Werther Dell'Edera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Werther Dell’Edera (Bari, 1975) è un fumettista italiano.[1][2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il diploma al liceo classico si trasferisce a Roma dove frequenta la Scuola Romana dei Fumetti.[1] Esordì come disegnatore nel 2003 realizzando la miniserie Road's End, edita dalla Magic Press, alla quale seguirono le collaborazioni con la Eura Editoriale alle serie regolari Detective Dante e John Doe.[1][3] Inizia poi a collaborare anche con editori statunitensi per i quali realizza inizialmente la serie western Loveless scritta da Brian Azzarello e pubblicata dalla Vertigo; seguono, sempre della Vertigo, collaborazioni alle serie House of Mystery, Greek Street e quelle del personaggio di John Constantine; lavora anche con la Marvel Comics per la quale ha collaborato a varie serie oltre a realizzare graphic novel come Spider-Man: Family Business. In Italia avvia una collaborazione con la Sergio Bonelli Editore alle serie Orfani, Le Storie e Dylan Dog.[3] Su testi di Tiziano Sclavi realizza nel 2019 il romanzo a fumetti Le voci dell'acqua edito in Italia da Feltrinelli.[4][5][6]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior disegnatore italiano al Premio Coco 2019.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Redazione Comicus, Werther Dell'Edera: Vertigo Made in Italy 1ª parte - Comicus, su www.comicus.it. URL consultato il 26 novembre 2019.
  2. ^ Werther Dell'Edera, su Marvel Entertainment. URL consultato il 26 novembre 2019.
  3. ^ a b 20 anni di Marvel Italia: Werther Dell'Edera • Sbam! Comics, su Sbam! Comics, 19 luglio 2014. URL consultato il 26 novembre 2019.
  4. ^ Gennaro Costanzo, Le voci dell'acqua, recensione: lo "schizofrenico" primo graphic novel di Tiziano Sclavi - Comicus, su www.comicus.it. URL consultato il 26 novembre 2019.
  5. ^ La Redazione, Notizie - Da oggi in libreria "Le voci dell’acqua" la GN di Tiziano Sclavi e Werther Dell'Edera, su Lo Spazio Bianco, 10 gennaio 2019. URL consultato il 26 novembre 2019.
  6. ^ Amedeo Scalese, Recensioni - Le voci dell'acqua: l'esistenzialismo secondo Sclavi, su Lo Spazio Bianco, 30 gennaio 2019. URL consultato il 26 novembre 2019.
  7. ^ Redazione Comicus, Etna Comics: i vincitori del Premio Coco 2019 - Comicus, su www.comicus.it. URL consultato il 26 novembre 2019.