Vox (partito politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vox
VOX logo.svg
PresidenteSantiago Abascal
SegretarioJavier Ortega Smith
StatoSpagna Spagna
SedeCalle de Diego de León, 60, 28006 Madrid
Fondazione17 dicembre 2013
IdeologiaCentralismo[1]
Nazionalismo
Conservatorismo nazionale
Conservatorismo sociale
Populismo di destra
Destra cristiana
Liberalismo economico
Sionismo[2][3][4][5][6][7]
Antislamismo[8][9][10][11]
Euroscetticismo[12]
Monarchismo[13]
Antifemminismo
CollocazioneDestra[14][15][16]
Partito europeoAlleanza dei Conservatori e Riformisti Europei
Gruppo parl. europeoGruppo dei Conservatori e dei Riformisti europei
Seggi Congresso
24 / 350
Seggi Senato
1 / 266
Seggi Europarlamento
3 / 54
(4 dopo la Brexit)
Seggi Parlamenti delle Comunità autonome
12 / 1268
Iscritti40 000 (2019)
Colori     Verde
Sito web

Vox (spesso stilizzato in VOX) è un partito politico spagnolo fondato il 17 dicembre 2013 da alcuni membri dissidenti del Partito Popolare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il segretario generale Javier Ortega Smith durante un discorso del raduno dell'ottobre 2018 al Palacio de Vistalegre a Madrid.
Risultati di Vox alle elezioni europee del 2014.

Il partito Vox è stato fondato il 17 dicembre 2013 a Madrid e si è presentato pubblicamente in una conferenza stampa il 16 gennaio 2014.[17][18] I fondatori di questa formazione politica scelsero di staccarsi dal Partito Popolare ritenendolo incapace di difendere gli interessi nazionali spagnoli e reputandolo troppo morbido verso le istanze separatiste di baschi e catalani.[18]

Inizialmente ha avuto difficoltà ad affermarsi nel panorama politico spagnolo, ottenendo l'1,57% alle europee del 2014, lo 0,23% alle politiche del 2015 e lo 0,20% alle politiche del 2016, rimanendo un movimento marginale, ma dopo gli attentati di Barcellona nel 2017 ha conosciuto una rapida crescita dei consensi, tanto che in pochi mesi i suoi iscritti aumentarono del 20%.

Il 10 settembre 2018 il parlamentare indipendente Juan Antonio Morales del parlamento regionale dell'Estremadura è entrato a far parte di Vox (in precedenza era uscito dal gruppo parlamentare del Partito Popolare) e aveva sempre avuto posizioni vicine al franchismo come membro del partito.[19]

Il 7 ottobre 2018 si è tenuto un evento di festa con oltre 9.000 partecipanti al Palacio de Vistalegre di Madrid, a cui hanno partecipato, tra gli altri, il torero Morante de la Puebla, lo scrittore Fernando Sánchez Dragó, Salvador Monedero, e i giornalisti Luis del Pino e Hermann Tertsch.

In parlamento[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 dicembre 2018 Vox, alle elezioni regionali in Andalusia ha ottenuto 395.978 voti pari al 10,97%, conquistando i primi 12 seggi al parlamento regionale.[20]

Alle elezioni generali dell'aprile 2019 VOX è entrato per la prima volta in parlamento, ottenendo il 10,26%, con 24 deputati collocati all'opposizione.

Alle elezioni europee del 2019 ottiene il 6,20% dei voti ed elegge 3 europarlamentari. Aderisce al gruppo dei Conservatori e riformisti europei.

Ideologia[modifica | modifica wikitesto]

Vox si definisce come un partito di destra di ispirazione cristiano-democratica, tuttavia nel corso del tempo il suo programma ha subito un'evoluzione che l'ha portato a collocarsi nell'alveo dei partiti populisti di destra europei. Sul piano politico interno Vox si considera monarchico e nazionalista, contrario allo "Stato delle Autonomie", il sistema autonomico istituito nel 1978 dopo la fine del regime franchista, e si batte per un maggiore ruolo dello Stato centrale spagnolo e per una riduzione dell'autonomia concessa alle comunità basca e catalana, come era stato fatto a suo tempo dal regime franchista. Si tratta inoltre di un partito fortemente euroscettico, contrario ad ogni ulteriore cessione della sovranità spagnola, e decisamente contrario all'immigrazione, all'Islam e al multiculturalismo, ritenendoli una minaccia per l'identità spagnola.

