Walter Maestosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walter Maestosi

Walter Maestosi (Roma, 23 settembre 1934) è un attore, doppiatore e regista teatrale italiano, attivo anche in cinema e televisione fra gli anni sessanta e gli anni ottanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, si diplomò nel 1960 all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica intitolata a Silvio d'Amico, ha lavorato in teatro con noti registi tra cui Silverio Blasi, Guido Salvini, Orazio Costa, Edmo Fenoglio, Mario Landi, Antonio Calenda.

Particolarmente attivo nella prosa radiofonica, ha partecipato per Radio Rai a più di mille produzioni fra sceneggiati radiofonici, commedie e programmi culturali di vario genere.

Ha tenuto in Italia e all'estero recital di poesia.

Come attore televisivo è stato interprete di sceneggiati televisivi e commedie trasmesse per la stagione di prosa. Al cinema ha interpretato per lo più b-movie (fra cui spaghetti western e film di guerra).

Vedovo della doppiatrice e attrice Laura Gianoli (sotto la cui direzione ha inciso in sette CD i trentatré canti dell'inferno dantesco), è stato attivo come doppiatore prevalentemente per la S.A.S..

Con la cantante e attrice Daniela Barra è stato il promotore del progetto teatrale dedicato alla poesia Narciso ed Eco.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Prosa radiofonica RAI[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Maschera d'oro Premio I.D.I. Saint Vincent (1972, per l'interpretazione in Senilità di Italo Svevo[1])
  • Premio Internazionale San Valentino d'Oro (1979)
  • Santa Caterina d'oro Città di Siena (2007, con Daniela Barra)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]