Virginio Brivio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Virginio Brivio

Sindaco di Lecco
In carica
Inizio mandato 1º aprile 2010
Predecessore Sante Frantellizzi (commissario straordinario)

Presidente della Provincia di Lecco
Durata mandato 27 giugno 2004 –
9 giugno 2009
Predecessore Mario Anghileri
Successore Daniele Nava

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza

Virginio Brivio (Lecco, 19 agosto 1961) è un politico italiano, sindaco di Lecco dal 2010.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, è stato operatore socio-educativo per il Comune di Lecco, funzionario del settore Servizi alla persona del Comune di Valmadrera.

Assessore provinciale dal 1996 al 2004, è stato eletto Presidente della Provincia nel turno elettorale del 2004 (ballottaggio del 26 e 27 giugno), raccogliendo il 56,5% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centrosinistra. Era sostenuto, in consiglio provinciale, da una maggioranza costituita da: DS, Margherita, PRC, Verdi, Italia dei Valori, SDI.

Dopo essersi ricandidato per un secondo mandato, alle elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale del 6 e 7 giugno 2009 si presenta con una lista sostenuta dal Partito Democratico, da Italia dei Valori, Sinistra e Libertà e da una lista civica denominata "Azione Positiva Brivio Presidente", ma non viene rieletto. Perde al primo turno col 38% dei voti, lasciando l'incarico al candidato del centrodestra Daniele Nava (PdL).

Nel 2007 viene eletto coordinatore provinciale del Partito Democratico, incarico che lascerà non appena verrà eletto segretario provinciale Stefano Motta.

Nel 2010 si candida a Sindaco della città di Lecco, sostenuto da Partito Democratico, FdS-SEL, Italia dei Valori e dalla civica "Appello per Lecco". Alle elezioni del 28 e 29 marzo 2010 risulta eletto al primo turno con il 50,2% dei voti sconfiggendo il Senatore e Viceministro Roberto Castelli, sostenuto dalla Lega Nord e dal PdL. Nel 2015 si ricandida per un secondo mandato: sostenuto nuovamente dal PD e dalle civiche "Appello per Lecco" e "Vivere Lecco", al ballottaggio del 14 giugno 2015 viene riconfermato Sindaco di Lecco con il 54,4% dei voti battendo il candidato di Lega Nord Forza Italia, Fratelli d'Italia e della civica "Viva Lecco", il commerciante Alberto Negrini.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]