Volo Air Ontario 1363

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Air Ontario 1363
Un Fokker F28 simile a quello incidentato
Un Fokker F28 simile a quello incidentato
Tipo di evento Incidente
Data 10 marzo 1989
Tipo Ghiaccio sulle ali
Luogo Dryden, Ontario
Stato Canada Canada
Coordinate 49°49′54″N 92°44′39″W / 49.831667°N 92.744167°W49.831667; -92.744167Coordinate: 49°49′54″N 92°44′39″W / 49.831667°N 92.744167°W49.831667; -92.744167
Tipo di aeromobile Fokker F28-1000
Operatore Air Ontario
Numero di registrazione C-FONF
Partenza Aeroporto di Thunder Bay, Ontario, Canada
Scalo intermedio Aeroporto di Dryden, Ontario, Canada
Destinazione Aeroporto Internazionale di Winnipeg James Armstrong Richardson, Manitoba, Canada
Passeggeri 65
Equipaggio 4
Vittime 24
Feriti 45
Sopravvissuti 45
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Canada

[senza fonte]

voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

Il volo Air Ontario 1363 era un volo di linea operato da Air Ontario con un Fokker F28-1000 Fellowship, che il 10 marzo 1989 è precipitato vicino a Dryden, Ontario, Canada, provocando la morte di 24 tra passeggeri e membri dell'equipaggio. Il volo ripartiva dallo scalo intermedio sulla rotta fra Thunder Bay e Winnipeg e si è schiantato al suolo dopo soli 15 secondi dal decollo a causa della presenza di ghiaccio e neve sulle ali che non hanno consentito al velivolo di raggiungere una quota sufficiente per sorvolare gli alberi presenti al termine della pista.[1]

L'incidente ha provocato la morte di 21 dei 65 passeggeri a bordo e di 3 dei 4 membri dell'equipaggio.

Aereo[modifica | modifica wikitesto]

L'aereo, un Fokker F28-100 era stato fabbricato nel 1972 ed entrato in servizio nel 1973. Era uno dei due F28 di proprietà della compagnia aerea[2]

Il comandate dell'aeromobile era il capitano George Moorwood (52), aviatore esperto con più di 24.100 ore di volo all'attivo. Il suo primo ufficiale era Keith Mills (35), anche lui pilota di grande esperienza con più di 10.000 ore[3] di volo. Entrambi i piloti erano nuovi sul F28 e avevano meno di 150 ore circa sull'aereo[4]

Investigazione[modifica | modifica wikitesto]

L'inchiesta ha rilevato che l'APU (Auxiliary Power Unit) non funzionava e nessun carrellone era disponibile nell'aeroporto, perciò l'equipaggio decise di tenere acceso il motore di sinistra e sull'aereo non venne mai effettuata l'operazione di pulizia della neve dalle ali. L'aereo venne rifornito con il motore acceso mentre i passeggeri erano a bordo. Le decisioni del comandante a partire dal rifornire l'aereo con il motore acceso e non richiedere la pulizia delle ali sono molto dubbie anche se in Canada il rifornimento con il motore acceso non era ancora vietato.

Risultato[modifica | modifica wikitesto]

L'inchiesta dell'incidente venne presieduta dall'Onorevole Virgil P. Moshansky. Il velivolo non avrebbe dovuto fare uno scalo programmato in un aeroporto senza le attrezzature adeguate e che né i corsi né il manuale di volo avevano sufficientemente avvertito il pilota dei rischi del ghiaccio sulle ali.

Il volo Air Ontario 1363 nei media[modifica | modifica wikitesto]

L'incidente del volo 1363 della Air Ontario è stato analizzato nella puntata Gelo mortale della nona stagione del documentario Indagini ad alta quota trasmesso dal National Geographic Channel.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ASN Aircraft accident Fokker F-28 Fellowship 1000 C-FONF Dryden Municipal Airport, ON (YHD)
  2. ^ http://epe.lac-bac.gc.ca/003/008/099/003008-disclaimer.html?orig=/100/200/301/pco-bcp/commissions-ef/moshansky1992-eng/moshansky1992vol1-eng/moshansky1992vol1-part1-eng.pdf
  3. ^ 95.1
  4. ^ http://epe.lac-bac.gc.ca/100/200/301/pco-bcp/commissions-ef/moshansky1992-eng/moshansky1992vol1-eng/moshansky1992vol1-part1-eng.pdf

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]