Vincenzo Amato (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vincenzo Amato (Palermo, 30 marzo 1966) è un attore e scultore italiano.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Sicilia, a 18 anni si sposta a Roma, dove si era trasferita la madre Emma Muzzi Loffredo, regista e musicista folk.[1] Nel 1993 si trasferisce negli Stati Uniti, dove conosce Emanuele Crialese. Nel 1997 è il protagonista di Once We Were Strangers (con cui vince anche un premio al Festival di Bruxelles). È anche scultore, in particolare lavora il ferro[2]. Nel 2002, dopo una serie di esperienze cinematografiche e teatrali, recita in Respiro di Crialese che ottiene un grande successo al Festival di Cannes.[3]

Nel 2007 ottiene una nomination ai David di Donatello per il miglior attore protagonista grazie alla sua interpretazione in Nuovomondo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Collegamenti esterni

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN15968381 · ISNI (EN0000 0000 7879 5561 · SBN IT\ICCU\LO1V\168850 · GND (DE133716600 · BNF (FRcb14577141k (data)