Backlash (2009)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da WWE Backlash 2009)
Jump to navigation Jump to search
Backlash (2009)
Colonna sonoraSeasons dei The Veer Union
Prodotto daWWE
BrandRaw
SmackDown
ECW
Data26 aprile 2009
SedeDunkin' Donuts Center
CittàProvidence, Rhode Island
Spettatori8.357
Cronologia pay-per-view
WrestleMania XXVBacklash (2009)Judgment Day (2009)
Progetto Wrestling

Backlash (2009) è stata l'undicesima edizione dell'omonimo evento in pay-per-view prodotto dalla WWE. L'evento si è tenuto il 26 aprile 2009 presso il Dunkin' Donuts Center di Providence, Rhode Island. Questa è stata l'undicesima edizione del pay-per-view promosso dalla WWE. La theme song dell'evento è stata Seasons dei Veer-Union.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Quello che è sicuramente il feud principale che si è risolto durante il pay-per-view vede opposti il World Heavyweight Champion John Cena ed Edge. A No Way Out, la Rated R Superstar è entrata in possesso del World Heavyweight Championship vincendo l'Elimination Chamber match a cui presero parte lui (per sostituire Kofi Kingston), Cena, Mike Knox, Rey Mysterio e Chris Jericho. A WrestleMania XXV, Cena ha sfruttato con successo la sua occasione di rivincita sconfiggendo Edge e Big Show in un Triple Threat match rientrando in possesso del titolo. Cena ha però dovuto concedere ad Edge un'ultima opportunità con in palio la cintura e quest'ultimo ha scelto la stipulazione durante il suo Cutting Edge: Last Man Standing Match. Due settimane prima del pay-per-view, Edge ha colpito, durante una puntata di Raw, Cena con due sedie simulando il conto di 10 dell'arbitro durante il Last Man Standing match. Due giorni prima di Backlash, a SmackDown!, Edge ha annunciato di essere sicuro della sua vittoria.

Un altro attesissimo match è il Six-Man Tag Team match che vedrà contrapposti il WWE Champion Triple H, Batista e Shane McMahon alla Legacy (Randy Orton, Cody Rhodes e Ted DiBiase). Il 15 dicembre 2008, a Raw, Orton colpì Batista con un Punt Kick costringendolo ad assentarsi per diversi mesi (in realtà Batista dovette operarsi per sanare una lesione ad un tendine del ginocchio). Il 25 gennaio 2009, alla Royal Rumble, Orton vinse una title shot per il WWE Championship grazie al resto della Legacy (DiBiase e Rhodes), che però non gli fruttò la conquista del titolo visto che a Wrestlemania XXV perse il match contro Triple H con in palio la cintura. Nella puntata di Raw dopo Wrestlemania, Batista ritornò dall'infortunio schierandosi dalla parte di Triple H e Shane e dunque Mr. McMahon sancì il match 3 contro 3 per Backlash. Il team vincitore avrebbe fatto avere al loro capitano (Triple H o Randy Orton) il WWE Championship.

Nella puntata dell'ECW del 7 aprile, la general manager Tiffany ha annunciato che Jack Swagger difenderà l'ECW Championship a Backlash contro il vincitore dell'elimination chase tra Christian, Tommy Dreamer, Finlay e Mark Henry. La sera stessa i quattro si sono affrontati in un Fatal 4-Way match dove Henry viene schienato e, dato ciò, viene eliminato della contesa. La settimana successiva i tre rimanenti si sono sfidati in un Triple Threat match, in cui Dreamer subisce lo schienamento decisivo e viene estromesso dalla contesa. Nella puntata di Superstars del 16 aprile Finlay e Christian si sono sfidati in un match, che è stato vinto da quest'ultimo. Dunque Christian trionfa nell'elimination chase e ottiene il diritto di affrontare Swagger per il titolo a Backlash.

A WrestleMania XXV, Matt Hardy sconfigge suo fratello Jeff Hardy in un Extreme Rules match. Dopo la suddetta vittoria, Matt dichiara di voler distruggere Jeff per cancellarlo dalla storia della WWE e dunque i due si sono riaffrontati nella puntata di SmackDown del 7 aprile, in uno stretcher match, dove a trionfare è stato ancora Matt. Successivamente il general manager di SmackDown Theodore Long annuncia che Matt e Jeff si affronteranno un'ultima volta a Backlash, in un "I Quit" match, per porre fine alla loro faida.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Brand Incontri Stipulazioni Durata
Dark Interbrand Kofi Kingston (Raw) ha sconfitto Dolph Ziggler (SmackDown) Single match N/A
1 ECW Christian ha sconfitto Jack Swagger (c) Single match per l'ECW Championship 11:01
2 SmackDown Chris Jericho ha sconfitto Ricky Steamboat per sottomissione Single match 12:32
3 SmackDown Kane ha sconfitto CM Punk Single match 09:25
4 Interbrand Jeff Hardy (SmackDown) ha sconfitto Matt Hardy (Raw) "I Quit" match 19:08
5 Raw Santina Marella (c) ha sconfitto Beth Phoenix (con Rosa Mendes) Single match per il titolo di "Miss WrestleMania" 00:03
6 Raw The Legacy (Randy Orton, Cody Rhodes e Ted DiBiase) ha sconfitto Triple H (c), Batista e Shane McMahon Six-man Tag Team match per il WWE Championship;
Se la Legacy avesse vinto, Orton sarebbe diventato campione.
22:50
7 Interbrand Edge (SmackDown) ha sconfitto John Cena (c) (Raw) Last Man Standing match per il World Heavyweight Championship 28:26

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling