Non si scherza con l'amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Why Girls Go Back Home)
Non si scherza con l'amore
Titolo originale Why Girls Go Back Home
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1926
Durata 60 min (1.603 metri - 6 rulli)
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere commedia
Regia James Flood
D. Ross Lederman (aiuto regista)
Soggetto Catherine Brody
Sceneggiatura Sonya Levien (con il nome Sonya Hovey)
Walter Morosco (adattamento)
Casa di produzione Warner Bros. Pictures
Fotografia Charles Van Enger
Interpreti e personaggi

Non si scherza con l'amore (Why Girls Go Back Home) è un film muto del 1925 diretto da James Flood.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marie è una ragazza di provincia che, all'arrivo in città di una compagnia teatrale, si infatua di Clifford Dudley, uno degli attori. Lui non si tira di certo indietro e la incoraggia. Ma, quando si rende conto che lei - che nel frattempo lo ha seguito fino a New York - immagina di essere la sua fidanzata, l'uomo rimane basito. Sally Short, la protagonista dello spettacolo, cerca di consolare la fanciulla e le procura un lavoro facendola assumere nel corpo di ballo. Ma, quando Marie sente i commenti sprezzanti che Sally fa su Dudley, difende l'attore, dichiarando che loro due sono fidanzati. Il risultato è quello di farsi notare, ottenendo così un lavoro migliore.

Quando però arriva John, l'innamorato che Marie aveva lasciato a casa, la ragazza si accorge che il suo vero amore è proprio lui e non Dudley. Decide allora di ritornare con lui nella loro piccola città di provincia. Gli abitanti la accolgono storcendo un po' il naso, ma tutto rientra nella norma quando lei contribuisce con un'offerta generosa alla costruzione della nuova chiesa.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Warner Bros. Pictures

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Warner Bros. Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 1º marzo 1925. Ribattezzato Regresso ao Lar, fu distribuito in Portogallo il 2 ottobre 1928. In Spagna, prese il titolo Por qué las jóvenes regresan al hogar[1].

Non si conoscono copie ancora esistenti della pellicola che viene considerata presumibilmente perduta[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IMDB release info
  2. ^ Silents are golden

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lawrence J. Quirk, The Films of Myrna Loy, The Citadel Press Secaucus, New Jersey 1980, ISBN 0-8065-0735-7
  • (EN) Clive Hirschhorn, The Warner Bros. Story, Crown Publishers, Inc. - New York, 1983 ISBN 0-517-53834-2

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema