, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
[@ Camelia.boban] Se ho usato certi toni è perchè quell'ip non è uno sconosciuto, e non è nuovo a certe uscite, quindi direi che ci si può mettere una pietra sopra, cortesemente..--Kirk Dimmi! 14:34, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
.(Confl) Certo, li eviteremo facilmente d'ora in avanti, annullando e bloccando il noto ip vandalico. --Euphydryas (msg) 14:40, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Richiesta[modifica wikitesto]

Se è vero che il sito verrà cancellato allora chiedo la possibilità di accedere in qualche modo alle voci da me create per salvarle in un archivio personale del mio computer. Vorrei che il mio lavoro non andasse completamente sprecato.--AnticoMu90 (msg) 09:38, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]

Ci manca solo di creare allarmismi "inventati"; chi ha mai detto che il sito verrà cancellato?????????? Evitiamo per favore di scrivere certe cose!!!! --Pil56 (msg) 09:41, 4 lug 2018 (CEST)[rispondi]
Davvero? Io leggevo che il sito rischia di chiudere. Non me lo sono inventato!--AnticoMu90 (msg) 10:03, 4 lug 2018 (CEST)[