Volume (acustica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il volume o intensità, comunemente rumorosità, è la qualità acustica e psicoacustica associata alla forza di un suono, determinata dalla pressione[1] che l'onda sonora esercita sul timpano. Il volume di un suono è la categoria a cui appartengono tutti gli attributi secondo cui lo ordiniamo da debole a forte. Viene considerata un'entità soggettiva, e non è quindi da confondere con le grandezze fisiche che misurano alcune fattezze dei suoni, come la pressione acustica, l'intensità acustica e la potenza acustica. La fisica annovera tuttavia esperimenti, come ad esempio la pesatura A, che tentano di far corrispondere le misurazioni fisiche dei suoni al volume come percepito dall'essere umano. Bisogna però considerare che sono molteplici i fattori e notevole la complessità della percezione dell'intensità di un suono, e che quindi i suddetti esperimenti sono approssimativi. Il volume di un suono è influenzato anche da parametri come la frequenza e la larghezza di banda delle onde sonore, e infine la durata del suono.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cioè forza per unità di area: nel Sistema Internazionale di unità di misura, la pressione è espressa in pascal (simbolo Pa) cioè Newton su metro quadro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]