Vitalij Vasil'evič Fedorčuk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vitalij Vasil'evič Fedorčuk

Ministro degli Affari Interni dell'Unione Sovietica
Durata mandato 17 dicembre 1982 –
25 gennaio 1986
Predecessore Nikolaj Ščelokov
Successore Aleksandr Vlasov

Presidente del Comitato per la Sicurezza dello Stato (KGB)
Durata mandato 26 maggio 1982 –
17 dicembre 1982
Predecessore Jurij Andropov
Successore Viktor Čebrikov

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature IX
Circoscrizione Oblast' di Volinia

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Vitalij Vasil'evič Fedorčuk (in russo: Виталий Васильевич Федорчук?; Oblast' di Žytomyr, 27 dicembre 1918Mosca, 29 febbraio 2008) è stato un politico e generale sovietico dal 1992 russo, ministro degli affari interni dell'Unione Sovietica dal 1982 al 1986 e direttore del KGB per un breve periodo nel 1982.

Controllo di autoritàVIAF (EN57821840 · GND (DE134087674