Vittorio Pasteris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vittorio Pasteris

Vittorio Pasteris (Torino, 25 luglio 1963) è un giornalista italiano. Esperto di media, comunicazione, tecnologia e scienza, tiene conferenze su questi argomenti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo studi economici, manageriali e sui multimedia negli anni '90 ha iniziato ad occuparsi di Internet e Nuovi Media interessandosi agli aspetti legati al giornalismo, alla comunicazione, al marketing e alla formazione.

Fra il 1996 e il 1998 ha scritto due fra i primi libri italiani dedicati a internet. Nel 2000 ha iniziato a lavorare per La Stampa ne La Stampa Interattiva e ha seguito prevalentemente il progetto di Nordovest.it. Successivamente è diventato il responsabile della divisione Noimedia di Noicom. Nel 2004 è rientrato ne La Stampa per occuparsi di Radio Nostalgia e della redazione di Lastampa.it interessandosi prevalentemente della multimedialità del sito.

Grazie alla sua collaborazione con Simplicissimus[1], La Stampa è stato il primo giornale italiano disponibile disponibile per lettori di ebook e il primo giornale disponibile con licenze Creative Commons.

Alla fine del 2010 ha lasciato La Stampa. E' oggi direttore di Quotidiano Piemontese e presidente di Novajo società specializzata nella comunicazione digitale che edita anche Piemonte Expo e Massa Critica.

Insegna Editoria Multimediale al corso di Scienze della Comunicazione dell'Università di Torino e si occupa del Master in giornalismo dell'Università di Torino.

Pasteris è il vicepresidente di LSDI un'associazione - collettivo di giornalisti che lavora da anni come un laboratorio on-line sul futuro dell'informazione.

È stato organizzatore dei primi Barcamp italiani e ha collaborato con il Festival del giornalismo di Perugia.

Dal 2017 è il coordinatore di Piemonte Digitale. Dal 2018 ricopre la carica di segretario del Mupin.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Breaking News: Kindle è tra noi! Archiviato il 10 ottobre 2009 in Internet Archive., Simplicissimus, 7 ottobre 2009

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]