Survivor Series (1989)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da WWF Survivor Series 1989)
Survivor Series 1989
Tagline The WWF Thanksgiving Night Tradition!
Prodotto da World Wrestling Federation
Brand Unico
Data 23 novembre 1989
Sede Rosemont Horizon
Città Rosemont, Stati Uniti
Spettatori 15.294
Cronologia pay-per-view
SummerSlam (1989) Survivor Series 1989 Royal Rumble (1990)
Progetto Wrestling

Le Survivor Series 1989 furono la terza edizione dell'annuale evento pay-per-view Survivor Series prodotto dalla World Wrestling Federation (WWF). L'evento ebbe luogo nel giorno del Ringraziamento, il 23 novembre 1989 all'arena Rosemont Horizon di Rosemont, Illinois. Questa fu la prima edizione della manifestazione nella quale le varie squadre di wrestler partecipanti avevano un nome. Inoltre furono le prime Survivor Series ad avere match quattro contro quattro anziché cinque contro cinque.

Il main event fu l'incontro tra la squadra degli "Ultimate Warriors" (Ultimate Warrior, The Rockers (Shawn Michaels & Marty Jannetty) e Jim Neidhart) e la "Heenan Family" (Bobby Heenan, Colossal Connection (André the Giant & Haku) e Arn Anderson).[1]

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Bobby Heenan era un manager heel molto famoso, che aveva condotto svariati suoi clienti alla conquista di titoli WWF dedicandosi alla "distruzione" di tutti i wrestler face della federazione. Ultimate Warrior aveva in corso una rivalità con uno dei protetti di Heenan, Rick Rude, che era iniziata alla Royal Rumble 1989.[2] I due si affrontarono l'estate successiva, strappandosi a vicenda il titolo Intercontinentale.[3][4][5][6] I Rockers avevano un feud in corso con i Brain Busters, iniziato all'inizio dell'anno. La rivalità ebbe inizio il 30 gennaio 1989 durante una puntata di Prime Time Wrestling nella quale i Brain Busters affrontarono i Rockers. Nel match, i Brain Busters sconfissero disonestamente i Rockers.[7] Rockers e Brain Busters lottarono in un rematch l'11 marzo a Saturday Night's Main Event che si risolse in un doppio countout.[8] I due tag team rivali furono quindi inseriti nel programma delle Survivor Series in due squadre contrapposte.

A metà del 1989, The Honky Tonk Man aveva iniziato un feud con Dusty Rhodes, che culminò a SummerSlam 1989 con la vittoria di Dusty.[5] Rhodes e Honky trasposero la loro rivalità in un match alle Survivor Series. Rhodes venne designato come capitano del Dream Team mentre Honky divenne parte degli Enforcers. Akeem, metà del tag team dei Twin Towers, sconfisse Brutus Beefcake in un match di qualificazione al torneo King of the Ring il 14 ottobre, e ciò portò alla nascita di un feud tra Beefcake e i Twin Towers.[9] Beefcake si unì al Dream Team di Dusty mentre i Twin Towers divennero i capitani degli Enforcers. Tito Santana & Rick Martel, ex compagni di coppia negli Strike Force, erano in rotta sin da WrestleMania V, dove Martel aveva tradito Santana diventando un heel abbandonandolo durante un match disputato contro i Brain Busters (Arn Anderson & Tully Blanchard).[10] A SummerSlam, Martel e The Fabulous Rougeaus (Jacques & Raymond) sconfissero Santana e The Rockers (Shawn Michaels & Marty Jannetty).[5] Per le Survivor Series, Martel divenne membro della squadra degli Enforcers mentre Santana e The Red Rooster si aggregarono al Dream Team.

Randy Savage era diventato uno dei "cattivi" all'inizio del 1989, rompendo la sua alleanza con Hulk Hogan e sciogliendo i Mega Powers.[11] Poco tempo dopo, egli sconfisse Jim Duggan vincendo il titolo di "King of Wrestling", dando il via a un feud tra i due.[12] Greg Valentine e Ronnie Garvin erano contrapposti l'un l'altro fin da un match disputatosi il 30 dicembre 1988 al Madison Square Garden (MSG) nel quale Valentine aveva battuto irregolarmente Garvin.[13] Il 22 aprile 1989, durante una puntata di WWF Superstars of Wrestling, Garvin sconfisse Valentine in un rematch.[14] Nella puntata seguente di Superstars, si affrontarono nuovamente in un retirement match dove lo sconfitto non avrebbe più potuto lottare nella WWF. Valentine vinse l'incontro, costringendo Garvin al ritiro.[14] Garvin divenne quindi un arbitro speciale per la WWF.[15] Durante questo periodo, anche se "ufficialmente" un arbitro, colpì diversi wrestler che lo provocavano, incluso Valentine nel corso di un match contro Jimmy Snuka, e venne infine sospeso.[12] Valentine aveva inoltre un feud in corso con Hercules, culminato a SummerSlam 1989 dove Valentine sconfisse Hercules appoggiandosi alle corde per schienarlo. Garvin era l'annunciatore ospite dell'incontro, e non solo insultò Valentine durante l'introduzione, ma proclamò persino Hercules vincitore del match per squalifica. Valentine divenne così furioso da chiedere il reintegro immediato di Garvin come lottatore in modo da poterlo affrontare e vendicarsi. La sua richiesta venne accolta dalla dirigenza WWF. Garvin e Hercules furono inclusi nella squadra dei 4x4s alle Survivor Series, mentre Valentine divenne membro della squadra King's Court. Dino Bravo era coinvolto in una faida con Bret Hart. Alla Royal Rumble 1989, Jim Duggan, Hart e Jim Neidhart avevano sconfitto Bravo e The Fabulous Rougeaus in un two out of three falls match, quindi Bravo divenne membro dei King's Court e Hart dei 4x4s.[16]

Hulk Hogan aveva da poco recitato come protagonista in una pellicola finanziata dalla WWF, il film Senza esclusione di colpi. Tommy Lister interpretava invece l'antagonista di Hulk nel film, il malvagio Zeus, che veniva da lui sconfitto.[17] La rivalità venne trasposta nella WWF. Lister venne presentato come Zeus, il personaggio del film che voleva vendicarsi di Hogan nella vita reale. Egli debuttò il 27 maggio 1989 a Saturday Night's Main Event prima di una difesa del titolo da parte di Hogan contro Big Boss Man in un match nella gabbia d'acciaio. Il manager di Boss Man Slick introdusse Zeus, che subito attaccò Hulk durante la sua entrata.[17] Il feud culminò a SummerSlam 1989 dove Hogan e Brutus Beefcake sconfissero Randy Savage e Zeus.[18] Alle Survivor Series, Zeus fu scelto come membro della squadra Million $ Team contrapposta al team Hulkamaniacs capitanato da Hogan. A WrestleMania V, Ted DiBiase aveva cercato di rubare il serpente di Jake Roberts durante un match di quest'ultimo contro André the Giant, e questo aveva dato inizio ad una rivalità tra i due lottatori.[19] Roberts sconfisse la guardia del corpo di DiBiase, Virgil, a WWF Superstars of Wrestling ma dopo il match, DiBiase lo infortunò mettendolo fuori gioco per mesi.[20] Roberts ritornò alla fine del 1989 ed entrò a far parte della squadra di Hogan per affrontare i Million $ Team di DiBiase. Nel 1988, i Demolition (Ax & Smash), sotto la guida del manager Mr. Fuji, erano stati spinti dalla federazione come tag team heel. Una coppia di combattenti face chiamati Powers of Pain (The Warlord & The Barbarian) debuttarono nell'estate del 1988 sfidando i Demolition per le cinture WWF Tag Team Championship.[13] Alle Survivor Series 1988, Fuji causò l'eliminazione dei Demolition che passarono quindi dalla parte dei "buoni", mentre i Powers of Pain entrarono nelle fila dei "cattivi".[21] A WrestleMania V, i Demolition sconfissero i Powers of Pain e Mr. Fuji in un handicap match mantenendo i titoli di coppia,[3] e l'episodio portò al loro confronto alle Survivor Series '89 con i Demolition membri degli Hulkamaniacs e i Powers of Pain del Million $ Team.

A SummerSlam 1989, Roddy Piper aveva interferito in un match che vedeva contrapposti Rick Rude e Ultimate Warrior causando a Rude la perdita della cintura di campione Intercontinentale.[22] Questo fatto portò Rude e Piper a capitanare due team contrapposti alle Survivor Series. La squadra di Rude venne denominata "Rude Brood" e quella di Piper "Roddy's Rowdies". Jimmy Snuka entrò a far parte dei Rowdy's Rowdies e Mr. Perfect dei Rude Brood. The Bushwhackers (Butch e Luke) avevano in corso un'accesa rivalità con The Fabulous Rougeaus (Jacques & Raymond), e per questo i Bushwhackers si unirono ai Roddy's Rowdies e i fratelli Rougeau entrarono nei Rude Brood.

Evento[modifica | modifica wikitesto]

Dusty Rhodes, che capitanò il Dream Team a Survivor Series

Prima che l'evento fosse trasmesso in diretta in pay-per-view, Boris Zhukov sconfisse Paul Roma in un dark match.[23] Il primo match di Survivor Series ad essere trasmesso in pay-per-view fu in assoluto il primo Survivor Series match per aver dato un nome a ogni squadra e il primo ad avere quattro partecipanti per ogni team. Fu tra i The Dream Team (Dusty Rhodes, Brutus Beefcake, The Red Rooster e Tito Santana) e i The Enforcers (Big Boss Man, Bad News Brown, Rick Martel e The Honky Tonk Man). Originariamente, il tag team partner di Boss Man, Akeem era programmato per essere una parte degli Enforcers, ma fu sostituito da Brown.[24] Rick Martel e Tito Santana, due ex partner che aveva un tag team,Strike Force, nel match erano rivali. Martel schienò Santana con un roll-up, eliminandolo, lasciando i Dream Team con tre membri. Sapphire fece il suo debutto tra il pubblico che tifava per Dusty Rhodes. Come l'anno precedente, Bad News abbandonò la sua squadra dopo aver litigato con il capitano di essa, Big Boss Man,venendo di conseguenza contato fuori. A questo punto anche gli Enforcer avevano tre membri. Per diversi minuti i membri delle squadre rivali erano uguali, fino a quando Brutus Beefcake schienò Honky Tonk Man dopo un high knee, eliminando Honky e lasciando gli Enforcer con soli due membri: Boss Man e Martel. Quest'ultimo entrò nel quadrato ma non riuscì ad eliminare Beefcake, che schienò Rick con un roll-up, eliminandolo e lasciando solo un uomo per la squadra degli Enforcer, ovvero il suo capitano: Boss Man. Egli riuscì a schienare Red Rooster dopo una Boss Man Slam. Poi entrò sul ring il capitano del Dream Team, Rhodes. I due capitani si attaccarono a vicenda. Alla fine Rhodes trionfò dopo aver schienò Boss Man con un flying crossbody. Il Dream Team vinse con Rhodes e Beefcake come unici sopravvissuti.

