Vincenzo Grandi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vincenzo Grandi (Vicenza, 1493Padova, 1577) è stato uno scultore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vincenzo (o Gianvincenzo) è nato a Vicenza probabilmente nel 1493 (alcune fonti indicano il 1485[1]) da Lorenzo Grandi, di una famiglia di lapicidi proveniente da Como e Bianca. Si formò probabilmente nella bottega nel padre.

Prima del 1503 si spostò a Padova dove collaborò con il fratello maggiore Giammatteo come scalpellino. Negli anni successivi la bottega creò numerosi oggetti di artigianato, ed emerse la vocazione scultorea di Vincenzo. Fra 1521 e il 1524 realizzarono la parte architettonica e le sculture (escluso il busto in bronzo) del Monumento Trombetta, dedicato a Antonio Trombetta nella Basilica di Sant'Antonio di Padova. Nel 1527 realizzò un leone per la loggia del Consiglio del comune di Padova.

Nel 1532 venne chiamato a Trento dal principe vescovo Bernardo Clesio per realizzare un camino nel Magno Palazzo del Castello del Buonconsiglio. Sempre a Trento realizzò assieme al nipote Gian Girolamo (figlio di Giammatteo) la cantoria della Chiesa di Santa Maria Maggiore su commissione di Giovanni Antonio Ciurletti.

Di nuovo nella Basilica di Sant'Antonio di Padova realizzò un pilastro nella cappella dell'Arca del Santo e, nel 1548, il Monumento a Simone Ardeo.

Morì a Padova nel 1577 o nel 1578.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Massimo Negri, Vincenzo e Gian Gerolamo Grandi, Provincia autonoma di Trento, 2014, p. 47.
  2. ^ Francesca de Gramatica, Vincenzo e Gian Gerolamo Grandi, in "La bellissima maniera", Provincia autonoma di Trento, 1999, pp. 185-191.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENno2015092852 · GND (DE121294412 · ULAN (EN500054891 · CERL cnp00564178