Vincenzo Caglioti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vincenzo Caglioti (Soriano Calabro, 26 maggio 19021º dicembre 1998) è stato un chimico e accademico italiano, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche dal 1965 al 1972.

Fu presidente del CNR dal 1965 al 1972.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vincenzo Caglioti si laureò in chimica presso l'Università di Napoli e diventò professore all'Università di Firenze nel 1936.

Nel 1938 passò all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" dove insegnò fino al 1977. Per molti anni diresse l'Istituto di chimica generale.

Fece parte dell'Accademia Nazionale dei Lincei dal 27 agosto 1947 come socio corrispondente e dal 2 settembre 1957 come Socio Nazionale. L'Accademia nel 1957 gli assegnò il Premio Nazionale per la Chimica.

Il 12 marzo 1958 divenne socio dell'Accademia delle scienze di Torino.[1]

L'Accademia Nazionale dei Lincei e l'Accademia nazionale delle scienze detta dei XL hanno bandito un premio internazionale intitolato a Vincenzo Caglioti.

Il figlio Luciano divenne anch'esso professore ordinario di chimica e alto dirigente del CNR.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vincenzo CAGLIOTI, su accademiadellescienze.it. URL consultato il 2 agosto 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54968522 · ISNI (EN0000 0001 1472 901X · SBN MILV086258 · BAV 495/261362 · LCCN (ENn93052325 · BNE (ESXX871868 (data) · BNF (FRcb108465544 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n93052325