L'errante senza colpa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'errante senza colpa
Titolo originaleWanderer of the Wasteland
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1924
Durata60 min (6 rulli)
Dati tecnicirapporto: 1,33 : 1
film muto
Generewestern
RegiaIrvin Willat
Soggettodal romanzo di Zane Grey
SceneggiaturaGeorge C. Hull, Victor Irvin
ProduttoreLucien Hubbard
Casa di produzioneFamous Players-Lasky Corporation
FotografiaArthur Ball
ScenografiaOscar C. Buchheister
Interpreti e personaggi

L'errante senza colpa (Wanderer of the Wasteland) è un film muto del 1924 diretto da Irvin Willat.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante una lite, Adam Larey, giovane ingegnere minerario, spara a suo fratello Guerd e ferisce nella fuga lo sceriffo. Scappando nel deserto dove ha cercato rifugio, si perde. Ma viene salvato dall'intervento di un vecchio cercatore d'oro, Dismukes.

Alla fattoria dei Virey, i genitori di Ruth, la sua fidanzata, Virey, credendo che la moglie lo tradisca, provoca una valanga che uccide lui e la donna. Quando Adam, che ha assistito al dramma, ritrova Ruth, la informa della tragedia.

Convinto da Ruth a costituirsi, Adam torna in paese, dove ritrova il fratello, lievemente ferito, ma vivo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne prodotto dalla Famous Players-Lasky Corporation, girato in California al Death Valley National Park e in Nevada, a Rhyolite.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Paramount Pictures, il film venne presentato in prima a Los Angeles il 21 giugno e a New York il 7 luglio 1924.

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

IMDb

  • USA 21 giugno 1924 (Los Angeles, California) (première)
  • USA 7 luglio 1924 (New York City, New York)
  • USA 10 agosto 1924
  • Austria Der Wanderer aus dem Todestale 1925
  • Finlandia 4 ottobre 1925
  • Portogallo Viandante do Vale da Sedução 30 novembre 1927

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo di Zane Grey venne ripreso nel 1935, adattato per lo schermo con un film dallo stesso titolo, diretto da Otho Lovering e nel 1945 con una nuova versione di Wanderer of the Wasteland.

Censura[modifica | modifica wikitesto]

Per la versione da distribuire in Italia, la censura italiana soppresse le scene dopo la didascalia: "Picchia sodo amico mio" in cui si vede uno dei ladroni, colpito da un pugno, cadere nella macina e da questa stritolato, nonché i riquadri nei quali si vede colare il sangue della vittima.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: Italia taglia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema