Vittorio Lingiardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vittorio Lingiardi

Vittorio Lingiardi (Milano, 10 ottobre 1960) è uno psichiatra, psicoanalista e accademico italiano, professore ordinario di Psicologia dinamica presso la Facoltà di Medicina e Psicologia dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza".

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi al Liceo classico Giovanni Berchet, si è laureato nel 1985 in Medicina e chirurgia all'Università degli Studi di Milano, e specializzato in Psichiatria nel 1989. Dal 1985 al 1998 ha svolto attività clinica e di ricerca presso l'Istituto di Clinica Psichiatrica dell'Università degli Studi di Milano e presso l'Ospedale San Raffaele di Milano. Negli anni 1987-1988, e nuovamente nel 1995, ha trascorso periodi di studio e formazione negli Stati Uniti e in Canada, presso la Menninger Clinic (Topeka, Kansas), la Chestnut Lodge Clinic (Rockville, Maryland) e la McGill University (Montréal, Canada). È psicologo analista con funzioni di training presso il Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA)[1] e socio analista della International Association for Relational Psychoanalysis and Psychotherapy (IARPP). Dal 2006 al 2013 ha diretto la Scuola di Specializzazione in Psicologia clinica della Sapienza Università di Roma.[2][3]

Collabora all'inserto culturale Domenica de Il Sole 24 ORE, al quotidiano la Repubblica e al suo supplemento il Venerdì, dove tiene la rubrica settimanale di cinema e psicoanalisi "Psycho".

È autore di due raccolte di poesie pubblicate dall'editore nottetempo: La confusione è precisa in amore (2012)[4] e Alterazioni del ritmo (2015).[5]

Contributi[modifica | modifica wikitesto]

Insieme a Nancy McWilliams, è coordinatore scientifico della nuova edizione dello Psychodynamic Diagnostic Manual (PDM-2), pubblicato negli USA nel 2017 e in Italia nel 2018, [6] [7] che Otto Kernberg ha definito "the most sophisticated presently available [diagnostic] system". [8] Insieme a Franco Del Corno ha fondato l'Italian Group for the Advancement of Psychodynamic Diagnosis (IGAPSYD). [9]

È membro del Comitato di revisione scientifica per l'edizione italiana del DSM-5 [10] e del comitato editoriale della casa editrice della Sapienza Università di Roma (Sapienza Università Editrice). [11] Nel periodo 2013-2016 è stato membro della Commissione per la valutazione dell'idoneità delle Scuole di Specializzazione in Psicoterapia, Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (MIUR) [2] e del comitato scientifico del "Portale di documentazione LGBT" del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR). [12] [13]

È direttore scientifico della rivista Research in Psychotherapy: Psychopatology, Process and Outcome. [14] Per Raffaello Cortina Editore dirige la collana scientifica "Psichiatria, Psicoterapia, Neuroscienze". [15]

I suoi interessi clinici e scientifici riguardano l'assessment diagnostico e il trattamento terapeutico dei disturbi di personalità, la relazione terapeutica (soprattutto alleanza terapeutica e risposte emotive del terapeuta/controtransfert), i meccanismi di difesa e la valutazione empirica di processo ed esito delle psicoterapie psicodinamiche e psicoanalitiche. Su questi argomenti ha pubblicato numerosi contributi nelle principali riviste internazionali di psichiatria, psicoterapia, psicoanalisi.

Ha condotto studi sui temi dell'identità di genere e dell'orientamento sessuale e dell'omogenitorialità. Con Nicola Nardelli ha scritto le Linee guida per la consulenza psicologica e la psicoterapia con persone lesbiche, gay e bisessuali, [16] promosse dall'Ordine degli Psicologi del Lazio e recepite dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi (CNOP) che ne ha raccomandato la più ampia diffusione all'intera comunità degli psicologi italiani. [17] Il suo "classico" Citizen gay. Affetti e diritti (il Saggiatore) è giunto alla terza edizione aggiornata (2016). [18] [19]

Secondo Lingiardi, le profonde trasformazioni sociali, culturali e scientifiche degli ultimi decenni – basti pensare a come siano cambiati l'approccio al rapporto mente-cervello, la concezione del setting, il modo di guardare alle sessualità e alle identità di genere – hanno reso necessarie rivisitazioni profonde della psicoanalisi, fermo restando la validità e l'attualità di alcuni suoi elementi fondativi. Per questo motivo, tanto nella sua attività di studioso quanto in quella di docente, ha sempre cercato di colmare lo scarto e facilitare la connessione tra teoria e pratica clinica, sostenendo che il collegamento tra la realtà dell'intervento clinico e il modello teorico di riferimento non è unico e lineare, ma ramificato. "Il puro esercizio del pensiero, in psicoanalisi", dice (p. 71), "non mi ha sedotto – forse perché, per formazione medica, la psicoanalisi è per me prima di tutto un metodo di cura". Per Lingiardi, uno dei compiti del terapeuta consiste infatti nel sapersi muovere tra le diverse scuole di pensiero, considerandole anche come funzioni o metafore che aiutano a comprendere il campo relazionale. Si rende così necessaria una certa libertà da eccessive devozioni e ideologie che, troppo spesso, rischiano di limitare il lavoro clinico e legare il terapeuta a costrizioni binarie (natura/cultura, pulsione/relazione, maschile/femminile, fantasia/realtà, ecc.). È importante che il terapeuta sappia svolgere funzioni diverse, senza per questo perdere il senso della propria identità e il proprio stile. Chi intraprende una terapia mette in azione (e deve poter "usare", in senso winnicottiano) diverse parti del terapeuta: per esempio la sua riflessività, gli aspetti materni e paterni, il senso dell'umorismo, il contenimento, la rêverie. La relazione terapeutica viene vista come un'esperienza condivisa della "coesistenza possibile di livelli molteplici della realtà" (p. 80) in modo da raggiungere una verità narrativa che permetta alla persona in terapia di leggere la propria esperienza, storica ed emotiva, in un modo che sia plausibile e coerente, ma anche elastico e capace di fare i conti con l'imprevedibile [20] oltre che con la innegabile e insopprimibile realtà biologica.

Tra i suoi ultimi saggi vi sono Mindscapes (2017), Diagnosi e destino (2018) e Io, tu, noi (2019). Nel primo affronta i legami tra psiche e paesaggio (dove quest'ultimo è definito "un luogo del mondo che cerchiamo per dare un'immagine a qualcosa che è già in noi"). [21] Nel secondo parla del modo in cui una diagnosi, "momento-chiave della relazione medico-paziente", può abitare le nostre vite, "sempre più divise tra corpo, mente e tecnologie". [22] Nel terzo approfondisce le dinamiche intrecciate della convivenza che abbiamo con noi stessi, con "l'altro" della relazione amorosa e con "gli altri" della società civile. [23]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Vittorio Lingiardi, curatore con Nancy McWilliams del Manuale Diagnostico Psicodinamico PDM-2, riceve il Premio Cesare Musatti della Società Psicoanalitica Italiana (SPI)

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ha pubblicato numerosi volumi, tra cui:

È autore di più di 200 pubblicazioni in volumi e riviste italiane e internazionali. Tra queste:

  • Lingiardi, V. (2008). Playing with unreality: Transference and Computer. International Journal of Psychoanalysis, 89(1), 111–126. doi:10.1111/j.1745-8315.2007.00014.x
  • Lingiardi, V., Baiocco, R., & Nardelli, N. (2012). Measure of Internalized Sexual Stigma for Lesbians and Gay Men: A New Scale. Journal of Homosexuality, 59(8), 1191–1210. doi:10.1080/00918369.2012.712850
  • Lingiardi V. (2013). Trying to be useful: Three different interventions for one therapeutic stance. Psychotherapy, 50(3), 413-418. doi:10.1037/a0032195
  • Lingiardi, V., & McWilliams, N. (2015). The psychodynamic diagnostic manual - 2nd edition (PDM-2). World Psychiatry, 14(2), 237-239. doi:10.1002/wps.20233
  • Lingiardi, V., Giovanardi, G., Fortunato, A., Nassisi, V., & Speranza, A. M. (2017). Personality and attachment in transsexual adults. Archives of Sexual Behavior, 46, 1313–1323. doi:10.1007/s10508-017-0946-0
  • Tanzilli, A., Muzi, L., Ronningstam, E., & Lingiardi, V. (2017). Countertransference when working with Narcissistic Personality Disorder: An empirical investigation. Psychotherapy, 54(2), 184–194. doi:10.1037/pst0000111
  • Lingiardi, V., Muzi, L., Tanzilli, A., & Carone, N. (2017). Do therapists' subjective variables impact on psychodynamic psychotherapy outcomes? A systematic literature review. Clinical Psychology & Psychotherapy, 25(1), 85-101. doi:10.1002/cpp.2131
  • Tanzilli, A., Lingiardi, V., & Hilsenroth, M. (2018). Patient SWAP-200 personality dimensions and FFM traits: Do they predict therapist responses? Personality Disorders: Theory, Research, and Treatment, 9(3), 250-262. doi:10.1037/per0000260
  • Lingiardi, V., & Carone, N. (2019). Challenging Oedipus in changing families: Gender identifications and access to origins in same-sex parent families created through third-party reproduction. The International Journal of Psychoanalysis, 100(2), 229-246. doi:10.1080/00207578.2019.1589381

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA) - Vittorio Lingiardi (PDF), su cipajung.it. URL consultato il 3 maggio 2016.
  2. ^ a b Sapienza Università di Roma - Vittorio Lingiardi, su gomppublic.uniroma1.it. URL consultato il 3 maggio 2016.
  3. ^ Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica (Sapienza Università di Roma) - Vittorio Lingiardi, su web.uniroma1.it. URL consultato il 19 aprile 2018.
  4. ^ Vittorio Lingiardi, La confusione è precisa in amore, Roma, nottetempo, 2012.
  5. ^ Vittorio Lingiardi, Alterazioni del ritmo, Roma, nottetempo, 2015.
  6. ^ (EN) The psychodynamic diagnostic manual – 2nd edition (PDM-2), in World Psychiatry, vol. 14, n. 2, 2015, pp. 237–239, DOI:10.1002/wps.20233.
  7. ^ Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams, Psychodynamic Diagnostic Manual. 2nd Edition (PDM-2), Guilford Press, 2017.
  8. ^ Filmato audio Otto Kernberg on PDM-2, Guilford Press, 14 agosto 2017, a 1 min 35 s. URL consultato il 4 settembre 2017.
  9. ^ Italian Group for the Advancement of Psychodynamic Diagnosis (IGAPSYD), su igapsyd.com. URL consultato il 2 maggio 2016.
  10. ^ American Psychiatric Association (APA), Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quinta edizione (DSM-5), Milano, Raffaello Cortina Editore, 2014, p. VII.
  11. ^ Sapienza Università Editrice - Comitato editoriale, su editricesapienza.it. URL consultato il 2 maggio 2016.
  12. ^ UNAR - Roma, 4 giugno: Presentato il portale di documentazione LGBT, su unar.it. URL consultato il 17 settembre 2019.
  13. ^ Portale di Informazione Antidiscriminazioni LGBT » Comitato Scientifico, su portalenazionalelgbt.it. URL consultato il 16 luglio 2016.
  14. ^ Research in Psychotherapy: Psychopatology, Process and Outcome - Editorial Board, su researchinpsychotherapy.org. URL consultato il 17 settembre 2019.
  15. ^ La mente relazionale - Neurobiologia dell'esperienza interpersonale, su aipa.info. URL consultato il 2 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2016).
  16. ^ Vittorio Lingiardi e Nicola Nardelli, Linee guida per la consulenza psicologica con persone lesbiche, gay, bisessuali, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2014.
  17. ^ G. Luigi Palma (Presidente del CNOP 2006-2014), Prefazione - Linee guida per la consulenza psicologica con persone lesbiche, gay, bisessuali, pp. IX-XIII.
  18. ^ Vittorio Lingiardi, Citizen gay. Affetti e diritti, 3ª ed. aggiornata con la collaborazione di N. Nardelli, Milano, il Saggiatore, 2016, ISBN 9788842822288.
  19. ^ Gino Dato, I diritti e gli affetti del «Citizen gay», in Gazzetta del Mezzogiorno, 4 luglio 2016, p. 19.
  20. ^ Nicole Janigro, La vocazione della psiche. Undici terapeuti si raccontano, Torino, Einaudi, 2015, pp. 70-90, ISBN 9788806217303.
  21. ^ Genius loci, amor loci. Psicoanalisi nel paesaggio. Intervista a Vittorio Lingiardi, su SpiWeb (Sito ufficiale della Società Psicoanalitica Italiana). URL consultato il 25 settembre 2017.
  22. ^ «Diagnosi e destino» di Vittorio Lingiardi (Einaudi), su Corriere.it. URL consultato il 5 dicembre 2018.
  23. ^ Se vogliamo vivere insieme impariamo le parole giuste, su rep.repubblica.it. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  24. ^ Ralph Roughton Award Winners, su apsa.org. URL consultato il 2 maggio 2016.
  25. ^ (EN) Vittorio Lingiardi e Paola Capozzi, Psychoanalytic attitudes towards homosexuality: an empirical research, in The International Journal of Psychoanalysis, vol. 85, n. 1, 2004, pp. 137-157.
  26. ^ Città Nuove Corleone: Nino Gennaro, il poeta e la sua lunga lotta per i diritti di tutti
  27. ^ Author of the Month - December 2017, su guilford.com. URL consultato il 26 novembre 2018.
  28. ^ Premio Letterario Viareggio Rèpaci, su premioletterarioviareggiorepaci.it. URL consultato il 26 novembre 2018.
  29. ^ Mindscapes al Premio Letterario Viareggio Répaci, su raffaellocortina.it. URL consultato il 26 novembre 2018.
  30. ^ Premio Musatti 2018 a Vittorio Lingiardi ¦ SPI, su spiweb.it. URL consultato il 26 novembre 2018.
  31. ^ American Board & Academy of Psychoanalysis - Book Prize, su abap.wildapricot.org. URL consultato il 26 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24715507 · ISNI (EN0000 0000 0174 4432 · LCCN (ENn2002097702 · GND (DE1057207233 · BNF (FRcb125485473 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2002097702