Volo Cubana de Aviación 972

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Volo Cubana 972
XA-UHZ (6908943182).jpg
L'aereo coinvolto nell'incidente fotografato nel marzo 2011
Tipo di eventoIncidente
Data18 maggio 2018
TipoErrore dei piloti nel calcolo di peso e bilanciamento
LuogoBoyeros
StatoCuba Cuba
Coordinate22°59′29″N 82°23′28″W / 22.991389°N 82.391111°W22.991389; -82.391111Coordinate: 22°59′29″N 82°23′28″W / 22.991389°N 82.391111°W22.991389; -82.391111
Numero di voloCU972
Tipo di aeromobileBoeing 737-201 Adv.
OperatoreGlobal Air per conto di Cubana de Aviación
Numero di registrazioneXA-UHZ
PartenzaAeroporto Internazionale José Martí, L'Avana, Cuba
DestinazioneAeroporto internazionale Frank País, Holguín, Cuba
Occupanti113
Passeggeri107
Equipaggio6
Vittime112
Feriti1
Sopravvissuti1
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Cuba
Volo Cubana de Aviación 972
Dati estratti da Aviation Safety Network[1]
voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

Il volo Cubana 972 era un volo di linea operato da Global Air per conto di Cubana de Aviación tra l'Aeroporto Internazionale José Martí e l'Aeroporto Frank Pais (Holguín). Il 18 maggio 2018 il Boeing 737-200 Adv. che operava il volo si è schiantato poco dopo il decollo poche centinaia di metri dalla pista, presso la città di Santiago de las Vegas, causando la morte di 112 persone. Inizialmente vi erano 4 donne sopravvissute, ma una di loro è deceduta durante il trasporto in ospedale e altre due pochi giorni dopo l'incidente.[2]

L'aereo[modifica | modifica wikitesto]

Il velivolo coinvolto nell'incidente era un Boeing 737-200 Adv., codice di registrazione XA-UHZ di proprietà di Global Air (nome commerciale della società Aerolíneas Damojh S.A. de C.V.) che lo aveva noleggiato a Cubana nell'aprile 2018. L'aereo era stato costruito nel 1979 ed aveva servito diverse compagnie aeree prima di essere acquistato da Global Air nel 2010[3] e secondo un comunicato diffuso dal Governo messicano aveva superato le ispezioni di sicurezza nel novembre 2017.[4]

L'incidente[modifica | modifica wikitesto]

L'aereo è decollato dall'aeroporto José Martí alle 12:08 locali e secondo alcune testimonianze ha perso subito quota virando bruscamente verso destra, andando a schiantarsi nei campi di un'azienda agricola, senza coinvolgere però gli abitanti del luogo.[5] Il velivolo ha immediatamente preso fuoco, causando la morte di 109 persone tra passeggeri ed equipaggio. Delle 4 donne inizialmente sopravvissute, una è deceduta durante il trasporto in ospedale, una seconda è morta il 22 maggio e una terza è morta il 25 maggio.[2]

Passeggeri ed equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Sia i piloti che gli assistenti di volo erano di nazionalità messicana, mentre la quasi totalità dei passeggeri era cubana.[6]

Nazionalità Passeggeri Equipaggio Totale Vittime
Cuba Cuba 102 0 102 101
Messico Messico 1 6 7 7
Argentina Argentina 2 0 2 2
Sahara Occidentale Sahara Occidentale e Spagna Spagna 1 0 1 1
Sahara Occidentale Sahara Occidentale 1 0 1 1
Totale 107 6 113 112

Le indagini[modifica | modifica wikitesto]

Il Presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha annunciato l'istituzione di una commissione di indagine che sarà coadiuvata dal National Transportation Safety Board in qualità di rappresentante del paese costruttore dell'aeromobile e da investigatori messicani.[4]

Il 19 maggio 2018 il Ministro dei trasporti Adel Yzquierdo ha dichiarato che gli investigatori avevano trovato il flight data recorder (FDR) e che sperava che anche il Cockpit Voice Recorder (CVR) fosse recuperato al più presto.[7] Lo stesso giorno la Dirección General de Aeronáutica Civil (l'autorità che sovraintende l'aviazione in Messico) ha messo sotto inchiesta Global Airline per verificare se la compagnia fosse in regola con gli standard di sicurezza e ne ha sospeso l'operatività il 21 maggio.[2][8]

Il 5 giugno 2018 il Ministro dei Trasporti ha dichiarato che dopo il ritrovamento del Cockpit Voice Recorder entrambe le scatole nere sono state inviate negli Stati Uniti per essere analizzate.[9]

Il 16 maggio 2019 l'istituto di aeronautica civile di Cuba ha rilasciato una dichiarazione dicendo "La causa più probabile dell'incidente sono state le azioni dell'equipaggio e gli errori nel calcolo di peso e bilanciamento che hanno portato alla perdita di controllo del velivolo in fase di decollo".[10] Ha inoltre sottolineato come il numero di passeggeri segnalato è stato di 62 quando la capacità massima dell'aereo era di soli 54, e il peso calcolato dei bagagli nella stiva dell'aeromobile era errato. Inoltre il calcolo del carburante presente nei serbatoi eccedeva di 2 tonnellate.

Il foglio di carico presentato all'equipaggio aveva un peso al decollo di 99 900 libbre (45 300 kg), gli investigatori hanno invece calcolato quello reale di 104 000 libbre (47 000 kg). Anche il peso senza carburante era errato poiché i bagagli pesavano meno di quanto segnalato.[11]

Il 12 settembre 2019 è stato rilasciato il rapporto finale sull'incidente dall'istituto di aviazione civile Cubano.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Accident description, su aviation-safety.net. URL consultato il 24 maggio 2018.
  2. ^ a b c Incidente aereo a Cuba, morta una superstite: le vittime salgono a 111, su tg24.sky.it, 22 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  3. ^ (EN) XA-UHZ Global Air Boeing 737-201(A), su planespotters.net. URL consultato il 22 maggio 2018.
  4. ^ a b Sergio Alejandro Gómez, Cuba investiga le cause dell’incidente aereo con l’appoggio del Messico e degli Stati Uniti, su it.granma.cu, 23 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  5. ^ Leonard Berberi e Alessandro Fulloni, Cuba, aereo si schianta a L’Avana dopo il decollo: i morti sono 107, su corriere.it, 19 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  6. ^ (ES) Listado de pasajeros de avión accidentado, su granma.cu, 19 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  7. ^ (EN) Cuba plane crash: Black box recovered in 'good condition', su bbc.com, 19 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  8. ^ (ES) Secretaría de Comunicaciones y Transportes, Dirección General de Aeronáutica Civil Boletín Informativo, su gob.mx. URL consultato il 12 giugno 2018.
  9. ^ (EN) Cuba Plane Crash: Black Boxes under Investigation in U.S., su ahora.cu, 5 giugno 2018. URL consultato il 7 giugno 2018.
  10. ^ (EN) Reuters, Cuba Blames Plane Crew for Deadly 2018 Crash, in The New York Times, 16 maggio 2019. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  11. ^ (EN) David Kaminski-Morrow2019-09-11T20:18:04+01:00, Cuban probe details balance errors behind fatal 737 crash, su Flight Global. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  12. ^ Final report volo Cuba de Aviación 972 (PDF), su iacc.gob.cu.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]