Vita e Pensiero (casa editrice)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vita e Pensiero
StatoItalia Italia
Fondazione1918 a Milano
Fondata daLudovico Necchi, Francesco Olgiati, Armida Barelli Agostino Gemelli
Sede principaleMilano
Persone chiaveAurelio Mottola, direttore editoriale
SettoreEditoria
Prodottilibri, riviste
Sito web

Vita e Pensiero è la casa editrice dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce il 20 gennaio 1918 a Milano, nella sede di Corso Venezia 15, grazie ad Armida Barelli, Ludovico Necchi, Francesco Olgiati e Agostino Gemelli, poi fondatori dell'Università Cattolica (1921).

Il nome viene mutuato dalla rivista "Vita e Pensiero", fondata e diretta da Agostino Gemelli nel 1914[2]. A partire da questo primo periodico il catalogo dell'editrice si è arricchito di numerose riviste accademiche, che ancora oggi costituiscono l'ambito privilegiato ove si esprime la ricerca nelle varie discipline in cui l'Università è specializzata. L'attività della casa editrice si moltiplica poi pubblicando testi soprattutto di argomento filosofico, attraversando il fascismo e ospitando nel suo catalogo anche opere di perseguitati politici, come il volumetto I tempi e gli uomini che prepararono la “Rerum novarum” di Mario Zanatta, pseudonimo di Alcide De Gasperi. Nell'agosto del 1943 subisce i bombardamenti che colpiscono piazza Sant'Ambrogio, perdendo così in un incendio i primi decenni di storia conservati nell'archivio e nel magazzino.

Vita e Pensiero dispone anche di una propria libreria di 380 m², situata all'interno dell'Università in un edificio progettato da Giovanni Muzio sul finire degli anni Venti. Nel 2004 gli interni della Libreria Vita e Pensiero sono stati rimodellati dall'architetto Giovanni Galla e dal grafico Andrea Musso, ancora oggi art director della casa editrice. Il restauro è stato tenuto a battesimo dallo scrittore Claudio Magris, da Ermanno Paccagnini e dall'allora rettore dell'Università Cattolica Lorenzo Ornaghi il 27 gennaio 2005.

Nel 2018 la casa editrice ha compiuto un secolo di vita e ha festeggiato con una serie di incontri sul valore della lettura,[3] una kermesse intitolata Viva il lettore, con la realizzazione del Catalogo storico[4] e la digitalizzazione dell'archivio di quasi tutte le riviste, a partire da Vita e Pensiero.

[modifica | modifica wikitesto]

Il catalogo della casa editrice comprende più di 800 titoli ed è articolato in 3 sezioni: Saggistica di taglio non specialistico, Università e Strumenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 9524 5326
Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria