Vurnon Anita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vurnon Anita
Vurnon-Anita.jpg
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 167 cm
Peso 60 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, difensore
Squadra Willem II
Carriera
Giovanili
1996-1997CVV Willemstad
1997-1999VV Maarssen
1999-2005Ajax
Squadre di club1
2005-2012Ajax109 (5)
2012-2017Newcastle Utd133 (2)
2017-2018Leeds Utd18 (0)
2018-Willem II9 (0)
Nazionale
2004-2006Paesi Bassi Paesi Bassi U-1719 (2)
2006-2007Paesi Bassi Paesi Bassi U-196 (1)
2007Europa Europa U-182 (0)
2008-2010Paesi Bassi Paesi Bassi U-215 (0)
2010-2015Paesi Bassi Paesi Bassi3 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 novembre 2018

Vurnon Anita (Willemstad, 4 aprile 1989) è un calciatore olandese, originario di Curaçao, centrocampista o difensore del Willem II.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore molto duttile, Anita è un vero jolly capace di ricoprire il ruolo di terzino destro o sinistro, di centrocampista centrale, oltre a quello a lui più congeniale di mediano davanti alla difesa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ajax[modifica | modifica wikitesto]

Anita (a destra) con Aras Özbiliz.

Anita ha cominciato a giocare a calcio a Curaçao, l'isola dove è nato, con il CVV Willemstad. Dopo essersi trasferito nei Paesi Bassi ha cominciato a giocare nel club dilettantistico VV Maarssen. Qualche tempo dopo entrò nelle giovanili dell'Ajax.

Anita (secondo da sinistra in basso) con i compagni dell'Ajax nel 2010.

A partire dalla stagione 2005-06 è stato promosso in prima squadra e il 19 marzo 2006 ha fatto il suo debutto in Eredivisie nella sconfitta per 3-2 contro il FC Groningen. Nello stesso anno ha giocato anche in KNVB beker, competizione che l'Ajax ha poi vinto. La stagione successiva ha giocato un'altra partita in campionato. Nella stagione 2007-08 non gioca neanche una partita in prima squadra, ma dalla stagione 2008-09 si conquista un posto, riuscendo a giocare 16 partite perlopiù sostituendo compagni infortunati o squalificati.

Nel 2009-2010 diventa il terzino sinistro titolare, anche grazie alle assenze di Urby Emanuelson e di Thimothée Atouba. Anita gioca da titolare la finale di Coppa d'Olanda contro il Feyenoord vinta dall'Ajax.

Inizia la stagione 2010-2011 giocando da terzino sinistro, poi nel dicembre 2010 con l'avvicendamento tra Martin Jol e Frank de Boer sulla panchina dell'Ajax comincia a giocare prevalentemente come centrocampista difensivo. Il 15 maggio vince l'Eredivisie nello scontro diretto vinto per 3-1 contro il Twente che poche settimane prima aveva vinto per 3-2 la finale di Coppa d'Olanda contro l'Ajax.

Il 27 maggio rinnova il contratto in scadenza nel 2012 fino al 30 giugno 2014[1] e il 30 luglio perde, subentrando nella ripresa, la Supercoppa d`Olanda contro il Twente per 2-1. Il 25 marzo 2012 tocca quota 100 presenze coi lancieri in campionato in occasione della vittoria per 2-0 contro il PSV. Diventato ormai un punto fermo della squadra olandese, il 2 maggio vince la sua seconda Eredivisie consecutiva con l'Ajax concludendo la stagione con 44 presenze totali e 2 gol.

Dopo aver perso la Supercoppa d'Olanda a luglio contro il PSV, gioca la sua ultima partita con l'Ajax il 12 agosto 2012 da titolare nel 2-2 contro l'AZ Alkmaar.

Newcastle[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 agosto 2012 viene acquistato a titolo definitivo dal club inglese del Newcastle per 8,5 milioni di euro. Il ventitreenne, ha firmato un quinquennale fino al 2017 e indosserà la maglia numero otto.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Anita ha partecipato al campionato del mondo under-17 svoltosi in Perù nel 2005 con la nazionale olandese U-17, ha inoltre giocato anche per le rappresentative olandesi U-19 e U-21.

Inoltre nel 2007 fa parte della selezione europea Under-18 che vince la UEFA CAF Meridian Cup battendo una selezione Under-18 africana.

Il 26 maggio 2010 Anita ha fatto il suo debutto con la nazionale maggiore olandese entrando come sostituto nella vittoria per 2-1 contro il Messico[2].

Mondiali 2010 e fine[modifica | modifica wikitesto]

Anita è stato incluso nella squadra preliminare per il Campionato mondiale di calcio 2010 in Sudafrica[3]. Tuttavia il 27 maggio 2010 il ct olandese Bert van Marwijk ha annunciato che il giocatore non farà parte dei 23 convocati per il mondiale[4].

Dopo i Mondiali 2010 ha giocato 2 partite tra agosto e settembre 2010 in Nazionale contro Ucraina e Messico che sono state le sue ultime 2 partite con gli Oranje, venendo solo convocato in sporadiche occasione negli anni successivi (la prima nel novembre 2011 la seconda nel settembre 2015 e la terza nel mese successivo).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26-5-2010 Friburgo in Brisgovia Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11-8-2010 Donec'k Ucraina Ucraina 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 46’ 46’
7-9-2010 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Finlandia Finlandia Qual. Euro 2012 -
Totale Presenze 3 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ajax: 2005-2006, 2006-2007, 2009-2010
Ajax: 2010-2011, 2011-2012
Newcastle: 2016-2017

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Europa Under-18: 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Anita wil een dragende speler worden, ajax.nl, 27 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2011).
  2. ^ Report: Netherlands vs Mexico, ESPN Soccernet, 26 maggio 2010. URL consultato il 27 maggio 2010.
  3. ^ Van Marwijk trims Dutch squad to 27, AFP, 15 maggio 2010. URL consultato il 18 maggio 2010.
  4. ^ Holland coach Bert van Marwijk finalises World Cup squad, The Guardian, 27 maggio 2010. URL consultato il 27 maggio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]