Vipsania Marcella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vipsania Marcella (in latino: Vipsania Marcella; ... – ...) è stata una nobildonna romana.

Origini familiari[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Gens Vipsania.

Vipsania Marcella nacque da Marco Vipsanio Agrippa, console nel 37 a.C. e intimo amico di Augusto, e dalla sua seconda moglie Claudia Marcella maggiore, figlia a sua volta di Gaio Claudio Marcello, console nel 50 a.C., e di Ottavia minore, sorella dello stesso Augusto.[1] Era quindi una sorellastra di Vipsania Agrippina, Gaio Cesare, Giulia minore, Lucio Cesare, Agrippina maggiore e Agrippa Postumo da parte di padre e di Lucio Antonio, Gaio Antonio, Iullia Antonia e Appuleia Varilla da parte di madre.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Poco si sa della vita di Marcella; andò probabilmente in sposa a Marco Emilio Lepido, console nel 6,[2] o a Publio Quintilio Varo, il celebre generale morto nella battaglia di Teutoburgo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Powell 2015, p. 105.
  2. ^ Pettinger 2012, p. 230.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]