Il secondo Survivor Series match fu tra i The King's Court (Randy Savage, Canadian Earthquake, Dino Bravo e Greg Valentine) e i 4x4's (Jim Duggan, Bret Hart, Ronnie Garvin e Hercules).Earthquake fu il sostituto di The Widowmaker.[24] Hercules ed Earthquake iniziarono la contesa. Canadian colpì Hercules con un Earthquake Splash e lo schienò, eliminandolo, lasciando i 4x4 con tre membri. Greg Valentine salì sul ring e affrontò il capitano dei 4x4, Jim Duggan. Duggan usò la sua stazza e colpì Valentine con una three-point stance charging clotheslinee, schienandolo e quindi eliminandolo. A questo punto entrambe le squadre avevano 3 uomini. Dino lottò con Garvin. Bravo colpì l'avversario con una side slam e schienò Garvin, eliminando un altro uomo ai 4x4, che rimase quindi con soli due membri: Duggan e Bret Hart. Quest'ultimo usò le sue capacità aeree, ma subì una Savage Elbow. Savage schienò Hart, portando alla sua eliminazione, lasciando i 4x4 con il loro capitano Duggan. Egli fu in grado di difendersi dall'attacco degli avversari, che erano ben 3. Tuttavia, la valletta di Savage, Quinn Sherri interferì nel match distraendo Duggan. Jim uscì dal ring per inseguirla, ma fu contato fuori. I King's Court vinsero il match con Savage, Canadian e Bravo come i sopravvissuti. Dopo il match, Duggan afferrò il 2x4 e attaccò i sopravvissuti.

Hulk Hogan, che capitanò gli Hulkamaniacs alle Survivor Series

Il terzo Survivor Series match fu tra i Hulkamaniacs (il WWF Champion Hulk Hogan, i WWF Tag Team Champions Demolition (Ax e Smash) e Jake Roberts) e I Million $ Team (Ted DiBiase, i Powers of Pain (The Warlord e The Barbarian) e Zeus). Zeus spinse l'arbitro al minuto 3:21, così fu squalificato, e allo stesso tempo eliminato, lasciando i Milion con soli tre membri. A quel punto entrarono in azione Ax e Warlord. Ax dominò il confronto fino a che il menager dei Powers of Pain, Mr. Fuji lo distrasse. Warlord ne approfittò e schienò Ax, eliminandolo, lasciando entrambe le squadre con tre membri. Successivamente, il compagno dei Demolition di Ax, Smash, cercò di vendicarsi dell'eliminazione del compagno, ma fu schienato una flying clothesline, lasciando i Hulkamaniacs con due membri: Jake Roberts e Hulk Hogan. I Pain attaccarono contemporaneamente Hogan, così furono squalificati ed eliminati, lasciando la loro squadra con un unico membro, ovvero il suo capitano: DiBiase. Roberts prese il sopravvento su DiBiase fino a che il manager di Bias, Virgil distrasse Roberts. DiBiase schienò Roberts posando i piedi sulle corde per fare leva. Il capitano degli Hulkamaniacs, Hogan, era l'unico membro della sua squadra ad essere ancora in gioco. Entrambi i capitani quindi si affrontarono uno contro l'altro, e Hogan colpì l'avversario con un leg drop, e lo schienò, eliminandolo, e diventando l'unico supersiste del suo team.

Il quarto Survivor Series match contrappose i The Rude Brood (Rick Rude, Mr. Perfect e i The Fabulous Rougeaus (Jacques e Raymond Rougeau)) e i Roddy's Rowdies (Roddy Piper, Jimmy Snuka e i The Bushwhackers (Butch e Luke)). Il high-flying Jimmy Snuka e Jacques Rougeau iniziarono la contesa, dove Snuka colpì Jacques con una Superfly Splash e lo schienò, eliminandolo, lasciando i The Rude Brood con tre membri. Il fratello e compagno di coppia di Jacques, Raymond affrontò il capitano dei Roddy's Rowdies, Roddy Piper. Piper colpì Raymond con un piledriver e portò alla sua eliminazione schienandolo, lasciando la squadra avversaria con soli due uomnini: Mr. Perfect e il capitano, Rick Rude. Perfect era stato spinto un lottatore imbattuto da quando arrivò nella WWF nel 1988. Egli schienò Bushwhacker Butch con un roll-up eliminandolo, togliendo ai Roddy's Rowdies il primo uomo. Luke, il compagno di coppia di Butch, affrontò Rude, ma fu colpito da un Rude Awakening. A quel punto Rick schienò il malcapitato, lasciando la squadra nemica a 2 uomini. Entrambe le squadre avevano quindi solamente due membri. Entrambi i capitani, Rude e Piper lottarono tra loro e furono contati fuori, lasciando solo un uomo per entrambe le squadre: Jimmy Snuka per i Roddy's Rowdies e Mr. Perfec per i The Rude Brood. Snuka usò le sue abilità aeree per attaccare l'avversario, ma non riuscì a schienarlo. Perfect colpì Snuka con una Perfectplex e lo schienò vincendo il match.

Il main event fu un Survivor Series match che contrappose i The Ultimate Warriors (il WWF Intercontinental Champion The Ultimate Warrior, i The Rockers (Shawn Michaels e Marty Jannetty) e Jim Neidhart) e i The Heenan Family (il menager Bobby Heenan, i Colossal Connection (André the Giant e Haku ) e Arn Anderson). Il compagno di coppia di Arn Anderson Tully Blanchard era originariamente previsto come membro dei The Heenan Family ma fu licenziato dalla WWF nel giorno del pay-per-view per aver fallito un test di anti-droga, così Bobby Heenan lo sostituì. Dopo appena 20 secondi Andrè fu eliminato dopo essere stato contato fuori. Neidhart fu schienato da Haku dopo un Thrust Kick. Jennetty fu schienato da Warriors dopo aver subito un knee drop. Haku fu schienato da Michaels dopo un Flying Crossbody. Quest'ultimo fu schienato da Anderson dopo un Anderson Drop. Egli fu poco dopo schienato da Ultimate dopo una Gorilla Press Slam. Infine Warrior schienò Heenan, e divenne l'unico sopravvissuto del suo team.

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

The Ultimate Warrior si affermò nella divisione del mid-card nel 1989, così divenne un main eventer alle Survivor Series. Il più grande main event della sua carriera fu a WrestleMania VI dove sconfisse Hulk Hogan per vincere il WWF Championship in un title vs. title match dove anche l'Intercontinental Championship di Warrior era in palio.

Andrè the Giant e Haku fece coppia occasionalmente prima delle Survivor Series, ma questo fu il loro primo match ad alto profilo come tag team. Dopo le Survivor Series, i due formarono un team conosciuto come la Colossal Connection, che facevano parte della Heenan Fsmily.

L'ultimo confronto tra Hogan e Zeus si ebbe all'evento speciale nel mese di dicembre chiamato No Holds Barred: The Movie and The Match, dove l'attore Tom Lister nel personaggio di Zeus fece coppia con Randy Savage (il suo tag team partner di SummerSlam) e Hogan e Brutus Beefcake si riunirono per uno special tag team steel cage match, il quale vide trionfare Hogan e Beefcake.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Match Stipulazioni Durata
Dark match Boris Zhukov ha sconfitto Paul Roma. Single match N/A
1 The Dream Team (Dusty Rhodes, Brutus Beefcake, The Red Rooster e Tito Santana) ha sconfitto The Enforcers (Big Boss Man, Bad News Brown, Rick Martel e The Honky Tonk Man) (con Jimmy Hart e Slick). Four-on-four Survivor Series elimination match1 22:02
2 The King's Court (Randy Savage, Canadian Earthquake, Dino Bravo e Greg Valentine) (con Jimmy Hart e Sensational Queen Sherri) ha sconfitto The 4x4's: (Jim Duggan, Bret Hart, Ronnie Garvin e Hercules). Four-on-four Survivor Series elimination match2 23:25
3 The Hulkamaniacs (Hulk Hogan, Demolition (Ax e Smash) e Jake Roberts) hanno sconfitto The Million Dollar Team (Ted DiBiase, The Powers of Pain (The Warlord e The Barbarian) e Zeus) (con Virgil e Mr. Fuji). Four-on-four Survivor Series elimination match3 27:32
4 The Rude Brood (Rick Rude, Mr. Perfect, The Fabulous Rougeaus (Jacques Rougeau e Raymond Rougeau) (con The Genius e Jimmy Hart) hanno sconfitto Roddy's Rowdies (Roddy Piper, Jimmy Snuka e The Bushwhackers (Bushwhacker Butch e Bushwhacker Luke). Four-on-four Survivor Series elimination match4 21:27
5 The Ultimate Warriors (The Ultimate Warrior, The Rockers (Shawn Michaels e Marty Jannetty) e Jim Neidhart) hanno sconfitto The Heenan Family (Bobby Heenan, André the Giant, Haku e Arn Anderson) Four-on-four Survivor Series elimination match5 20:28

Match ad eliminazione[modifica | modifica wikitesto]

1

Eliminazione N. Wrestler Team Eliminato da Modalità eliminazione Durata
1 Tito Santana The Dream Team Rick Martel Schienato con un roll-up 09:15
2 Bad News Brown The Enforcers N/A Count-out dopo aver litigato con Boss Man lasciando il ring 15:26
3 Honky Tonk Man The Enforcers Brutus Beefcake Schienato dopo un high-knee 17:24
4 Rick Martel The Enforcers Brutus Beefcake Schienato con un roll-up 20:13
5 The Red Rooster The Dream Team Big Boss Man Schienato dopo una Boss Man Slam 21:00
6 Biss Boss Man The Enforcers Dusty Rhodes Schienato dopo un Flying Croosbody 22:02
Sopravvissuti: Dusty Rhodes e Brutus Beefake (The Dream Team)

2

Eliminazione N. Wrestler Team Eliminato da Modalità eliminazione Durata
1 Hercules The 4x4s Earthquake Schienato dopo un Earthquake Splash 03:57
2 Greg Valentine The King's Court Jim Duggan Schienato dopo una charging clothesline 07:32
3 Ronnie Garvin The 4x4s Dino Bravo Schienato dopo una side slam 11:17
4 Bret Hart The 4x4s Randy Savage Schienato dopo un flying elbow drop 19:06
5 Jim Duggan The 4x4s N/A Count-out dopo un'interferenza esterna da parte di Queen Sherri 23:25
Sopravvissuti: Randy Savage, Earthquake e Dino Bravo (The King's Court)

3

Eliminazione N. Wrestler Team Eliminato da Modalità eliminazione Durata
1 Zeus The Million $ Team N/A Squalificato per aver spintonato l'arbitro 03:21
2 Ax The Hulkamaniacs The Warlord Schienato dopo un'interferenza esterna di Mr. Fuji 09:50
3 Smash The Hulkamaniacs The Barbarian Schienato dopo una flying clothesline 13:42
4 & 5 The Powers of Pain (Warlord e Barbarian) The Million $ Team N/A Entrambi sono stati squalificati aver eseguito una manovra su Hogan 19:51
6 Jake Roberts The Hulkamaniacs Ted DiBiase Schienato dopo un Fist Drop 23:42
7 Ted DiBiase The Million $ Team Hulk Hogan Schienato dopo un leg drop 27:32
Sopravvissuto: Hulk Hogan (The Hulkamaniacs)

4

Eliminazione N. Wrestler Team Eliminato da Modalità eliminazione Durata
1 Jacques Rougeau The Rude Brood Jimmy Snuka Schienato dopo il Superfly Splash 04:01
2 Raymond Rougeau The Rude Brood Roddy Piper Schienato dopo un piledriver 07:30
3 Bushwhacker Butch Roddy's Rowdies Mr. Perfect Schienato con un roll-up 10:46
4 Bushwhacker Luke Roddy's Rowdies Rick Rude Schienato dopo un Rude Awakening 12:14
5 Rick Rude e Roddy Piper Rude Brood e Roddy's Rowdies N/A Contati entrambi fuori dopo combattuto all'esterno del ring 18:35
7 Jimmy Snuka Roddy's Rowdies Mr. Perfect Schienato dopo il Perfect Plex 21:27
Sopravvisuto: Mr. Perfect (The Rude Brood)

5

Eliminazione N. Wrestler Team Eliminato da Modalità eliminazione Durata
1 Andrè the Giant The Heenan Family N/A Cont-out dopo essere stato mandando fuori ring da Ultimate Warrior 00:27
2 Jim Neidhart The Ultimate Warriors Haku Schienato dopo un Thrust Kick 03:32
3 Marty Jannetty The Ultimate Warriors Bobby Heenan Schienato dopo una knee drop 08:53
4 Haku The Heenan Family Shawn Michaels Schienato dopo un Flying Croosbody 12:54
5 Shawn Michaels The Ultimate Warriors Arn Anderson Schienato dopo una Anderson Drop 15:47
6 Arn Anderson The Heenan Family The Ultimate Warrior Schienato dopo una combo Gorilla Press Slam/splash 18:19
7 Bobby Heenan The Heenan Family The Ultimate Warrior Schienato dopo una Gorilla Press Splash 20:28
Sopravvisuto: The Ultimate Warrior (The Ultimate Warriors)

Altri talenti on-scren[modifica | modifica wikitesto]

Commentatori
Intervistatori
Ring Announcer
Arbitri

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Ultimate Warriors: Ultimate Warrior, Jim "The Anvil" Neidhart & The Rockers def. The Heenan Family: André the Giant, Bobby Heenan, Haku & Arn Anderson, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 26 giugno 2008.
  2. ^ Royal Rumble 1989, The Powerdriver Review, 12 febbraio 2008. URL consultato il 26 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2008).
  3. ^ a b WrestleMania V official results, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 26 giugno 2008.
  4. ^ Rick Rude's first Intercontinental Championship reign, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 26 giugno 2008.
  5. ^ a b c SummerSlam 1989 official results, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 26 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2008).
  6. ^ Ultimate Warrior's second Intercontinental Championship reign, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 26 giugno 2008.
  7. ^ WWF Show Results 1989, su Angelfire. URL consultato il 26 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2008).
  8. ^ Saturday Night's Main Event results – March 11, 1989, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 26 giugno 2008.
  9. ^ Brutus Beefcake Profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 27 giugno 2008.
  10. ^ Strike Force Profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 27 giugno 2008.
  11. ^ Mega Powers Profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 27 giugno 2008.
  12. ^ a b WWF Show Results 1989, The History of WWE. URL consultato il 27 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2008).
  13. ^ a b WWF Show Results 1988, The History of WWE. URL consultato il 27 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2008).
  14. ^ a b WWF Superstars (1986–97), The History of WWE. URL consultato il 27 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2008).
  15. ^ Ronnie Garvin Profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 27 giugno 2008.
  16. ^ Royal Rumble 1989 official results, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 27 giugno 2008.
  17. ^ a b Zeus Profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 27 giugno 2008.
  18. ^ Hulk Hogan & Brutus "The Barber" Beefcake w/ Elizabeth vs. "Macho Man" Randy Savage & Zeus w/ Sensational Sherri, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 27 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2008).
  19. ^ WrestleMania 5 review, Complete WWE. URL consultato il 27 giugno 2008.
  20. ^ Jake Roberts Profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 27 giugno 2008.
  21. ^ Survivor Series 1988 review, Complete WWE. URL consultato il 27 giugno 2008.
  22. ^ SummerSlam 1989 review, Complete WWE. URL consultato il 27 giugno 2008.
  23. ^ Survivor Series 1989 results, Wrestling Supercards and Tournaments. URL consultato il 26 giugno 2008.
  24. ^ a b World Wrestling Entertainment Substitutions, AWT, 23 novembre 1989. URL consultato il 26 giugno 2008.
Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling