Walt Disney Treasures: Volume 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il volume 1 della serie Walt Disney Treasures è uscito il 20 novembre 2013, e contiene 5 raccolte differenti (tutte uscite singolarmente negli anni precedenti).

Topolino star a colori[modifica | modifica wikitesto]

Questo set, uscito in America del Nord il 4 dicembre 2001[1] e in Italia il 21 aprile 2004, raccoglie tutti i cortometraggi a colori della serie Mickey Mouse usciti tra il 1935 e il 1938 (eccetto Paperino e Pluto, in cui Topolino non appare). Nel secondo disco è stato incluso anche Festa a sorpresa per Topolino (1939), che pur essendo pubblicitario fa parte della serie. La raccolta comprende introduzioni dello storico cinematografico Leonard Maltin e vari contenuti speciali.

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

1935
1936
Contenuti speciali

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

1937
1938
Contenuti speciali
  • "Topolino star a colori" con Leonard Maltin: una breve biografia sulla parte iniziale della carriera di Topolino.
  • Festa a sorpresa per Topolino (come Easter egg): corto creato per sponsorizzare la Nabisco alla Fiera di New York del 1939.
  • Galleria.

Topolino star a colori: Vol. 2[modifica | modifica wikitesto]

Questa raccolta continua dove si era fermata Topolino star a colori, raccogliendo gran parte dei cortometraggi a colori della serie Mickey Mouse usciti tra il 1939 e il 1990. Nel primo disco sono presenti i cortometraggi dal 1939 al 1953, mentre nel secondo quelli del 1983 e 1990. La raccolta comprende introduzioni dello storico cinematografico Leonard Maltin e vari contenuti speciali.

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

  • Contenuti speciali
    • L'apprendista stregone: L'intero segmento da Fantasia.
    • Animazione eliminata da L'apprendista stregone.
    • Topolino e il fagiolo magico: L'intero segmento da Bongo e i tre avventurieri, completo delle scene live action (il filmato non include alcun doppiaggio italiano).
    • The Standard Parade: Easter egg consistente in un cortometraggio del 1939 prodotto per i rivenditori della Standard Oil. Per raggiungere questo cortometraggio è necessario cliccare su una nota disegnata nella sezione "contenuti speciali"
    • Filmato di Walt Disney mentre doppia Topolino in Topolino va in vacanza. Nel filmato (Easter egg) è possibile vedere anche Billy Bletcher mentre fornisce la voce di Gambadilegno. Per raggiungere questo filmato è necessario cliccare su una parte dell'immagine nel menù principale.

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Contenuti speciali
    • Il ritorno ai cartoni animati di Topolino: Maltin va nella Disney's Animation Research Library e l'intervista gli animatori Mark Henn e Andreas Deja, che rivelano le loro prime esperienze di animazione e anche di Topolino. Gli animatori moderni vengono confrontati con gli animatori dei primi cortometraggi di Topolino, i quali non avevano alcuna possibilità di studiare animazione.
    • La voce dietro Topolino: Maltin incontra i doppiatori di Topolino e Minni nel 2005, Wayne Allwine (ora deceduto) e Russi Taylor. I due parlano delle caratteristiche di Topolino e Minni che vedono in loro stessi, e riflettono su come la voce di Topolino sia cambiata nel corso degli anni, anche nel doppiaggio di Walt Disney. Allwine e Taylor valutano come Walt probabilmente abbraccierebbe le nuove tecnologie di oggi. Allwine fa la maggior parte della conversazione, condividendo aneddoti e toccando una vasta gamma di argomenti legati all'animazione Disney. Taylor, sua moglie nella vita reale, ricorda come si è preparata per il suo provino per Minni.
    • Topolinomania: Un segmento in stop-motion trasmesso come parte di uno speciale TV in prima serata per il 50º anniversario di Topolino nel 1978. Mike Jittlov, che si era fatto un nome nella stop-motion, ha creato questo strano e incoerente corto, ambientato nell'ufficio di uno psichiatra.
    • La fisica dei cartoni animati di Topolino in Plausible Impossible: Questo segmento viene da Plausible Impossible, un episodio del 1956 della serie Disneyland. Qui, Walt discute di come un'azione impossibile può sembrare reale in animazione se c'è qualche fondamento di fatto. Vediamo il motivo per cui ha senso che la campana di una mucca suoni quando si tira la coda, come Topolino si allunga e si schiaccia quando va in un ascensore, e un paio di altre dimostrazioni dei cartoni animati.
    • Topolino dalla cinepresa in Tricks of Our Trade: Un altro segmento dalla serie Disneyland, stavolta tratto dall'episodio Tricks of Our Trade, del 1957. Walt discute della tridimensionalità nell'animazione, con la multi-plane camera.
    • Topolino incontra il Maestro: Un dietro le quinte dell'incontro fra Topolino e il direttore James Levine in Fantasia 2000.
    • Titoli a colori dal Mickey Mouse Club: Le sequenze di apertura originali del Mickey Mouse Club a colori. Ci sono cinque diverse aperture di 25 secondi, una per ogni giorno della settimana, ognuna con un tema diverso. Inoltre, contrariamente alla credenza popolare, l'ultimo doppiaggio di Walt Disney su Topolino non è stato in Bongo e i tre avventurieri, ma nel Mickey Mouse Club.
    • Il making of del Canto di Natale di Topolino: Un approfondito e informativo filmato del 1980. Esso copre in maniera soddisfacente l'approccio dei cineasti al materiale, come ad esempio il modo in cui hanno assegnato le star dei cartoni Disney ai personaggi di Dickens, e come gli animatori sono stati assegnati ai personaggi. Il produttore/regista Burny Mattinson, gli animatori Glen Keane e David Block, e alcuni dei migliori doppiatori vengono intervistati. Viene mostrata anche un po' di storia di Topolino e Paperino.
    • Galleria di materiale pubblicitario e ricordi.
    • Galleria d'arte: storie e sfondi

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella raccolta non è presente il corto Festa a sorpresa per Topolino (1939), poiché incluso come Easter egg nella precedente raccolta.
  • Per il corto Topolino lupo di mare è stato utilizzato, per errore, il doppiaggio del 1979 anziché quello anni '90 (normalmente trasmesso su Rai 2).
  • La scelta dei corti da includere non è stata fatta con la stessa cura della raccolta precedente. Non sono stati inclusi, infatti, i corti Un maggiordomo quasi perfetto, Una talpa dispettosa, Qua la zampa, Pluto e l'armadillo e Due scoiattoli dispettosi, che fanno parte della serie Mickey Mouse ma, a causa del ruolo di contorno di quest'ultimo, vengono spesso attribuiti alla serie Pluto (sono presenti infatti in Pluto, la collezione completa - Vol. 1). Per contro, è stato incluso Plutopia, facente parte della serie Pluto e in cui Topolino svolge solo un ruolo di contorno.
  • Nel disco 2 dell'edizione americana della raccolta è presente anche Topolino e il cervello in fuga (1995), l'ultimo cortometraggio della serie. Tale corto non è stato incluso nell'edizione della Region 2 (malgrado venga annunciato nell'introduzione di Maltin) perché censurato dalla Germania. È stato tolto anche qualsiasi altro contenuto legato a questo film.

Semplicemente Paperino: Vol. 1[modifica | modifica wikitesto]

Questo set raccoglie tutti i cortometraggi delle serie Donald Duck e Donald & Goofy usciti tra il 1937 e il 1941. Nel primo disco sono presenti i cortometraggi degli anni trenta (inclusi La gallinella saggia, esordio del personaggio, e Paperino e Pluto, primo film dopo il suo esordio in cui compare senza Topolino). Nel secondo disco sono presenti, invece, i corti del 1940 e 1941. La raccolta comprende introduzioni dello storico cinematografico Leonard Maltin e vari contenuti speciali.

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

  • Contenuti speciali
    • Galleria di materiale pubblicitario e ricordi: Questa galleria presenta diverse immagini di Paperino sulla stampa, tra cui manifesti, pubblicità, fumetti e copertine delle riviste. Molte immagini sono riprese dalle copertine del Mickey Mouse Magazine (in seguito noto come Walt Disney Comics and Stories), tutte utilizzate per tracciare l'intensificazione della popolarità di Paperino.
    • Galleria d'arte: storie e sfondi: Questa galleria mostra schizzi d'animazione (per lo più storyboard) e pitture di sfondo di diversi cartoni animati di Paperino inclusi in questa raccolta.
    • Clip da Il drago recalcitrante: Bonus Easter egg di una clip da Il drago recalcitrante. Qui, Robert Benchley entra in una stanza d'orchestra e assiste a Clarence Nash e Florence Gill che doppiano rispettivamente Paperino e Chiquita. In seguito, Nash insegna a Benchley come parlare come Paperino con ottimi risultati. Benchley si chiede anche se Nash potrebbe parlare come un drago.

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Contenuti speciali
    • L'uomo dietro Paperino: Clarence "Ducky" Nash: Una mini-biografia sulla voce originale e alter ego di Paperino, Clarence "Ducky" Nash, che doppiò Paperino per 50 anni. Nash ebbe un colpo di fortuna e venne assunto per il suo modo unico di fischiare. Questa biografia rivela che, oltre a Paperino, Nash doppiò anche altre anatre Disney, così come fece delle voci minori in Bambi e La carica dei 101.
    • Il volontario: Bonus Easter egg di un ulteriore corto del 1940. In questo cartone animato Paperino va inutilmente di porta in porta cercando delle donazioni per beneficenza, finché incontra un uomo a cui la beneficenza era stata utile in un momento difficile.
    • Clip da Il drago recalcitrante: Un altro bonus Easter egg di un'altra clip da Il drago recalcitrante, stavolta a colori (la prima era in bianco e nero). Questa volta, Robert Benchley visita il reparto cineprese e ottiene una lezione su come i cartoni animati prendono vita, per gentile concessione dello stesso Paperino.

Semplicemente Paperino: Vol. 2[modifica | modifica wikitesto]

La raccolta copre la seconda parte della carriera di Paperino, raccogliendo la maggior parte dei cortometraggi delle serie Donald Duck e Donald & Goofy usciti tra il 1942 e il 1946. Nel primo disco sono presenti i cortometraggi del 1942 e 1943, mentre nel secondo quelli dal 1944 al 1946. La raccolta comprende introduzioni dello storico cinematografico Leonard Maltin e vari contenuti speciali.

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

  • Contenuto speciale
    • Un giorno nella vita di Paperino: Questo è un episodio del 1956 della serie TV Disneyland. Come suggerisce il titolo, gli spettatori conoscono Paperino mentre lotta con una tipica giornata presso i Walt Disney Studios. Nel processo, incontra Jimmie Dodd, Roy Williams, i Mousketeers e persino la sua stessa voce e alter ego, Clarence Nash.

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Contenuti speciali
    • Disegnare e parlare in stile Paperino con Tony Anselmo: Maltin incontra Tony Anselmo, voce di Paperino dalla metà degli anni '80. Egli rivela come emerse come l'uomo dietro il papero e il suo rispetto e la lealtà verso il nome di Disney.
    • L'arte e l'animazione di Carl Barks: Carl Barks, pur iniziando come sceneggiatore per alcuni dei primi cortometraggi di Paperino, è meglio conosciuto per i fumetti di Paperino. Vari individui competenti danno il loro pensiero sull'uomo e il suo lavoro, e sottolineano la sua influenza su DuckTales - Avventure di paperi (una clip dall'episodio "Fuga nel tempo" può essere vista durante lo speciale) e blockbuster come I predatori dell'arca perduta.
    • Il lavoratore volontario. Un cortometraggio supplementare del 1940. In questo cartone animato, Paperino va di porta in porta cercando di raccogliere fondi per beneficenza, ma senza alcun risultato poiché ogni porta che visita gli viene sbattuta in faccia. Le sue frustrazioni lo portano alla testimonianza personale di un uomo che incontra sulla strada, che una volta aveva ricevuto lui stesso aiuto dalla beneficenza. A differenza del primo volume su Paperino, che includeva il corto come Easter egg, in questo volume il corto è esposto in modo visibile (e con un titolo italiano diverso).
    • Linea temporale: gli anni della guerra dal 1941 al 1945: Questo segmento mostra una varietà di cose venute fuori dalla Disney nel corso di questi anni, con clip e didascalie nello stile di un cinegiornale.
    • Gallerie di immagini: Queste gallerie coprono assortimenti di concept art, bozzetti di storyboard e campiture dai vari cortometraggi di Paperino su questo volume.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La raccolta non comprende i corti The New Spirit e The Spirit of '43 perché, pur facendo parte della serie Donald Duck, sono corti di pura propaganda bellica e sono quindi stati inseriti nel volume "On the Front Lines", ancora inedito in Italia.
  • Nelle edizioni distribuite in Giappone, Francia, Italia e Germania sono stati tolti i corti Der Fuehrer's Face, Commando Duck e Il reato di Paperino, insieme a tutti i contenuti speciali a essi legati. I primi due furono eliminati perché offendono le Potenze dell'Asse, e rimangono quindi inediti in Italia (il secondo uscì in VHS ma pesantemente censurato). Per il terzo, invece, si tratta probabilmente di un errore, poiché è presente come contenuto speciale in tutti i DVD di Basil l'investigatopo.

Semplicemente Paperino: Vol. 3[modifica | modifica wikitesto]

La raccolta, divisa in due dischi, presenta le avventure di Paperino dal 1947 al 1950. Entrambi i dischi sono presentati dallo storico cinematografico Leonard Maltin. All'interno del terzo volume sono contenuti tre filmati brevi che, a loro tempo, avevano ottenuto la nomination per un Academy Award come migliori cortometraggi: Cip e Ciop (1947), Picnic con le formiche (1948) e Paperino ancora nei guai (1949).

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

Note: In questa sezione sono contenuti cortometraggi semi-censurati a causa di scene di violenza e di razzismo.

  • Contenuti speciali
    • La marcia di Topolino (sigla del Mickey Mouse Club) (contenuto come Easter Egg)
    • Le molte facce di Paperino
    • Paperino al "Club di Topolino"

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Contenuti speciali
    • La marcia di Topolino (sigla di Mickey Mouse Club)
    • Scolpire Paperino
    • Paperino al "Club di Topolino"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Willis, Mickey Mouse in Living Color DVD Review, su dvdizzy.com. URL consultato il 29 luglio 2016.
Disney Portale Disney: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Disney