Sul piano etico Vox segue sostanzialmente i valori cristiano-cattolici, considerandosi pro-vita e contrario all'aborto. Per quanto riguarda i diritti LGBT, pur non opponendosi alle unioni omosessuali, il partito è contrario a definire tali unioni come "matrimoni" (sostenendo la necessità di una riforma che le definisca semplicemente "unioni civili") e alle adozioni. Non ha però espresso contrarietà al divorzio.

Dal punto di vista economico, il partito condivide le istanze del liberismo.

Controversia su Gibilterra[modifica | modifica wikitesto]

Diversi militanti di Vox fecero sventolare una grande bandiera della Spagna vicino alla cima della Rocca di Gibilterra nel territorio d'oltremare britannico di Gibilterra il 10 luglio 2018 e furono fermati dalla Royal Gibraltar Police; il segretario generale del partito Javier Ortega cercò di fuggire nuotando, e Nacho Mínguez, figura importante della branca madrilena del partito, fu arrestato[21].

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Anno Voti % +/- Seggi +/-
2014 246 833 1,57 (11°)
0 / 54
0
2019 1 388 681 6,20 (5°) Aumento4,63
4 / 54
Aumento4

Elezioni parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Anno Voti % +/- Seggi +/- Status
2015 58 114 0,23 (17°)
0 / 350
0 Extraparlamentare
2016 47 182 0,20 (16°) Diminuzione0,03
0 / 350
0 Extraparlamentare
2019 2 677 173 10,26 (5°) Aumento10,06
24 / 350
Aumento24 Opposizione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) La Sexta, VOX, el partido a la derecha del PP que se come el voto ultra, su lasexta.com, 14 febbraio 2014. URL consultato il 15 gennaio 2018.
    «La ideología de VOX tiene una línea conservadora clara: centralismo a ultranza y no a los nacionalismos».
  2. ^ VOX, Israel y Oriente Medio - VOX Partido Político España, su www.voxespana.es.
  3. ^ Rocio Monasterio on Twitter, su twitter.com.
  4. ^ Rocio Monasterio on Twitter, su twitter.com.
  5. ^ La derecha sionista ataca de nuevo: Rafael Bardají (VOX) aplaude el bombardeo de Trump contra Siria, su alertadigital.com.
  6. ^ Pablo Casado una vuelta al PASADO y un ensalzamiento del sionismo. Viñetas de Artsenal, Ben y Ferran Martín Artículo de Simone Renn, su la-politica.com, 23 luglio 2018.
    «El sionismo es uno de los puntos que acerca a Pablo Casado a VOX cuyo fundador, Alejo Vidal-Quadras, es miembro de European Friends of Israel».
  7. ^ VOX,LA ALTERNATIVA SIONISTA ESPAÑOLA, su elcadenazo.com.
  8. ^ Los musulmanes de España entre dos fuegos: el yihadismo y la extrema derecha xenófoba, El Confidencial
  9. ^ https://www.cnbc.com/2018/12/03/far-right-vox-party-gains-seats-in-andalusia.html
  10. ^ https://www.npr.org/2018/12/03/672820650/anti-immigrant-party-breaks-socialist-stronghold-in-spain?t=1543847754438
  11. ^ https://www.bbc.com/news/world-europe-46422036
  12. ^ Cádiz, Covadonga y Bruselas, Libertad Digital
  13. ^ VOX - A new political party, an offshoot of the PP - Spain News in English, su www.typicallyspanish.com. URL consultato il 3 dicembre 2018.
  14. ^ WELCOME TO VOX Spain
  15. ^ SPAIN'S NEW PP LEADER SEEKS TO MOVE THE PARTY 'BACK TO ITS ROOTS'
  16. ^ "Hay un gran espacio a la derecha del PP, pero nadie ha sabido aún cómo ocuparlo"
  17. ^ (ES) L.F. Quintero e Mariano Alonsof, Nace Vox, el partido político de Santiago Abascal y Ortega Lara, in Libertad Digital, 14 gennaio 2014. URL consultato il 16 marzo 2014.
  18. ^ a b (EN) Elisabeth O'Leary, Spanish ruling party rebels launch new conservative party, in Reuters, 16 gennaio 2014. URL consultato il 18 aprile 2018.
  19. ^ (ES) Los ex 'populares' Juan Antonio Morales y Antonio Pozo se incorporan a Vox, in Región Digital, 10 settembre 2018. URL consultato il 19 novembre 2018.
  20. ^ (EN) Spain far-right Vox party gains foothold in Andalusia election, in BBC News, 3 dicembre 2018.
  21. ^ Detenido un dirigente de Vox tras desplegar una bandera gigante de España en el Peñón de Gibraltar

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]