Vladimir Aleksandrovič Al'bickij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asteroidi scoperti[1][2]: 10
1002 Olbersia 15 agosto 1923
1007 Pawlowia 5 ottobre 1923
1022 Olympiada 23 giugno 1924
1028 Lydina 6 novembre 1923
1030 Vitja 25 maggio 1924
1034 Mozartia 7 settembre 1924
1059 Mussorgskia 19 luglio 1924
1071 Brita 3 marzo 1924
1283 Komsomolia 25 settembre 1925
1330 Spiridonia 17 febbraio 1925

Vladimir Aleksandrovič Al'bickij (in russo: Владимир Александрович Альбицкий[?]) (Chișinău, 16 giugno 189115 giugno 1952) è stato un astronomo russo, citato in letteratura anche come Albitsky o Albitzkij.

Laureatosi all'Università di Mosca nel 1916, lavorò all'Osservatorio di Odessa, per poi trasferirsi nel 1922 all'osservatorio di Simeiz dove collaborò con Grigorij Abramovič Šajn e Grigorij Nikolaevič Neujmin. Determinò la velocità radiale di numerose stelle tra cui quella con l'allora maggior valore, HD 161817.[3]

Il Minor Planet Center gli accredita la scoperta di dieci asteroidi, effettuate tra il 1923 e il 1925.

Gli è stato dedicato l'asteroide 1783 Albitskij.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi
    NdR: il cognome appare nella forma inglesizzata
    Albitsky
    , IAU Minor Planet Center. URL consultato il 28-11-2010.
  2. ^ Dati aggiornati al 28 novembre 2010.
  3. ^ (EN) Arne Slettebak, The Spectrum of the High-Velocity A-Type Star HD 161817. in Astrophysical Journal, vol. 115, p. 576. URL consultato il 28 novembre 2010.
  4. ^ Lutz D. Schmadel, Dictionary of minor planet names (pagina 143). URL consultato il 28-11-2010.