Vincenzo Leanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vincenzo Leanza
Vincenzo leanza.jpeg

Presidente della Regione Siciliana
Durata mandato 12 agosto 1991 –
16 luglio 1992
Predecessore Rosario Nicolosi
Successore Giuseppe Campione

Durata mandato 26 luglio 2000 –
17 luglio 2001
Predecessore Angelo Capodicasa
Successore Salvatore Cuffaro

Dati generali
Partito politico DC (fino al 1994)
PPI (1994-1995)
CDU (1995-2000)
FI (2000-2004)

Vincenzo Leanza (Cesarò, 3 dicembre 1932Palermo, 6 aprile 2004) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, fu anche avvocato e docente universitario.

Esponente della Democrazia Cristiana, è stato sindaco di San Teodoro, in provincia di Messina, e vicesegretario provinciale della DC di Messina.

Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana nella VIII (1976-1981), IX (1981-1986), X (1986-1991), XI (1991-1996) legislatura con la DC, nella XII (1996-2001) con i Cristiani Democratici Uniti e nella XIII con Forza Italia.

Fu assessore regionale al Lavoro nei governi 40°, 41°, 42° e 43° (1985-1989), all'Agricoltura nel 44° governo (1989-1991), presieduti da Rino Nicolosi.

Assunse la carica di Presidente della Regione Siciliana dal 12 agosto 1991 al 16 luglio 1992. Rieletto nel 1996 con il CDU, aderì nel 2000 a Forza Italia, e divenne di nuovo presidente della Regione dal 26 luglio 2000 al 17 luglio 2001. Nel 2001 fu ancora rieletto all'Ars, nel listino del presidente, in quota FI. Era presidente della Commissione speciale per la riforma dello Statuto, quando morì.

Predecessore Presidente della Regione Siciliana Successore Sicilia-Stemma.png
Rosario Nicolosi 12 agosto 1991 - 16 luglio 1992 Giuseppe Campione I
Angelo Capodicasa 26 luglio 2000 - 17 luglio 2001 Salvatore Cuffaro II