Vipaśyanā

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Vipassanā)
Jump to navigation Jump to search

Vipaśyanā (sanscrito, s.f.; in pāli: Vipassanā; in cinese: 觀 guān; giapponese: kan; coreano: 관 kwan; vietnamita: quan; tibetano: ལྷག་མཐོང, lhag mthong, lhak tong; è un termine che significa "vedere le cose in profondità, come realmente sono", ed è una delle più antiche tecniche di meditazione dell'India. Fu insegnata più di 2500 anni fa come metodo universale per uscire dalla sofferenza e Buddha descrive questo metodo nel Discorso sui fondamenti della consapevolezza (Satipatthana Sutta). L'esercizio meditativo con vipassana permette di liberarsi dall'abitudine a reagire (fonte di ogni infelicità) e, attuando una profonda auto-trasformazione, permette di affrontare le vicissitudini della vita in modo più equilibrato".[1] Vipassana è tradotta con meditazione di visione penetrativa o di visione profonda (in inglese insight meditation).

Tra gli insegnanti di meditazione vipassanā: Mahasi Sayadaw,monaco, (1904-1982) e U Ba Khin, laico, (1899-1971); S.N. Goenka, laico, (1924-2013), allievo di U Ba Khin.

La Vipassanā nel buddhismo Theravāda[modifica | modifica wikitesto]

Vipassana si traduce con meditazione di visione penetrativa o di visione profonda (in inglese insight meditation). Mentre la meditazione samatha è finalizzata al raggiungimento di stati di assorbimento con livelli sempre più alti di concentrazione e di quiete,[2] la meditazione vipassanā è finalizzata sviluppare consapevolezza della realtà attraverso la percezione continuativa degli stimoli sensoriali e mentali, per fare esperienza della loro natura, che è transitoria, come è transitorio e impermanente tutto ciò che esiste.

La Vipaśyanā nel buddhismo Mahāyāna[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La meditazione vipassana - Un'arte di vivere, Artestampa, p. 209.
  2. ^ Meditazione Vipassana: cosa è - Meditazione Vipassana, su meditazionevipassana.it, 26 settembre 2016. URL consultato il 26 settembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dhiravamsa, La via del non attaccamento. La pratica della meditazione vipassana, Astrolabio Ubaldini,1980
  • Goenka S.N., Vipassana è per tutti, Artestampa, 2013
  • Hart W., La meditazione vipassana come insegnata da S.N.Goenka - Un'arte di vivere, Artestampa, 2011
  • Sole Leris A., Quiete e visione profonda, Artestampa, 2015

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4265083-5
Buddhismo Portale Buddhismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Buddhismo