Vitroselenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vitroselenia
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1961
Chiusura1992 (Fusione con Avioelettronica Sarda)
SettoreDifesa
Fatturato£ 125 000 000 000 (1992)
Utile netto£ 268 000 000 (1992)
Dipendenti730 (1992)

Vitroselenia S.p.A. era una società italoamericana che operava nel settore dei sistemi logistici di difesa costruendo, manutenendo e gestendo impianti radar e apparecchiature militari.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società nasce nel 1961 per volontà di Selenia (IRI-STET) e di Vitro Corporation, per la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti elettronici e sistemi missilistici per la difesa[1].

Dal novembre 1961 si occupa del montaggio e della manutenzione di radar, missili e relative rampe di lancio presso il Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze di Perdasdefogu[2][3] svolgendo anche altri lavori di ammodernamento delle infrastrutture[4].

Era presente con uno stabilimento anche a Macchiareddu per la revisione di sistemi militari conto NATO.

Nel 1992 Vitroselenia acquista il 20% di Ciset, società privata che gestiva la manutenzione dei radar degli aeroporti italiani[5][6]. Dopodiché Vitroselenia viene fusa in Avioelettronica Sarda, che contestualmente assume la denominazione di Vitrociset S.p.A.. L'80% delle azioni del nuovo soggetto è in mano alla famiglia Crociani (azionisti Ciset), il restante 20% a Finmeccanica[7].

Al 1992 impiegava 730 dipendenti, 125 miliardi di fatturato e 268 milioni di utili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'aeronautica italiana: una storia del Novecento, Franco Angeli Editore
  2. ^ camera.it, pagina 107
  3. ^ senato.it
  4. ^ autistici.org. URL consultato il 31 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  5. ^ enav.it Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.
  6. ^ corriere.it
  7. ^ camera.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende