Vittorio Emiliani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vittorio Emiliani

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII
Gruppo
parlamentare
Misto-Progressisti
Circoscrizione XIV Marche
Collegio 10-Pesaro
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio licenza media superiore
Professione giornalista

Vittorio Emiliani (Predappio, 1º dicembre 1935) è un giornalista, scrittore, saggista e politico italiano.

Vittorio Emiliani giornalista[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato la sua carriera nella carta stampata come redattore del settimanale vogherese "Il Cittadino" e come direttore di "Ateneo Pavese" giornale dell'Organismo Rappresentativo Universitario di Pavia, poi collaborando con le testate Comunità, Il Mondo di Mario Pannunzio e l'Espresso, per passare poi al Giorno come inviato e dal 1974 al Messaggero cui, dopo essere stato inviato e poi capo del servizio politico, è stato direttore responsabile dal 1981 al 1987. Successivamente è stato collaboratore del supplemento culturale del Sole 24 Ore ed editorialista del Messaggero, de Il Tempo, del Secolo XIX e de L'Unità.

Vittorio Emiliani saggista e politico[modifica | modifica wikitesto]

Scrittore di varie opere come "Sessant'anni di elezioni in una città padana 1901-1964", "Vivere da anarchici" (antologia di Armando Borghi), Gli anarchici, L'Italia mangiata, La crisi dei comuni e I tre Mussolini (Emiliani e Mussolini sono nati nella stessa città) e Benedetti Maledetti Socialisti, si è iscritto al Psi nel 1958[1] ed è stato eletto deputato a Pesaro nel 1994 nelle file dei Progressisti, come socialista. È stato membro del CdA dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, gestione dei concerti. Presiede il Comitato per la Bellezza.

Esperienza televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 la prima esperienza in televisione come conduttore di un'inchiesta che avrebbe poi riassunto nel volume Se crollano le torri (Rizzoli, 1990. Il suo ultimo libro è una vasta biografia di Gioachino Rossini (Emiliani ha presieduto la Fondazione Rossini di Pesaro dal 1990 al 1995) edita dal Mulino: Il furore e il silenzio. Vite di Gioachino Rossini. Il 3 febbraio del 1998 è nominato consigliere del CdA della RAI.[2] A questa esperienza ha dedicato il volume Affondate la Rai. Viale Mazzini prima e dopo Berlusconi. Un suo articolo su il Fatto Quotidiano del 3 aprile 2010 ci fa riflettere sullo scadimento culturale dei programmi RAI.[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli anarchici, Bompiani 1973;
  • L'Italia mangiata. lo scandalo degli enti inutili, Einaudi 1977;
  • Il Paese dei Mussolini, Giulio Einaudi editore, Torino, 1985, ISBN 88-06-05771-5
  • Le mura di Urbino, Camunia editrice, Milano, 1989, ISBN 88-7767-038-X
  • Se crollano le torri. Inchiesta su beni e mali culturali, Rizzoli, Milano, 1990, ISBN 88-17-84069-6
  • Il balen del suo sorriso - Tra Loggione e Platea, Nuova Alfa Editoriale, Bologna, 1989, ISBN 88-7779-104-7
  • Libertari di Romagna. Vite di Costa, Cipriani, Borghi, Longo Angelo editore, Ravenna, 1995, ISBN 88-8063-040-7
  • I tre Mussolini. Luigi Alessandro Benito, Baldini&Castoldi, Milano, 1997, ISBN 88-8089-367-X
  • Gli anni del "Giorno", il quotidiano del signor Mattei, Baldini&Castoldi, Milano, 1998, ISBN 88-8089-400-5
  • Benedetti, maledetti socialisti, Baldini&Castoldi, Milano, 2001, ISBN 88-8089-996-1
  • Il villaggio della musica, Castelvecchi & Cooper, 2002 (sul nuovo Auditorium di Roma)
  • Affondate la Rai. Viale Mazzini prima e dopo Berlusconi, Garzanti, 2002, ISBN 88-11-74036-3
  • L'enigma di Urbino. La città scomparsa, Nino Aragno editore, 2004, ISBN 88-8419-138-6
  • Mille borghi cento città un paese, con Coscetta Pino, Sanfilippo Mario, minerva edizioni, 2006
  • (a cura di) L'Italia rovinata dagli Italiani - Scritti di Leonardo Borgese, Rizzoli, Milano, 2005, ISBN 88-17-00907-5
  • Il furore e il silenzio. Vite di Gioacchino Rossini, il Mulino, Bologna, 2007, ISBN 978-88-15-11616-1
  • Orfani e bastardi. Milano e l'Italia viste dal "Giorno", Donzelli editore, Roma, 2009, ISBN 978-88-6036-411-1
  • (a cura di) Il riscatto dell'Agro - L'agricoltura a difesa del paesaggio, assessorato alla agricoltura della Regione Lazio, Minerva edizioni, Bologna, 2009, ISBN 978-88-7381-296-8.
  • Vitelloni e Giacobini - Voghera/Milano tra dopoguerra e "boom", Donzelli editore, Roma, 2009, ISBN 978-88-6036-313-8
  • (a cura di) Italo Pietra 1911-2011, Guardamagna editori in Varzi, ISBN 978-88-95193-64-9
  • Il fabbro di Predappio. Vita di Alessandro Mussolini", Il Mulino, 2011.
  • Belpaese Malpaese - Dai taccuini di un cronista 1959-2012, Bononia University Press, 2012, ISBN 978-88-7395-736-2
  • (a cura di) Di tanti palpiti - Teatri storici in Emilia-Romagna, Lombardia, Marche, Toscana e Lazio, Minerva edizioni, Bologna, 2012, ISBN 978-88-7381-471-9
  • Cronache di piombo e di passione - L'altro "Messaggero". Un giornale laico sulle rive del Tevere (1974 - 1987), Donzelli editore, Roma, 2013, ISBN 978-88-6036-995-6.
  • Romagnoli e romagnolacci. Cento e più ritratti di personaggi della Romagna dell'altro ieri, di ieri e di oggi, Minerva edizioni, Bologna, 2014, ISBN 978-88-7381-586-0.
  • Cinquantottini. L'Unione goliardica italiana e la nascita di una classe dirigente, Marsilio editori, Venezia, 2016, ISBN 978-88-317-2348-0.
  • Lo sfascio del belpaese. Beni culturali e paesaggio da Berlusconi a Renzi, Edizioni Solfanelli, Chieti-Roma, 2017, ISBN 978-88-7497-653-9.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro ai benemeriti della cultura e dell'arte - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro ai benemeriti della cultura e dell'arte
— Roma, 25 febbraio 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore del Messaggero Successore
Luigi Fossati 1º gennaio 1981 - 26 gennaio 1987 Mario Pendinelli
Predecessore Presidente della RAI - Radiotelevisione italiana Successore
Roberto Zaccaria 16 febbraio 2002 - 22 febbraio 2002
(consigliere anziano - facente funzioni)
Antonio Baldassarre
Controllo di autorità VIAF: (EN93428877 · LCCN: (ENn85065630 · SBN: IT\ICCU\CFIV\045447 · ISNI: (EN0000 0001 0925 7994 · GND: (DE137811659 · BNF: (FRcb12141922g (data) · NLA: (EN35800508