Backlash (2004)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da WWE Backlash 2004)
Backlash 2004
Colonna sonora Eyes Wired Shut degli Edgewater
Prodotto da WWE
Brand Raw
Sponsor Drakengard
Data 18 aprile 2004
Sede Rexall Place
Città Edmonton, Alberta
Spettatori 18,000
Cronologia pay-per-view
WrestleMania XX Backlash 2004 Judgment Day (2004)
Progetto Wrestling

WWE Backlash 2004 è stata la sesta edizione dell'omonimo pay-per-view prodotto dalla WWE. L'evento, esclusivo del roster di Raw, si è svolto il 18 aprile 2004 al Rexall Place a Edmonton nello stato dell'Alberta.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

A WrestleMania XX, Chris Benoit sconfisse il campione Triple H e Shawn Michaels in un Triple Threat match, conquistando il World Heavyweight Championship grazie alla Crippler Crossface, con la quale sottomise Triple H. La sera successiva, a Raw, Benoit e Michaels sconfissero l'Evolution (Randy Orton, Ric Flair e Batista) in un 2-on-3 Handicap match grazie alla Sharpshooter di Benoit, con la quale sottomise Batista. Il 22 marzo, a causa dell'annuale Draft, Triple H venne trasferito nel roster di SmackDown ed il General Manager di Raw Eric Bischoff annunciò che Michaels avrebbe ottenuto un match titolato contro Benoit a Backlash. Il 25 marzo, però, il General Manager di SmackDown Kurt Angle annunciò che Triple H sarebbe tornato nel roster di Raw in cambio dei Dudley Boyz e Booker T. La settimana successiva, a Raw, Bischoff incluse anche Triple H nel match titolato di Backlash tra Benoit e Michaels, facendo diventare il match un Triple Threat.

Nel giugno del 2003, durante una cerimonia d'onore in onore alla carriera di Mick Foley, Randy Orton e Ric Flair attaccarono pesantemente Foley nel backstage dell'arena, lasciandolo a terra esanime. Nel dicembre del 2003, Foley tornò temporaneamente come Co-General Manager di Raw al posto di Stone Cold Steve Austin, dandosi un'opportunità titolata al WWE Intercontinental Championship di Orton, salvo poi rinunciarci. Alla Royal Rumble, Foley entrò a sorpresa nel Royal Rumble match (al posto di Test) ed attaccò Orton, eliminandolo. Oltre ad eliminare Orton, Foley si autoeliminò dal match ed i due iniziarono a malmenarsi fuori dal ring, finché Orton colpì Foley con delle sedie d'acciaio, fuggendo nel backstage. Successivamente, Foley riformò la Rock 'n' Sock Connection con The Rock ed i due sfidarono l'Evolution (Orton, Flair e Batista) ad un 2-on-3 Handicap match per WrestleMania XX. A WrestleMania XX, l'Evolution sconfisse The Rock e Mick Foley grazie ad una RKO di Orton ai danni di Foley. Due settimane dopo, Foley sfidò Orton ad un Hardcore match, valido per il titolo intercontinentale, per Backlash ed Orton accettò.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Risultati Stipulazioni Durata
Sunday Night Heat Val Venis ha sconfitto Matt Hardy Single match 07:56
1 Shelton Benjamin ha sconfitto Ric Flair Single match 09:29
2 Jonathan Coachman (con Garrison Cade) ha sconfitto Tajiri Single match 06:25
3 Chris Jericho ha sconfitto Christian e Trish Stratus Intergender 2-on-1 Handicap match 11:12
4 Victoria (c) ha sconfitto Lita Single match per il WWE Women's Championship 07:22
5 Randy Orton (c) ha sconfitto Mick Foley Hardcore match per il WWE Intercontinental Championship con l'Evolution bandita da bordo ring 23:03
6 Rosey e The Hurricane hanno sconfitto La Résistance (Rob Conway e Sylvain Grenier) Tag team match 05:02
7 Edge ha sconfitto Kane Single match 06:25
8 Chris Benoit (c) ha sconfitto Shawn Michaels e Triple H per sottomissione Triple threat match per il World Heavyweight Championship 30:08
Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling