Virus (film 1980)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Virus
Virus - L'inferno dei morti viventi.jpg
Una scena del film
Titolo originaleVirus
Paese di produzioneItalia, Spagna
Anno1980
Durata89 min
Genereorrore
RegiaBruno Mattei, Claudio Fragasso
SoggettoBruno Mattei
SceneggiaturaBruno Mattei, Claudio Fragasso
Distribuzione (Italia)United Artists
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Virus è un film del 1980 diretto dai registi Bruno Mattei (con lo pseudonimo di Vincent Dawn) e Claudio Fragasso. Si tratta dell'ennesima incursione nell'universo dei morti viventi. Il film è stato distribuito anche con il titolo Virus - L'inferno dei morti viventi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un'installazione segreta nel Terzo Mondo si svolgono esperimenti di sostanze chimiche. A causa di un topo resuscitato e con istinti antropofagi, si sprigiona un vapore verdognolo che trasforma tutto il personale in servizio in famelici zombie.

Un gruppo di terroristi ha preso in ostaggio un ambasciatore americano e la sua famiglia, ordinando lo smantellamento dei centri di ricerca, patrocinati dalla famigerata società multinazionale HOPE. Intervengono quattro militari di una squadra speciale, che una volta ultimata la liberazione dovranno partire per la Nuova Guinea in missione segreta.

Il destino dei quattro militari si incrocia con quello di due reporter francesi. Giunti in una disabitata missione, i reporter si imbattono in alcuni cadaveri viventi che vengono soppressi dai colpi di arma da fuoco dei militari, sebbene ne facciano le spese gli accompagnatori dei giornalisti, uccisi da un prete zombie e da un bambino divenuto un non morto per una ferita infetta. I pochi superstiti, sei in tutto, proseguono la spedizione nella foresta tropicale.

Dopo essersi imbattuti in agguati da altri cadaveri, non senza vittime, giungono alla destinazione finale, la centrale che ha sprigionato i vapori. Il posto sembra deserto ma pullulano in ogni angolo degli zombi e il resto della spedizione viene eliminato uno ad uno.

Epilogo in una città qualunque, dove alcuni avventori di un bar seguono uno notiziario. Un giornalista intervista uno scienziato il quale afferma di essere stato spettatore di un'inspiegabile resurrezione, notizia che suscita ilarità e scetticismo tra gli spettatori ma alle loro spalle qualcosa di orribile sta accadendo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema