Vita da slime

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vita da slime
転生したらスライムだった件
(Tensei shitara suraimu datta ken)
lang=it
Logo della serie anime
Generefantasy[1]
Light novel
AutoreFuse
DisegniMitz Vah
EditoreMicro Magazine - GC Novels
1ª edizione30 maggio 2014 – in corso
Volumi13 (in corso)
Manga
TestiFuse
DisegniTaiki Kawakami
EditoreKōdansha
RivistaMonthly Shōnen Sirius
Targetshōnen
1ª edizione26 marzo 2015 – in corso
Tankōbon10 (in corso)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Wonder
1ª edizione it.11 aprile 2018 – in corso
Volumi it.7 / 10 Completa al 70%
Testi it.Luigi Boccasile
Manga
Tensei shitara slime datta ken: mamono no kuni no arukikata
DisegniShō Okagiri
EditoreMicro Magazine
Targetseinen
1ª edizione28 luglio 2016 – in corso
Tankōbon4 (in corso)
Serie TV anime
That Time I Got Reincarnated as a Slime
RegiaYasuhito Kikuchi
Composizione serieKazuyuki Fudeyasu
MusicheElements Garden
Studio8-Bit
ReteTokyo MX, BS11, tvk, MBS
1ª TV1º ottobre 2018 – in corso
Episodi24 / 25 Completa al 96%
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
1º streaming it.Crunchyroll (sottotitolata)

Vita da slime (転生したらスライムだった件 Tensei shitara suraimu datta ken?, lett. "La storia di quando mi sono reincarnato in uno slime"), anche nota come That Time I Got Reincarnated as a Slime, è una serie di light novel scritta da Fuse e illustrata da Mitz Vah, pubblicata da Micro Magazine sotto l'etichetta GC Novels da maggio 2014. Due adattamenti manga hanno iniziato la serializzazione rispettivamente nel 2015 e 2016, mentre un adattamento anime, prodotto da 8-Bit, ha iniziato la trasmissione televisiva in Giappone il 1º ottobre 2018.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Satoru Mikami, proteggendo un collega di lavoro da un rapinatore, muore accoltellato e si risveglia in una caverna, in un mondo fantasy, reincarnato in uno slime dotato di particolari capacità. Lo slime riceve da un drago imprigionato nella caverna il nome di Rimuru Tempest (trasl. alternativa Limuru). La storia che segue narra le avventure, l'evoluzione e l'ascesa di Rimuru.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Rimuru Tempest (リ ム ル · テ ン ペ ス ト Rimuru Tempesuto?)/Satoru Mikami (三 上 悟 Mikami Satoru?)
Doppiato da: Miho Okasaki (Rimuru), Takuma Terashima (Satoru)
Un umano sulla Terra che si è reincarnato come un potente slime a causa di alcune richieste espresse mentre moriva. Nella sua vita precedente era un maschio, ma da slime si identifica come neutro. Possiede l'abilità unica Divoratore (Predatore nell'anime), che gli permette di mangiare quasi tutto e ottenere le abilità e copie identiche all'oggetto divorato. Può persino imitarne. Dopo la sconfitta del Signore degli Orchi, ha fondato Tempest (Federazione Jura Tempest nell'anime), una nazione di mostri nella Grande Foresta di Jura che cerca la coesistenza di mostri con altre razze viventi.
Veldra Tempest (ヴ ェ ル ド ラ Verudora Tempesuto?)
Doppiato da: Tomoaki Maeno
Un potente drago conosciuto come il "Drago delle Tempeste" che fece amicizia con il giovane Rimuru. Veldra venne intrappolato in una "Prigione Eterna" da una bellissima eroina, in quanto rimase distratto dai suoi sguardi. Fu liberato da Rimuru, il quale lo portò nel suo stomaco, in modo che potessero analizzare congiuntamente l'incantesimo della Prigione Eterna per spezzarlo. Per provare ad avere un'idea della sua potenza basti pensare che quando Ifrit, uno potente spirito di fuoco col solo istinto di distruggere legato a Shizue, fu inghiottito da Rimuru, Veldra si rivolge allo spirito affermando che l'avrebbe combattuto, ma al contempo dicendogli che non era alla sua altezza. Era un mostro di tipo "Calamity".
Shizue Izawa (井 沢 静 江 Izawa Shizue?)
Doppiata da: Yumiri Hanamori
Shizue, conosciuta anche con il suo diminutivo Shizu, è una ragazza giapponese evocata in questo mondo durante il bombardamento di Tokyo. La sua convocazione fu considerata un fallimento, e venne abbandonata dopo essere stata legata ad uno spirito di fuoco, Ifrit. Anni dopo divenne un'eroina ed ottenne il titolo di "Conquistatrice delle Fiamme Esplosive". Capisce che Rimuru è originario del Giappone come lei, e nel loro breve tempo insieme sono diventati buoni amici. Dopo il trapasso, il suo corpo viene divorato da Rimuru, dandogli una forma umana. Shizu, nel frattempo, finisce in una sorta di sogno dove riesce a riabbracciare la madre da tempo perduta.

Alleati di Rimuru[modifica | modifica wikitesto]

Rigurd (リ グ ル ド Rigurudo?)
Doppiato da: Kanehira Yamamoto
Rigurd è il capo del villaggio dei goblin. Era un fragile vecchietto fino a quando non si evolve in un hobgoblin con un fisico da lottatore quando gli viene dato un nome da Rimuru. In seguito questi lo elegge Re dei Goblin[2] per governare i suoi simili facenti parte di Tempest.
Rigur (リ グ ル Riguru?)
Doppiato da: Haruki Ishiya
Rigur è il figlio di Rigurd. Rimuru gli da lo stesso nome del fratello maggiore deceduto mentre lottava contro le zanne di lupo.
Gobta (ゴ ブ タ Gobuta?)
Doppiato da: Asuna Tomari
Gobta è un piccolo hobgoblin che serve Rimuru come leader dei cavalieri goblin. Nonostante sia più giovane, più piccolo e più stupido dei suoi simili, ha inaspettatamente una grande competenza nelle abilità della spada abbastanza da sconfiggere in pochi istanti Gabil e respingere un attacco del Generale degli orchi. Finisce per essere un personaggio comico, ma rimane comunque un combattente competente.
Ranga (ラ ン ガ Ranga?)
Doppiato da: Kenji Nomura
Ranga è un terribile "zanna di lupo" che incontra Rimuru per la prima volta quando il suo branco, guidato dal padre, fa irruzione nel villaggio dei goblin. Anche se nella successiva battaglia il padre viene ucciso non prova il minimo rancore nei confronti di Rimuru, e diventa il nuovo capobranco, scegliendo al tempo stesso di servire lo slime. Dopo aver ricevuto il suo nome, lui e il suo branco[3] si sono evoluti in Tempest Wolves, mentre Ranga si è evoluto ulteriormente in Tempest Star Wolf dopo aver usato la sua abilità "Death Storm".
Kaijin (カ イ ジ ン Kaijin?)
Doppiato da: Atsushi Ono
Kaijin è un nano fabbro famoso per la sua bravura. È originario di Dwargon e stava servendo sotto il re Gazel Dwargo, fino a quando non fu usato come capro espiatorio di un esperimento fallito il cui responsabile era invece Bester. Dopo aver aggredito quest'ultimo, ora ministro, per aver insultato Rimuru, lui e i suoi amici vengono esiliati dal regno dei nani e reclutati da Rimuru nel suo villaggio. Tuttora tiene in grande considerazione il re di Dwargon.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Light novel[modifica | modifica wikitesto]

L'opera, scritta e ideata da Fuse, è stata pubblicata sul sito web Shōsetsuka ni narō tra il 20 febbraio 2013 e il 14 luglio 2014[4]. Concepita dall'autore come una serie di romanzi amatoriali, è stata poi adattata in una serie di light novel, illustrata da Mitz Vah ed edita da Micro Magazine sotto l'etichetta GC Novels, a partire dal 30 maggio 2014[5]. Al 28 settembre 2018 sono stati pubblicati tredici volumi in tutto[6]. I diritti di distribuzione in lingua inglese sono stati acquistati da Yen Press[1].

Data di prima pubblicazione
Giapponese
130 maggio 2014[5]ISBN 978-4-89637-459-9
230 agosto 2014[7]ISBN 978-4-89637-473-5
324 dicembre 2014[8]ISBN 978-4-89637-488-9
430 aprile 2015[9]ISBN 978-4-89637-502-2
530 maggio 2015[10]ISBN 978-4-89637-507-7
630 ottobre 2015[11]ISBN 978-4-89637-538-1
728 aprile 2016[12]ISBN 978-4-89637-561-9
830 agosto 2016[13]ISBN 978-4-89637-577-0
930 novembre 2016[14]ISBN 978-4-89637-600-5
107 aprile 2017[15]ISBN 978-4-89637-630-2
118 dicembre 2017[16]ISBN 978-4-89637-678-4
129 marzo 2018[17]ISBN 978-4-89637-698-2
1328 settembre 2018[6]ISBN 978-4-89637-816-0

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Shizu e il protagonista Rimuru Tempest in forma di slime

Un adattamento manga di Taiki Kawakami ha iniziato la serializzazione sulla rivista Monthly Shōnen Sirius di Kōdansha il 26 marzo 2015[18]. Dieci volumi tankōbon sono stati pubblicati tra il 30 ottobre 2015[19] e il 7 dicembre 2018[20]. Un'edizione in lingua italiana a cura di Star Comics ha avuto inizio ad aprile 2018[21], mentre i diritti di distribuzione in lingua inglese sono stati acquistati da Kodansha Comics USA[1].

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
130 ottobre 2015[19]ISBN 978-4-06-376578-6 11 aprile 2018[21]ISBN 978-88-226-0858-1
228 aprile 2016[22]ISBN 978-4-06-390623-3 9 maggio 2018[23]ISBN 978-88-226-1000-3
330 novembre 2016[24][25]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-06-390666-0 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-397020-3 (ed. speciale)
11 luglio 2018[26]ISBN 978-88-226-1055-3
47 aprile 2017 (ed. regolare)[27]
5 aprile 2017 (ed. speciale)[28]
ISBN 978-4-06-390693-6 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-397029-6 (ed. speciale)
12 settembre 2018[29]ISBN 978-88-226-1162-8
58 settembre 2017 (ed. regolare)[30]
7 settembre 2017 (ed. speciale)[31]
ISBN 978-4-06-390728-5 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-397050-0 (ed. speciale)
7 novembre 2018[32]ISBN 978-88-226-1132-1
68 dicembre 2017[33][34]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-06-510505-4 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-510417-0 (ed. speciale)
9 gennaio 2019[35]ISBN 978-88-226-1137-6
79 marzo 2018[36][37]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-06-511098-0 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-511465-0 (ed. speciale)
13 marzo 2019[38]ISBN 978-88-226-1294-6
88 giugno 2018[39][40]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-06-511672-2 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-512501-4 (ed. speciale)
928 settembre 2018[41][42]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-06-512742-1 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-513500-6 (ed. speciale)
107 dicembre 2018[20][43]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-06-513916-5 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-514674-3 (ed. speciale)

Un manga spin-off, intitolato Tensei shitara slime datta ken: mamono no kuni no arukikata (転生したらスライムだった件~魔物の国の歩き方~?) e disegnato da Shō Okagiri, ha iniziato la pubblicazione sul sito web Comic Ride di Micro Magazine il 28 luglio 2016[44]. Quattro volumi tankōbon sono stati pubblicati tra il 10 aprile 2017[45] e il 28 settembre 2018[46].

Data di prima pubblicazione
Giapponese
110 aprile 2017[45]ISBN 978-4-89637-628-9
28 dicembre 2017[47]ISBN 978-4-89637-684-5
39 marzo 2018[48]ISBN 978-4-89637-701-9
428 settembre 2018[46]ISBN 978-4-89637-820-7

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Annunciato il 9 marzo 2018 sul dodicesimo volume delle light novel[1], un adattamento anime di ventiquattro episodi[49], prodotto da 8-Bit e diretto da Yasuhito Kikuchi, ha iniziato la messa in onda il 1º ottobre 2018. La composizione della serie è stata affidata a Kazuyuki Fudeyasu, mentre la colonna sonora è stata composta dagli Elements Garden. Le sigle di apertura e chiusura sono rispettivamente Nameless Story di Takuma Terashima e Another Colony di True[50]. In tutto il mondo, ad eccezione dell'Asia, gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast, anche coi sottotitoli in lingua italiana[51], da Crunchyroll[52].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese[53]
1Veldra, il drago delle tempeste
「暴風竜ヴェルドラ」 - Bōfū ryū Verudora
1º ottobre 2018
2L'incontro con i goblin
「ゴブリンたちとの出会い」 - Goburin-tachi to no deai
8 ottobre 2018
3Il combattimento nel villaggio dei goblin
「ゴブリン村での戦い」 - Goburin mura de no tatakai
15 ottobre 2018
4Nel regno dei nani
「ドワーフの王国にて」 - Dowāfu no ōkoku nite
22 ottobre 2018
5Il re eroico, Gazehr Dwargo
「英雄王ガゼル・ドワルゴ」 - Eiyū-ō Gazeru Dowarugo
29 ottobre 2018
6Shizu
「シズ」 - Shizu
5 novembre 2018
7La dominatrice delle fiamme esplosive
「爆炎の支配者」 - Bakuen no shihaisha
12 novembre 2018
8Volontà ereditate
「受け継がれる想い」 - Uketsugareru omoi
19 novembre 2018
9L'attacco degli ogre
大鬼族(オーガ)の襲撃」 - Ōga no shūgeki
26 novembre 2018
10Il Lord degli orchi
「オークロード」 - Ōku Rōdo
3 dicembre 2018
11Gabil in visita!
「ガビル参上!」 - Gabiru sanjō!
10 dicembre 2018
12Gli ingranaggi vanno fuori controllo
「狂いゆく歯車」 - Kuruiyuku haguruma
17 dicembre 2018
13Il grande scontro
「大激突」 - Dai gekitotsu
24 dicembre 2018
14Colui che divora ogni cosa
「全てを喰らう者」 - Subete o kurau mono
7 gennaio 2019
15La grande alleanza della foresta di Jura
「ジュラの森大同盟」 - Jura no mori dai dōmei
14 gennaio 2019
16L'invasione del Re demone Millim
「魔王ミリム来襲」 - Maō Mirimu raishū
21 gennaio 2019
17La riunione
「集う物達」 - Tsudou mono-tachi
28 gennaio 2019
18Una malvagità inaspettata
「忍び寄る悪意」 - Shinobiyoru akui
4 febbraio 2019
19Charybdis
暴風大妖渦(カリュブディス) - Karyubudisu
11 febbraio 2019
20Yuuki Kagurazaka
「ユウキ・カグラザカ」 - Yūki Kagurazaka
18 febbraio 2019
21Gli allievi di Shizu
「シズさんの教え子達」 - Shizu-san no oshiego-tachi
25 febbraio 2019
22La conquista del labirinto
「迷宮攻略」 - Meikyū kōryaku
4 marzo 2019
23Anime tratte in salvo
「救われる魂」 - Sukuwareru tamashii
11 marzo 2019
24Nero e una maschera
「黒と仮面」 - Kuro to kamen
18 marzo 2019
25Racconto: il diario di Veldra
「閑話:ヴェルドラ日記」 - Kanwa: Verudora nikki
25 marzo 2019

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La serie di light novel ha oltre 4.5 milioni di copie in circolazione[1]. Nel 2017 ha ottenuto l'ottavo posto nella classifica delle migliori light novel in formato tankōbon secondo la guida annuale di light novel Kono light novel ga sugoi! di Takarajimasha[54], mentre nel 2018 si è aggiudicata il sesto[55].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Rafael Antonio Pineda, That Time I Got Reincarnated as a Slime Light Novels Get Fall TV Anime, Anime News Network, 7 marzo 2018. URL consultato il 12 marzo 2018.
  2. ^ Più che altro per "sbolognargli" tutte le responsabilità, in un primo momento.
  3. ^ Essendo le zanne di lupo come una cosa sola, quando Rimuru dà un nome ad uno, lo dà anche agli altri
  4. ^ (JA) Fuse, 転生したらスライムだった件, su Shōsetsuka ni narō. URL consultato il 12 marzo 2018.
  5. ^ a b (JA) 転生したらスライムだった件 1, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  6. ^ a b (JA) 転生したらスライムだった件 13, Micro Magazine. URL consultato il 7 novembre 2018.
  7. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 2, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  8. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 3, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  9. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 4, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  10. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 5, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  11. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 6, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  12. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 7, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  13. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 8, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  14. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 9, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  15. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 10, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  16. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 11, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  17. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 12, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  18. ^ (JA) 「転生したらスライムだった件」マンガ版がシリウスで始動, Natalie, 26 marzo 2015. URL consultato il 12 marzo 2018.
  19. ^ a b (JA) 転生したらスライムだった件(1), Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  20. ^ a b (JA) 転生したらスライムだった件(10), Kōdansha. URL consultato il 9 gennaio 2019.
  21. ^ a b Vita da slime n. 1, Star Comics. URL consultato il 14 aprile 2018.
  22. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(2), Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  23. ^ Vita da slime n. 2, Star Comics. URL consultato il 14 aprile 2018.
  24. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(3), Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  25. ^ (JA) アクリルキーホルダー付き 転生したらスライムだった件(3)特装版, Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  26. ^ Vita da slime n. 3, Star Comics. URL consultato il 14 aprile 2018.
  27. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(4), Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  28. ^ (JA) ポッピンアイ付き 転生したらスライムだった件(4)特装版, Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  29. ^ Vita da slime n. 4, Star Comics. URL consultato l'8 luglio 2018.
  30. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(5), Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  31. ^ (JA) おっぺけぺ2種付き 転生したらスライムだった件(5)特装版, Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  32. ^ Vita da slime n. 5, Star Comics. URL consultato il 5 settembre 2018.
  33. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(6), Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  34. ^ (JA) むぎゅむぎゅマスコット2種付き 転生したらスライムだった件(6)特装版, Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  35. ^ Vita da slime n. 6, Star Comics. URL consultato l'11 novembre 2018.
  36. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(7), Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  37. ^ (JA) 難解ジグソーパズル付き 転生したらスライムだった件(7)特装版, Kōdansha. URL consultato il 12 marzo 2018.
  38. ^ Vita da slime n. 7, Star Comics. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  39. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(8), Kōdansha. URL consultato il 14 giugno 2018.
  40. ^ (JA) フェイスタオル付き 転生したらスライムだった件(8)特装版, Kōdansha. URL consultato il 14 giugno 2018.
  41. ^ (JA) 転生したらスライムだった件(9), Kōdansha. URL consultato il 14 giugno 2018.
  42. ^ (JA) イラスト集付き 転生したらスライムだった件(9)特装版, Kōdansha. URL consultato il 7 novembre 2018.
  43. ^ (JA) ポスター付き 転生したらスライムだった件(10)特装版, Kōdansha. URL consultato il 9 gennaio 2019.
  44. ^ (JA) 転生したらスライムだった件~魔物の国の歩き方~ 第1話【単話版】, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  45. ^ a b (JA) 転生したらスライムだった件~魔物の国の歩き方~ 1, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  46. ^ a b (JA) 転生したらスライムだった件~魔物の国の歩き方~ 4, Micro Magazine. URL consultato il 7 novembre 2018.
  47. ^ (JA) 転生したらスライムだった件~魔物の国の歩き方~ 2, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  48. ^ (JA) 転生したらスライムだった件~魔物の国の歩き方~ 3, Micro Magazine. URL consultato il 12 marzo 2018.
  49. ^ (EN) That Time I Got Reincarnated as a Slime Anime Listed With 24 Episodes, Anime News Network, 1º ottobre 2018. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  50. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, That Time I Got Reincarnated as a Slime Anime Reveals More Cast, October 1 Premiere, Anime News Network, 25 agosto 2018. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  51. ^ - Annunci - Altri due titoli arricchiranno la lista di simulcast di Crunchyroll, Crunchyroll, 20 settembre 2018. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  52. ^ (EN) Crunchyroll Announces Final Fairy Tail Anime and More for Fall 2018, Crunchyroll, 28 settembre 2018. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  53. ^ (JA) 転生したらスライムだった件 放送情報, Tokyo MX. URL consultato il 18 marzo 2019.
  54. ^ (EN) Kono Light Novel ga Sugoi! 2017's Series Ranking, Anime News Network, 23 novembre 2016. URL consultato il 12 marzo 2018.
  55. ^ (EN) Kono Light Novel ga Sugoi! Reveals 2018 Series Ranking, Anime News Network, 24 novembre 2017. URL consultato il 12 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga