Vite sospese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vite sospese
Vite sospese.png
Michael Douglas e Melanie Griffith nello scontro a fuoco finale
Titolo originale Shining Through
Paese di produzione USA
Anno 1992
Durata 127 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere guerra, drammatico
Regia David Seltzer
Sceneggiatura David Seltzer
Fotografia Jan de Bont
Montaggio Craig McKay
Musiche Michael Kamen
Scenografia Anthony Pratt
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Vite sospese (Shining Through) è un film del 1992 diretto da David Seltzer.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

USA 1940, Linda Voss, una giovane donna ebrea americana di origini irlandesi e tedesche, diviene segretaria di Ed Lenand, un colonnello dell'Office of Strategic Services (OSS) sotto copertura come avvocato. Poco tempo dopo, complice la passione di Linda per il cinema e alcuni messaggi incomprensibili dettati da Ed, la giovane segretaria scopre che il suo datore di lavoro non è ciò che sembra. Ed si rivela un ufficiale dell'esercito americano in contatto con spie inviate in Germania. Tra i due scattano la passione e l'amore. Costretti a nascondere i loro sentimenti e la loro storia d'amore, quando l'America entra in guerra, Ed è costretto a indossare la divisa e partire per mete sconosciute, lasciando sola e incapace di ottenere notizie la povera Linda. Dopo qualche tempo lei lo rincontra in una sala da ballo in compagnia di un'ufficiale donna con cui balla; la passione non si è affievolita ma lei, delusa, vorrebbe lasciarlo ma cede alle suppliche del suo amato. Ed offre a Linda una nuova posizione lavorativa, grazie alla quale è messa al corrente di ciò che accade in Germania e delle notizie che giungono attraverso le spie. Riesce così a scoprire che una spia dell'OSS comandata da Ed Lenand, inviata in Germania per scoprire e scattare fotografie sui documenti e piani segreti di Hitler riguardanti i missili di Peenemunde, è stata assassinata. Linda si presta per sostituire la spia uccisa, così che possa recarsi a Berlino per riportare i dati sulla bomba volante V-1 e anche per aiutare i suoi parenti perseguitati dal Terzo Reich.

Ed riesce a far stabilire Linda alla casa della spia Konrad Friedrichs, nome in codice "Girasole", a Berlino, dove lei si stabilisce nel seminterrato con cui stringe subito amicizia con la nipote Margaete von Eberstein. Viene assunta come cuoca di un nazista ma la sua prima cena non viene gradita e così Linda viene licenziata. Alla cena, c'era stato ospite un alto ufficiale nazista, Franz Otto Dietrich, che la assume come baby sitter dei suoi figli e la stabilisce a casa sua.

Un pomeriggio, la città viene assediata e Linda, uscita di casa con i bambini, raggiunge la casa dei suoi parenti ma troppo tardi: sono già stati catturati e la cantina è vuota.

Linda e i bambini tornano a casa sani e salvi ma Linda scopre, grazie ai bambini, una stanza segreta, dove Linda trova e fotografa di nascosto i documenti segreti di Dietrich. Questo la invita a vedere l'opera la sera successiva, ma Linda viene riconosciuta dalla madre di Margrete, come sua amica d'università. La sua copertura viene smascherata. Fugge e si rifugia a casa di Margrete, scoprendo così che anche lei è un'agente che ha tradito lei e i suoi cugini e perciò, armata di pistola, decide di ucciderla riuscendo a ferirla, ma Linda riesce a disarmarla e le spara uccidendola e si nasconde nella lavanderia sfuggendo così agli ufficiali tedesche che Margrete aveva chiamato.

Gravemente ferito, Linda viene trovata e salvata da Ed, che è venuto a Berlino sotto le spoglie di un alto ufficiale tedesco. Fingendosi muto come un veterano guerra ferito, Ed la porta alla stazione ferroviaria e si spostano per il confine svizzero con il Reich tedesco. Arrivati lì, Ed cerca di nasconderla tra le sue braccia, ma gli altri ufficiali hanno scoperto il doppio gioco di Ed e tentano di ucciderli con i loro mitra. Ed riesce ad avere la meglio su tutti tranne uno che lo ferisce con due colpi (uno alla schiena e uno al ginocchio) per poi venire ucciso.

A terra e sanguinanti, Ed e Linda vengono soccorsi e si salvano.

Tanti anni dopo, Linda, ora anziana, racconta la sua storia alla stampa per poi presentare Ed, ora suo marito, e i loro due figli.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema