Visir egizi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Statuetta bronzea di Imhotep, visir della III dinastia, oggi al Louvre
G47t
Z1
A1
Visir (ṯaty)[1]
in geroglifici
Il visir Kagemni - V e VI dinastia (dalla tomba LS10 di Saqqara)

Il termine visir (dal medio-persiano vičir, "rappresentante" e, successivamente in arabo: وزير‎, wazīr, "Colui che decide"), indicava un alto funzionario presso la corte musulmana/ottomana di un sultano, di un emiro o di un califfo. Anacronisticamente, perciò, tale termine viene usato e universalmente accettato, in campo archeo-storico, per tradurre l'egiziano antico ṯaty che era, di fatto, il più alto funzionario dell'amministrazione della corte faraonica, secondo solo al re.
La carica, molto antica (risalirebbe alla III dinastia), venne formalmente istituita dal re Snefru della IV dinastia anche se, quanto meno iconograficamente, la figura del visir può già riconoscersi in quello che viene indicato come "porta sandali" nella Tavoletta di Narmer, risalente alla I dinastia[N 1].

Identificazione della figura del "visir"[modifica | modifica wikitesto]

Varie e molteplici sono state, nella millenaria storia dell'Egitto Antico, le figure cui associare l'incarico di visir inteso nel senso moderno del termine. Appare chiaro che non tanto alla denominazione possa farsi riferimento per la diversa interpretazione del termine, quanto più agli incarichi ricoperti laddove questi ufficializzino la posizione di preminenza negli affari di stato propria del funzionario con il più alto grado nella gerarchia faraonica.

La dizione tuttavia oggi maggiormente accettata è quella costituita dal gruppo di titoli t3yty z3b ṯ3ty[2], ovvero taity ḏeb ṯaty per la prima volta attestata in contesto egizio da Heinrich Karl Brugsch[3][N 2]. I tre termini sono traducibili con: ṯaity, "colui che cura la porta (o la cortina)"[N 3]; ḏeb, ovvero "giudice", o comunque un incarico di tipo giuridico;

G47

ṯaty usato da solo a partire dal Medio Regno ad indicare il termine tradotto con visir.

Il primo a tradurre il termine ṯaty con visir fu invece, nel 1887, Eduard Meyer[4] e la prima ricorrenza certa del termine è attestata su un modello di nave in pietra rinvenuto nelle gallerie della Piramide a gradoni di Djoser e fa riferimento a Menka[5] che viene perciò indicato come il primo visir noto. Perché si incontri analogo riferimento si dovrà attendere l'inizio della IV dinastia e il ṯaty/visir Nefermaat (I)[N 4]. Nella stele detta di Huy e Nebet, da Abido[N 5], viene inoltre attestata la titolarietà quale visir di Nebet, suocera del re Pepi I della VI dinastia[6][N 6][7].

Nel corso dei millenni di storia e delle traduzioni da geroglifici, molteplici sono stati i termini tradotti come visir con riferimento, come detto, alle funzioni espletate; talvolta tali termini sono stati usati, con riferimento ad una stessa persona, vuoi in contesti differenti, vuoi nella medesima iscrizione[N 7]

Tutti i visir della IV dinastia, fino al regno di Sahura, si fregiarono, tra gli altri, del titolo di "figlio del re" corrispondente, in alcuni casi, all'effettiva discendenza regale; in altri si trattava di un semplice titolo onorifico.

Titolatura di un visir della IV dinastia[modifica | modifica wikitesto]

A titolo esemplificativo si riporta, nella tabella che segue, l'elenco dei titoli vantati da Kawab, visir durante il regno di Cheope; in questo caso, effettivamente Kawab era figlio del re il che viene sottolineato specificando "figlio del re, del suo corpo":

Titolo Traduzione Indice dei termini p.[8]
jmy-jz colui che regge l'ufficio, consigliere 247
jry-pˁt nobile, principe ereditario, custode dei nobili 1157
ˁȝ dwȝw assistente di Duau[N 8] 1308
wr dj.w pr ḏḥwty il più grande di cinque del tempio di Thot 1471
ḥȝty-ˁ contabile 1858
ḥm-nṯr srq.t prete di Selkis (o Selket)[N 9][9][10] 2120
ḥts(?) Jnpw ... (termine non leggibile, ma riferito ad Anubi) 2501
ḫrp jȝw.t nbw.t nṯrw.t direttore di tutti gli uffici divini 2541
ẖry-ḥbt ḥry-tp capo dei preti lettori, prete lettore in carica[N 10] 2860
zȝ nswt figlio del re 2911
zȝ nswt n ẖt.f figlio del re, del suo corpo 2912
zȝ nswt smsw figlio maggiore del re 2913
zȝ nswt n ẖt.f smsw figlio maggiore del re, del suo corpo 2914
smr wˁty n(y) mrwt unico compagno 3277
tȝyty zȝb ṯȝty colui che cura la porta (o cortina), capo della giustizia, visir 3706
wr 10 šmˁ il più grande dei dieci dell'Alto Egitto 1437

Le incombenze del visir[modifica | modifica wikitesto]

Le incombenze del ṯaty/visir alla corte faraonica erano molteplici e coprivano un ampio raggio delle attività di governo[N 11]: ricoprendo la carica di "Ministro dell'Interno" e "degli Esteri[N 12]", a lui competeva la responsabilità dei rapporti con i nomarchi ovvero i governatori delle provincie in cui era suddiviso l'Egitto antico; competevano ancora al visir il reclutamento militare; il censimento della popolazione e dei beni da sottoporre a tassazione; le spartizioni territoriali e il ripristino dei confini delle proprietà resi di difficile individuazione dopo le inondazioni annuali; il comando della polizia; la supervisione sulle corporazioni dei lavoratori; il ricevimento delle delegazioni straniere, come peraltro dimostrato anche dalle molte rappresentazioni parietali delle Tombe dei Nobili della Necropoli di Tebe[N 13].
Per diffondere le sue disposizioni, si avvaleva di uput, ovvero messaggeri, che erano, tuttavia, suoi veri e propri emissari e ispettori per i territori più lontani.
Come "Ministro della Giustizia" presiedeva la corte Suprema e diversi Consigli dei Funzionari.
In qualità di "Direttore delle Finanze", riceveva ogni mattina il "Custode dei Sigilli" che gli rendicontava la gestione del tesoro e dei tributi, anche provenienti dai Paesi vassalli o con cui, comunque, l'Egitto aveva rapporti economici, ricevuti.
Dato il potere, le enormi responsabilità e il rigido protocollo che doveva sempre seguire, era considerato "sapiente tra i sapienti" e, specie nell'Antico Regno, veniva scelto tra i parenti più prossimi del regnante (figli, fratelli, nipoti). Durante il Nuovo Regno la possibilità di potersi candidare si estese anche ai funzionari che si fossero dimostrati particolarmente dotati e che avessero salito la scala gerarchica rapidamente grazie alle proprie qualità; in questo frangente presero piede, peraltro, i "profeti"[N 14] di Amon, ovvero i sacerdoti di massimo grado della divinità. Nello stesso periodo di ebbero talvolta due visir, uno per il Basso e l'altro per l'Alto Egitto.
A dimostrazione dell'importanza e del prestigio goduto dai visir, in ogni momento della Storia dell'antico Egitto, si consideri la figura di Imhotep che servì sotto il re Djoser della III dinastia: fu anche architetto (sua la progettazione e la costruzione della Piramide a Gradoni a Saqqara) e raggiunse il culmine della sua gloria nel Periodo Tardo (circa 600 a.C.) quando fu divinizzato come dio guaritore tanto da essere assimilato ad Asclepio e, con il nome di Imuthes, fu considerato figlio di Efesto e di una donna mortale (Khrotianakh).
Considerata una figura della massima importanza anche sotto il profilo sapienziale, quale "sapiente tra i sapienti", veniva data particolare importanza ai cosiddetti insegnamenti derivanti dai visir; famosi sono quelli del visir Ptahhotep[11][N 15]., della V dinastia, rivolti al figlio Akhethotep,a sua volta visir, tra i quali si legge:

«Non ti inorgoglire per quello che sai e non fondare la tua sicurezza sulla tua istruzione. Accetta i consigli dell'ignorante come del sapiente. Nessuno giunge all'apice della propria arte, nessun artista attinge alla perfezione. Un saggio proposito è più raro di una pietra preziosa, ma si può imparare anche dai servi costretti alla mola»

(da 'I consigli del saggio egizio Ptahotep[11])

Elenco dei visir[modifica | modifica wikitesto]

Negli elenchi che seguono sono riportati i nominativi di personaggi che, indipendentemente dall'epiteto usato, sono stati nel tempo identificati come "visir".

Antico Regno[modifica | modifica wikitesto]

Nome Periodo Regno Dinastia Note[12]
Menks Antico Regno Ninetjer (?) II dinastia (?) [13][N 16] Primo visir di cui sia attestato il titolo
Imhotep Antico Regno Djoser III dinastia [14] l'individuazione del nome (Imhotep) è più tarda, si vedano anche Ankh-haf, Babaf, Nefermaat e Dusenre[15]
Kagemni (I) Antico Regno Huni e Snefru IV dinastia [16]
Nefermaat Antico Regno Snefru IV dinastia [16] figlio di Snefru e padre del visir Hemiunu, fratello di Rahotep e Ranefer
Hemyunu Antico Regno Cheope IV dinastia [16] figlio di Nefermaat; a lui viene leggendariamente assegnata la progettazione della piramide di Cheope
Khawab Antico Regno Cheope IV dinastia [17] figlio maggiore di Cheope e della regina Meritites I
Minkhaef Antico Regno da Cheope a Chefren IV dinastia [18]figlio di Cheope e, probabilmente, della regina Henutsen; fratello di Chefren e fratellastro del re Djedefra
Kufukhaef (I)[N 17] Antico Regno da Cheope alla fine della IV dinastia IV dinastia [19] figlio di Cheope
Ankhhaf Antico Regno Chefren IV dinastia figlio di Snefru
Nefermaat (II) Antico Regno Chefren IV dinastia nipote di Snefru e di Nefermaat (I)
Nebemakhet Antico Regno da Chefren a Micerino, o poco dopo IV dinastia [20] figlio Chefren e della regina Meresankh III; fratello del re Micerino e dei visir Iunmin, Duaenra e Nikhaura
Nikhaura Antico Regno da Chefren alla fine della IV dinastia IV dinastia [21]figlio Chefren e della regina Meresankh III; fratello del re Micerino e dei visir Iunmin, Duaenra e Nebemakhet
Duaenra Antico Regno da Chefren alla fine della IV dinastia IV dinastia figlio Chefren e della regina Meresankh III; fratello del re Micerino e dei visir Iunmin, Nikhaura e Nebemakhet
Sekemkhara Antico Regno da Chefren agli inizi della V dinastia IV-V dinastia [22] figlio di Micerino o, forse, di Chefren e della regina Hekenuhedjet
Khanufer Antico Regno avanzata IV dinastia o dopo IV (?) dinastia [23] figlio di Nefermaat I, visir, e di Itet; nipote di Snefru
Ankhmaatra Antico Regno fine IV dinastia IV dinastia [24] figlio di Chefren
Yunmin (I) Antico Regno fine IV dinastia IV dinastia [25] probabilmente figlio di Chefren
Babaef (II) Antico Regno Shepseskaf IV dinastia [24] nipote di Chefren
Werbauba Antico Regno Sahura V dinastia [26]
Washptah (Isi)[N 18] Antico Regno Neferirkara Kakai V dinastia [27]
nome perso (forse Seshahotep Heti) Antico Regno Userkaf e Sahura V dinastia [28]
Minnefer Antico Regno Niuserra V dinastia [29]
Ptahshepses Antico Regno metà V dinastia V dinastia [30]
Pehnuikha Antico Regno metà V dinastia o dopo V dinastia [31]
Ptahhotep Djedkara Isesi metà V dinastia o dopo V dinastia [32] tomba D62 della necropoli di Saqqara
Ptahhotep Antico Regno metà V dinastia o dopo V dinastia [33]
Ptahhotep-Desher Antico Regno Menkauhor o Djedkara Isesi metà V dinastia o dopo [32]
Kai Antico Regno metà V dinastia o dopo V dinastia [34]
Thenti Antico Regno metà V dinastia o dopo V dinastia [35]
Seshemnefer (III) Antico Regno Djedkara Isesi V dinastia [36]
Ptahhotep (I) Antico Regno Djedkara Isesi V dinastia [37] ritenuto l'autore de "L'insegnamento del saggio egizio Ptahotep"
Rashepses Antico Regno Djedkara Isesi V dinastia [38]
Senezemib (Inti) Antico Regno Djedkara Isesi V dinastia [39]
Akhetihotep Antico Regno Djedkara Isesi - Unis V dinastia [40] figlio del visir Ptahhotep I ritenuto autore de "L'insegnamento del saggio egizio Ptahotep"
Ptahhotep (II) (Thefi) Antico Regno Djedkara Isesi - Unis V dinastia [41]
Senezemib (Mebi) Antico Regno Unis V dinastia o inizi VI [42] forse genero di Unis o dei Djhedkhara Isesi
Sekhemankhptah Antico Regno tarda V dinastia o VI dinastia V dinastia [43] datazione incerta, forse genero di un sovrano
Akhtihotep (Hemi) Antico Regno fine V dinastia o inizi della VI V/VI dinastia [44]
Tepemankh (I) Antico Regno fine V dinastia o VI V/VI dinastia [45]
Kagemni (Memi, Gemni) Antico Regno Teti VI dinastia [46] Tomba LS10 della necropoli di Saqqara; genero di re Teti
Mererukha (Meri) Antico Regno Teti VI dinastia [47] Tomba Mererukha Meri della necropoli di Saqqara; genero di re Teti
Khentkha (Ikhekhi) Antico Regno Pepi I VI dinastia [48] Tomba Khentkha Ikhekhi della necropoli di Saqqara
Rawer Antico Regno probabilmente Pepi I VI dinastia (o tarda VI dinastia) [49] Tomba Rawer della necropoli di Saqqara
Meryteti (Meri) Antico Regno Pepi I o dopo VI dinastia [50] Tomba Rawer della necropoli di Saqqara, nipote di Teti, figlio del visir Mererukha
Iunmin (II) Antico Regno Pepi I VI dinastia
Nebet [donna] Antico Regno Pepi I VI dinastia suocera di Pepi I e prima donna a ricoprire l'incarico di visir; perché si abbia un'altra donna con tale incarico si dovrà attendere la XXVI dinastia[51]
Djau Antico Regno Pepi I VI dinastia cognato di Pepi I, figlio di Nebet
Qar Antico Regno Pepi I VI dinastia
Merefnebef (Unis-Ankh, Fefi) Antico Regno Teti - Pepi I VI dinastia
Mehu Antico Regno Pepi I o dopo VI dinastia [52] Tomba Mehu della necropoli di Saqqara
Ankhmahor (Sesi) Antico Regno inizi VI dinastia VI dinastia [53] Tomba Ankhmahor Sesi della necropoli di Saqqara
Neferseshemra (Sheshi) Antico Regno inizi VI dinastia VI dinastia [54]
Nufer Idu (I) Antico Regno inizi VI dinastia VI dinastia [55]
Imameryra (Imapepy) Antico Regno Pepi II VI dinastia [56] Tomba M.XIII della necropoli di Saqqara
Ihykhent Antico Regno Pepi II VI dinastia [57]
Nihebsed-Neferkhara Antico Regno Pepi II VI dinastia [56] Tomba M.XIII della necropoli di Saqqara
Khabaukhnum (Biu) Antico Regno Pepi II VI dinastia [58] Tomba M.XIV della necropoli di Saqqara
Khenu Antico Regno Pepi II VI dinastia [59] Tomba 83 [D6] [S907] della necropoli di Saqqara
Shanay Antico Regno Pepi II VI dinastia [60]
Teti Antico Regno Pepi II VI dinastia [61]
Mereri Antico Regno tarda VI dinastia VI dinastia [62] Tomba Mereri della necropoli di Saqqara
Thetu Antico Regno probabilmente tarda VI dinastia VI dinastia [63]
Sesi Antico Regno fine VI dinastia o Primo Periodo Intermedio VI dinastia - Primo Periodo Intermedio [64] Tomba Ankhmahor Sesi della necropoli di Saqqara
Iynefert Antico Regno VI dinastia VI dinastia [65] Tomba Iynefert della necropoli di Saqqara
Ihy Antico Regno VI dinastia VI dinastia [66] Tomba Ihy della necropoli di Saqqara
Niankhba Antico Regno VI dinastia VI dinastia [67] Tomba Niankhba della necropoli di Saqqara
Nebkhauhor (Idu) Antico Regno VI dinastia VI dinastia [44] Tomba Nebkhauhor della necropoli di Saqqara
Neferseshem-seshet (Khenu) Antico Regno VI dinastia VI dinastia [68] Tomba E11 della necropoli di Saqqara
Shemay Antico Regno Neferkauhor Khu Hepu - Neferirkara VII-VIII dinastia [69] nomarca di Coptos e genero di Neferkauhor
Idi Antico Regno Pepi II VIII dinastia [69] figlio di Shemay

Medio Regno e Secondo Periodo Intermedio[modifica | modifica wikitesto]

Nome Periodo Regno Dinastia Note[12]
Beby Medio Regno Montuhotep II XI dinastia
Dagi Medio Regno Montuhotep II XI dinastia
Amenemhat Medio Regno Montuhotep II XI dinastia diverrà re con il nome di Amenemhat I e sarà il primo della XII dinastia
Ipi Medio Regno Amenemhat I XII dinastia
Antefoqer Medio Regno Amenemhat I - Sesostri I XII dinastia una iscrizione nel Wadi el-Hudi lo indica come impegnato in una missione militare nella Bassa Nubia[N 19]
Senusret Medio Regno Sesostri I - Amenemhat II XII dinastia
Ameny Medio Regno Sesostri I XII dinastia [70]
Amenemhat-Ankh Medio Regno Amenemhat II (?) XII dinastia [71]
Siese Medio Regno Amenemhat II XII dinastia
Nebit Medio Regno Sesostri III XII dinastia
Sebkhemet Medio Regno forse Sesostri III XII dinastia [72]
Khnumhotep Medio Regno Sesostri III XII dinastia [73]
Khety Medio Regno Amenemhat III XII dinastia
Zamonth Medio Regno Amenemhat III XII dinastia [71]
Senewosret-Ankh Medio Regno (?) fine XII e inizi XIII dinastia
Khenmes Secondo Periodo Intermedio (?) XIII dinastia [71]
Ankhu Secondo Periodo Intermedio Khendjer XIII dinastia [74]
Resseneb Secondo Periodo Intermedio ? XIII dinastia [75] figlio di Ankhu
Iymeru Secondo Periodo Intermedio ? XIII dinastia [75] figlio di Ankhu
Neferkhara Iymeru Secondo Periodo Intermedio Sobekhotep IV XIII dinastia
Sobkha (Bebi) Secondo Periodo Intermedio (?) XIII dinastia
Ibiaw Secondo Periodo Intermedio Ibiaw Wahibre o Ay XIII dinastia [76][77][78]
Sonbhenaf Secondo Periodo Intermedio Ibiaw Wahibre, Ay o Djehuti (?) [78]
Aya Secondo Periodo Intermedio Sobekhotep VI XIII dinastia [78]
Ayameru Secondo Periodo Intermedio (?) (?) [78] figlio minore di Aya, gli successe come desumibile dalla Stele giuridica[N 20]

Nuovo Regno[modifica | modifica wikitesto]

Nome Periodo Regno Dinastia Note[12]
Tetinefer Nuovo Regno Ahmose I XVIII dinastia visir del nord (Menfi)
Imhotep Nuovo Regno Thutmosi I XVIII dinastia visir del sud
Aakheperreseneb Nuovo Regno Thutmosi I XVIII dinastia visir del sud
Amethu (Ahmose) Nuovo Regno Thutmosi I - Hatshepsut XVIII dinastia visir del sud
Hapuseneb Nuovo Regno Hatshepsut XVIII dinastia visir del sud
Amethu (Ahmose) Nuovo Regno Thutmosi II - Hatshepsut - Thutmosi III XVIII dinastia visir del sud
Useramon Nuovo Regno Hatshepsut - Thutmosi III XVIII dinastia visir del sud
Neferweben Nuovo Regno Thutmosi III XVIII dinastia [79]
Rekhmira Nuovo Regno Thutmosi III XVIII dinastia visir del sud
Amenemipet (Pairy) Nuovo Regno Amenhotep II - Thutmosi IV XVIII dinastia visir del sud
Seny Nuovo Regno Thutmosi IV XVIII dinastia visir del sud
Thutmosi Nuovo Regno Thutmosi IV XVIII dinastia visir del nord
Ptahmosi Nuovo Regno Thutmosi IV XVIII dinastia [80]
Ptahmosi Nuovo Regno Amenhotep III XVIII dinastia [81] visir del sud
Dhutmosi Nuovo Regno Amenhotep III XVIII dinastia visir del nord
Amenhotep-Huy Nuovo Regno Amenhotep IV XVIII dinastia visir del nord
Aperir Nuovo Regno probabilmente Amenhotep IV/Akhenaton XVIII dinastia [82] Tomba Aperir della necropoli di Saqqara
(?) Nuovo Regno tarda XVIII dinastia o Periodo ramesside XVIII/XIX/XX dinastia [83]
Ramose Nuovo Regno Amenhotep IV/Akhenaton XVIII dinastia visir del sud
Nakhtpaaten Nuovo Regno Amenhotep IV/Akhenaton XVIII dinastia visir del sud
Pentu Nuovo Regno Tutankhamon XVIII dinastia visir del sud
Usermontu Nuovo Regno Tutankhamon XVIII dinastia visir del sud
Ay (?) Nuovo Regno Tutankhamon XVIII dinastia visir del sud, succederà a Tutankhamon come faraone
Pramessu Nuovo Regno Horemheb XVIII dinastia visir del sud, succederà a Horemheb come faraone con il nome di Ramses I
Nebamon Nuovo Regno Horemheb - Sethy I XVIII - XIX dinastia visir del nord
Sethy (principe) Nuovo Regno Ramses I XIX dinastia
Hatiay Nuovo Regno Sethy I - Ramses II XIX dinastia visir del nord
Paser Nuovo Regno Sethy I o Ramses II XIX dinastia [84]
Nehi Nuovo Regno Ramses II XIX dinastia visir del sud
Khay Nuovo Regno Ramses II XIX dinastia visir del sud (anni 27-45 del regno di Ramses II)
Thutmose Nuovo Regno Ramses II XIX dinastia visir del sud (anni 45-50 del regno di Ramses II)
Parahotep (I) (Rahotep) Nuovo Regno Ramses II XIX dinastia [85] Tomba Parahotep della necropoli di Saqqara; visir del nord (anni 40-50 del regno di Ramses II)
Parahotep (II) Nuovo Regno Ramses II XIX dinastia [85] Tomba Parahotep della necropoli di Saqqara; visir del nord (anni 50 del regno di Ramses II)
Neferronpet Nuovo Regno Ramses II XIX dinastia [86] Tomba Neferronpet della necropoli di Saqqara; visir del sud (anni 50 del regno di Ramses II)
Panehesy Nuovo Regno Merenptah XIX dinastia visir del sud
Pensekhmet Nuovo Regno Merenptah XIX dinastia visir del sud (anno 8 di regno di Merenptah)
Merysekhmet Nuovo Regno Merenptah XIX dinastia visir del sud (anno 3 di regno di Merenptah -?-)
Amenmose Nuovo Regno Sethy II - Amenmesse XIX dinastia visir del sud
Khaemtir Nuovo Regno Sethy II - Amenmesse XIX dinastia visir del sud
Paraemheb Nuovo Regno Sethy II - Amenmesse XIX dinastia visir del sud
Hori (II) Nuovo Regno Sethy II - Siptah - Twosret - Sethnakht - Ramses III XIX dinastia - XX dinastia [87] Tomba Hori della necropoli di Saqqara
Iuty Nuovo Regno (?) XX dinastia visir del nord (?)
Nehy Nuovo Regno Ramses III XX dinastia
Hewernef Nuovo Regno Ramses III XX dinastia visir del sud
To Nuovo Regno Ramses III XX dinastia [88] visir del sud
Neferronpet Nuovo Regno Ramses IV - Ramses VI XX dinastia [89] Tomba Neferronpet della necropoli di Saqqara
Nehy Nuovo Regno Ramses VI XX dinastia figlio di Neferronpet
Monthuhetef (Monthu-hir-hetef) Nuovo Regno Ramses IX XX dinastia visir del sud
Wennefer Nuovo Regno Ramses IX XX dinastia visir del sud
Nebmarenakht (Saht[a]-Nefer) Nuovo Regno Ramses IX - Ramses X - Ramses XI XX dinastia
Khaemwaset Nuovo Regno Ramses IX XX dinastia [90] Tomba Khaemwaset della necropoli di Saqqara; visir del sud
Herihor Nuovo Regno Ramses XI XX dinastia visir del sud

Terzo Periodo Intermedio[modifica | modifica wikitesto]

Nome[91] Periodo Regno Dinastia Note[12]
Herihor Terzo Periodo Intermedio Smendes I XXI dinastia visir del sud
Pinedjem I Terzo Periodo Intermedio Smendes I XXI dinastia visir del sud
Amonhirpamesha Terzo Periodo Intermedio Psusennes I XXI dinastia visir del sud
Neseramon (A) Terzo Periodo Intermedio Siamon XXI dinastia visir del sud
Padimut (A) Terzo Periodo Intermedio Sheshonq I XXII dinastia - XXIII dinastia visir del sud
Ia-o Terzo Periodo Intermedio Osorkon I XXII - XXIII dinastia visir del sud
Rudpamut Terzo Periodo Intermedio Takelot I XXII - XXIII dinastia visir del sud
Hori Terzo Periodo Intermedio Takelot II XXII - XXIII dinastia visir del sud
Nespakheshuty (A) Terzo Periodo Intermedio Takelot II XXII - XXIII dinastia visir del sud
Harsiesi (D) Terzo Periodo Intermedio Sheshonq III XXII - XXIII dinastia visir del sud
Hor (VIII) Terzo Periodo Intermedio Sheshonq III XXII - XXIII dinastia visir del sud
Pentyefankh Terzo Periodo Intermedio Pedubast I XXII - XXIII dinastia visir del sud
Harsiesi (E) Terzo Periodo Intermedio Sheshonq III - Sheshonq IV XXII - XXIII dinastia visir del sud
Djedkhonsefankh (E) Terzo Periodo Intermedio Sheshonq III - Osorkon III XXII - XXIII dinastia visir del sud
Nakhtefmut (C) Terzo Periodo Intermedio Sheshonq III - Osorkon III XXII - XXIII dinastia visir del sud
Hor-x Terzo Periodo Intermedio Osorkon III XXII - XXIII dinastia visir del sud; figlio di Nakhtefmut (C)
Pamiu Terzo Periodo Intermedio Osorkon III XXII - XXIII dinastia visir del sud; padre di Pakharu e Pediamonet
Pakharu Terzo Periodo Intermedio Takelot III XXII - XXIII dinastia visir del sud; figlio di Pamiu
Ankh-Osorkon Terzo Periodo Intermedio Rudamon XXII - XXIII dinastia visir del sud
Pediamonet Terzo Periodo Intermedio Iuput II XXII - XXIII dinastia visir del sud; figlio di Pamiu
Harsiesi (F) Terzo Periodo Intermedio Iuput II XXII - XXIII dinastia visir del sud; padre di Nesmin (A) e, forse, di Pediese
Nesmin (A) Terzo Periodo Intermedio Iuput II XXII - XXIII dinastia visir del sud; figlio di Harsiesi (F)
Ankh-Hor Terzo Periodo Intermedio Iuput II XXII - XXIII dinastia visir del sud
Nespakheshuty (B) Terzo Periodo Intermedio Iuput II XXII - XXIII dinastia visir del sud
Pediese Terzo Periodo Intermedio Iuput II XXII - XXIII dinastia visir del sud; figlio di Harsiesi (F) (?)

Periodo Tardo[modifica | modifica wikitesto]

Nome Periodo Regno Dinastia Note[12]
Khamhor (A) Periodo Tardo XXV dinastia visir del sud, figlio di Harsiesi (F), padre di Harsiesi (G) e Nesmin (B), a loro volta visir del sud
Harsiesi (G) Periodo Tardo XXV dinastia visir del nord, figlio di Khamhor (A)
Nesmin (B) Periodo Tardo XXV dinastia visir del sud, figlio di Khamhor (A)
Monthuhotep Periodo Tardo XXV dinastia visir del nord
Nespakhashuty (C) Periodo Tardo XXV dinastia - XXVI dinastia visir del sud, padre di Nespademu, a sua volta visir
Harsiesi (R) Periodo Tardo XXV dinastia - XXVI dinastia visir del nord
Nespademu Periodo Tardo XXV dinastia - XXVI dinastia visir del sud, figlio di Nespakhashuty (C), padre di Nespakhashuty (D)
Nespakhashuty (D) Periodo Tardo Psammetico I XXV dinastia - XXVI dinastia visir del sud, figlio di Nespademu e Irterau, la madre; sepolto nella Necropoli di Tebe, tomba TT312
Djedkhara Periodo Tardo XXV dinastia - XXVI dinastia visir del nord
Sasobek Periodo Tardo Psammetico I XXV dinastia - XXVI dinastia visir del nord
Nasekheperensekhmet Periodo Tardo Psammetico I XXVI dinastia visir del nord
Bekenrenef Periodo Tardo Psammetico I XXVI dinastia [92]
Iry Periodo Tardo XXVI dinastia visir del sud
Djedwebasettiuefankh Periodo Tardo XXVI dinastia visir del sud
Gemenfhorbak Periodo Tardo XXVI dinastia visir del nord
Harsomtusenmhat Periodo Tardo XXVI dinastia visir del nord
Psammetehek-Meryneith Periodo Tardo Amasis XXVI dinastia visir del nord
Horsiesi Periodo Tardo Amasis XXVI dinastia visir del nord
Psammetehek-soneb Periodo Tardo Amasis XXIX dinastia [93]
Pedeneit (Pashe(n)tihet) Periodo Tardo Nectanebo II XXX dinastia [94]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si veda il lato dritto della Tavoletta.
  2. ^ Il fratello di Heinrich, Émile Brugsch (1824-1930), fu a sua volta egittologo.
  3. ^ Con riferimento, evidentemente alla separazione esistente, fosse solo una tenda, tra il popolo e il dio, ovvero il re.
  4. ^ L’indicativo in numeri romani non sottolinea una progressione storica, ma serve a differenziare personaggi che abbiano lo stesso nome.
  5. ^ Museo egizio (Il Cairo), cat. CG 1578.
  6. ^ Nel suo "Egyptian Studies III Varia Nova", l'egittologo statunitense Henry George Fischer avanzò l'ipotesi, accettata in ambito accademico, che il titolo assegnato a Nebet fosse esclusivamente di tipo onorifico e che i poteri fossero, in realtà, devoluti al marito Huy.
  7. ^ I termini più attestati (traslitterati), in tal senso sono:
    1. jrj pˁt
    2. smr wˁty
    3. hry-tp nzw.t
    4. jmy-r ḥw.t wr.t
    5. jmy-r k3.t nb.t
    6. jmy-r prwy-ḥḏ
    7. jmy-r šmˁw
    8. jmy-r zs ' nzwt
    9. jmy-r snwty
    10. ˁȝ dwȝw
    11. ḥȝty-ˁ
    12. sdȝwty bjty
    13. wr 5 pr dḥwty
  8. ^ IL geroglifico aker, che rappresenta l'orizzonte, comprende, nella sua rappresentazione artistica, due leoni (là ove nel geroglifico si trovano due montagne) tra loro di spalle; al centro sorge il sole. Tali leoni sono Sef (ieri) e Duau (oggi).
  9. ^ Il termine indica un particolare tipo di medico, denominato anche "incantatore di Selket", "colei che fa respirare la gola" con riferimento ai problemi respiratori causati dai morsi di animali velenosi. Le ricerche archeologiche hanno consentito di identificare circa quaranta kherep Selket, ovvero "capo di Selket", ma solo dodici sa-Selket, "figlio di Selket", la cui funzione medica non è stata bene individuata.
  10. ^ Era compito dei preti "lettori" l'organizzazione delle cerimonie e la recitazione ad alta voce, durante le cerimonie sacre, degli inni previsti. Proprio per tale conoscenza delle invocazioni giuste e corrette, i "lettori" venivano considerati detentori di poteri magici.
  11. ^ Le incombenze che seguono sono ricavate dall'autobiografia esistente nella tomba TT100 del visir Rekhmira.
  12. ^ Vengono linkate figure ministeriali della repubblica italiana solo a scopo prettamente indicativo.
  13. ^ Si vedano, a titolo esemplificativo, le tombe TT55, di Ramose, TT100, di Rekhmira, TT131, di Useramon.
  14. ^ Al contrario di quel che si potrebbe credere, il termine "profeta" non implicava funzioni divinatorie o profetiche giacché deriva, di fatto, dalla traduzione del termine Hem-Netjer egizio, ovvero "servo del Dio".
  15. ^ Vedi anche Massime di Ptahhotep.
  16. ^ L'opera di Porter & Moss, "Topographical Bibliography of Ancient Egyptian Hierogliphic texts, reliefs, and paintings", presa in considerazione per la stesura della voce è così ripartita:
    • Vol. I, parte a., "The Theban Necropolis: private tombs", ed. 1960, da pag. 1 a pag. 494;
    • Vol. I. parte b., "The Theban Necropolis: royal tombs and smaller cemeteries", ed. 1964, da pag. 495 a pag. 887;
    • Vol. II, "Theban Temples", ed. 1972, da pag. 1 a 586;
    • Vol. III, parte a., "Memphis: Abu Rawash to Abusir", ed. 1974, da pag. 1 a pag. 392;
    • Vol. III, parte b., "Memphis: Saqqara ti Dashur", ed. 1981, da pag. 393 a pag. 1014;
    • Vol. IV, "Lower and Middle Egypt: Delta and Cairo to Asyut", ed. 1968, da pag. 1 a pag. 252;
    • Vol. V, "Upper Egypt sites: Deir Rifa to Aswan, excluding Thebes and the temples of Abydos, Dendera, Esna, Edfu, Kom Ombo and Philae, ed. 1962, da pag. 1 a pag. 292;
    • Vol. VI, "Upper Egypt chief Temples: Excluding Thebes: Abydos, Dendera, Esna, Edfu, Kom Ombo and Philae", ed. 1991, da pag. 1 a pag. 264;
    • Vol. VII, "Nubia, the Deserts and outside Egypt", ed. 1975, da pag. 1 a pag. 475.
  17. ^ I numeri romani tra parentesi accanto ad alcuni nomi non hanno valore di collocazione temporale, ma servono a differenziare casi di omonimia.
  18. ^ Eventuali nomi tra parentesi indicano altri nominativi, o nomignoli, con cui i visir venivano chiamati e riportati in testi o rilievi parietali.
  19. ^ Stele n.ro 8 di Uni in una cava di ametista, con cui un re (molto verosimilmente Sesostri I, ma la stele è molto danneggiata) dà incarico al "responsabile della città, il visir e principe, responsabile delle sei grandi corti, Antefoqer" di procedere al trasporto delle ametiste.
  20. ^ La "Stele giuridica" venne rinvenuta nel 1927 durante lavori di consolidamento della Sala Ipostila del tempio di Karnak e reca gli atti di un procedimento civile per mancata restituzione di un debito.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aldred 1957.
  2. ^ Strudwick 1985,  pp. 300-335.
  3. ^ Brugsch 1867, parte VII, p. 1307.
  4. ^ Meyer 1887,  p. 62.
  5. ^ Lacau 1959,  parte V, tav. I.
  6. ^ Kanawati 1980, p. 31.
  7. ^ Fischer 1874,  pp. 74-75.
  8. ^ Jones 2000.
  9. ^ Halioua 2002, pp. 27-30.
  10. ^ Gardiner 1917, n.ro XXXIX, pp. 31-44.
  11. ^ a b Jacq 1997.
  12. ^ a b c d e Porter e Moss, Topographical Bibliography of Ancient Egyptian Hierogliphic..., Oxford, Griffith Institute (se non specificato diversamente, le pagine fanno riferimento al Vol. I, parti a. e b. che presentano numerazione pagine progressiva)
  13. ^ Porter & Moss, Vol I/a, p. 404.
  14. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 571 e vol III/b, p. 914.
  15. ^ Porter & Moss, vol III/b, rispettivamente pp. 196, 155, 183, 148. La figura di Imhotep non è strettamente identificabile come visir, benché le mansioni svolte e citate nelle biografie esistenti lo indichino come tale.
  16. ^ a b c Porter & Moss, vol I/a, p. 122.
  17. ^ Porter & Moss, vol I/a-b, pp. 118, 155, 187, 864.
  18. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 195.
  19. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 188.
  20. ^ Porter & Moss, vol I/a, pp. 198, 199, 229, 230.
  21. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 232.
  22. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 233.
  23. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 893.
  24. ^ a b Porter & Moss, vol I/a, p. 246.
  25. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 237.
  26. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 327.
  27. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 456.
  28. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 150.
  29. ^ Porter & Moss, vol I/a*-b, pp. 337, 764.
  30. ^ Porter & Moss, vol I/a-b, pp. 337, 340, 571.
  31. ^ Porter & Moss, vol I/a, pp. 482,491.
  32. ^ a b Porter & Moss, vol I/a, p. 462.
  33. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 653.
  34. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 479.
  35. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 482.
  36. ^ Porter & Moss, vol I/a, pp. 82, 153.
  37. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 596, 599, 608.
  38. ^ Porter & Moss, vol I/a, pp. 485, 489, 494, 497.
  39. ^ Porter & Moss, vol I/a, pp. 85, 229.
  40. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 597, 599, 605.
  41. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 599, 600, 606.
  42. ^ Porter & Moss, vol I/a, pp. 84, 85, 86, 87, 92, 129.
  43. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 191.
  44. ^ a b Porter & Moss, vol I/b, p. 627.
  45. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 483.
  46. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 521, 546.
  47. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 525, 546, 569.
  48. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 508.
  49. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 558.
  50. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 536.
  51. ^ Kanawati 2003, p. 173.
  52. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 619.
  53. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 512.
  54. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 511.
  55. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 165.
  56. ^ a b Porter & Moss, vol I/b, p. 683.
  57. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 428.
  58. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 684.
  59. ^ Porter & Moss, vol I/a, p. 427.
  60. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 678.
  61. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 684.
  62. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 607.
  63. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 537.
  64. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 689.
  65. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 616.
  66. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 617, 619.
  67. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 629.
  68. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 585.
  69. ^ a b Porter & Moss, vol I/a-b, pp. 428, 678.
  70. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 832.
  71. ^ a b c Grajetzki 2009, p. 169.
  72. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 897.
  73. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 896.
  74. ^ Ryholt 1997.
  75. ^ a b Grajetzki 2009, p. 170.
  76. ^ Beckerath 1964.
  77. ^ Beckerath 1997.
  78. ^ a b c d Ryholt 1997, p. 192.
  79. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 865.
  80. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 773, 774.
  81. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 721, 725.
  82. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 562.
  83. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 755.
  84. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 771, 783, 821, 838.
  85. ^ a b Porter & Moss, vol I/b, p. 665.
  86. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 706.
  87. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 731, 851, 861, 871.
  88. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 861.
  89. ^ Porter & Moss, vol I/b, pp. 707, 860.
  90. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 859.
  91. ^ Kitchen 1986, Tav. 15, p. 483.
  92. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 588.
  93. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 867.
  94. ^ Porter & Moss, vol I/b, p. 591.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Jürgen von Beckerath, Untersuchungen zur politischen Geschichte der Zweiten Zwischenzeit in Ägypten, Glückstadt, 1964.
  • (DE) Jürgen von Beckerath, Chronologie des pharaonischen Ägyptens in Münchner Ägyptologische Studien n.ro 46, Mainz am Rhein, 1997.
  • (DE) Heinrich Karl Brugsch, Hieroglyphisch-demotisches wörterbuch : enthaltend in wissenschaftlicher anordnung die gebräuchlichsten wörter und gruppen der heiligen und der volks-sprache und schrift der alten Ägypter, nebst deren erklärung in französischer, deutscher und arabischer sprache und angabe ihrer verwandtschaft mit den entsprechenden wörtern des koptischen und der semitischen idiome, Lipsia, J.C. Hinrichs, 1867.
  • (DE) Eduard Meyer, Geschichte des alten Aegyptens, Berlino, G. Grote sche Verlagsbuchhandlung, 1887.
  • (FR) Pierre Lacau, La Pyramide à Degrés Inscriptions Gravées sur les Vases V, tav. I, Il Cairo, Institut français d'Archéologie Orientale, 1959.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]