Vittoriano Esposito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vittoriano Esposito (Celano, 1º ottobre 1929Avezzano, 14 febbraio 2012) è stato un critico letterario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Targa di Largo Vittoriano Esposito ad Avezzano

Si è laureato all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", con Natalino Sapegno ed Alfredo Schiaffini con una tesi su Cesare Pavese, iniziando successivamente l'attività di insegnamento nelle scuole superiori (Lettere italiane e Storia, Lettere italiane e latine).

Insegnante per lunghi anni presso il liceo classico "Alessandro Torlonia" di Avezzano, città dove risiedeva, si è occupato per la maggior parte della sua vita di critica letteraria e saggistica, collaborando dagli anni settanta alla cattedra di Letteratura Italiana dell'Università degli Studi dell'Aquila, tenuta da Emerico Giachery. È stato direttore della rivista "Abruzzo letterario", da lui fondata, dal 1983 al 1992 e, fino alla sua morte è stato direttore, con Luce d'Eramo e Giuseppe Tamburrano, dei Quaderni Siloniani, organo ufficiale del Centro Studi Ignazio Silone di Pescina.

Ha collaborato con saggi, articoli e recensioni con molteplici riviste letterarie (tra cui Letteratura Italiana Contemporanea, Nuova Antologia, Tempo Presente, La Fiera Letteraria).

La sua attività critica ha prodotto numerosi saggi monografici su Dante Alighieri, Luigi Pirandello, Giovanni Pascoli, Giacomo Leopardi, Gabriele D'Annunzio, Cesare Pavese, Mario Pomilio, Ennio Flaiano e molti altri.

Eredità culturale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 il comune di Celano ha istituito il premio letterario intitolato a Vittoriano Esposito la cui premiazione si svolge presso l'auditorium "Enrico Fermi" nella cittadina abruzzese[1].

Nel 2016 il comune di Avezzano ha intitolato un largo di piazza Torlonia al letterato[2].

Principali opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Pirandello poeta lirico, Brescia, Magalini, 1968
  • Introduzione a Giacomo Leopardi, Avezzano, Eirene, 1972
  • Pavese poeta e la critica, Firenze, Edizioni della Nuova Europa, 1974
  • Interpretazioni critiche del «Quinto Evangelio», Roma, Edizioni dell'Urbe, 1978
  • Mario Pomilio narratore e critico militante, Roma, Edizioni dell'Urbe, 1978)
  • Ignazio Silone. La vita, le opere, il pensiero Roma, Edizioni dell'Urbe, 1980
  • Lettura di Ignazio Silone, Roma, Edizioni dell'Urbe, 1985
  • Per un altro D'Annunzio, Roma, Edizioni dell'Urbe, 1988
  • Attualità di Silone, Roma, Edizioni dell'Urbe, 1989
  • Vita e pensiero di Ignazio Silone, Cerchio, Adelmo Polla editore, 1993
  • Poesie Inedite di Giuseppe Tontodonati - Ediz. Regione Abruzzo 1993
  • Vita e pensiero di Ennio Flaiano, Cerchio, Adelmo Polla editore, 1996
  • Religione e religiosità in Leopardi, Foggia, Bastogi, 1998
  • Silone vent'anni dopo, L'Aquila, Amministrazione Provinciale, 1998
  • La “Commedia” dantesca tra fede e dissenso, Pescara, Tracce, 1999
  • Ignazio Silone ovvero un “caso” infinito”, Pescina, Centro Studi Siloniani, 2000
  • Poetica e poesia di Cesare Pavese, Foggia, Bastogi, 2001
  • Questioni siloniane, Avezzano, Edizioni Marsica Domani, 2003
  • L'altro Novecento - La poesia "onesta" , Vol. VIII, Bastogi Editrice Italiana, Foggia 2004.
  • Frammenti di vita e di pensiero di I. Silone (raccolta di scritti sparsi con introduzione e commento), 2005
  • L'altro Novecento - La poesia "onesta" , Vol. IX, Parte Seconda, Bastogi Editrice Italiana, Foggia 2006.
  • Silone e la rivolta del «terzo fronte», Pescina, Centro Studi Siloniani, 2007
  • L'altro Novecento nella Narrativa Italiana, Vol. X, Bastogi Editrice Italiana, Foggia 2009.
  • Scritti su Silone, Centro Studi Siloniani, Pescina 2010.
  • L'altro Novecento - Rassegna di Studi critici sulla Letteratura Italiana, Vol. XI, Bastogi Editrice Italiana, Foggia 2010.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i numerosi premi e riconoscimenti ricevuto per la critica letteraria, vanno ricordati:

  • Nobel d'Abruzzo (con cittadinanza onoraria di Vacri), 2005
  • D'Annunzio-Michetti, Pescara 2006
  • Zirè d'oro, L'Aquila 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dante Cardamone, Tre finalisti al premio Vittoriano Esposito, Il Centro, 28 settembre 2014. URL consultato il 10 marzo 2017.
  2. ^ Inaugurato il "Parco dei Letterati" in ricordo di Gianni Corbi, Vittoriano Esposito e Romolo Liberale, Comune di Avezzano, 1 ottobre 2016. URL consultato il 10 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Notizie biografiche e opere, abruzzocultura.it.
  • Giuseppe Leone, [www.prospettivapersona.it/editoriale/83_84/esposito.pdf Vittoriano Esposito. Fra poesia e critica letteraria] (PDF), prospettivapersona.it.
  • Giuseppe Leone, (Rec. al vol.) "Vittoriano Esposito. Silone e la rivolta del "Terzo Fronte", in Marsica Domani, Avezzano, 15 marzo 2008.
  • Giuseppe Leone, "In ricordo di Vittoriano Esposito. Un galantuomo delle lettere", su Tempo Presente, Roma, settembre-dicembre 2012, pp. 9–11.
  • Giuseppe Leone, "Vittoriano Esposito. La sua eleganza di uomo e di scrittore", Pomezia-Notizie, Roma, febbraio 2016, pp. 28-29.
  • Giuseppe Leone, "Vittoriano Esposito, abruzzese ed europeista", Pomezia-Notizie, Roma, febbraio 2017, pp. 20-21.
Controllo di autorità VIAF: (EN66508491 · LCCN: (ENn90703897 · SBN: IT\ICCU\CFIV\031057 · ISNI: (EN0000 0000 8145 8056 · GND: (DE1055767312 · BNF: (FRcb121734106 (data) · BAV: ADV10272526
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie