Virginio Canzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Virginio Canzi
Virginio Canzi.jpg
Virginio Canzi con la maglia del Napoli nel 1969
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Carriera
Giovanili
1961-1965 Monza
Squadre di club1
1964-1965 Monza 2 (0)
1965-1966 Rapallo 34 (5)
1966-1967 Monza 19 (8)
1967-1968 Biellese 31 (10)
1968-1969 Lecco 36 (11)
1969-1970 Napoli 17 (1)
1970-1971 Brescia 13 (2)
1971-1972 Cesena 48 (6)
1973-1979 Seregno 212 (59)
1979-1980 non conosciuta Rigamonti 4 (8)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Virginio Canzi (Sovico, 6 gennaio 1945) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista o attaccante.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un'ala.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nelle giovanili del Monza, nelle quali gioca dal 1961 al 1965.

Nella stagione 1964 fa il suo esordio in Serie B, nella sfida esterna contro il Padova.

Gioca quindi in Serie C nel Rapallo, poi ancora al Monza sempre in terza serie con Gigi Radice allenatore, con il quale conquista la promozione in Serie B.

Dopo un anno alla Biellese approda al Lecco e segna 11 gol in 34 partite nel campionato di Serie B 1968-1969 e, nonostante la retrocessione in Serie C, viene notato dal Napoli che lo prende per l'anno successivo.

Nella stagione 1969-1970 al fianco di grandi nomi quali José Altafini e Dino Zoff, alternandosi nel ruolo di ala sinistra con Paolo Barison, totalizzando 17 presenze e una rete nel successo esterno contro il Torino del 5 ottobre 1969[1].

L'anno successivo torna in cadetteria col Brescia, poi due anni al Cesena, con cui conquista la promozione in massima serie nella stagione 1972-1973, senza tuttavia essere confermato per la stagione successiva e quindi al Seregno dove gioca sei anni totalizzando 59 gol in 219 partite.

L'ultima sua stagione da giocatore lo vede impegnato a Brescia nella ADC Mario Rigamonti in Seconda Categoria, 8 gol in 4 partite e promozione in Prima Categoria.

In carriera ha totalizzato complessivamente 17 presenze ed una rete in Serie A e 99 presenze e 19 reti in Serie B

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Cessata l'attività agonistica inizia ad allenare come allenatore in seconda del Brescia, dal 1980 al 1982, dal 1982 è alla ADC Mario Rigamonti, Società con la quale tuttora collabora e, contemporaneamente, dal 1998 al 2003 all'Atalanta nel settore giovanile.

Virginio Canzi è successivamente diventato il Direttore Tecnico della squadra giovanile ADC Mario Rigamonti, intitolata all'omonimo mediano del Grande Torino.

Svolge inoltre il ruolo di Osservatore per l'Milan.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Monza: 1966-1967

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Serie A 1969-1970 Rsssf.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1973, edizioni Panini, p. 27
  • Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, p. 275-288
  • La raccolta completa degli Album Panini, La Gazzetta dello Sport, 1972-1973, 1973-1974
  • Tutto il calcio minuto per minuto (AA.VV. 1974)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]