W. Averell Harriman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
W. Averell Harriman
William Averell Harriman.jpg

48° Governatore di New York
Durata mandato 1º gennaio 1955 - 31 dicembre 1958
Predecessore Thomas E. Dewey
Successore Nelson A. Rockefeller

11° Segretario al Commercio degli Stati Uniti d'America
Durata mandato 7 ottobre 1946 - 22 aprile 1948
Predecessore Henry A. Wallace
Successore Charles W. Sawyer

Ambasciatore in URSS
Durata mandato 20 ottobre 1943 - 24 gennaio 1946
Predecessore William H. Standley
Successore Walter Bedell Smith

Ambasciatore in Regno Unito
Durata mandato 1946 - 1946
Predecessore John G. Winant
Successore Lewis W. Douglas

Dati generali
Partito politico Democratico
Firma Firma di W. Averell Harriman

William Averell Harriman (New York, 15 dicembre 1891Yorktown Heights, 26 luglio 1986) è stato un diplomatico e politico statunitense.

Figlio di Edward H. Harriman, magnate delle ferrovie statunitensi, William Averell Harriman professò, nonostante le sue origini, idee progressite e aderì al Partito Demcoratico, guadagnando la fiducia del presidente Franklin Delano Roosevelt, che gli affidò il controllo del funzionamento della legge Affitti e Prestiti, istituita a vantaggio delle potenze alleate durante la seconda guerra mondiale. Ambasciatore in Unione Sovietica dal 1943 al 1945, partecipò con un ruolo importante agli incontri tra i Tre Grandi nella conferenza di Teheran e nella conferenza di Jalta.

Nel periodo della Guerra fredda egli aderì alle posizioni anti-comuniste; come segretario al Commercio, presiedette la Commissione per gli aiuti all'estero, uno degli organi consultivi della Commissione per la Collaborazione Economica Europea (Ceec), istituita dalle principali nazioni europee, nell'ambito del Piano Marshall.

Negli anni sessanta, ritornò ad esercitare importanti funzioni politiche come consulente di politica estera del presidente John F. Kennedy e del presidente Lyndon B. Johnson, agendo a favore di una ricerca di una soluzione negoziata della guerra civile in Laos e della guerra del Vietnam.

Direttore della Harriman e & Co.[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1919, Prescott Bush fonda la Harriman & co. della quale è CEO e Presidente[senza fonte], e Willian Averell Harriman è il direttore. La compagnia acquisisce la linea Amburgo-America e cambia nome in American Ship & Commerce Corp. Nel Consiglio di Amministrazione siede Samuel F. Pryor, a capo di Remington Arms e fondatore della Union Banking Corporation. Il 7 marzo 1933, Prescott Bush nomina Max Warburg alla guida della società.

Cariche pubbliche e diplomatiche[modifica | modifica wikitesto]

Partecipò a fianco del presidente Roosevelt alla conferenza dei Tre Grandi tenutasi a Teheran tra fine novembre ed inizio dicembre 1943 e alla conferenza di Jalta del febbraio 1945. Come ambasciatore a Mosca (1943-1946) svolse un ruolo cruciale per consolidare i rapporti di alleanza con l'Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale. Successivamente fu ambasciatore a Londra, e fu Segretario del Commercio Estero dal '46 al '48; gli incarichi sono stati posti in relazione causale con la precedente azione al fianco di Winston Churchill in occasione del viaggio nella capitale sovietica nell'agosto 1942, allo scopo di far pazientare Stalin.

In seguito fu incaricato della elaborazione ed applicazione del piano Marshall.

Dal 1955 al 1959 Harriman è stato governatore dello stato di New York.

Fu poi ambasciatore itinerante del presidente John Fitzgerald Kennedy (1961) e poi al dipartimento di stato per l'estremo Oriente (1961-1965).

Fece parte del gruppo di "uomini della Nuova Frontiera", ribattezzati "personaggi della Casa Bianca", (White House characters) o "teste d'uovo", che affiancarono il presidente Kennedy con l'incarico di controllare la politica estera americana nel periodo della Guerra fredda. In questo ruolo riuscì a raggiungere nel 1962 un accordo di neutralizzazione per il Laos per evitò momentaneamente un intervento diretto delle forze da combattimento americane in Indocina, e partecipò nel 1963, come capo delegazione, ai colloqui con Kruscev ed i delegati russi per il trattato per la messa al bando degli esperimenti nucleari nell'atmosfera e in superficie, giungendo al successo con la firma di esso da parte delle due delegazioni (successivamente ratificato dal senato Usa).

Fu nuovamente nominato ambasciatore del presidente Lyndon Johnson (1965-1968).

Nel 1968-1969 Harriman ha diretto la delegazione statunitense ai colloqui di Parigi per la pace in Vietnam.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia Presidenziale della Libertà con lode - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Presidenziale della Libertà con lode
— 1969

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Governatori di New York
Predecessore: Thomas Dewey (1955-1958) Successore: Nelson Rockfeller Simbolo di New York
G. Clinton | Jay | G. Clinton | Lewis | Tompkins | Tayler | D. Clinton | Yates | D. Clinton | Pitcher | Van Buren | Throop | Marcy | Seward | Bouck | Wright | Young | Fish | Hunt | Seymour | Clark | King | Morgan | Seymour | Fenton | Hoffman | J. Adams Dix | Tilden | Robinson | Cornell | Cleveland | Hill | Flower | Morton | Black | T. Roosevelt | Odell | Higgins | Hughes | White | J. Alden Dix | Sulzer | Glynn | Whitman | Smith | Miller | Smith | F. D. Roosevelt | Lehman | Poletti | Dewey | Harriman | Rockefeller | Wilson | Carey | Cuomo | Pataki | Spitzer | Paterson | Cuomo
Controllo di autorità VIAF: (EN15242309 · LCCN: (ENn50057502 · ISNI: (EN0000 0001 0872 9232 · GND: (DE118546104 · BNF: (FRcb11562952m (data) · NLA: (EN35737071