Virginio Ariosto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Virginio Ariosto (Ferrara, 1509Ferrara, 6 giugno 1560) è stato uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Ludovico Ariosto e della sua domestica Ursolina Sassomarino, nel 1530 fu mandato dal padre a Padova da Pietro Bembo per studiare greco antico.

Ecclesiastico, nel 1558 divenne canonico della cattedrale di Ferrara. Fu autore della raccolta Rime scelti de' poeti ferraresi, ma anche della commedia Imperfetta, di cui fu inoltre versatile interprete[1].

Veicolò inoltre le opere paterne come i Canti annessi al Furioso e le liriche latine che diede da stampare nel 1553 a Vincenzo Valgrisi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ M. Quattrucci, Ariosto, Virginio, in Dizionario Biografico degli Italiani, IV, p. 194. «L’Imperfetta fu rappresentata per la prima volta nel suggestivo castello di Torchiara, al cospetto di Margherita d'Austria duchessa di Parma (1556). Non sembra che l’A. abbia scritto altre commedie, mentre è certo che più volte egli stesso recitò l’Imperfetta, rivelando non comuni doti di attore».

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN286033765 · ISNI (EN0000 0003 9206 4206 · LCCN (ENnb2013027556
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie