SummerSlam (2004)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da WWE SummerSlam 2004)
SummerSlam (2004)
Tagline Let the Games Begin
Colonna sonora Summertime Blues dei Rush
Prodotto da WWE
Brand Raw
SmackDown!
Data 15 agosto 2004[1]
Sede Air Canada Center[1]
Città Toronto, Canada[1]
Spettatori 17.640[1]
Cronologia pay-per-view
Vengeance (2004) SummerSlam (2004) Unforgiven (2004)
Progetto Wrestling

SummerSlam (2004) è stata la diciassettesima edizione dell'evento annuale in pay-per-view SummerSlam prodotto dalla World Wrestling Entertainment (WWE). L'evento si è svolto il 15 agosto 2004 presso l'Air Canada Centre di Toronto. Allo show hanno preso parte sia Raw che SmackDown!. Il match principale dell'evento, per quanto riguarda il roster di Raw, fu quello per il World Heavyweight Championship tra il campione Chris Benoit e lo sfidante Randy Orton, vinto da Orton per schienamento dopo l'esecuzione della RKO.[2] Per quanto riguarda il roster di SmackDown!, l'incontro principale fu quello per il WWE Championship tra il campione John "Bradshaw" Layfield e lo sfidante The Undertaker, che il primo ha vinto per squalifica.[2] Altri match importanti dell'undercard furono Kurt Angle contro Eddie Guerrero e Triple H contro Eugene.[3]

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

A Vengeance Chris Benoit sconfisseTriple H mantenendo il World Heavyweight Championship.[4][5][6] Nella puntata di Raw del 26 luglio, Randy Orton vinse una battle royal a 20 uomini, eliminando per ultimo Chris Jericho, ottenendo il diritto di affrontare Benoit a SummerSlam per il titolo.[7] La settimana seguente a Raw, l'Evolution (Orton, Batista e Ric Flair) sconfissero Benoit, Edge e Chris Jericho quando Orton schienò Benoit dopo averlo colpito con una RKO.[8] Nella puntata di Raw del 9 agosto, Benoit sconfisse Orton e Triple H in un handicap match per squalifica.[9][10]

A The Great American Bash, JBL sconfisse Eddie Guerrero in un Texas Bullrope match per vincere il WWE Championship.[11][12][13] Nella puntata di SmackDown! del 22 luglio, JBL sconfisse un jobber mantenendo il titolo. Dopo l'incontro, The Undertaker sfidò JBL in un match a SummerSlam.[14][15] Nella puntata di SmackDown! del 5 agosto, JBL chiamò The Undertaker, ma si presentò un midget vestito da The Undertaker. In seguito il vero Undertaker apparve e attaccò JBL, fino a quando intervenne Orlando Jordan per aiutarlo.[16][17] La settimana successiva, The Undertaker sconfisse Orlando Jordan per squalifica a causa dell'interferenza di JBL che aveva colpito Undertaker con la Clothesline from Hell.[18][19]

La seconda rivalità principale del roster di SmackDown! fu tra Eddie Guerrero e Kurt Angle. Le avversità nacquero a WrestleMania XX, quando Guerrero sconfisse Angle difendendo con successo il WWE Championship. Guerrero perse il titolo contro John "Bradshaw" Layfield (JBL) a giugno, quando Angle, allora general manager di SmackDown!, tolse il titolo a Guerrero e dichiarò vincitore JBL.[11][12][13] Tre settimane più tardi, il 15 luglio a SmackDown!, JBL sconfisse Guerrero in uno Steel Cage match rimanendo campione. Verso la fine dell'incontro, El Gran Luchadore (Angle), interferì, permettendo a JBL di uscire dalla gabbia e vincere l'incontro. Dopo il match, Guerrero attaccò El Gran Luchadore e gli tolse la maschera rivelando essere Kurt Angle.[20][21] La settimana seguente a SmackDown!, Vince McMahon annunciò che Angle avrebbe affrontato Guerrero a SummerSlam.[14][15]

La seconda rivalità principale del roster di Raw fu tra Triple H e Eugene. La rivalità iniziò il 17 maggio a Raw, durante un segmento con The Rock, Eugene disse che il suo wrestler preferito era Triple H, in quanto Eugene adorava "giocare".[22] Sfruttando quel momento, Triple H divenne amico di Eugene e lo fece entrare nell'Evolution come membro onorario. Tuttavia, Triple H rivelò che era una strategia per sfruttare Eugene nel tentativo di vincere il World Heavyweight Championship contro Chris Benoit. A Vengeance, il piano di Triple H fallì, Eugene lo colpì innavertitamente con la sedia e permise a Benoit di vincere l'incontro.[23] La sera successiva a Raw, Triple H lo attaccò brutalmente e la settimana seguente, Eugene costò a Triple H la sua rivincita con Benoit. In seguito a ciò, Triple H chiese al general manager, Eric Bischoff di sancire un incontro tra i due a SummerSlam, riciesta che venne accettata da Bischoff.

Evento[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'evento in pay-per-view, Rob Van Dam ha battuto René Duprée in un match registrato per Sunday Night Heat.

Il primo incontro ufficiale dell'evento è stato una six-man tag team match tra il team 3-D (Bubba Ray Dudley, D-Von Dudley e Spike Dudley) e il team formato da Rey Mysterio, Billy Kidman e Paul London. Il match è vinto dal team 3-D (pinfall di Spike su Kidman).

Il secondo match è tra Kane e Matt Hardy. La stipulazione è molto speciale: "Till Death Do Us Part" match. "Finché morte non ci separi". Lita è l'oggetto del desiderio e soltanto il vincitore può sposare la diva. Il vincitore del match è Kane, che riesce a vincere dopo aver invertito un salto dalla corda di Matt Hardy in una chokeslam.

Il terzo match è il primo di una serie al meglio delle 5 per il WWE United States Championship. Il primo wrestler che arriva a tre vittorie vince il titolo. I due sfidanti sono John Cena e Booker T. Durante il match, Cena guadagna del vantaggio su Booker T, ma alla fine del match Booker T sbaglia una scissor kick e Cena ne approfitta per realizzare la sua FU. Cena effettua il pinfall e vince.

Il quarto match è un Triple Threat match valido per il WWE Intercontinental Championship tra il campione Edge, Chris Jericho e Batista. L'incontro viene vinto da Edge dopo aver eseguito una spear su Jericho.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Risultati Stipulazioni Durata
Heat Rob Van Dam ha sconfitto René Duprée Single match 06:07
1 The Dudley Boyz (Bubba Ray Dudley, D-Von Dudley e Spike Dudley) hanno sconfitto Billy Kidman, Paul London e Rey Mysterio Six-man tag team match 08:06
2 Kane ha sconfitto Matt Hardy (con Lita) Till Death Do Us Part match 06:08
3 John Cena ha sconfitto Booker T (c) Single match per il WWE United States Championship;
Primo match del Best of Five Series
06:25
4 Edge (c) ha sconfitto Batista e Chris Jericho Triple threat match per il WWE Intercontinental Championship 08:26
5 Kurt Angle (con Luther Reigns) ha sconfitto Eddie Guerrero per sottomissione Single match 13:38
6 Triple H ha sconfitto Eugene Single match 14:06
7 John "Bradshaw" Layfield (c) (con Orlando Jordan) ha sconfitto The Undertaker per squalifica Single match per il WWE Championship 17:37
8 Randy Orton ha sconfitto Chris Benoit (c) Single match per il World Heavyweight Championship 20:10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) SummerSlam 2004 results, su prowrestlinghistory.com, Pro Wrestling History. URL consultato il 9 agosto 2017.
  2. ^ a b (EN) SummerSlam main events, su wwe.com, WWE, 15 agosto 2004. URL consultato l'11 agosto 2017.
  3. ^ (EN) SummerSlam 2004 results, su wwe.com, WWE, 15 agosto 2004. URL consultato l'11 agosto 2017.
  4. ^ (EN) World Heavyweight Champion Chris Benoit defeats Triple H to retain, su wwe.com, WWE, 11 luglio 2004. URL consultato il 16 settembre 2017.
  5. ^ (EN) Rick Scaia, WWE Raw presents Vengeance, su oowrestling.com, Online Onslaught, 11 luglio 2004. URL consultato il 16 settembre 2017.
  6. ^ (EN) Widro, 411's WWE Vengeance Report 07.11.04, su 411mania.com, 411 Mania, 11 luglio 2004. URL consultato il 16 settembre 2017.
  7. ^ (EN) PK, 411's WWE Raw Report 07.26.04, su 411mania.com, 411 Mania, 26 luglio 2004. URL consultato il 16 settembre 2017.
  8. ^ (EN) August 2, 2004 Raw results, su pwwew.net, PWW, 2 agosto 2004. URL consultato il 16 settembre 2017.
  9. ^ (EN) Alex Obal, 411's WWE Raw Report 08.09.04, su 411mania.com, 411 Mania, 9 agosto 2004. URL consultato il 16 settembre 2017.
  10. ^ (EN) August 9, 2004 Raw results, su onlineworldofwrestling.com, online World of Wrestling, 9 agosto 2004. URL consultato il 16 settembre 2017.
  11. ^ a b (EN) JBL vs. Eddie Guerrero in a Texas Bullrope Match for the WWE Championship, su wwe.com, WWE, 27 giugno 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  12. ^ a b (EN) Rick Scaia, SmackDown! presents... WWE Great American Bash, su oowrestling.com, Online Onslaught, 27 giugno 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  13. ^ a b (EN) Adam Martin, Full WWE Great American Bash (SmackDown!) PPV Results - 6/27/04, su wrestleview.com, WrestleView, 27 giugno 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  14. ^ a b (EN) SummerSlam Surprises, su pwwew.net, PWWEW, 22 luglio 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  15. ^ a b (EN) SmackDown! results - July 22, 2004, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling, 22 luglio 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  16. ^ (EN) No Laughing Matter, su pwwew.net, PWWEW, 5 agosto 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  17. ^ (EN) SmackDown! results - August 5, 2004, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling, 5 agosto 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  18. ^ (EN) pwwew.net, PWWEW, 12 agosto 2004, [JBL Guarantees Victory JBL Guarantees Victory] . URL consultato il 17 settembre 2017.
  19. ^ (EN) SmackDown! results - August 12, 2004, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling, 12 agosto 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  20. ^ (EN) Angle's a Fraud, su pwwew.net, PWWEW, 15 luglio 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  21. ^ (EN) SmackDown! results - July 15, 2004, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling, 15 luglio 2004. URL consultato il 17 settembre 2017.
  22. ^ (EN) WWE Raw Results, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling, 17 maggio 2004. URL consultato il 18 settembre 2017.
  23. ^ (EN) World Heavyweight Champion Chris Benoit defeats Triple H to retain, su wwe.com, WWE, 11 luglio 2004. URL consultato il 18 settembre 2017.
Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling