Women's National Basketball Association

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da WNBA)
Women's National Basketball Association
Logo della competizione
Sport Basketball pictogram.svg Pallacanestro
Tipo franchige
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Apertura maggio
Partecipanti 14 squadre
Formula Stagione regolare, Playoff, Finali.
Sito Internet WNBA.com
Storia
Fondazione 1997
Detentore Los Angeles Sparks
Edizione in corso Women's National Basketball Association 2017

La Women's National Basketball Association (WNBA) è la lega professionistica di pallacanestro femminile degli Stati Uniti d'America.

La nascita[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di una lega professionistica femminile venne ufficializzata dalla NBA Board of Governors, e Val Ackerman fu nominata primo presidente della neonata WNBA.

La prima partita fu giocata il 21 giugno 1997 tra le New York Liberty e le Los Angeles Sparks, al Great Western Forum a Los Angeles. La guardia delle Sparks, Penny Toler, segnò il primo canestro dopo 59 secondi dall'inizio della gara. Le New York Liberty si imposero per 67-57.

Le Houston Comets divennero le prime campionesse WNBA, grazie alla bravura di Cynthia Cooper, battendo in finale le New York Liberty 65-51.

Il 14 giugno 1999, Whitney Houston cantò l'Inno Nazionale Americano di fronte a una folla elettrizzata di fan al Madison Square Garden per celebrare il primo WNBA All-Star Game. L'Ovest batté l'Est 79-61, e Lisa Leslie fu nominata MVP.

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Storia delle squadre della WNBA.

La Women's National Basketball Association fu fondata nel 1997, ed era composta da 8 squadre. Successivamente, ci furono espansioni, e rilocazioni e fallimenti fino ad arrivare alle 12 squadre attuali.

Nel 2008, a causa del nascita di una nuova franchigia ad Atlanta, la lega ha deciso di dividere le squadre in due conference, la Western Conference con 7, e la Eastern Conference con 7. Nel 2010, dopo la scomparsa di Houston Comets e Sacramento Monarchs e la rilocazione delle Detroit Shock a Tulsa, il numero delle squadre scende a 6 per conference.

Women's National Basketball Association
Eastern Conference
Squadra Colori Arena Anno di Fondazione
Atlanta Dream Azzurro, rosso, bianco. Philips Arena 2007
Chicago Sky Azzurro, giallo. Allstate Arena 2005
Connecticut Sun Blu, rosso, giallo. Mohegan Sun Arena 1999
Indiana Fever Blu, giallo, grigio. Bankers Life Fieldhouse 2000
New York Liberty Blu, arancio, verde. Madison Square Garden 1997
Washington Mystics Blu, nero, bronzo. Capital One Arena 1998
Western Conference
Squadra Colori Arena Anno di Fondazione
Dallas Wings Blu, verde, blanco. College Park Center 1998
Los Angeles Sparks Viola, giallo, verde. Staples Center 1997
Minnesota Lynx Blu, verde, argento. Target Center 1999
Phoenix Mercury Viola, rosso, giallo. US Airways Center 1997
San Antonio Stars Nero, argento. AT&T Center 1997
Seattle Storm Verde, rosso, oro. KeyArena 2000

Squadre della WNBA scomparse[modifica | modifica wikitesto]

Albo d'oro del campionato WNBA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: WNBA Finals.
Stagione Campionesse Western Conference Serie Campionesse Eastern Conference MVP delle Finali
1997 Houston Comets 1-0 New York Liberty Cynthia Cooper
Houston Comets
1998 Houston Comets 2-1 Phoenix Mercury Cynthia Cooper
Houston Comets
1999 Houston Comets 2-1 New York Liberty Cynthia Cooper
Houston Comets
2000 Houston Comets 2-0 New York Liberty Cynthia Cooper
Houston Comets
2001 Los Angeles Sparks 2-0 Charlotte Sting Lisa Leslie
Los Angeles Sparks
2002 Los Angeles Sparks 2-0 New York Liberty Lisa Leslie
Los Angeles Sparks
2003 Los Angeles Sparks 1-2 Detroit Shock Ruth Riley
Detroit Shock
2004 Seattle Storm 2-1 Connecticut Sun Betty Lennox
Seattle Storm
2005 Sacramento Monarchs 3-1 Connecticut Sun Yolanda Griffith
Sacramento Monarchs
2006
dettagli
Sacramento Monarchs 2-3 Detroit Shock Deanna Nolan
Detroit Shock
2007
dettagli
Phoenix Mercury 3-2 Detroit Shock Cappie Pondexter
Phoenix Mercury
2008
dettagli
San Antonio Silver Stars 0-3 Detroit Shock Katie Smith
Detroit Shock
2009
dettagli
Phoenix Mercury 3-2 Indiana Fever Diana Taurasi
Phoenix Mercury
2010
dettagli
Seattle Storm 3-0 Atlanta Dream Lauren Jackson
Seattle Storm
2011
dettagli
Minnesota Lynx 3-0 Atlanta Dream Seimone Augustus
Minnesota Lynx
2012
dettagli
Indiana Fever 3-1 Minnesota Lynx Tamika Catchings
Indiana Fever
2013
dettagli
Minnesota Lynx 3-0 Atlanta Dream Maya Moore
Minnesota Lynx
2014
dettagli
Phoenix Mercury 3-0 Chicago Sky Diana Taurasi
Phoenix Mercury
2015
dettagli
Minnesota Lynx 3-2 Indiana Fever Sylvia Fowles
Minnesota Lynx

Squadre WNBA vincenti[modifica | modifica wikitesto]

Franchigie Campionati Anni
Houston Comets 4 1997, 1998, 1999, 2000
Detroit Shock 3 2003, 2006, 2008
Los Angeles Sparks 3 2001, 2002, 2016
Minnesota Lynx 3 2011, 2013, 2015
Phoenix Mercury 3 2007, 2009, 2014
Seattle Storm 2 2004, 2010
Sacramento Monarchs 1 2005
Indiana Fever 1 2012

Presidenti della WNBA[modifica | modifica wikitesto]

Premi annuali e onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN2714147270687135700005 · LCCN: (ENno97047660
Pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro