Whirlpool Corporation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Whirlpool Corporation
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Public company
Borse valori NYSE: WHR
ISIN US9633201069
Fondazione 1911
Fondata da
  • Louis Upton
  • Frederick Upton
  • Emory Upton
Sede principale Benton Harbor
Persone chiave
  • Jeff Fettig (Chairman & CEO Whirlpool Corporation)
  • Marc Bitzer (COO Whirlpool Corporation)
Settore Elettrodomestici
Prodotti
Fatturato 19 miliardi $[1] (2015)
Utile netto 783 milioni $[1] (2015)
Dipendenti 100 000[1] (2015)
Slogan «Sensing the difference»
Sito web
Un'esposizione promozionale della Whirpool ad Hong Kong

La Whirlpool Corporation è un'azienda multinazionale statunitense produttrice di elettrodomestici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Viene fondata nel 1911 a St. Joseph, nel Michigan, dai fratelli Louis, Frederick ed Emory Upton, con la denominazione Upton Machine Company.

Il primo prodotto a marchio Whirlpool viene lanciato nel 1950.

La sua sede principale viene trasferita a Benton Harbor nel 1956, sempre nel Michigan.

Nei decenni successivi l'azienda cresce, si espande a livello internazionale, e nel 1988, insieme a Philips, crea una joint-venture denominata Whirlpool International, poi acquisita totalmente dalla società americana nel 1991.

Dal 2006, con l'acquisizione della Maytag Corporation, fino ad allora, sua principale concorrente nel mercato statunitense, Whirlpool è divenuto il maggior produttore mondiale di elettrodomestici, sorpassando la Electrolux.

L'azienda è inserita nella lista Fortune 500 ed è quotata in Borsa al New York Stock Exchange.

Nel giugno 2010 avviene la chiusura dello stabilimento di Evansville (Indiana) (produzione di frigoriferi) aperto nel 1956, che non risulta più competitivo a fronte di un costo orario del lavoro di 18 $ contro i 4 $ di analoga produzione in Messico, dove infatti viene trasferito[2].

Nel 2013 viene chiuso lo stabilimento di Trento (la dismissione viene conclusa il 31 dicembre 2014) lasciando a casa 500 persone più circa 150 dell'indotto.

A luglio 2014 Whirlpool raggiunge un accordo per l'acquisto del 60,4% del capitale di Indesit Company, nel 2015 presenta un piano di riorganizzazione che prevede il licenziamento tra operai, impiegati e amministrativi (visti i ruoli doppi) di 2060 persone.

Nel 2016 Whirlpool EMEA annuncia che lascerà la sede storica di Comerio per approdare, nei primi mesi del 2017, a Pero, nell'hinterland milanese, nel Palazzo Perseo situato nell'area dell'Expo 2015, oramai dismessa. La nuova sede viene inaugurata giovedi 11 maggio 2017 alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, del Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni e di altre autorità del territorio[3].

Marchi del gruppo Whirlpool[modifica | modifica wikitesto]

  • Acros
  • Admiral
  • Amana
  • Bauknecht
  • Brastemp
  • Consul
  • Estate
  • Gladiator GarageWorks
  • Hotpoint (Europe)
  • Ignis
  • Indesit
  • Inglis
  • Jenn-Air
  • KitchenAid
  • Maytag
  • Privileg
  • Roper
  • Scholtès (marca venduta nel maggio 2017)[4]
  • Whirlpool

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità ISNI: (EN0000 0001 1482 210X