Visuotinė lietuvių enciklopedija

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Volumi della Visuotinė lietuvių enciklopedija
Il nono volume

La Visuotinė lietuvių enciklopedija o VLE (dal lituano Enciclopedia universale lituana) è un'enciclopedia universale in 25 volumi scritta in lingua lituana e pubblicata dall'Istituto di Pubblicazione della Scienza e dell'Enciclopedia (oggi Mokslo ir enciklopedijų leidybos centras) dal 2001 al 2014. La VLE è la prima enciclopedia universale pubblicata nella Lituania indipendente e sostituisce la precedente Lietuviškoji Tarybinė Enciklopedija, pubblicata in tredici volumi dal 1976 al 1985. L'ultimo volume, il XXV, ha visto la luce nel luglio 2014.[1] Un ulteriore volume contenente degli aggiornamenti, delle correzioni di errori e delle modifiche agli indici è stato pubblicato nel 2015.[2] I venticinque volumi dell'enciclopedia contengono quasi 122.000 articoli e circa 25.000 illustrazioni. Dal giugno 2017 la VLE è disponibile anche in versione online e viene costantemente sottoposta ad aggiornamenti.[3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La VLE è un'enciclopedia pubblicata in lituano e si concentra essenzialmente sulla Lituania, sui lituani e su tematiche relative al Paese baltico (personalità lituane, organizzazioni, lingua, storia, cultura, attività nazionali). La categoria appena menzionata costituisce circa il 20-25% degli articoli e delle illustrazioni (circa 6.000 articoli si preoccupano di descrivere soltanto personalità).

Vari articoli tematici separati compiono riferimenti a pubblicazioni o studi esterni incentrati sulla Lituania o sui lituani. Molto spazio è dedicato nell'enciclopedia ad argomenti vietati o ignorati durante la parentesi sovietica: è il caso del dibattito sul diritto all'autodeterminazione della Lituania, alla storia della Chiesa cattolica, alle forze armate, alla resistenza della Lituania all'occupazione nazista e sovietica, alla storia dello Stato lituano e alla Lituania minore con riferimento a fenomeni storici di patriottismo.[4] Juozapas Girdzijauskas ha dichiarato che la VLE «farà conoscere in maniera oggettiva alla società la cultura del mondo, si ispirerà ai moderni modelli scientifici, promuoverà i valori umanistici dell'umanità e aiuterà il popolo lituano a superare l'ideologia sovietica».

Consiglio editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Il coordinamento e la redazione della Visuotinė lietuvių enciklopedija sono affidati a importanti studiosi lituani:

  • prof., abil. dr. Algirdas Ambrazas;
  • prof. abil. dr. Antanas Bandzaitis;
  • dott. Jonas Boruta;
  • prof. abil. dr. Juozapas Girdzijauskas;
  • prof. abil. dr. Bronius Grigelionis;
  • prof. abil. dr. Leonas Kadžiulis;
  • dott. dr. Algirdas Kiselis;
  • prof. abil. dr. Vytautas Kubilius
  • dott.ssa Elvyra Janina Kunevičienė;
  • prof. abil. dr. Alfonsas Skrinska;
  • prof. abil. dr. Antanas Tyla;
  • prof. accadem. abil. dr. Zigmas Zinkevičius

Inoltre, sono stati istituiti comitati editoriali-scientifici di 23-25 studiosi per le principali branche scientifiche. In totale, si contavano 2.957 autori.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LT) Visuotinė lietuvių enciklopedija. T. XXV: Venk-Žvo, su melc.lt. URL consultato il 3 ottobre 2022.
  2. ^ (LT) Visuotinė lietuvių enciklopedija: Papildymai, su melc.lt, ISBN 978-5-420-01754-8. URL consultato il 3 ottobre 2022.
  3. ^ "Visuotinė lietuvių enciklopedija" - jau ir internete [La "Visuotinė lietuvių enciklopedija" è oggi online], su alfa.lt. URL consultato il 3 ottobre 2022.
  4. ^ (LT) Visuotinė lietuvių enciklopedija, su Mokslo ir enciklopedijų leidybos centras. URL consultato il 3 ottobre 2022 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2016).
  5. ^ (LT) Baigta "Visuotinė lietuvių enciklopedija" [La "Visuotinė lietuvių enciklopedija" è completata], su vz.lt, Verslo žinios.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]