Walter Cerrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Walter Cerrini
30 agosto 1899 – 9 luglio 1971
Nato aPerugia
Morto aAosta
Luogo di sepolturaCimitero di Aosta
Dati militari
Paese servitoItalia Regno d'Italia
Italia Repubblica Italiana
Forza armataRegio esercito
Esercito Italiano
Armafanteria
Corpobersaglieri
Polizia dell'Africa Italiana
Anni di servizio1916 - 1953
GradoTenente Generale
GuerrePrima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
voci di militari presenti su Wikipedia

Walter Cerrini (Perugia, 30 agosto 1899Aosta, 9 luglio 1971) è stato un generale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Walter Cerrini nacque a Perugia nel 1899, figlio di Arnaldo e Giuseppina Pampaglini. Già dal 1916 venne reclutato a prendere parte alla Prima guerra mondiale, dove però trascorse un solo anno, assieme al corpo dei bersaglieri, nel 3º Reggimento di stanza a Milano. Alla fine del conflitto riuscì a raggiungere il grado di tenente.

Dopo la Grande guerra, prese parte alla campagna di Libia e poi alla guerra di Spagna con mansione di osservatore aereo.

Nel 1938 venne nominato membro comandante della Polizia Africana Italiana (PAI), ove rimase sino al 1953. Contestualmente prese parte alla Seconda guerra mondiale per due soli anni, per poi passare alla guerra di liberazione. Raggiunto il grado di Maggiore, rimase in servizio anche dopo la proclamazione della repubblica e nel 1948 venne incaricato dalla segreteria particolare del primo ministro (era allora Alcide De Gasperi) di stendere un rapporto sulla situazione dell'Eritrea.

Richiamato in patria dopo la fine dell'amministrazione fiduciaria dell'Eritrea all'Italia, divenne comandante del Battaglione Mobile di Pubblica Sicurezza e poi ispettore dei reparti mobili e celeri d'Italia.

Morì ad Aosta il 9 luglio 1971, venendo sepolto nel cimitero della città.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
Cavaliere dell'Ordine coloniale della Stella d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine coloniale della Stella d'Italia
Cavaliere di Vittorio Veneto - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Vittorio Veneto
Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
«In occasione di rivolta dell’11º Reggimento Bersaglieri preso all’improvviso da facinorosi civili entrati in caserma mentre egli dormiva, e rinchiuso in prigione in modo da rendere nulla la sua attività, si liberava più volte malgrado gli insulti e le minacce. Disperato per l‘aberrazione dei suoi bersaglieri si gettò davanti alla mitragliatrice che i ribelli avevano collocato al portone, chiedendo che sparassero su di lui, se volevano una vittima, purché rientrassero in sé»
— Ancona, 26 giugno 1920
Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
«Comandante della compagnia di destra di un gruppo di manovra, con mossa celerissima preveniva l’avversario su una favorevole posizione e lo fronteggiava, sebbene inferiore di numero, sino all’arrivo di altri reparti. Per due volte conduceva la compagnia all’assalto con slancio degno della più alta ammirazione, ricordando ai propri ascari, superbi per valore, le glorie del Battaglione. Già distintosi in altro combattimento precedente»
— Hars Sciaaden, 16 giugno 1926
Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
«Capo di una banda indigena, in una giornata di aspri combattimenti, in cui il nemico con impeto irruente premeva contro le nostre posizioni, portava ripetute volte i suoi gregari al contrattacco e, infondendo loro slancio e vigore, li teneva sulle posizioni conquistate. Avuto l’ordine di ripiegare sulle posizioni di partenza, eseguiva con perizia la difficile operazione, contendendo con valore la baldanza del soverchiante nemico, infliggendogli gravi perdite e catturandogli armi e prigionieri.»
— Amba Bohora, 31 marzo 1936
Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
— Cieli di Spagna 1938/1939
Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
— Dopo il 1946
Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
«Comandante Interinale di Compagnia, guidava con entusiasmo i propri ascari contro difficili posizioni ostinatamente tenute dai ribelli, vi giungeva tra i primi, e dopo un feroce coro a corpo batteva la massa ribelle, catturando una carovana idrica e ingente bottino di armi e munizioni.»
— Garet El Adesi, 5 settembre 1927
Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
«Pur consapevole dei gravi pericoli cui si esponeva, partecipava volontariamente ad una arrischiata spedizione aerea nel cuore di una vasta regione non ancora occupata. Con entusiasmo, si prodigava, dipoi, per la costruzione di una banda regolare che veniva subito impiegata in operazioni di grande polizia coloniale.»
— Lekemti, 14 ottobre 1936
Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
«Comandante di una banda irregolare da poco costituita, con brillante manovra la guidava all’attacco di forti nuclei di ribelli appostati su posizioni dominanti. Sempre presente ove maggiore era il pericolo, dava esempio di calma, sprezzo del pericolo e cosciente ardire.»
— Ciara, 30 novembre 1936
Croce di guerra al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Croce di guerra al valor militare
5 Croci al merito di guerra - nastrino per uniforme ordinaria 5 Croci al merito di guerra
Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare
Croce d'oro per anzianità di servizio (40 anni) - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'oro per anzianità di servizio (40 anni)
Medaglia commemorativa delle Campagne d'Africa - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle Campagne d'Africa
Medaglia commemorativa della guerra di Libia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa della guerra di Libia
Medaglia commemorativa della guerra italo-austriaca 1915 – 18 (1 anno di campagna) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa della guerra italo-austriaca 1915 – 18 (1 anno di campagna)
Medaglia commemorativa dell'Unità d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa dell'Unità d'Italia
Medaglia commemorativa italiana della vittoria - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa italiana della vittoria
Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Africa Orientale fronte nord (ruoli combattenti) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Africa Orientale fronte nord (ruoli combattenti)
Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Africa Orientale fronte sud - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Africa Orientale fronte sud
Medaglia commemorativa per la Guerra di Spagna - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per la Guerra di Spagna
Medaglia commemorativa per la Seconda Guerra Mondiale - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per la Seconda Guerra Mondiale
Medaglia d'Argento ai Veterani e Reduci, Guardia d'Onore alle Tombe dei Re - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'Argento ai Veterani e Reduci, Guardia d'Onore alle Tombe dei Re

Note[modifica | modifica wikitesto]


Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie