Vladimir Zelenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vladimir Zelenko (Kiev, 1973[1]) è un medico ucraino con cittadinanza statunitense noto per aver promosso un cocktail di tre farmaci di idrossiclorochina, zinco e azitromicina come parte di un trattamento ambulatoriale sperimentale per COVID-19 che divenne noto come protocollo Zelenko.

Il 23 marzo 2020, Zelenko ha pubblicato una lettera aperta al presidente degli Stati Uniti Donald Trump in cui affermava di aver trattato con successo centinaia dei suoi pazienti affetti da COVID-19 con un ciclo di 5 giorni di idrossiclorochina, azitromicina e solfato di zinco.

Il protocollo di trattamento Zelenko ha rapidamente guadagnato notorietà con diversi personaggi dei media e vari funzionari dell'amministrazione statunitense che lo hanno promosso, tra cui Rudolph Giuliani, Sean Hannity e il capo di gabinetto della Casa Bianca Mark Meadows.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vladimir Zelenko è nato a Kiev nel 1973.[1][3] La sua famiglia si trasferì nel quartiere di Sheepshead Bay a Brooklyn, New York City quando aveva tre anni.[3]

Zelenko ha frequentato la scuola di medicina presso l'Università di Buffalo, conseguendo un dottorato in medicina nel 2000.[4]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Zelenko è stato sposato due volte ed è padre di otto figli.[5] È un ebreo ortodosso haredi e un seguace del movimento Chabad.

Zelenko ha pubblicato un'autobiografia, Metamorphosis, in cui parla di come fosse originariamente un giovane ebreo russo-americano irreligioso che divenne un baal teshuva (ebreo ateo divenuto nuovamente religioso), e a sua volta creò stretti legami con molte diverse comunità ebraiche, e come le circostanze nella sua vita gli hanno fornito la forza di volontà per superare le sfide che gli si sono parate davanti, inclusa una malattia pericolosa per la vita. Zelenko ha anche parlato della sua storia personale e del libro che ha scritto su di essa.[6][7] Ha anche raccontato del suo viaggio personale in una rivista come Mishpacha.[5] Nel 2019 il Dr. Zelenko ha co-autorato con uno dei suoi figli Levi Yitzchok Zelenko, un libro sulla Kabbalah, sul misticismo ebraico, il chassidismo, chiamato Essence To Essence che “descrive le dinamiche metafisiche condivise da scienza, medicina, psicologia, economia, diritto, e politica».[8][5]

Si sa che Zelenko ha partecipato al raduno "Save America March" a Washington il 6 gennaio 2021, sebbene non vi fossero prove che abbia partecipato al successivo assalto al Campidoglio.[9][10]

Dichiarazioni sul trattamento COVID-19[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 marzo 2020, Zelenko ha pubblicato un video su YouTube e Facebook indirizzato al presidente degli Stati Uniti Donald Trump, in cui affermava di aver testato con successo un trattamento sperimentale per COVID-19 su centinaia di pazienti con sintomi simili al coronavirus.[2] Ha descritto il trattamento come un cocktail di tre farmaci composto dal farmaco antimalarico idrossiclorochina, l'antibiotico azitromicina e il solfato di zinco,[11] e due giorni dopo ha inviato una lettera aperta a Trump con affermazioni simili.[12] All'epoca, vari gruppi, tra cui l'Organizzazione mondiale della sanità, stavano conducendo ricerche in corso per determinare l'efficacia dell'uso dell'idrossiclorochina e/o dell'azitromicina per il trattamento del COVID-19.[13] Il sito anti fake-news Snopes ha notato che Zelenko non ha descritto il progetto del suo studio né ha pubblicato alcun dato a sostegno delle sue affermazioni.[12]

La comunità chassidica di Satmar a Kiryas Joel, dove Zelenko ha esercitato come medico di comunità per lungo tempo, ha diffuso un disclaimer alle affermazioni di Zelenko sul potenziale tasso di infezione nella loro comunità, come riportato da fonti dei media ebraiche, che hanno annunciato che "il medico ebreo che ha promosso il cocktail di virus sta lasciando la comunità dove lo ha testato: il dottor Vladimir 'Zev' Zelenko, un medico ortodosso noto per aver portato all'attenzione di Trump un controverso farmaco contro la malaria, accusato di diffondere disinformazione sui tassi di infezione".[14][15][16]

Nel dicembre 2020, Twitter ha sospeso l'account di Zelenko per aver violato le regole contro la "manipolazione della piattaforma e spam". Il divieto è stato criticato dal senatore statunitense Ron Johnson e dall'Associazione dei medici e dei chirurghi americani, un gruppo no profit conservatore.[17]

Indagine federale[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2020, Zelenko ha presentato una conferenza su Zoom a un gruppo di medici, in cui sembrava suggerire falsamente che la Food and Drug Administration (FDA) avesse concesso l'approvazione a una sperimentazione clinica che stava aiutando a organizzare.[18] Alla conferenza ha partecipato il commentatore conservatore Jerome Corsi, che aveva collaborato con Zelenko su un sito web di telemedicina. Corsi ha inavvertitamente inviato un'e-mail in cui affermava che Zelenko aveva "in corso un test randomizzato approvato dalla FDA per l'HCQ" al procuratore federale Aaron Zelinsky, invece che a Zelenko.[19] Zelinsky, che ha lavorato nella squadra dell'ex consigliere speciale Robert Mueller, aveva precedentemente interrogato Corsi durante le indagini su Roger Stone.[20]

Secondo Corsi, Zelinsky ha risposto alla sua e-mail e ha chiesto se avesse un avvocato, e successivamente ha informato l'avvocato di Corsi di aver scoperto che lo studio di Zelenko non era elencato in alcun sito web del governo di studi clinici approvati dalla FDA.[21] Zelinsky ha richiesto tutte le comunicazioni tra Corsi e Zelenko, inclusi messaggi di testo, documenti podcast e materiali di marketing per il loro sito Web, forniti da Corsi.[22] Zelenko ha negato qualsiasi illecito e ha affermato che pensava che il suo studio avesse l'approvazione della FDA perché aveva parlato con il commissario della FDA Stephen Hahn.[18]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b worldcat.org, http://worldcat.org/identities/viaf-82156495489617562274/. URL consultato il January 10, 2021.
  2. ^ a b Kevin Roose e Matthew Rosenberg, Touting Virus Cure, 'Simple Country Doctor' Becomes a Right-Wing Star, in The New York Times, April 2, 2020. URL consultato il January 10, 2021.
  3. ^ a b Ari Feldman, Why Dr. Vladimir Zelenko staked his reputation on hydroxychloroquine, in The Forward, May 22, 2020. URL consultato il January 10, 2021.
  4. ^ Verification Searches, http://www.nysed.gov/coms/op001/opsc2a?profcd=60&plicno=227158. URL consultato il January 11, 2021.
  5. ^ a b c mishpacha.com, https://mishpacha.com/what-the-doctor-ordered/. URL consultato il 31 December 2020.
  6. ^ Times Herald-Record, Monroe physician Dr. Zev Zelenko to share his life story, recordonline.com, Nov 24, 2019. URL consultato il 31 December 2020.
  7. ^ crownheights.info, https://crownheights.info/chabad-news/688274/lubavitch-physician-dr-zev-zelenko-speaks-at-chabad-of-orange-county/. URL consultato il 31 December 2020.
  8. ^ Ari Feldman, Why Dr. Vladimir Zelenko staked his reputation on hydroxychloroquine, forward.com. URL consultato il 19 January 2021.
  9. ^ Molly Boigon, Dr. Zelenko attended Capitol Trump rally and hoped to avoid "too much collateral damage", in The Forward, January 7, 2021. URL consultato il January 11, 2021.
  10. ^ Justin Ling, COVID Conspiracy Nurses Among Those Who Spoke At Trump's Violent D.C. Rally, in Vice News, January 8, 2021. URL consultato il January 14, 2021.
  11. ^ Rachel Sandler, NIH Panel Recommends Against Using Hydroxychloroquine And Azithromycin, Drug Combination Touted By Trump, in Forbes, April 22, 2020. URL consultato il January 10, 2021.
  12. ^ a b Alex Kasprak, Has Dr. Zelenko Successfully Treated 669 Coronavirus Patients?, in Snopes, March 30, 2020. URL consultato il January 10, 2021.
  13. ^ Alex Kasprak, Are Hydroxychloroquine, Azithromycin 'Game Changers' in Fight Against COVID-19?, in Snopes, March 25, 2020. URL consultato il January 10, 2021.
  14. ^ Shira Hanau, Jewish MD who promoted virus cocktail is leaving community where he tested it, The Times of Israel. URL consultato il 29 December 2020.
  15. ^ Shira Hanau, Doctor who promoted coronavirus cocktail is leaving the community where he tested his treatment, clevelandjewishnews.com. URL consultato il 29 December 2020.
  16. ^ Amanda Woods, NY doctor who promoted COVID-19 drug cocktail leaves Jewish community, New York Post. URL consultato il 29 December 2020.
  17. ^ Twitter, https://twitter.com/anyuser/status/1341882061708259330.
  18. ^ a b Sharon LaFraniere e Kevin Roose, Doctor Who Promoted Malarial Drug Draws Scrutiny of Federal Prosecutors, in The New York Times, May 5, 2020. URL consultato il January 10, 2021.
  19. ^ Rosalind S. Helderman e Matt Zapotosky, Justice Dept. scrutinizes White House-connected doctor linked to disputed coronavirus treatment, in The Washington Post, April 30, 2020. URL consultato il January 11, 2021.
  20. ^ Kyle Cheney e Darren Samuelsohn, Roger Stone ally expecting Mueller indictment, in Politico, November 12, 2018. URL consultato il January 11, 2021.
  21. ^ Michael Balsamo e Aamer Madhani, Conservative author says email mix-up led to COVID-19 probe, in Associated Press, May 1, 2020. URL consultato il January 11, 2021.
  22. ^ Sonam Sheth, DOJ began investigating a doctor promoting unproven COVID-19 treatments after Roger Stone's former associate accidentally emailed a federal prosecutor instead of the doctor, in Business Insider, May 1, 2020. URL consultato il January 11, 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN82156495489617562274 · WorldCat Identities (ENviaf-82156495489617562274