Vladimir Grigor'evič Orlov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vladimir Grigor'evič Orlov

Conte Vladimir Grigor'evič Orlov, in russo: Владимир Григорьевич Орлов? (8 luglio 1743Mosca, 29 febbraio 1831), è stato un generale russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era l'ultimogenito di Grigorij Ivanovič Orlov (1685–1746), e di sua moglie, Luker'ja Ivanovna Zinov'eva. Rimasto presto orfano, visse nella casa fratello Ivan.

Nel giorno dell'incoronazione di Caterina II, 22 settembre (3 ottobre), 1762, Vladimir G. Orlov eredita con i fratelli, la dignità di conte dell'Impero russo. All'età di 20 anni fu mandato dai fratelli all'estero, e il 9 luglio 1763, entrò all'Università di Lipsia, dove rimase per tre anni, studiando scienze naturali. Lì sviluppò un amore per la scienza, in particolare per l'astronomia, un'ammirazione per gli scienziati tedeschi, e acquisì le abitudini di vita della città tedesca di provincia, che era vicina ai suoi gusti personali: l'amore per una tranquilla vita familiare, e una tendenza a preoccupazioni economiche. Al contrario della tendenza corrente, Orlov non amava la filosofia francese del XVII secolo e i suoi brillanti rappresentanti e neanche la lingua francese che non ha mai parlato.

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Al suo ritorno in Russia, Caterina II gli conferì il titolo di Gentiluomo di Camera. Prestò servizio nella Guardia imperiale. Il 6 ottobre 1766 fu nominato direttore dell'Accademia delle Scienze. Il 5 dicembre 1774, si ritirò con il grado di tenente generale.

Con l'arrivo a corte di Grigorij Aleksandrovič Potëmkin la famiglia Orlov perse il favore dell'Imperatrice, che nel 1775 fece allontanare Vladimir da tutti gli uffici.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1768 sposò la baronessa Elizaveta Ivanovna Štakel'berg (1741-1817), damigella d'onore di Caterina II. Ebbero cinque figli:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN295411314 · ISNI (EN0000 0003 9994 2550 · LCCN (ENno2012007502 · GND (DE128835354 · CERL cnp00514345 · WorldCat Identities (ENno2012-007502
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie