Watban Ibrahim al-Tikriti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Watban Ibrahim al-Nassiri

Ministro dell'Interno dell'Iraq
Durata mandato 1991 –
1995
Presidente Saddam Hussein
Predecessore Ali Hassan al-Majid
Successore sconosciuto

Dati generali
Partito politico Partito Ba'th (fazione irachena)

Watban Ibrahim al-Nassiri (Tikrit, 1952Baghdad, 13 agosto 2015) è stato un politico e funzionario iracheno, Ministro dell'Interno dell'Iraq, fratellastro di Saddam Hussein e fratello di Barzan Ibrahim al-Tikriti.Venne catturato dalla Coalizione il 13 aprile del 2003, mentre stava cercando di fuggire in Siria.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Tikrit nel 1952. Essendo fratellastro di Saddam Hussein, era uno suo stretto collaboratore, e membro della cerchia interna di Saddam, per cui deteneva importanti ruoli nell'apparato di sicurezza del regime ba'athista. In questi si è dimostrato che prese parte alla campagna di genocidio contro la minoranza curda in Iraq situata nel nord del paese, denominata, Campagna di al-Anfal. Nel 1991 fu nominato ministro dell'interno, e, in questo ruolo venne accusato di aver ordinato detenzioni, torture ed esecuzioni di centinaia di prigionieri politici.[1] Alcune di queste furono riprese da filmati recuperati all'interno della sede del ministero dell'interno iracheno. Venne anche coinvolto nelle Rivolte in Iraq del 1991 immediatamente dopo la fine della Guerra del Golfo, specialmente nei sobborghi di Sadr City all'interno di Baghdad, Shu'la, Hurriya' Bayya', nel villaggio di Yousiffiya e nei vicini distretti di Mahmoudiyah. La repressione del regime iracheno in questi distretti incluse anche esecuzioni di massa.[2]

Watban era membro del Partito Ba'th. Nonostante i suoi alti ruoli, non godeva della totale fiducia di Saddam. Nel 1995 venne ferito alla gamba da cinque colpi di pistola esplosi dal figlio di Saddam Hussein Uday, che metteva in seria discussione la popolarità di Watban tra il popolo iracheno. In seguito a tale incidente perse una gamba, i genitali e parte del suo stomaco ed infine venne spostato in posizioni di minore importanza nella sua città natale di Tikrit.

L'11 marzo del 2009, fu condannato alla pena capitale per il suo ruolo nell'esecuzione di 42 imputati accusati di aver manipolato i prezzi dei viveri alimentari.[3]

Nella mattina del 14 luglio del 2011, gli statunitensi lo affidarono alle autorità irachene per la sua esecuzione, dato che ci si aspettava che sarebbe avvenuta entro un mese.[4] Ciò nonostante rimase prigioniero fino alla sua morte avvenuta per cause naturali il 13 agosto del 2015.[5] Nelle carte da gioco Most-wanted iraqi era considerato il cinque di picche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) US hails capture of Saddam brother, 18 aprile 2003. URL consultato il 9 novembre 2019.
  2. ^ (EN) WATBAN IBRAHIM HASSAN AL-TIKRITI, 31 ottobre 2011. URL consultato il 9 novembre 2019.
  3. ^ (EN) Saddam's deputy PM Tariq Aziz gets 15-year prison sentence, 11 marzo 2009. URL consultato il 9 novembre 2019.
  4. ^ (EN) Half brothers of Saddam Hussein to be executed in Iraq within a month, 15 luglio 2011. URL consultato il 9 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Watban Ibrahim al-Hassan, half brother of Saddam Hussein, has died, 13 agosto 2015. URL consultato il 9 novembre 2019.