Walther von Lüttwitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walther von Lüttwitz
Il generale von Lüttwitz (a sinistra) con Gustav Noske in una fotografia del 1920
Il generale von Lüttwitz (a sinistra) con Gustav Noske in una fotografia del 1920
2 febbraio 1859 - 20 settembre 1942
Nato a Kreuzburg
Morto a Breslavia
Dati militari
Paese servito Flag of the German Empire.svg Impero tedesco
Flag of Germany (3-2 aspect ratio).svg Repubblica di Weimar
Forza armata Kaiserstandarte.svg Heer
Flag of Weimar Republic (war).svg Reichswehr
Arma Fanteria
Grado Rank insignia of General of the Wehrmacht.svg Generale di Fanteria
Guerre Prima guerra mondiale

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Walther Freiherr von Lüttwitz (Kreuzburg, 2 febbraio 1859Breslavia, 20 settembre 1942) è stato un militare tedesco, generale di fanteria.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Von Lüttwitz apparteneva ad una antica famiglia nobile originaria della Slesia e discendente da Lutholdus de Luptycz (Luptitz), cavaliere nobilitato nel 1319 da Enrico I di Slesia. Von Lüttwitz fece parte del corpo dei cadetti come tenente di un reggimento di fucilieri; ebbe una rapida carriera nell'esercito reale tedesco, ricoprendo prima della Prima Guerra Mondiale l'incarico di capo delle imperiali poste militari tedesche con il grado di colonnello.

Promosso brigadiere generale e capo di Stato Maggiore della IV e della V Armata; dall'agosto 1910 fu posto a capo del decimo corpo d'armata sul fronte occidentale mentre dal novembre 1916 comandò il Terzo Corpo d'Armata.

Dopo l'armistizio e la Rivoluzione di Novembre il Rat der Volksbeauftragten, il governo provvisorio tedesco, lo nominò comandante in capo della Reichswehr e in questa vece partecipò alla repressione dei moti spartachisti del 1919, agendo assieme ai Freikorps.

Come molti membri della Reichswhr von Lüttwitz si opponeva al Trattato di Versailles che umiliava la Germania; in particolare si opponeva all'emandamento che sanciva la riduzione dell'esercito tedesco a 100.000 uomini. A causa delle sue convinzioni Gustav Noske lo depose dal suo incarico; fu allora che von Lüttwitz decise di agire: collaborando coi Freikorps e con la brigata Erhard partecipò al putsch di Kapp. Insieme a Wolfgang Kapp occupò Berlino ed insediò un governo provvisorio in contrapposizione a quello social democratico; Noske chiese l'intervento dell'esercito ma il governo di Bauer, di fronte al rifiuto del generale von Seeckt (il nuovo capo della Reichswhr) di intervenire,dovette fuggire a Dresda e poi a Stoccarda.

Nonostante tutto il colpo di stato fallì dopo pochi giorni; von Lüttwitz (neo ministro della difesa) fu costretto a riparare in Ungheria mentre Kapp fuggiva in Svezia; rimase in Ungheria sotto la protezione di Horthy fino a quando il presidente Hindenburg, suo vecchio compagno d'armi non lo amnistiò; morì a Breslavia nel 1942.

Suo figlio Smilo von Lüttwitz divenne un importante generale della Wehrmacht e poi della Bundeswehr; fortemente monarchico, durante la sua giovinezza Walther visitò il generale Fiorenzo Bava Beccaris e Pelloux (il primo ricambiò anche la visita).

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Im Kampf gegen die November-Revolution. Vorhut-Verlag O. Schlegel, Berlin 1934

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
Croce di Ferro di II classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe
Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite con foglie di quercia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite con foglie di quercia

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 77113845 LCCN: n2003034127

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie